Martedì 20 Agosto 2019
   
Text Size

Il fratello d'Italia accusa Vitto ma rifiuta l'intervista

Nico Messa fratello d'Italia

 

L’accusa di Fratelli d'Italia: “Amministrazione scarsa, lo dicono anche loro”

“Scambi di favori e prebende”

 

Non si è fatto attendere il parere del centrodestra Polignanse sulla vicenda della lettera accusatoria, emanata dal consigliere Angelo Focarelli (Partito Democratico) (clicca qui per rileggerla), della quale ci siamo occupati nel numero della scorsa settimana, lettera diffusa su Polignanoweb e che ha prodotto numerosi commenti.

Ora, parlare di centrodestra Polignanese è un po’ esagerato, dato che tutti sono alla ricerca di una collocazione partitica e soprattutto alla ricerca di un nuovo Leader, dopo che Bovino ha confermato la sua volontà a non ricandidarsi. Sorvoliamo su questo elemento… e ritorniamo alla vicenda della lettera. Una parte del centrodestra di Polignano, il partito “Fratelli D’Italia” coordinato da Nico Messa (ex Alleanza Nazionale), ci ha inviato un comunicato stampa riferendosi proprio alla lettera che sta facendo scricchiolare la maggioranza del Sindaco Vitto.

“Le ultime vicende politiche di questa scarsa e inconcludente Amministrazione comunale di Polignano confermano, ancora una volta, che il Sindaco Domenico Vitto ha messo su una accozzaglia di partiti e persone solo per vincere, anzi stravincere, le elezioni comunali.

A dire che l'Amministrazione è scarsa –osserva Nico Messa nel comunicato inviatoci – non è l'opposizione, bensì il dimissionario capogruppo del Partito Democratico, Angelo Focarelli, il quale, va dato atto, ha avuto il coraggio di denunciare quello che il centro destra locale ha già detto in campagna elettorale.

È un'Amministrazione che insegue interessi particolari e clientelari affidata a uomini da prima Repubblica, abituati ad annientare nemici interni ed esterni per aumentare il proprio personale consenso tramite scambio di favori e prebende.

Ad ottobre inoltrato non esiste ancora un bilancio di previsione che dica chiaro e tondo, dove questo centro sinistra vuole portare Polignano. Le uniche opere pubbliche che sono stati in grado di far partire sono frutto del lavoro della precedente Amministrazione.

Ancora più assurda appare la decisione di affidare la delega al bilancio a Marilena Abbatepaolo. Scelta dettata solo dal desiderio di mettere a tacere il dissenso interno al Partito Democratico, piuttosto che dalla reali esigenze della giunta e della città.

Non è poi chiaro come la Abbatepaolo possa affrontare il lavoro di tante deleghe e conciliarle con il suo incarico di dirigente scolastico.

È evidente quindi che dopo un anno e mezzo di governo cittadino, il Sindaco e la sua scarsa Amministrazione non sono in grado di mantenere nemmeno una delle tante e false promesse elargite in campagna elettorale.

Si preparino i cittadini, perché tanti saranno gli anni bui se questo centro sinistra rimarrà incollato alle poltrone. Perché è questo il loro collante: poltrone e incarichi, la Politica, con la P maiuscola, Vitto e la sua Amministrazione, non sanno nemmeno cosa sia.”

Insomma, qualcuno del centrodestra si fa sentire, almeno dà segni di vita anche se solo tramite un comunicato stampa. Ci sarebbe piaciuto sentire la voce del capo gruppo, al quale abbiamo chiesto una intervista, poi negata, per avere una diagnosi dello stato di salute del centro destra Polignanese e soprattutto se questi segni di scricchiolii del centro sinistra possano portare ad una veloce riorganizzazione.

 

Commenti  

 
#3 polignanese 2013-10-17 11:57
prima "rinasce" VITO GIOULIANI po NICO MESSA....non è che siamo già in campagna elettorale ?
 
 
#2 x il politico 2013-10-17 11:32
se in consiglio comunale sedessero 16 Nico Messa questo sarebbe un paese migliore.
magari gli attuali amministratori avessero la sola pretesa di intitolare una strada per un parente (che si è meritato una medaglia in guerra).
 
 
#1 Il Politico 2013-10-16 19:23
Caro coordinatore "Fratelli d'Italia" volevo solo ricordare che i tuoi interventi nella passata amministrazione erano volti solamente a intitolare una strada ai propri parenti. Se questa amministrazione qualcosa di buono la sta' facendo abbi la modestia di fare st-by.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI