Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

Arrivano i Ministri, anzi no, i soliti noti: un flop

I ministri a Polignano - Copia

A guardare il parterre presente alla serata del 14 settembre sembrerebbe la festa del Centro-Sinistra, con Gero Grassi (Vicepresidente Gruppo PD), Giuseppe Fioroni (responsabile Welfare PD), Il Sindaco Vitto e il Presidente del consiglio regionale Onofrio Introna (SEL), unico “oppositore” in terra nemica il ministro delle riforme Istituzionali Gaetano Quagliarello (PDL).

Il titolo e tema dell’incontro è stato “cambiare l’Italia è la missione del governo”, che detto da Politici che ci governano da vent’anni può suonare come una bella battuta, dato che con le loro decisioni ci hanno portato a una situazione difficile.

Sorvoliamo su tutte le probabili domande che potrebbero venir fuori sull’incontro ed entriamo nel merito. Primo punto da cui partire la presenza dei politici, solo tre rispetto ai sei annunciati. Hanno disertato l’incontro Piero Fassino (sindaco di Torino), Beatrice Lorenzin (Ministro della salute) e Mario Mauro (Ministro della difesa), a moderare l’incontro il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno, Giuseppe Detomaso.

Poca dialettica. A sentire il dialogo tra Quagliarello e Fioroni sembrava un’incontro tra due ex coniugi in cerca di una soluzione al loro rapporto, trasmettendo serenità e amore: il primo bacchettava il suo gruppo (Pdl), disposto a far rispettare la legge sul caso Berlusconi e si dichiarava pronto ad andare avanti anche senza il suo leader, il secondo bacchettava il suo gruppo (Pd) accusandolo di programmare la campagna elettorale parlando male del leader del Pdl; insomma due coniugi che per farsi belli agli occhi degli altri dichiarano le proprie colpe.

“Dobbiamo continuare il cammino intrapreso per il bene del Paese e Berlusconi è consapevole di questa decisione – ha dichiarato Quagliarello – abbiamo voluto questo governo di larghe intese perché i cittadini ci hanno chiesto di collaborare e di prendere decisioni che porteranno ad un futuro migliore, così da creare in futuro, un governo più forte, capace di governare, formato da  una maggioranza coesa e un opposizione che controlli.”

Molto più critico Fioroni che durante il suo intervento non ha smesso di punzecchiare il suo partito (Pd), invitando tutti a evitare una politica di battute e provocazioni, ma ad impegnarsi per il bene comune. Pesante stoccata è stata tirata nei confronti del sindaco di Bari Michele Emiliano (Pd), “è un atteggiamento immaturo sperare nella caduta del governo Letta – la stoccata di Fioroni – Emiliano ha dimostrato di non aver capito nulla in che situazione siamo e non è più ammissibile fare una politica del togliti tu che mi metto io. Chi fa cadere il governo farà i conti con gli Italiani.”

La platea si è dimostrata entusiasta di tante belle parole, lo hanno dimostrato i tanti applausi, spontanei, e un continuo brusio, “giusto – esatto – bravi” che sottolineavano ogni intervento dei due relatori politici. Tuttavia, qualcuno denota breve memoria, dato che entrambi ci governano da parecchi anni, ma si sa che l’Italia è un paese strano nel quale la vittima miete molti consensi.

 


Convegno pubblico di sabato 14 settembre

Polignano si prepara a ospitare i Ministri del governo Letta

  

Sabato, 14 settembre 2013, a cominciare dalle ore 19.30, in piazza San Benedetto (centro storico di Polignano), interveranno esponenti di rilievo nazionale: Gero Grassi (vicepresidente Gruppo PD  Camera Deputati); Piero Fassino (sindaco di Torino); Giuseppe Fioroni (responsabile welfare PD); Beatrice Lorenzin (Ministro Salute); Mario Mauro (Ministro della Difesa); Gaetano Quagliarello (Ministro Riforme Istituzionali).

L’ironia della rete. “Cambiare l’Italia è la missione del Governo”: questo il tema del dibattito. E intanto, qualcuno nella rete ironizza: “Forse entro sabato cambieranno titolo”, alludendo al fatto che questo governo è ormai al capolinea, e sotto ricatto dell’ex premier Berlusconi.

L’appello del MoVimento 5 Stelle (M5S). Gli attivisti del M5S di Polignano hanno pubblicato un Ministri a Polignano proteste M5spost su facebook (vedi foto a destra) in cui si invitano i cittadini a tempestare di domande, su twitter, i Ministri ospiti. “La massima espressione del partito unico domani a Polignano a Mare”: questo il commento dei “grillini” di Polignano, che vantano a Roma ben due parlamentari, Giuseppe L’Abbate e Emanuele Scagliusi.

Ben venga la tempesta di domande per i Ministri, ma sarebbe interessante rivolgerle soprattutto dal pubblico, durante il dibattito.

