Martedì 18 Giugno 2019
   
Text Size

Abusi edilizi? Focarelli e Mancini informano la Procura

serim lavori cantieri polignano

 

Ci risiamo, riesplode la bomba espropri e presunti abusi edilizi. Alcuni cittadini hanno presentato degli esposti in merito agli espropri effettuati dall’Amministrazione per la costruzione degli appartamenti privati in via San Vito, sul cantiere Serim, dove la strada è quasi scomparsa. A questi, si è aggiunto un esposto presentato in Procura dai consiglieri comunali Angelo Focarelli e Gianpiero Mancini, depositato in Comune mercoledì 18 dicembre.

Focarelli e Mancini chiedono “con quale procedura l’amministrazione abbia agito nella zona B4# di via San Vito foglio 16 particelle 127 – 559 – 563 – 566 – 592 – 595 – 132 (parte) – 573 (parte) – 933 (parte), ammesso che il permesso di costruire sia stato rilasciato alla ditta Serim srl ben due anni prima di aver completato l’iter procedimentale di esproprio affinché il Comune venisse in possesso delle aree su cui insistono le opere di urbanizzazione”.

Inoltre: “Quale interesse aveva il Comune per l’espropriazione di un’area utile al privato? Chi e quando ha stabilito la dichiarazione di pubblica utilità e urgenza  dell’opera, condizione per procedere successivamente all’espropriazione degli immobili necessari alla realizzazione della stessa?”. Tra le altre domande, i consiglieri chiedono: “Come mai sia la delibera giuntale n.14 del 28.1.2011, sia la successiva convenzione in data 3.2.2011, sia le determine dirigenziali n.79 del 23.4.2013 e n.115 del 28.6.2013, rispettivamente di approvazione del Piano Particellare di Esproprio e di approvazione del progetto esecutivo, sia -infine- il decreto di esproprio in data 5.7.2013 intervengono a vincolo di PRG oramai decaduto per infruttuoso decorso del termine quinquennale di cui dell'art. 9, D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, con effetti esiziali per la stessa validità ed efficacia del decreto stesso?”.

Ancora: “Perché la P.A. comunale ha consentito alla stessa parte privata interessata (SERIM srl) di finanziare la realizzazione delle opere di urbanizzazione; circostanza, questa, che trova conferma nella determina dirigenziale n.115 – 472 del 28.6.2013, di approvazione del progetto esecutivo riguardante le opere di “Urbanizzazione primaria in zona di completamento B4* di vigente P.R.G.”, che appunto non reca impegni di spesa in quanto <<gli oneri finanziari per l’esecuzione dei lavori ricadono a carico della Società “SERIM s.r.l.”>>.?

Infine: “Che provvedimento ha adottato la pubblica amministrazione a seguito della nota n.0018752/2013 del Comando di Polizia Municipale avente ad oggetto: “Comunicazione di abuso edilizio alle autorità amministrative, ai sensi dell’art. 27 comma 4 del DPR 6 giugno 2001, n. 380” con cui il Comando di Polizia Municipale comunica che, a seguito di sopralluogo, “si rileva l’illegittimità del Permesso di Costruire e delle successive eventuali varianti , rilasciato a seguito di istanza del 30/12/2009 prot. n. 3942, con i quali si autorizza l’esecuzione dei lavori che ricadevano nelle particelle non ancora espropriate”.

 

 

 

Commenti  

 
#1 Pulizia 2013-12-29 14:54
Bravi Focarelli e Mancini continuate così non vi fate intimidire da persone che hanno utilizzato la politica solo per un arricchimento personale. Denunciate, denunciate sempre questa gente senza scrupoli.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI