Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Elettrodotto: La replica della consigliera Tina Lofano

tina lofano consigliere comunale polignano

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Egregio Direttore,

 

            desidero e chiedo la rettifica di quanto affermato nell’articolo dal titolo “LOFANO – SCHOCK: L’ELETTRODOTTO NON FA MALE”  del 12 dicembre 2013 alla pagina n. 5.

 

            Durante l’ultimo Consiglio Comunale monotematico sul tema io non ho voluto affatto minimizzare i rischi sulla salute derivanti dall’elettrodotto, ma ho solo voluto precisare che il Consiglio Comunale non è il luogo più adatto per affrontare disquisizioni scientifiche e che servirebbe un Consensus Scientifico per trarre delle conclusioni sugli effetti dei campi elettromagnetici.

 

            Ad oggi nessun esperto, scientificamente parlando, può offrirci delle CERTEZZE ASSOLUTE su quali possano essere i danni a lungo termine derivanti dalle radiazioni non ionizzanti, mentre si conoscono meglio gli effetti a breve termine da esposizione acuta. Quindi non spetta a noi Consiglieri trarre delle conclusioni che potrebbero solo generare paura e terrore nella popolazione.

 

            Pur tuttavia la nostra Amministrazione per ragioni di prudenza e tutela della salute della popolazione e del territorio ha voluto fortemente ribadire il suo NO all’elettrodotto.

 

            Egregio Direttore, piuttosto dello “SCHOCK LOFANO”, un giornalista imparziale come auspico Lei possa essere, avrebbe dovuto parlare dello “SCHOCK (Elettro) – OPPOSIZIONE” avendo preso atto del silenzio sulla questione dell’Amministrazione Bovino che va dal 2008 (anno della presentazione dell’istanza del progetto ENEL) a dicembre 2010 e dell’atteggiamento di tutti i Consiglieri della minoranza (esclusa la Consigliera Brescia) i quali si sono allontanati dall’aula consiliare nel momento del voto che ribadiva il nostro NO alla costruzione dell’elettrodotto.

 

            Per quanto riguarda il mio attacco alla stampa definendo alcuni giornali prezzolati e di parte, non me ne voglia caro Direttore, ma penso che il Suo articolo sull’elettrodotto avrebbe potuto essere più imparziale e soprattutto conforme alla realtà, nel rispetto nell’etica professionale.

 

            Distinti saluti.

 

 

LA CONSIGLIERA COMUNALE

Dott.ssa Tina LOFANO


CLICCA QUI PER TUTTI I LINK CORRELATI: L'amministrazione ottiene dal Tar la sospensiva per l'elettrodotto

ULTIMI COMMENTI