I ministri a Polignano

Commenti  

 
#19 Cittadinanza Attiva 2013-09-22 23:01
Quando, primo, spieghi il tuo pasticciato e confuso commento n. 16, secondo, metti faccia nome e cognome mettendoti alla pari con quanti si espongono. Troppo comodo fare i Gay con il .... degli altri.
 
 
#18 x citt.attiva? 2013-09-21 20:04
Quando darai una risposta in maniera concreta e corretta?
 
 
#17 Cittadinanza Attiva 2013-09-19 14:08
Comm.to n 16, sei pasticcione (se rileggi quanto da te è stato scritto, credo che lo capirai da solo, altrimenti amen) ed anonimo! Condizione per la quale il mio primo comm.to, è esaustivo e sufficiente! Se vuoi continuare la discussione, mettici la tua faccia con nome e cognome e discuteremo ad armi pari.
 
 
#16 x citt. attiva? 2013-09-18 16:26
Forse non hai capito che le domande le abbiamo sollecitate su twitter, non cambiare le carte in regola. Tu hai scritto che avevamo invitato a fare domande e tempestarli ed non eravamo in piazza, mi pare che è ben altra cosa ad invitarli su twitter, a prescindere se fosse utile o no. Per il referendum su fin parti, forse non l'hai capito che non partecipiamo perchè non vogliamo essere presi per i fondelli come già presi noi ed anche te, quindi? Prima di scrivere cose diverse informati e cerca di scrivere almeno nei nostri confronti cose in maniera corretta, una buona volta.
 
 
#15 Cittadinanza Attiva 2013-09-17 18:12
Comm. n.12, quindi secondo te e voi (se sei grillino), le domande andavano fatte solo su twitter. Mi spieghi chi li avrebbe lette e chi avrebbe risposto? Io non faccio e non vorrei fare polemiche con il M5S ed i suoi eletti (se vai a leggere qualche mia sollecitazione, premetto sempre che rispetto le loro iniziative ma sollecito qualche loro interessamento su altro di grave e serio che avviene e si consuma nei nostri luoghi e contesti!). In riferimento a quanto da me esposto nel primo post, penso che altro sarebbe stato, se vi fosse stata anche la presenza di eletti e non, del M5S, l'esito di quella serata. Invece, da solo, ho potuto fare solo testimonianza a favore dei 12 referendum! Fra questi vi era e vi è, l'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti! Nemmeno quest'ultimo e stato ritenuto utile dal M5S e da te/voi!
 
 
#14 x anonimato 2013-09-17 11:27
Anonimato prima di dare sentenze del tipo: siete in caduta libera, o un vaffanculo non basta, ti invito a vedere le proposte di legge presentate fin'ora in aula dagli eletti del Movimento, in quanto opposizione, e che l'intesa extralarge ha bocciato senza nemmeno discutere alcuna di queste proposte, dai un'occhiata su www.parlamentari5stelle.it. La tv purtroppo non passa queste informazioni. Poi non so se la tua critica è rivolta a livello locale, beh, in questo caso considera intanto che si parla di una forza extra-consigliare, e che fa più proposte di chi invece siede per davvero tra i banchi del consiglio comunale, visita in questo caso polignano5stelle.it dove si trovano le proposte avanzate all'amministrazione.
 
 
#13 WHITE RUSSIAN 2013-09-17 11:14
anonimo, hai centrato il discorso. se bastassero i vaffa..

io aggiungerei: tutti F.... con il c... degli altri.
 
 
#12 x cittad. attiv? 2013-09-16 23:55
Sai la differenza tra invitare la gente a tempestarli di domande su twitter (leggi bene)e essere presenti (come dici tu) per fare domande?? Ma che dici?? Stai sempre a denigrare i grillini, fattene una buona ragione, per favore, fai attenzione a quello che viene scritto e non ha quello che scrivi erroneamente.
 
 
#11 anonimato 2013-09-16 17:24
frotte di grillini anonimi che insultano in continuazione. fatti? neanche l'ombra! siete in caduta libera e non ve ne rendete conto. in politica non basta un "vaffanculo" per risolvere i problemi.è facile stare all'opposizione, dopotutto è il ruolo a cui l'elettorato vi ha relegato. in secula seculorum.
 
 
#10 vieniviaconme 2013-09-16 15:06
Cambiare l'Italia che loro hanno determinato, SONO LORO CHE DEVONO ANDARSENE PERCHE' L'ITALIA CAMBI.VERGOGNATEVI AVETE ANCHE IL CORAGGIO DI PRESENTARVI NELLE PIAZZE.PER VOI STA PER FINIRE LA GIOSTRA.SIETE ARRIVATI ALLA FRUTTA.
 
 
#9 Vitto & friends 2013-09-15 09:56
Non c'erano nè M.Mauro, nè Lorenzin, nè Fassino, senza giustificazione, senza una lettera di scuse. Quagliariello e Fioroni hanno parlato a delle sedie vuote. Praticamente era un ritrovo di amici del sindaco, c'erano più politici che pubblico, una roba assolutamente autoreferenziale.
 
 
#8 Cittadinanza Attiva 2013-09-15 08:57
Ieri sera in piazza S. Benedetto, vi è stato un dibattito moscio e stantio e con molte sedie vuote, con qualche puntura di spillo dei contendenti - per la Pdl Quagliarello e Fioroni per il Pd-, sopratutto per i loro usi interni e partitocratici. La speranza di vedere i grillini giocare in campo avverso (si erano ed avevano invitato tutti, attraverso la rete, per "tempestarli di domande"!) è stata tradita -la piazza vuole pure vederli confrontarsi-! L'assenza totale del M5S e dei suoi grillini, inspiegabile e discutibile dovrebbe far riflettere tutti. L'incauto Fioroni, pensando di essere ascoltato solo dai suoi, fra le altre cose ha detto: "sono per l'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti", a quel punto mi sono sentito in dovere, visto che mi sento e sono vicino alla galassia radicale e referendaria, di chiedergli: "se sei contro il finanziamento pubblico dei partiti perché non firmi e fai firmare i referendum (il tutto, gridando, essendo senza microfono, io)? Lui, ex Ministro e grande democratico oltre che vanaglorioso D.C. con la complicità del democratico moderatore e direttore della G. del M. -quella che ci dovrebbe informare con obbiettività nelle nostre zone- non mi ha dato la possibilità di spiegare alcun ché, ed ha permesso al Fioroni di dire, dal microfono, tutte le fesserie e banalità demagogiche, che voleva! Questa arroganza tipica di partitocrazia e regime ci/vi deve spingere ad andare a firmare per i Referendum e di corsa perché mancano pochi giorni alla chiusura. Al Comune di Polignano a Mare si può firmare tutti e 12 referendum. Con i fioroni vari (da noi sono buoni solo a Luglio/Agosto) ed i furbetti arruffapopoli, i conti politici e propositivi li faremo dopo e solo se riusciremo a raggiungere la quota delle firme necessarie.
 
 
#7 m. 2013-09-15 01:15
...sembrava propaganda elettorale...contro un soggetto ben identificato,i Ministri oratori professionisti indiscutibili tanto da scatenare ogni 10min. un applauso...essendo poco istruita vorrei che qualcuno mi spiegasse bene il senso della visita....
 
 
#6 x tutti i ministri 2013-09-14 17:31
bla bla bla bla, e i fatti? cambiate la legge elettorale!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#5 olis47 2013-09-14 16:39
A questi Signori vorrei chiedere: Se il cavaliere non venisse dichiarato decaduto dalla carica di Senatore, si darebbe a noi cittadini italiani un alibi per poter trasgredire il patto sociale che ci lega. Chi mai potrebbe pagare le tasse con onestà se un evasore fiscale trova credito nelle istituzioni repubblicane? Quale finanziere andrà ad arrestare un evasore per poche migliaia di euro quando un evasore di milioni di euro sta seduto ancora nel Senato? voi del PD qui presenti vi rendete conto di tutto ciò? se l'Italia la cambiate in questo modo noi vogliamo l'Italia di prima e giù le mani dall'art.138, perché gente nominata non può mettere le mani sulla nostra costituzione.
 
 
#4 m. 2013-09-14 12:50
ERRATA CORRIGE:l'articolo da "schifo" è stato pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno di domenica 28 Luglio 2013 alla pag. 7.
 
 
#3 LOLA 2013-09-14 12:46
non ho il piacere di conoscere nessuno dei presenti al convegno e quindi nessuno ha ricevuto il mio voto.
Personalmente vorrei tanto "bacchettare" chi il mio voto lo ha avuto permettendo loro di avere una poltrona:VITTO, GIUSEPPE L'ABBATE e EMANUELE SCAGLIUSI...una delusione totale. I tre sono accomunati, ormai, da una sola parola: CHIACCHIERE!
 
 
#2 m. 2013-09-14 07:39
al direttore della Gazzetta dirò che un suo giornalista-collega in data 3 agosto nella rubrica "occhi sulla città" ha denigrato e offeso le donne che hanno lo smalto rosso alle mani...il titolo dell'articolo era :"LA SCHIFA DI BARI"...questo dico io SCHIFO di giornalista ha anche casa a Polignano e magari starà in prima fila! Complimenti al direttore per aver pubblicato questo PATTUME di artico...Forse hanno gusti differenti? cmq signore guardatevi le mani perchè magari ha offeso anche voi!!!!!!Signori onorevoli M5S bacchettateli!
 
 
#1 Inter -juve 2013-09-14 06:54
Ma come si fa a metterlo in contemporanea col derby d'Italia?! Io volevo andarci ma....FORZA INTER
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI