Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

Ultimatum di Focarelli e Gianpiero: le condizioni del 2014

gianpiero focarelli durante un karaoke


“Caro sindaco, il 2013 è stato un anno perso !”

Focarelli e Mancini pongono alcune condizioni a sindaco e amministrazione. "Altrimenti ce ne andiamo..."



I consiglieri Angelo Focarelli (PD) e Gianpiero Mancini (SeL) lanciano un ultimatum al sindaco, in una conferenza stampa di giovedì 19 dicembre.

Il consigliere dissidente Focarelli non ci sta all’aumento della Tarsu e delle tasse che stanno tormentando i polignanesi a pochi giorni dal Natale. Si potevano dilazionare i bollettini, per non rovinare le feste, inoltre si aumentano le tasse, pur avendo un avanzo di bilancio: “Follia pura! Significa che il bilancio non è sotto controllo”. Inoltre, si potevano applicare agevolazioni per evitare l’aumento di 0,30 centesimi al mq.

Focarelli e Mancini presenteranno al sindaco alcune proposte, che suonano come un ultimatum. Le elenca Focarelli:

“1) Rinnovare i sistemi e i metodi amministrativi, tornando a essere un’amministrazione di centrosinistra, cosa che non accade più.

2) La trasparenza era nel programma elettorale, ma non sono stati attuati i progetti.

3) Approvare il bilancio di previsione 2014 entro febbraio, comprese le opere pubbliche, e non ridursi a novembre com’è stato nel 2013.

4) Verifica politico-amministrativa, evitando confusione di ruoli fra gestione e indirizzo politico (rivedere le deleghe fuori giunta).

5) Dare seguito alla procedura del nuovo Pug per affrontare i problemi  urbanistici e affrontare la questione Ta1 e zone alberghiere.

6) Le case popolari sono scomparse dal programma.”

Noi siamo sicuri che queste proposte, in particolare quella riguardante le deleghe, saranno ostacolate dal triumvirato e potranno rompere gli equilibri amministrativi, che si reggono su un castello di promesse, come abbiamo spiegato nello scorso editoriale. “Gli equilibri – risponde Focarelli – sono già rotti. Il PD non conta più nulla, non ha alcun indirizzo. Questo 2013 è stato un anno perso. Il terzo anno solare sta per iniziare e siamo ancora all’anno zero. L’ “orto botanico” fatto ai piedi di Lama Monachile sta facendo ridere tutti, è un pugno nell’occhio. Briciolin-man (Colella, ndr) colpisce ancora… ”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI