Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Ecco quanto guadagnano i nostri politici polignanesi

consiglio comunale polignano vitto lomelo simone salvatore

Da "La Voce del Paese" in edicola il 17 giugno 2014.

 

Operazione Neapolis analizza i dati: redditi e bugie dei politici polignanesi

C'è chi è "povero" con 6 terreni e 1 Mercedes

 

Pubblichiamo l’analisi dei redditi (per la prima volta in dettaglio su un giornale, effettuata da Operazione Neapolis).

 

Il più ricco Mario Mazzone, il più “povero” Giuseppe Facciolla, fatta eccezione di Valerio Cantatore che è ancora con la famiglia e di redditi ne percepisce meno di quelli obbligatori da dichiarare. 


È quanto emerge dai redditi 2012 dei nostri politici finalmente online. Tutti hanno deciso di non pubblicare redditi di coniugi e famigliari “...perché non hanno espresso il consenso..”, fatta eccezione di alcuni che pubblicano solo quelli della moglie o marito e di Matteo Colella che invece pubblica tutto. In questo modo un politico potrebbe essere povero ma con il coniuge straricco. 


Il sindaco Vitto dichiara un reddito complessivo di 48mila euro (compresi cioè rendite non imponibili di fabbricati e terreni). Nel 2012 ha percepito 21mila euro dall'indennità di carica e 8.700 euro da quella di consigliere provinciale. È amministratore della sua azienda agricola, ma dichiara una perdita di 2mila euro. In compenso ha speso 13mila euro di pubblicità elettorale.


Il vice sindaco Paolo L'Abbate dichiara 28mila euro da lavoro dipendente alla Casalicchio, e 5mila euro da assessore, non ha spese di propaganda elettorale ed è proprietario di un fabbricato e di un terreno oltre la metà di un altro immobile. Il suo reddito complessivo è di 40mila euro. 

Giovanni Abbatepaolo ha dichiarato nel 2012 spese elettorali per 1.300 euro, ha percepito 8.400 euro dall'attività di assessore e 35mila euro dalla sua società di consulenza. Possiede un fabbricato. 


L'assessore Marilena Abbatepaolo non ha spese elettorali, si è avvalsa solo del materiale fornitole dal Pd. È proprietaria di un fabbricato e di un terreno e ha percepito 4.200 euro come assessore e 22mila euro da lavoro dipendente.


L'assessore Daniele Simone possiede un fabbricato, non ha fatto spese elettorali ed ha percepito 6.500 euro come assessore, e 16mila euro dal suo lavoro di vigile urbano. 
Tra gli assessori il più “povero” è Paolo Mazzone, non a caso ha la delega ai servizi sociali. Non ha dichiarato spese elettorali solo materiale di Sel, ha percepito 10mila euro come indennità di carica e 1.700 euro da reddito d'impresa.


Tra i consiglieri comunali il presidente Modesto Pellegrini ha dichiarato nel 2012 redditi per 4mila euro dalla carica che ricopre e 42mila euro dal suo lavoro all'Enel. Possiede la comproprietà di 4 immobili. Non ha dichiarato spese elettorali, nonostante i suoi quasi 500 voti. 

Come detto Mario Mazzone è il più benestante, perché ha dichiarato solo 220 euro di gettone di presenza, in compenso ne ha percepiti 122mila dal suo lavoro dipendente. Allega alla sua dichiarazione una visura dell'Agenzia delle Entrate in cui emerge che possiede quote di immobili e terreni. 
Lo segue distanziata di poco la dottoressa Fonte Lofano che dal suo lavoro ha dichiarato nel 2012 redditi per quasi 120mila euro. Possiede la proprietà di due fabbricati e la comproprietà di tre terreni e altri nove immobili. Ha speso solo 100 euro di volantini elettorali. 
Angelo Focarelli invece il materiale elettorale se lo è fatto dare dal Pd. Lo scorso anno ha dichiarato 726 euro da gettoni di presenza e 28mila euro da dipendente dell'Agenzia delle Entrate. Non possiede immobili e terreni.


Singolare il caso di Giuseppe Facciolla. Ha speso 500 euro di volantini elettorali, nessun reddito da consigliere comunale, solo 443 euro di partecipazione societaria nell'azienda agricola di cui è amministratore. Possiede in compenso sei terreni e una Mercedes. Non ha pubblicato i redditi dei famigliari, dai quali evidentemente è mantenuto. Il suo caso è da segnalare ai servizi sociali!


Franco Mancini ha speso 200 euro di propaganda elettorale, possiede 2 fabbricati e specifica che sono con mutuo bancario. Ha dichiarato 14.500 euro di redditi dalla sua attività di scuola giuda e nessuno da consigliere comunale.

Valerio Cantatore come detto non ha dichiarato redditi 2012 perché non tenuto. Ha speso 483 euro di pubblicità elettorale e ha percepito 720 euro di compenso quando era componente del nucleo di valutazione nominato da Bovino. 


Il super consigliere Salvatore Colella ha speso 500 euro di propaganda elettorale, ha percepito 352 euro come gettone di presenza, 19.400 euro quale componente dell'Amgas di Bari e 26mila euro da lavoro dipendente. Possiede due fabbricati e due terreni in comproprietà. 
Il suo collega di partito Antonio Maiellaro ha dichiarato redditi per 39mila da lavoro dipendente, nessuno da consigliere, è proprietario di un terreno e comproprietario di quattro immobili. Ha speso 312 euro di materiale elettorale. 
Il leader dei Verdi Mimmo Lomelo ha due immobili di proprietà, e non ha spese elettorali. Nel 2012 ha dichiarato redditi “assimilabili” per 97mila euro, nessuno da consigliere comunale. 


Il ribelle di Sel Gianpiero Mancini, ha speso mille euro di pubblicità elettorale, possiede due immobili e nel 2012 ha dichiarato solo redditi da lavoro dipendente per quasi 15mila euro. Tra l'opposizione il più “ricco” è Eugenio Scagliusi. L'avvocato dichiara spese elettorali per 350 euro, possiede due immobili e pubblica anche le proprietà della moglie. Ha percepito 330 euro come consigliere comunale e 66mila dalla sua attività di avvocato. 


L'ex sindaco Angelo Bovino ha percepito lo scorso anno 15mila euro da indennità di carica e 12.400 euro come consigliere provinciale, oltre a 40mila euro come lavoratore autonomo (possiede uno studio tecnico edile). Possiede, tra proprietà e comproprietà, sette immobili e un terreno. Ha speso 7.500 euro di pubblicità elettorale. 


Nel Pdl Dino Lamanna dichiara di possedere un'abitazione e 23 terreni agricoli. È socio ed amministratore della sua azienda agricola e di una società di costruzioni, possiede partecipazioni in due società di servizi e due immobiliari. Ha dichiarato redditi complessivi per 36mila euro, di cui 396 come consigliere, 22mila da lavoro dipendente e 6mila da partecipazioni. 


Matteo Colella, come detto, è l'unico ad aver pubblicato i redditi di tutti i suoi famigliari. Ci soffermiamo solo sul suo. Ha speso 150 euro di propaganda elettorale e possiede un fabbricato e mezzo. Possiede anche azioni della Banca Popolare Pugliese per 6mila euro. Nel 2012 ha dichiarato redditi per 5mila euro come ex assessore, 34mila da lavoro dipendente e 30mila da partecipazioni e 11mila come componente nel collegio sindacale di due società e in Grotte di Castellana Srl. 


Infine Lucia Brescia dichiara spese elettorali per 6mila euro, e la comproprietà di due immobili. Nessun reddito come consigliere, mentre da insegnate ha dichiarato di aver percepito 31mila euro. Ha pubblicato anche i redditi del marito Onofrio Torres.

 

Commenti  

 
#34 Ma facitv i fattvost 2015-08-25 16:06
Ma scusa fatemi capire che cavolo ve ne frega di quanto guadagnano delle loro dichiarazioni dei redditi?! privacy zero! Fare i conti in tasca agli altri e' un qualcosa di scandaloso.. Solo a Polignano ste cose! Quanta pena! A voi nn ve le vede nessuno le magagne che fate perché siete il nulla e lo zero assoluto!
 
 
#33 pierino 2014-02-08 19:21
la prossima volta che siamo in quella maledetta cabina proviamo a cambiare con giovani ragazzi e con questi vecchi politicanti bastaaaaaaa
 
 
#32 ruge 2014-01-31 11:51
meta' polignano italiani e straniere ..,ha vissuto e continua a vivere , sui sussidi dell inps ai braccianti, ad un certo punto tutti braccianti agricoli erano... lo sappiamo tutti....
 
 
#31 che ipocrisia 2014-01-31 10:30
Che ipocrisia, questa legge! Che ipocrisia il risultato. Che ne pensate se facciamo una COLLETTA per qualcuno di coloro che ci amministra?
 
 
#30 MASANIELLO 2014-01-30 12:50
Non vedo perché tanto disgusto. Ma lo sapevate che molti dei famosi padroni di magazzino erano iscritti nei braccianti, per cui godevano della disoccupazione, di tutte le altre esenzioni, alla faccia nostra che paghiamo tutto e tutti.
E i personaggi in consiglio comunale, non credo facciano eccezione. Poi li vedi girare con AUDI- BMW - MERCEDES, lunghe un isolato, ma la Guardia di Finanza dovè? Normalmente si dice che ogni popolo ha i governanti che si merita, ma con questi siamo andati oltre, molto oltre. quando siamo nella cabina elettorale, ma a cosa pensiamo? pensiamo un po' anche a queste cose vergognose. ma pensate davvero che si può vivere con 1.700,00 Euro all'anno, o che ci sia qualcosa di molto fraudolento dietro, altro che servizi sociali ai cittadini, questo i servizi sociali li usa per se stesso e meno male che sta sempre in chiesa a pregare. paga le tasse.
 
 
#29 spiegazioni 2014-01-30 11:25
....i servizi sociali hanno fatto un buon lavoro dal contrabbando sono stati assunti nei magazzini ortofrutticoli per poi alcuni diventare pescivendoli o soci dei pescivendoli e abitano in case dove il condominio lo paga il comune?
 
 
#28 x 15 2014-01-30 09:13
non c'è bisogno....per abitudine di razza di uno di loro si dichiarano nulla tenenti anzi un parente è stato cacciato dall'agenzia delle entrate,un altro arrestato e adesso vi interessa il reddito? chiedete in giro.....
 
 
#27 scappodiqua 2014-01-29 23:54
Guadagna più un cantastorie??????? Ma va.
 
 
#26 Meditate gente 2014-01-29 22:38
Che ne dite del sindaco o che per vivere ha bisogno della politica. Infatti dalla sua attività dichiara -2078,00 mentre dalla politica incassa circa 29.000 € all'anno. Il che vuol dire che se non ci fossero le indennità da politico il sindaco nel suo bilancio annuale avrebbe una dichiarazione di -€ 2078,00 cioè non avrebbe debiti pari ad € 2078,00. Meditate gente meditate da chi ci stiamo facendo gestire i nostri soldi
 
 
#25 U CUZZAHL 2014-01-29 18:53
MA QUESTI GALANTUOMINI LA PAROLA" VERGOGNA" ,LO SANNO COME SI SCRIVE....
 
 
#24 stanco 2014-01-29 17:45
quanta evasione o elusione....
 
 
#23 Pccheit 2014-01-28 21:07
Meno male che tra un po' ci sarà la mensa per i poveri, così qualche politico poveretto avrà un luogo per sfamare la sua povertà.
 
 
#22 scetavinn tutt 2014-01-28 20:09
AHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAAHHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAH. Proprietari di magazzini che dichiarano meno di me!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#21 VITOP55 2014-01-28 17:59
GENERALEMNTE NELLA SEZIONE "TRASPARENZA" VENGONO PUBBLICATI I REDDITI O LO STIPENDIO ANNUALE DEI DIRIGENTI E SEGRETARIO COMUNALE.

RIPETO DI NORMA
 
 
#20 polpo 2014-01-28 14:56
la cosa scandalosa è piuttosto che stanno li e non servono praticamente a nulla , il potere resta sempre nelle mani dei burocrati comunali , neanche il sindaco puo' più di tanto , anzi per smuovere qualcosa deve piegarsi a promettere a costoro ulteriori premi e prebende
 
 
#19 x NICOLA 2014-01-28 12:12
SOLO PER TRASPARENZA SAREBBE POSSIBILE SAPERE,ANCHE, QUANTO GUADAGNANO I NOSTRI DUE ILLUSTRI PARLAMENTARI?
 
 
#18 mastrapasqua 2014-01-28 08:18
Lasciate stare i dirigenti :eek:
 
 
#17 i go cash 2014-01-28 01:23
NeeeeeeeeEeeeeeeeeee !?!?!%
 
 
#16 grande 2014-01-27 15:15
viene giusto lodare il consigliere comunale che con zelante dedizione perde il suo tempo per salvare il suo paese e pure per soli quattro gettoni di presenza , nonostante la precarietà economica (solo pochissimi Euro guadagnati) e senza altri fini . Questo è vero comunismo , questo è essere di sinistra,il condividere miseri guadagni con i propri dipendenti, e non vergognarsi affatto di vivere in una situazione di indigenza.Altro che mercedes, altro che terreni di proprietà, questa è gente che si alza e si spacca in due per se e per il paese. Che dire un nuovo eroe,un degno nuovo candidato sindaco, un nuovo superman venuto in terra per redimere invidiosi nullafacenti.
 
 
#15 perchè? 2014-01-27 14:25
perchè non pubblicate anche i redditi della segretaria comunale dottoressa Di Turi? E quello della comandante Maria Centrone? E quello della Kauffman?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI