Giovedì 21 Marzo 2019
   
Text Size

Gara di pesca con canna: TUTTE LE FOTO

U pughepe è fuori gara ma si azzanna lo stesso

Foto e articolo tratti da "La Voce del Paese", nelle edizioni singole di Polignano e Gioia del Colle, nelle edicole dal 21 novembre 2014.

 

 

Gara di pesca: Gioia del Colle batte Polignano

I migliori polignanesi: Vito (Farroun), Alessandro Bigi (3°) e Luigi Di Grassi.


TUTTE LE FOTO NELLA GALLERIA IN BASSO, A FINE ARTICOLO. SE NON SI APRE LA FINESTRA CLICCA QUI

 

La gara da pesca da terra con canna organizzata dall’Associazione ANMI gruppo “Antonio Ardito” di Polignano a Mare (Associazione Nazionale Marinai d’Italia) si è rivelata un successo da replicare. La prima edizione si è svolta sabato 15 novembre. I 21 concorrenti, non solo polignanesi, si sono sfidati a colpi di pesce pescato e hanno ricevuto ricchi premi grazie agli sponsor raccolti dal presidente Primo Maresciallo Luigi De Girolamo, affiancato da volontari, tra cui Pierluigi, il titolare di Animal Store di Polignano.

In cinque ore di gara (dalle ore 17 alle 22), tensioni, momenti di gloria, i concorrenti giovani e meno giovani hanno messo a frutto i segreti di una delle pratiche più antiche e affascinanti degli appassionati che si affacciano dalle scogliere più alte e lanciano l’amo il più lontano possibile per attirare i pesci.

La prima preda è stata un saraghetto. Subito dopo ha gridato “Preda!” Vito Quaranta (per gli amici Farroun), che ha impigliato all’amo una mormora, ma dachi la deve fare questa vita ? cui ci si aspettava di più, e chi si è dovuto consolare con il premio per il più anziano (appena 50 anni!). “Se l’avessimo fatta sabato 8 novembre, com’era in programma – ci confida Vito, svelandoci alcuni trucchi – avrei preso un sacco di pesci, perché il mare era “truveghe”. Il mare è comunque sempre imprevedibile… Mercoledì scorso, 12 novembre, ho preso un’orata da 350 grammi!”.

Il più giovane pescatore è stato il piccolo Graziano Serripierri, con un ottimo 15° posto e 10 pesci presi. Il miglior polignanese si è piazzato sul terzo gradino del podio, si chiama Alessandro Bigi, è giovanissimo e ha preso ben 21 pesci per un totale di 1,4 Kg. Il migliore è stato il gioiese Antonello Donvito (68 pesci! per 2,7 Kg di quantitativo pescato) e secondo posto per l’altro gioiese Francesco Donvito (37 pesci per 1,8 Kg). La preda più grossa l’ha conquistata Vito Savino di Castellana, che ha preso un bel saragone!

Domenica 16 novembre, i concorrenti, amici e soci dell’ANMI si sono ritrovati a cena, presso il ristorante “A Mère Cozze Nere” per la premiazione, alla presenza del Comandante della Capitaneria di Porto di Monopoli, Salvatore De Crescenzo, e per la degustazione del pescato, affiancato da un gustoso menù.

I concorrenti sono stati: Antonello Donvito, Maurizio D’Addati, Francesco Donvito, Maurizio Comes, Matteo D’Aprile, Vito Pellegrini, Graziano Serripierri, Roberto Tolomeo, Lorenzo Pellegrini, Francesco Ruggiero, Lorenzo De Laurentis, Vito Savino, Biagio Gencho, Luigi Di Grassi, Antonio Schiavone, Vito Quaranta, Dino Cannone, Maurizio Pellegrini, Federico Pellegrini, Francesco Carone, Alessandro Bigi.

*foto a cura di Nicola Teofilo

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI