Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Questo è turismo usa e getta. Il M5S col fiato sul collo

Gli attivisti del M5S di Polignano

 



Questo è turismo usa e getta

Nessun beneficio. Gli Attivisti M5S pongono l’accento sull’assenza di esperti. Ma il sindaco-assessore non molla l’osso.


Presentato il cartellone degli eventi ed il marchio dell’estate polignanese 2014. Dopo 10 giorni dall’avvio ufficiale della bella stagione, l’Amministrazione ha ultimato la sua “programmazione” per l’Estate 2014. Infatti, c’è chi crede ancora che per fare turismo sia sufficiente spendere un po’ di soldi dei cittadini per organizzare una spedizione alla BIT di Milano e riempire di concerti, sagre, massaggi e balletti quei giorni che vanno da luglio a settembre. Ogni anno viene commissionato un nuovo brand, vengono stampate locandine, volantini e mappe e, giunti al 30 settembre, tutto viene riposto nel dimenticatoio. La storia si ripete a distanza di un anno, per commissionare un altro brand da inserire sul nuovo materiale grafico.

Gli attivisti del M5S di Polignano

Peccato però che la realtà sia un’altra cosadichiarano gli Attivisti M5SSe il fine è proprio quello di creare una identità consolidata nel tempo agli occhi dei visitatori sarebbe opportuno definire il brand ‘Polignano’, che nel catalogo delle sue offerte abbia l’evento (perché di un evento è giusto parlare), ‘Estate Polignanese’. La nostra estate, con i suoi colori, le sue immagini, i suoi profumi e le sue unicità in generale, deve essere un evento a cui partecipare. Una giostra che coinvolga i turisti ma anche e soprattutto la comunità locale. Che abbia un’immagine precisa che non cambia di anno in anno. Un’immagine a cui ci si possa affezionare negli anni, frutto di una programmazione lungimirante che promuova, nel tempo, i valori e le peculiarità della nostra terra”.

Il Turismo al giorno d’oggi è materia di studio, di approfondimento e di promozione, sia a livello nazionale che internazionale, dove la fetta dei vari fruitori (i visitatori) va segmentata ed analizzata per poterne cogliere le esigenze e soddisfarle al meglio. Il rapporto dell’Osservatorio regionale sul turismo di Puglia del 2013, riprendendo un’indagine ISTAT sul turismo domestico, “consacra la Puglia al primo posto per le vacanze lunghe, in particolare nel periodo primaverile e autunnale, con l’11,8% delle preferenze raccolte”. Si sa, agli italiani piace andare al mare, stare in spiaggia. “A Polignano delle spiagge e della necessità di migliorare la loro fruibilità ne sentiamo parlare ormai da decenni ma più che aumentare, i punti di balneazione diminuisconocommentano i 5 Stelle.

Sempre secondo il rapporto, la Puglia nel 2013 ha registrato un incremento del 5% di arrivi e del 7% di presenze straniere rispetto al 2012. Quindi, non solo sono aumentati, ma gli stranieri preferiscono soggiornare più a lungo e vengono a godere delle nostre bellezze da aprile ad ottobre. “A Polignano di questi turisti interessa a qualcuno? A quanto pare no, visto che l’estate polignanese inizia a luglio e finisce a settembre. Come se non bastasseproseguono gli Attivisti M5Sè ancora del tutto assente un servizio di trasporto intercomunale. C’è quindi, la necessità di promuovere un’interazione con i comuni limitrofi per definire, tra le altre cose, un piano di trasporti che favorisca il movimento di turisti da e per Polignano. Ma anche questa estate è ormai in corso e nulla è stato fatto nel merito”.

Inoltre, i visitatori stranieri (e anche una parte di quelli italiani) non vivono di solo mare. “Cullarsi del fatto che il nostro paese offra un mare e una costa più unici che rari non può giustificare l’assenza di pianificazione e promozione delle bellezze culturali del paesedichiarano i 5 StelleUn mare peraltro neppure accudito e preservato come dimostra l’incuria degli ultimi decenni che ha condotto all’ordinanza della Capitaneria di Porto e alla chiusura di alcuni punti della costa, a causa dei crolli della falesia. Diventa, quindi, fondamentale convogliare l’interesse turistico anche verso la cultura”.

Il rapporto intitolato Turismo Italia 2020, a cura del Ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport (Gennaio, 2013) dimostra la difficoltà del prodotto “mare” per l’Italia intera, dovuta alla scarsa attrattività che questo nutre verso il turismo internazionale per la presenza di un’offerta alternativa estremamente aggressiva, più moderna e meno costosa in diverse zone del bacino del Mediterraneo (vedi Spagna, Turchia e Croazia).

Fermo restando la bontà dell’operazione di rivalutazione dell’insediamento neolitico di Santa Barbara, si è buttata via la possibilità di portare alla luce il “Grand Mausolee” con tutti i vantaggi che avrebbe portato al settore turistico locale e a tutto l’indottocommentano gli Attivisti M5SSiamo consapevoli della popolarità e di tutti i benefici che Internet e le riviste internazionali stanno portando al nostro paese con la diffusione di video ed immagini.

Tuttavia, ci sembra scorretto arrogarsi i meriti di una notorietà caduta dall’alto, vista l’assoluta assenza di una pianificazione e programmazione da parte dell’Amministrazione e di chi dovrebbe occuparsi della materia turistica. Abbiamo chiesto più volte al Sindaco, per il bene del paese, di lasciare la delega al turismo ad un team di persone competenti che si occupi della materia a tempo pieno ma, purtroppo come sempre, siamo stati ignorati. Auspichiamo un ripensamento e l’entrata in scena di professionisti che sappiano valorizzare questa perla della natura, il nostro paese. Non ci stancheremo mai di sottolineare l’incredibile potenzialità di Polignanoconcludono i 5 Stellema senza una programmazione a 3-5 anni si rischia seriamente di mettere a repentaglio un patrimonio che appartiene a noi tutti”.

 

Commenti  

 
#9 sid 2014-07-14 16:16
Come al solito non hai avete capito un caxxo e non mi state su solo perché siete gli ultimi arrivati.la sensibilità che dimostri ate nel rispondere prontamente conferma il vostro dire e non fare niente o rendervi socialmente utile , preferiisci ite non esporti vi direttamente come persona di movimeto ma come movimento. dice una famosissima canzone ormai le mazzate non mi fanno più niente perché ho imparato a cadere ......ora pensa te a chi più volete sensibilizzare
 
 
#8 xcomm7 2014-07-14 09:49
Ne riparliamo tra qualche mese quando anche gli altri comuni 5 stelle entreranno a far parte dei comuni virtuosi, vedremo cosa avrai da dire poi. Se permetti, giustificazione più cazzuta non poteva esserci, ti manca proprio l'onestà intellettuale.
 
 
#7 Xcomm6 2014-07-11 16:45
A Parma questo è stato possibile perchè il sindaco ha agito al di fuori delle megalomanie di Grillo e Casaleggio. In poche parole li ha mandati a fare in ...
 
 
#6 xdedalo e xsid 2014-07-10 10:48
sig dedalo, qualcuno prima di me le ricordava la situazione disastrosa dalla quale veniva il comune di parma, io aggiungo che parma proprio due mesi fa è entrata a far parte dell'ass. comuni virtuosi. sa di cosa si tratta? si tratta di un'elite di città che mettono in pratica, quindi non solo chiacchiere, buone pratiche che vanno da una diversa gestione dei rifiuti ai servizi per il cittadino, mi chiedo da chi prende lei informazioni su parma.. sig. sid, a lei i grillini staranno anche sul caxxo, ma le faccio presente che fino a prova contraria i grillini non sono ne all'amministrazione, ne in consiglio comunale. Forse lei non ha afferrato il senso degli incontri di quartiere, in quanto non si sono mica presentati lì dicendo: che problemi avete che ve li risolviamo noi.. No, forse lei è abituato a ragionare in quest'ottica, e nel caso mi dispiacerebbe. L'intento era quello di sensibilizzare la gente ad interessarsi della gestione della cosa pubblica, fornendo informazioni e mezzi con i quali ogni cittadino può farsi sentire, come ad esempio una richiesta protocollata dove segnalare problemi, e magari anche proposte. ogni singolo cittadino può fare la propria parte, anzi, deve fare la propria parte, infatti il punto cardine dei grillini è la cittadinanza attiva, senza più delegare o sperare di avere santi in paradiso. Se poi i problemi non vengono risolti se la prenda con chi amministra. Io sono del quartiere trinità, e le dico che dopo l'incontro nel mio quartiere, io, con altri ottanta abitanti della zona, abbiamo protocollato una richiesta al sindaco con tutte le problematiche presenti da quelle parti. alcune sono state risolte, altre ancora no, ma quel che conta è che dei cittadini questa volta, e non i grillini, siano riusciti a far giungere la propria voce direttamente al sindaco. e sinceramente, è grazie all'aiuto che ci hanno dato gli ottimi ragazzi del 5 stelle.
 
 
#5 sid 2014-07-08 18:57
Cari grillini con la voglia di dire e non fare niente, cosa avete prodotto con gli incontri rionali dell'anno scorso?.........un niente.Per farvi capire come funzionano le cose perché non le capite, affacciatevi alle spalle del comune cioè dopo il sottopassaggio ferroviario e capirete che i voti di quei stupidi cittadini che vanno ancora a votare non valgano niente, peggio se abita anche qualcuno di voi, ill contrario succede con l asfalto personale del sindaco o dei giardini, piazzette spolverate in continuazione dove abita il vice se poi non abitate a polignano........allora siete fortunati.
 
 
#4 tiresia 2014-07-08 14:37
X dedalo
Parma viene da un'amministrazione decennale di centrodestra che ha lasciato svariati MILIONI di deficit , causando un defolt da capogiro , visto che è stata COMMISSARIATA... DALLA CORTE DEI CONTI....ora, cosa credevi che arrivavano i 5 stelle e i debiti sparivano...
 
 
#3 dedalo 2014-07-08 14:03
Parto dal presupposto che i grillini in generale non mi piacciono e speriamo che diventino al piu presto un partito in estinzione. A loro non va bene nulla, criticano tutto e tutti...poi quando sono chiamati ad amministrare, vedi Parma o Stra in Veneto falliscono miseramente.
 
 
#2 ruge 2014-07-08 12:55
turismo è mordi e fuggi, perchè non ci sono strutture all altezza ricettive. non ci sono divertimenti, musei degni di questo nome, nemmeno per modugno che dovrebbe essere una buona attrattiva si è riusciti ad andare oltre la statua...
 
 
#1 tiresia 2014-07-07 16:40
Il vero problema di questo Paese e' che, chi lo governa , ha la fortuna di camminare con i piedi a circa due centimetri da terra..
RISULTATO...NON SOLO NON VI SENTO , MA NON VI CAPISCO.
PERCIO' CARI POLIGNANESI...SONO CA......VOSTRI !
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI