Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Mafia e rifiuti: il Ministro risponde a Giuseppe L'Abbate

Il deputato polignanese Giuseppe L'Abbate  

Martedì scorso, il sottosegretario al Ministro dell’Ambiente Orlando, Marco Flavio Cirillo, ha risposto all’interrogazione presentata lo scorso giugno dal deputato polignanese del MoVimento 5 Stelle (M5S) Giuseppe L’Abbate, circa la gestione i rifiuti nocivi sepolti e la gestione mafiosa della discarica Martucci, dove finiscono i rifiuti dei comuni tutto l’ex bacio Ato Ba5, compresi quelli di Polignano.

Il Ministero dell’Ambiente fa sapere che si costituirà parte civile nel procedimento penale e che dichiarerà la chiusura definitiva del terzo lotto, per avviare le operazioni di sicurezza. Inoltre, il Ministro Orlando incaricherà un funzionario dell’Ispra come consulente tecnico, per fare chiarezza sullo stato di salute dei nostri comuni.

Ma per Giuseppe L’Abbate non è una risposta soddisfacente. “È solo l’inizio – fa sapere – Abbiamo portato all’attenzione del Ministero il caso Martucci dopo che per 30 anni i politici hanno taciuto o hanno preferito tacere. Seguiremo passo passo il lavoro del funzionario dell’Ispra e solleciteremo la definitiva chiusura. Il nostro obiettivo rimane la completa chiusura e bonifica dell’intera megadiscarica ma non vogliamo che se ne aprano altre: la strategia “Rifiuti Zero” è l’unica risposta per questa terra che ha già troppe ferite inferte da una amministrazione incapace. Ci duole ancora constatare che l’Assessore Regionale Nicastro, nonostante vi siano indagini della Magistratura in atto da quasi un anno, non ha sinora approntato una alternativa. Se continua a sperare nell’emergenza per compiere atti di forza è completamente fuori strada. Se, come sembra oramai, non ha idea invece di cosa fare, noi siamo ben lieti di indicargli la strada perché l’ostinazione nell’errore non porta da nessuna parte”. 


Link correlati:

VEDI ANCHE GESTIONE MAFIOSA DELLA DISCARICA LOMBARDI E INCHIESTA

"FALDE INQUINATE": LA PROCURA CONFERMA LA NOSTRA INCHIESTA

VEDI ANCHE: LUCIA BRESCIA CHIEDE UN CONSIGLIO STRAORDINARIO

VEDI AGGIORNAMENTO: APRILE 2013

VEDI ANCHE: POLIGNANO SI COSTITUIRA' PARTE OFFESA

VEDI ANCHE: IL DEPUTATO L'ABBATE INTERROGA IL PARLAMENTO



 

Commenti  

 
#7 m . xonorevoli 2013-10-21 12:46
leggo sui giornali la vostra perplessità in merito alle pattumelle,una vostra attivista degna di merito ha aperto una pagina fb "SOS PATTUMELLE" affinchè, i poveri polignanesi distrutti psicologicamente dall'ansia di come e quando differenziare, possano scambiarsi informazioni utili. Vi chiedo se, questo disservizio che si aggrava per le persone nn autosufficienti ed anziane ( per le quali nulla è stato proposto da chi a sx si prodiga per i più deboli),giuridicamente potreste almeno voi intervenire; l'assessore Simone ha rilasciato una dichiarazione su un giornale asserendo che verranno introdotte isole ecologiche (circa 15) ma solo in periferia dove i marciapiedi sono notoriamente più larghi e meno calpestati escludendo invece categoricamente la zona centrale. Questa discriminazione sarà giustificata da una riduzione della tassa per tutti i residenti del centro? quindi ricapitolando per il centro: niente isole eco, niente parcheggi, disagi per tutte le manifestazioni causa rilievi fonometrici forfettari,turisti che lasceranno tutto nei cestini(senza differenziare)...N.B. ad oggi ancora nn sono state consegnate le pattumelle nel centro storico,alle attività commerciali e poi oltre ad essere stata aumentata la tassa causa queste pattumelle,noi tutti dobbiamo provvedere anche all'acquisto dei sacchetti biodegradabili moltiplicando per 6 la spesa di ogni famiglia? vorrei gentilmente una risposta qualora fossero infondate o parzialmente inesatte le mie perplessità. Grazie
 
 
#6 domenico oestingi 2013-09-24 03:57
per sexontheheach se ti interessa e stata pubblicata gia la mappa del percorso della falda con sbocco cozze polignano ce poco da stare allegri percio almeno loro si stanno impegnando seriamente anche per tutti noi sono solo contento che il pesce e le verdure con tutto il resto arriva anche e forse molto di piu sulle tavole di chi merita dispiace solo per i loro piccoli e i loro nonni
 
 
#5 sexonthebeach 2013-09-23 09:35
allora, fammi capire, gli istituti che vi fanno comodo sono attendibili, gli altri sui quali il vostro leader scarica barili di merda no.
datevi un altro bacio, almeno evitate di parlare
 
 
#4 Sconcertato 2013-09-21 15:45
Certo che voi polignanesi vi meritate l'inquinamento delle falde che state utilizzando per irrigare i vostri campi.
Per commento 2 e 3:
L'Ispra con quali competenze??? L'Ispra è l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ed ha proprio le competenze necessarie.
Non sarà nessun costo in più perché sono già finanziati dal ministero.
Vi meritate tutto l'aumento di tumori. Auguri.
 
 
#3 SEXONTHEBEACH 2013-09-20 19:10
incaricherà un consulente tecnico che noi pagheremo e che scoprirà che non c'è nulla da scoprire.
stanotte si che dormirò tranquillo.
p.s. possiamo avere le foto dove i nostri due onorevoli si danno il bacio "saffico"
 
 
#2 pghj 2013-09-20 15:46
seguiremo passo passo cosa fa l'ISPRA. E con quali competenze di grazia?
 
 
#1 domenico lestingi 2013-09-20 02:06
è bello sapere che lassu qualcuno vi ama
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI