Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

C2 Ovest: ultimi affari di edilizia

Parte della C2 Ovest

Gli ultimi affari di edilizia


Gentile lettore come cambierebbe la tua vita se si sapesse che sei vittima e carnefice allo stesso tempo? Vittima delle circostanze e capace di condizionare gli altri al fine di garantirti il tuo orticello e comunque responsabile della tua e delle altre vite?

Essere coscienti di avere il ruolo di vittima e carnefice ti induce a pensare che il Potere rappresenta te stesso.

La responsabilità della propria vita vuol dire avere consapevolezza che siamo noi stessi ad essere gli artefici del nostro modo di sopravvivere e del nostro modo di relazionarci con gli altri. Vuol dire che non c’è nessun altro che possa aiutarci a realizzare o a inseguire i nostri sogni se non la nostra presa di coscienza, e che abbiamo tutte le risorse per farlo.

Eraclito diceva: “Per ciascuno il proprio destino è il suo carattere”, intendendo che la nostra vita e il percorso che seguiamo dipendono e sono condizionati anche, e non solo, dal nostro carattere e dal nostro temperamento.

Tuttavia spesso troviamo alibi ai nostri insuccessi, caricando la responsabilità sulle spalle degli altri, sostenendo che la vita è dura e ci rifiuta; si diventa vittime con la presenza di fianco del carnefice pronto a dare il colpo di grazia ai nostri sogni. Diventiamo carnefici di noi stessi.

Il preambolo è interessante per il lettore ma non per gli attori di un episodio di vita amministrativa che ci accingiamo a descrivere.

Di sicuro non parleremo del gioco delle tre carte, però poco ci manca, in quanto per le volumetrie di cemento della famosa e succulenta lottizzazione C2 Ovest ogni giorno ci giungono notizie di modifiche e cambi di programma.

Nel corpo della delibera di assegnazione di volumetrie Erp (Edilizia Residenziale Pubblica), approvata dall’ultima giunta Bovino, vi era l’assegnazione di volumetrie in quota proporzionale alle ditte proprietarie e, soprattutto, la delibera concedeva la possibilità ai proprietari di aree anche esterne al piano particolareggiato destinate a standars, di cedere tali aree al Comune con in cambio aree edificabili.

Quella delibera è stata modificata, dopo averla fatta giacere per due anni nel cassetto della scrivania del Sindaco (il potere sono io!).

Con l’attuale delibera firmata dal nuovo dirigente all’Urbanistica, ciò non sarà più possibile. Infatti, questa amministrazione tirando fuori dal cilindro la dizione di perequazione (sanatoria) sconfinata, in un sol colpo è riuscita a non far cedere aree a standards esterne alla lottizzazione, dimenticandosi che tali aree sarebbero state una manna per la Città: ad esempio vi erano aree limitrofe da adibire a parcheggio in via San Francesco. La delibera avvantaggia così le cooperative IRIS e MARINA, la prima sponsorizzata da Salvatore Colella, l’altra sponsorizzata da Giuseppe Facciolla e dall’onnipresente Ing. Centrone.

Insomma, il Sindaco-mago, in un solo colpo è riuscito a distruggere il mosaico cesellato dall’Ing. Stama teso a distribuire volumetrie pubbliche alle imprese polignanesi ma soprattutto con l’obiettivo di curare l’interesse della Città, tramite il recupero di aree vitali per Polignano, che avrebbero garantito l’aumento di parcheggi o di altri servizi.

Ma la strana perequazione di marca Vitto è sconfinata in Polignano; addirittura è riuscita a modificare le assegnazioni senza alcun criterio.

Ad esempio l’impresa Andresini nella prima delibera si era vista assegnare una volumetria inferiore alle sue aspettative, però essa era tutta inserita nella sua proprietà, invece il trio Vitto-Facciolla-Colella è riuscito a posporre le sagome da assegnare ad Andresini con quelle di Valentini (impresa di Locorotondo) inserendo queste ultime, ubicate in posizione più centrale ma in proprietà Andresini. Giova ricordare che l’impresa Valentini ha sottoscritto una permuta con la famiglia Facciolla.

Questa è la tanto decantata perequazione sconfinata? A dir la verità ci sembra l’opera di lazzaroni (i lazzaroni erano giovani della classe popolare della Napoli del XVII-XIX secolo) che si son divertiti a giocare con i sogni e le aspettative dei cittadini. E si ritorna alle vittime  e ai carnefici.

A tal proposito è importante definire chi fosse “il carnefice”: l'incaricato ad eseguire le condanne a morte, anche se poteva dare la morte solo dopo la sentenza del magistrato; addirittura in Grecia, Aristotele il carnefice lo metteva tra i magistrati. In pratica i carnefici erano le autorità, i magistrati, il potere.

A nostro avviso le prime vittime dell’amministrazione carnefice sono i cittadini e poi le imprese polignanesi. Qualcuno potrà dire che non c’è alcuna differenza tra vittima e carnefice in quanto, il carnefice crea ciò che la vittima vuol “subìre”, traducendo in linguaggio più spicciolo vorrebbe dire, che se i cittadini sono le vittime e gli amministratori i carnefici, li abbiamo votati e dobbiamo tenerceli, ma se non vogliamo più esser vittime diventiamone carnefici.

Vitto, con questo atto, si è assicurato la maggioranza, dunque l’appoggio, per il momento, del consigliere Facciolla. Chi dovrà ora accontentare?

Commenti  

 
#50 poliga 2014-06-23 18:12
#29 Grotta ardito 2014-05-30 12:22
Cittadini di Polignano
Portiamo il nostro sindaco caro aRoma
Santo subito
Che bella persona , brava , onesta , di buona famiglia , buona, laboriosa , con dei parenti che trasmettono purezza , onestà , professionalità , garantismo per tutti
Ma si ,
Saltiamo Roma
Per Polignano
E già santo
San vitto di Polignano ,
 
 
#49 Gino 2014-06-05 12:52
Ma per favore smettetela di fare sempre gli sfascisti, di invocare la procura e tutte 'ste chiacchiere da bar.

Leggete tutti i verbali che sono stati pubblicati ieri sul sito del Comune e vedrete che tutto è stato fatto con la massima trasparenza e vedrete le nefandezze sanate, tipo quella relativa una certa signora che gira in Porsche Cayenne a Polignano e che aveva chiesto ed ottenuto da Bovino l'assegnazione di una casa senza averne diritto e che giustamente adesso le è stata revocata. Un applauso alla Commissione Musa.

Ci sono tantissime famiglie che stanno aspettando finalmente di potersi costruire la casa alla C2 Ovest, e finalmente adesso si potrà procedere.
 
 
#48 homn 2014-06-05 06:39
DOVREMMO IMPEGNARCI TUTTI E PREGARE IL BUON DIO DI REGALARE ALLA PROCURA DI BARI UN......NORDIO....CHISSA' CHE DOPO VENEZIA UNA RETATA COME QUELLA VENETA ,INIZI QUI DA NOI IN PUGLIA E CI FACCIA SENTIRE ORGOGLIOSI DI ESSERE ...ONESTI
 
 
#47 X comm 45 2014-06-01 21:59
Sono commento 33. Infatti non sono esperto di bische clandestine e di baff... ni!!! :-)))brutta razza gli architetti .... E i ragionieri .... Ti fanno ghenz ghenz!!!!
 
 
#46 X arch. Musa 2014-06-01 18:25
Provo un profondo dispiacere per quello che ha scritto poiché si è prestato ad un gioco sporco, ne è la prova quello che ha provocato al sig. Andresini. Mi viene da pensare che la migliore difesa è l' attacco.
 
 
#45 x comm 33 2014-06-01 18:24
AH AH AH forse non sai giocare a poker si è bluffato e tu ci sei cascato, è chiaro che i documenti son firmati da tutti e quattro se la commissione la si sapeva già da tempo da chi era formata, la verità è che pur non sapendo nulla e pur non avendo visto i verbali quelle cose son state riportate sui giornali forse perchè i diretti interessati lo hanno riferito. E' probabile che chi ha fatto uscire certe notizie lo ha fatto solo per fare in modo che non si cambiasse la delibera. Forse il senso del bluf tu non lo capisci. Mentre chi ha fatto uscire certe notizie è un giocatore.
 
 
#44 X comm 38, 39 2014-06-01 07:53
Sono comm 33. Non mi importa niente,, ma essere in possesso di documenti non ancora pubblici e pubblicati e' forse un reato. Vi faccio i miei più vivi auguri!!! Forse avreste dovuto essere più prudenti nelle dichiarazioni seppure anonime.
 
 
#43 Sallly 2014-06-01 07:39
Sindaco ma secondo te è normale che uno è proprietario di un terreno, però siccome quel terreno è il più bello arriva un altro e gli dice "da oggi questo terreno è mio e ci costruirò lo stesso fabbricato che avresti potuto realizzare tu, però siccome sono potente decido io e a te niente" . Sindaco queshti sono metodi adottati dai peggiori siciliani e tu li stai avallando perché queste richieste ti giungono da quella lista a te molto cara che in consiglio comunale numericamente è in grado di sfiduciarti. Ci vuole decenza capacità ed onestá intellettuale per essere un buon sindaco. E pur avendoti votato oggi in te non vedo queste qualità. Dimettiti
 
 
#42 X com 33 2014-05-31 12:32
6 anni.
 
 
#41 OP 2014-05-31 11:33
Ve lo dico io perchè sono state rifatte: perchè le assegnazioni scorse erano state fatte in una settimana. Guarda caso la settimana prima delle elezioni, chi vuol capire capisca.
Adesso è tutto limpido, se avete da ridire potete tranquillamente andare a controllare le carte.
 
 
#40 matteo 2014-05-31 10:50
x commento 33
Siccome il commento 25 l'ho scritto io ti dico che i verbali me li ha potuti dare solo un architetto. Adesso per dar sfogo alla tua curiosità pensaci e cerca di capire chi è la talpa.
 
 
#39 giggino 2014-05-30 23:48
x comm. 33
e a te che te ne frega?
 
 
#38 x commento 33 2014-05-30 23:11
E a te cosa importa, le commissioni sono pubbliche, mica siamo carbonari.
A ognuno il suo, chi fa le cattiverie e chi le scopre.
Se proprio vuoi sapere i verbali sono tutti controfirmati da tutti e quattro.
Però ancora non ho capito il perchè della revisione della delibera originaria. Secondo me quella di Musa è illegittima, anche perchè non vi è stata un istanza una osservazione dei cittadini. Sindaco farai un'altra brutta figura, come sempre. Ciucc' i presuntuos'. Ve studie ve
 
 
#37 x Giovanni Andresini 2014-05-30 23:05
Signor Giovanni Andresini la delibera è bella e pronta al tuo sederone con un bel calcione hanno messo l'impronta. Il tuo terreno a Valentini hanno assegnato per gli aut aut del facciolla al sindaco fidato. Se ad Andresini il lotto 14 sarà ridato, al sindaco facciolla dirà sei un ingrato. E siccome a Facciolla queste cose il sindaco non farà a te Andresini nel posteriore tutto andrà. Ciao Ciao Medita Giovanni Medita hai il coltello dalla parte del manico questi ti hanno spiazzato ma da te vogliono la piazza e tu ricambiali con il dito medio alzato.
 
 
#36 x sindaco Vitto 2014-05-30 22:46
ragioniere quanti anni ci hai messo per diplomarti? Abbi la compiacenza di lasciare e andare via.Vedari anche la piazza sarà un boomerang.
 
 
#35 salas 2014-05-30 22:00
umberto silvestri descrisse giovanni musa come lo sceriffo di polignano. umberto sei un grande non ti sbagli mai un tuo amico c.m.
 
 
#34 filippetto 2014-05-30 19:27
C'era una volta ....IL SINDACO...il quale per essere eletto doveva innanzitutto saper fare almeno ...un COMIZIO..dopo che si faceva eleggere , cominciava ad essere il SINDACO DI TUTTI , e iniziava col dialogare con quelli che non lo avevano VOTATO, cosi' ,quando qualcuno lo contestava...immediatamente gli replicava con un....COMIZIO...esattamente come l'attuale primo cittadino di Polignano..il quale e'cosi preparato e cosi sicuro di se stesso che si fa difendere .....da due tecnici comunali... CHE FORTUNA !!!
 
 
#33 X commento 25 2014-05-30 17:05
Come scusa hai letto i verbali???? E chi te li ha dati???
 
 
#32 roba da non credere 2014-05-30 13:54
un dirigente comunale ( neanche definitivo visto che pende ricorso al consiglio di stato avverso il concorso farsa) si permette il lusso di rispondere alla stampa locale ... pensa a lavorare meglio e a fare gli interessi della collettività.
Aspettiamo con molta curiosità la prova dell'invio di tutta la documentazione alla Procura della Repubblica di Bari.
 
 
#31 DA PALAZZO 2014-05-30 13:36
QUI SCONTRO TRA TITANI
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI