Pista ciclabile: Salvatore "incassa" 1,6 milioni e sfida l'opposizione - "Dove metterete la faccia?"

salvatore colella fiorellini  - Copia

 

 

La Regione ha sbloccato 1,6 milioni di euro per la pista ciclabile in via San Vito

Salvatore se la ride e sfida l'opposizione:

"Dicevano che non avremmo mai ottenuto quel finanziamento

E ora dove metteranno la faccia?"

 

 

Salvatore Colella è raggiante. Prima di andare in stampa, abbiamo ricevuto la “soffiata”: Polignano ha ottenuto il maxifinanziamento regionale da 1,6 milioni di euro per il rifacimento della pista ciclabile in via San Vito, compresa la “circonvallazione Pedone” (vedi foto mappa). Una montagna di soldi per una pista lunga appena 1 km (1.600 euro al metro di cemento!).

pista ciclabile polignano pedone

È indubbiamente un successo politico, che dimostra l’attivismo dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e l’inerzia totale della restante giunta (Cultura, Pubblica Istruzione, Agricoltura, Turismo, solo per citare alcuni dei settori più disastrati e trascurati).

Contattato al telefono, il consigliere Api, delegato ai Lavori Pubblici, si toglie qualche soddisfazione. “Ah ah ah – se la ride Salvatore – voglio vedere la faccia dei consiglieri dell’opposizione. Ah ah ah… Credo che a quest’ora staranno morendo d’invidia. Dove metteranno la faccia? Ah, poveri detrattori, non dicevano che il finanziamento non sarebbe mai arrivato? Questa è la dimostrazione che stiamo lavorando bene. Entro il 2015 la pista ciclabile sarà pronta. Intanto, in queste ore abbiamo già ottenuto tutti i pareri possibili, dalla Sovrintendenza all’autorità, fino al Pai. Non come faceva qualcun altro, che approvava i progetti e mancavano tutti i pareri.”

 

“I lavori pubblici vanno alla grande”

salvatore colella fiorellini  - Copia


La gioia di Salvatore è incontenibile. “Prima di San Vito – promette Salvatore – la piazza sarà pronta e riconsegnata. A causa della pioggia e dell’atteggiamento scriteriato da parte dell’opposizione, purtroppo i lavori non potranno concludersi a marzo, come previsto”.

“Abbiamo completato prima il trittico delle più grandi opere ambientali del paese – esulta il consigliere – la fogna alla C2, a San Vito e a San Giovanni. Poi il depuratore. Ora la fogna sugli Aschitelli (ricordo che le feci finivano in mare, come dimostrano le lettere del Comando). Il sottovia a Santa Caterina, a San Francesco e a Ripagnola. La piazza Moro. Infine stiamo concludendo tutte le operazioni per il completamento del cavalcavia di Pozzovivo, che collegherà Santa Barbara. In questo caso siamo pronti per partire, abbiamo solo qualche difficoltà con l’espianto di 45 ulivi, ma abbiamo già provveduto agli espropri dell’area.

Infine, si sta per realizzare il sogno del sottopasso in via Conversano, che dipende esclusivamente dalle Ferrovie. Tra le altre opere, abbiamo approvato la determina di 16 mila euro per avviare subito i lavori sul ponte Lama Monachile a seguito degli incidenti stradali; somme che liquiderà l’assicurazione. Ci sono 200mila euro per una causa vinta contro l’Enel, che utilizzeremo per opere pubbliche. Stiamo completando i lavori alla scuola Rodari”. A tal proposito, Salvatore replica alle accuse di Focarelli: “Le perizie di variante si fanno e si sono sempre fatte. Non c’è un’opera, anche del passato, che non sia stata completata con un recupero del ribasso. Quindi solo chiacchiere al vento. La verità è che i lavori pubblici vanno alla grande!”.

CLICCA QUI - RILEGGI I COMMENTI E POLEMICHE PER LA PISTA D'ORO

RILEGGI LA SATIRA DEL PULCINO PIO:

OH SALVATORE SALVATORE, CHE MI PIACI A TUTTE L'ORE


*foto Nicola Teofilo