Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

Doccia gelata per l'ex dirigente Comunale Vito Guglielmi

vito guglielmi polignano

Articolo pubblicato su "La Voce del Paese", nelle edicole di Polignano dal 24 ottobre 2014.

 

“Non accetto lezioni di turismo”


La lettera del sindaco. “Caro Vito Guglielmi, non abbiamo bisogno di te…

non sei un esempio positivo da seguire”

 

 

Gentile Direttore,

Le chiedo ospitalità sulla sua testata per intervenire in relazione alle sempre più frequenti “lezioni di turismo” che vengono pubblicate da taluni giorni locali a firma di persone che, peraltro, pur avendo ricoperto incarichi di prestigio, ben poco hanno fatto per promuovere iniziative e attività nel settore degne di nota.

Mi riferisco, in particolare a quanto scritto da Vito Guglielmi che, già dirigente comunale del Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Tempo libero, ha evidenziato l’errore commesso nella guida turistica di Polignano a Mare sulla quale si riporta che la statua in onore di Domenico Modugno sarebbe stata eretta nel 2011 e a spese della città anziché, com’è effettivamente avvenuto, essere stata commissionata nel 2008 e installata nel 2009, ideata da Gianni Torres, realizzata dallo scultore Hermann Majer e finanziata dalla Banca Popolare di Bari grazie all’impegno di Modesto Scagliusi che, nel doppio ruolo di vicesindaco e socio della banca, si adoperò perché l’operazione andasse in porto e, dunque, senza alcun onere per il paese, tranne il costo della targa commemorativa.

Desidero precisare, a tal proposito, che non si tratta certo di un “gesto scorretto verso chi quell’opera l’ha voluta e sostenuta”, come sostenuto dal Guglielmi, quanto di un mero errore materiale commesso da chi ha scritto tale guida e, purtroppo, non controllato dall’Ente. Tale constatazione non giustifica affatto l’affermazione resa da Guglielmi circa il fatto che questa “guida turistica non sia un prodotto degno di un’amministrazione pubblica”. Lo conferma il fatto che la pubblicazione sia stata apprezzata, richiesta e diffusa proprio per la sua agile veste grafica, per la facilità e la comunicatività dei contenuti.

Non può essere dunque accettata l’accusa di aver sprecato “dei soldi pubblici per un prodotto pieno d’errori e poco rappresentativo del nostro bel paese”.

Quanto alla disponibilità dichiarata da Vito Guglielmi di offrire la sua “modesta esperienza in maniera del tutto gratuita”, non riteniamo di doverci avvalere di tale collaborazione anche perché alcune delle scelte da lui fatte non costituiscano affatto un esempio positivo da seguire.

Ciò nonostante occupa spazi, ogni qualvolta lo voglia, sulle pagine di un periodico locale, la cui attività è strettamente riconducibile a quella di un’azienda editoriale che, proprio nel periodo della sua gestione, è risultata affidataria di consistenti forniture, nella quasi totalità dei casi con procedure dirette da lui disposte. Fra queste, la realizzazione di depliant e guide turistiche, costate al Comune all’incirca 40 mila euro, a cavallo di due anni, in spregio al divieto di frazionamento imposto dalla normativa vigente e delle quali non vi è quasi alcuna traccia nella pubblica opinione.

Per non parlare di esempi di sperpero del denaro pubblico, come i 30 milioni delle vecchie lire spesi per l’acquisto di statue del presepe in terracotta da Grottaglie che ben pochi hanno avuto la fortuna di ammirare, così come l’acquisto di un consistente numero di biciclette, con fondi ministeriali, di fatto mai utilizzate e abbandonate nel Centro sociale comunale, ormai divenute inutilizzabili. Sono sprechi, questi, dei quali il caro Guglielmi deve ancora rendere conto alla popolazione e agli organismi di controllo, tanto più che, a dir la verità, ci sarebbe altro da raccontare…

Non ce ne voglia dunque l’ex dirigente Guglielmi se questa Amministrazione ritiene di poter fare a meno della sua esperienza riuscendo, con il pieno supporto degli uffici competenti, a promuovere iniziative e attività i cui risultati positivi sono sotto gli occhi di tutti.Vitto e il ministro Quagliariello

Basti pensare, per quanto riguarda soltanto l’ambito turistico, allo sviluppo che soprattutto in questi ultimi anni Polignano a Mare ha avuto, grazie anche alla crescente presenza di vip e alle sue straordinarie bellezze, al sempre più frequente arrivo di troupe televisive e cinematografiche. Si pensi in particolare all’avvio del porto turistico, che si appresta a diventare il volano dell’economia locale. Per non parlare del progetto “For Young” che, ormai giunto a rischio di definanziamento da parte della Regione, in questi mesi ha ripreso il suo cammino e si prepara a raggiungere i risultati sperati.

Sempre in tema di turismo, non si può non evidenziare la proficua collaborazione con gli albergatori per la partecipazione a Bit 2014, l’impegno profuso nell’attuare il progetto “SAC Mari tra le mura nel blu dipinto di Puglia” che vede il Comune di Polignano partner attivo e, per quel che riguarda l’azione bandiera “Contemporaneamente”, assolutamente in linea con i tempi imposti dalla Regione Puglia per l’utilizzo dei fondi Fesr nell’attuazione di un progetto che punta a valorizzare opportunità di mobilità sostenibile fra i comuni lungo il percorso, come avverrà presto in occasione delle residenze d’artista.

Sempre a proposito di turismo, è giusto rimarcare l’efficace funzionamento dello I.A.T. e l’adesione alle tante iniziative di Puglia Promozione come il progetto “Puglia Open days” e dalla tappa finale del “My Puglia experience” che, senza alcun onere per l’Ente, l’estate scorso ha visto convergere a Polignano a Mare, nella lama Monachile, story tellers provenienti dai diversi Paesi europei.

In questa prospettiva si inserisce l’avvenuto inserimento di Polignano a Mare in uno degli itinerari previsto da Puglia Promozione nell’ambito del “Buy Puglia”. Il 28 e il 29 ottobre giungeranno a Polignano 39 tour operator stranieri che avranno modo di conoscere il nostro territorio, effettuare il giro in risciò e la gita in barca, partecipare a un light lunch offerto dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Castellana Grotte, a costo zero sia per il Comune che per Puglia Promozione.

Fin qui le considerazioni di chi, al contrario, oggi come ieri, sostiene con forza una strategia di promozione turistica che, negli anni recenti, ha permesso alla nostra città di compiere un salto di qualità e di collocarsi in una posizione di assoluto prestigio a livello nazionale e internazionale. 

Il Sindaco

Domenico Vitto

Commenti  

 
#46 2.0 2014-11-10 15:21
col tempo abbiamo assistito alla marcia indietro clamorosa di Vito Guglielmi...Si sa', è scomodo litigare in famiglia, meglio venirsi incontro...
qualcuno però mi saprebbe dire che fine hanno fatto le statue del presepe da 40 milioni di lire?? sono ancora "pubbliche" o sono diventate "private"? E se sono ancora pubbliche perché non le si usano più nei natali polignanesi???
 
 
#45 A PAPEI 2014-11-10 00:45
Certo che non so e non voglio sapere chi tu sia e di cosa ti interessi,vorrei solo dirti che per far pullulare il nostro paese di turisti sono serviti ben 10anni e anche di più(era mesozoica)!Cerca di essere onesto con te stesso:non esaltare chi non lo merita!
 
 
#44 turbo 2014-11-02 20:18
ormai sanno tutti di matti
anche tra parenti si buttano merda in faccia
figuriamoci cosa confinavano agli estranei
a lavorare ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
 
 
#43 Papei 2014-11-02 18:09
Vito Guglielmi,ti prego non zittire dinanzi a tanta cattiveria,va di mezzo la tua credibilità sia come uomo ,sia come dirigente del nostro comune!Fai valere il lavoro svolto ,dignitosamente da te in 40 anni:oggi è uno scempio! X Claudio Lavorare , ma quanto mai ha lavorato questo personaggio. Un ruba stipendio, uno che deve la sua carriera alle complicità politiche, che ingannava il tempo alle sue eros telefonate lo vogliamo osannare! Bravo SINDACO VITTO continua su questa strada, continua a mostrare le palle, l'era Bovino è finito, quando il paese era finito nel mesozoico. La dimostrazione la viviamo quotidianamente, il paese in questi giorni pullula di stranieri; avanti tutta Sindaco Vitto.
 
 
#42 sindaco vendicativo 2014-11-01 19:36
E' questo il nostro sindaco: VENDICATIVO! Mai sia qualcuno che osa contraddirlo, "lesa maestà" si aizza contro tutti, amici ed anche "pseudo-parenti".
Lui TUTTO SA, LUI TUTTO E', quanta fortuna per Noi polignanesi avere questo pozzo di "santità" al governo della nostra cittadina.
Che Vito Guglielmi abbia fatto il bello e cattivo tempo, Caro Sindaco Vitto, lo dobbiamo a Lei ed ai rappresentanti del centrosinistra polignanese che hanno permesso al Dirigente di spadroneggiare per un ventennio. E lei ora punta il dito? Certo Guglielmi non ha sostenuto il centrodestra che l'aveva mandato a casa non firmando la proroga alla sua permanenza a Palazzo di Città.
Ci piacerebbe avere un sindaco umile che si impegni a governare , non uno "spaccone" che attacca tutto e tutti (stampa compresa) coloro che non la penano come Lui.
il suo bluff, Sindaco è sotto gli occhi di tutti, anche di quanti l'hanno venerato in campagna elettorale ed ora le chiedono il conto, di tante, troppe promesse "disattese".
sE POI LE TUE MIRE SONO ALTRE, LASCIA Polignano AL SUO DESTINO CHE, SENZA DI TE, NON Può ESSERE CHE MIGLIORE.
 
 
#41 Panzone 2014-10-31 18:14
Guglielmi, non hai mai lavorato, hai esclusivamente coltivato i tuoi interessi.Resta a casa, sei costato già troppo alla comunità polignanese in 40 anni. POLIGNANO tutta ti rifiuta. Statt' a cast'
 
 
#40 polignanese doc 2014-10-31 09:53
x CLAUDIO: dai organizzali un bel comizio :lol: :lol:
 
 
#39 Claudio 2014-10-30 17:13
Vito Guglielmi,ti prego non zittire dinanzi a tanta cattiveria,va di mezzo la tua credibilità sia come uomo ,sia come dirigente del nostro comune!Fai valere il lavoro svolto ,dignitosamente da te in 40 anni:oggi è uno scempio!
 
 
#38 Bah 2014-10-30 13:27
Ma davvero state ancora qui a definire turistico un paese che non ha neanche un servizio turistico degno di essere definito tale? Fate un giro ad Otranto per non andar lontano e poi vediamo se il nostro è lontanamente paragonabile. Abbiamo bellezze indiscusse, ma non basta.
 
 
#37 Dubbioso 2014-10-30 09:55
Dato l utilizzo di più nomi per inviare gli stessi commenti... Mi viene da pensare che chi difende certe cose e attacca solo sia sempre la stessa persona!!
 
 
#36 Conversanese 2014-10-30 09:53
Per verità ed assurdo: vedi quanto ti abbia dato fastidio ( chissà perché) che addirittura arrivi a sdoppiarti!!! Mah!!! Io da proprietaria di b& b e residente a conversano posso dirti che finalmente si sta pensando al turismo. É il caso di dirlo... Stiamo volando!!!
 
 
#35 Turbo 2014-10-29 22:44
Tra Vitto & Guglielmii
Io preferisco
Francesco Paolo frugis
Altro che cazzi
 
 
#34 maro 2014-10-29 21:41
Vergogna sindaco, tu con tutte le falsità che indossi...Vito in pensione offre comunque la sua consulenza senza nulla chiedere e nulla togliere, invece le tue consulenze hanno un prezzo troppo alto, che paghiamo noi.TU hai ancora il coraggio barbaro di parlare e offendere l'intelligenza di noi concittadini?ritirati finché sei in tempo
 
 
#33 Verità 2014-10-29 18:50
In verità Vitto è il più bravo politico,ma sapete perché?Come sa dire lui le bugie non è in grado nessun altro a dirle:di questo dobbiamo dargli atto!!!Ma le bugie hanno vita breve!
 
 
#32 MR. POLIGNANO 2014-10-29 13:50
solo un cosa........
Vergognatevi............
il primo se non è pinto..è dipinto
il secondo se non è dipinto ...è pinto.
Ma avete ancora il coraggio, di ritenervi Galantuomini.
Vergognatevi.........
 
 
#31 2.0 2014-10-29 10:20
tra il Vitto ed il Guglielmi nn saprei scegliere ki buttare dalla torre...ma s', tt e due!!!
 
 
#30 Verità 2014-10-28 21:35
Ma di quale turismo si vanta Vitto nella lettera?Per caso si riferisce al lavoro fatto da chi prima di lui ha governato bene per far divenire il nostro paese un po'piu'emancipato?Ma ahimè con Vitto stiamo camminando all'indietro come i gamberi....
 
 
#29 Assurdo 2014-10-28 21:34
Ma di quale turismo si vanta Vitto nella lettera?Per caso si riferisce al lavoro fatto da chi prima di lui ha governato bene per far divenire il nostro paese un po'piu'emancipato?Ma ahimè con Vitto stiamo camminando all'indietro come i gamberi....
 
 
#28 Riflessione. 2014-10-28 21:28
I polli di batteria, i galli dove sono?, stanno commentando, da par loro, l'ira molto strumentale e demagogica del Sindaco. Contro un ex dirigente, che insieme ad altri ex, nelle serate teatrali e di quelle canore per D. Modugno, vengono, puntualmente omaggiati e riveriti con posti nelle prime file per loro ed i loro cari, CARO INDIGNATO SINDACO! L'ex, reo di aver contestato una data errata nell'opuscolo turistico, si è ben guardato dal porre in luce altri e più seri strafalcioni -per salvare un suo allievo che ben lo ha ripagato!-. Continuare a far scrivere che Il ponte è del periodo Murattiano e non Borbonico è gravissimo! Come mai, Sindaco ed ass.ra Abbatepaolo, non vi siete arrabbiati fino a fare una nota di demerito verso quanti, maestranze o laureati, sono responsabili di quegli strafalcioni? Al Comune il tutto è costato oltre 14 mila euro! L'opuscolo è stato e viene distribuito alla borsa del turismo nazionale ed internazionale ed è tutt'ora in circolazione! P.S. In questi giorni, è bastata una (1!) lettera di ringraziamento di un cittadino verso due autisti di scuola bus, per far partire l'encomio pubblico. Da domani, sarà sufficiente che qualcuno amico e/o parente di qualche impiegato Comunale invii una (1!) lettera di ringraziamento per fargli fare carriera nell'ente!
 
 
#27 Assurdo 2014-10-28 21:10
Vitto si permette di vantarsi ma di cosa?Infatti il giorno dopo la sua elezione a sindaco si presentò agli attori di Beautiful con la sua faccia tosta presentandosi come sindaco di un evento di cui non conosceva l' esistenza!ASSURDO!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI