Domenica 26 Maggio 2019
   
Text Size

Casa di riposo. Maggioranza divisa. Colella impone, Lomelo si adegua

salvatore-colella-consiglio-agosto-2013  

Approvata la variante sulla casa di riposo Sant'Anna, ma la maggioranza è divisa e l'opposizione grida allo scandalo.

 

Tutto come avevamo previsto nel numero de "La Voce del Paese" di giovedì scorso. Il consiglio comunale di questa mattina, 12 agosto, si è diviso sulla casa di riposo per anziani non autosufficienti, a Sant'Anna Vagno. La stessa maggioranza appare divisa rispetto alla variante al PRG (Piano Regolatore) richiesta. L'opposizione parla di delibera illegittima. Il triumvirato della maggioranza (Domenico Vitto-Salvatore Colella-Mimmo Lomelo) si rompe e manifesta diversità di opinione.

Lomelo vorrebbe che la variante al PRG fosse presa in analisi dalla Regione Puglia (in linea con la proposta avanzata dall'ex sindaco Bovino), mentre per Salvatore Colella è sufficiente il parare del dirigente comunale Stama.

IL VOTO - La partita finisce 1 a 0 per Salvatore Colella che incassa il pieno sostegno del sindaco. La proposta di Lomelo è bocciata. Emblematico è il casalicchiocontenuto di un post (vedi foto) apparso su facebook qualche minuto dopo il voto della variante: "Colella Salvatore impone, Lomelo si adegua!".

L'opposizione abbandona l'aula al momento del voto. La maggioranza vota favorevole, ma è divisa. Inoltre, sono assenti due consiglieri di maggioranza: Angelo Focarelli e Gianpiero Mancini.

L'AFFARE CASA DI RIPOSO - La casa di riposo sarà realizzata dalla Cienne Costruzioni di Polignano, su terreni acquistati dal proprietario, Antonio Casalicchio, dell’azienda ortofrutticola che alle ultime elezioni comunali avrebbe sostenuto l’amministrazione in carica. Azienda di cui il vicesindaco, Paolo L’Abbate, è dipendente. La casa di riposo sarà costruita e gestita dalla Cienne, in ATS (Associazione Temporanea di Scopo) composta dalla cooperativa “San Salvatore” di Castellana Grotte. Alla Cienne spetta il 98% delle quote, il rimanente 2% alla “San Salvatore”.

La variante è oggetto di divisione non solo tra opposizione e maggioranza, ma anche interne alla stessa amministrazione. Molti si domandano: perché a Cienne e Casalicchio si, invece per gli alberghi a Santa Caterina non è stata ancora concessa la variante al PRG? Variante che del resto non si potrà più approvare.

cienneIntanto, l’opposizione grida allo scandalo. Questo il commento del consigliere Eugenio Scagliusi, su facebook: “Il senso dello Stato, come quello della "comunità", viene ormai costantemente sopraffatto da egoismi e speculazioni. Anche a livello locale, quando si propongono "varianti" che, dietro iniziative sociali, nascondono importanti interessi economici.”

Altri esponenti politici vogliono vederci chiaro, e parlando di sanatoria. Il progetto, infatti, risale all’epoca in cui governava l’amministrazione Bovino, ma la costruzione era prevista su suoli di proprietà comunali. Ci sarebbero, inoltre, diverse aree tipizzate previste nel piano regolatore, dove poter costruire una casa di riposo, invece si vogliono, secondo l’opposizione, favorire interessi privati e speculativi.

A breve particolari e aggiornamenti.

 

IL POST APPARSO SU FACEBOOK:
post-consiglio-comunale

Commenti  

 
#58 ert 2013-08-26 08:29
ma cittadini di polignano vogliamo muoverci ? al comune c'è gente che non ci rappresenta !!!! loro fanno quel che gli pare e piace....questa cosa non andava aprrovata. Ma le carte le leggete ? rendetevi conto della... che avete fatto......
 
 
#57 polignaneseverace 2013-08-25 11:43
Don San Salvador non fare il dritto, il saputone è l'arrogante. Tutto quello che state facendo è illegale. Non desidero entrare nel merito, ma a mio modesto parere, quanto approvato è totalmente fuori ogni norma e regola in contrasto con la legge regionale vigente. Non ci sono differenze nel senso burocratico tra l'approvazione di un piano regolatore per un comune che ne è sprovvisto rispetto alla variante di uno strumento urbanistico generale vigente. L'iter di approvazione di un piano regolatore è piuttosto complesso ed è regolamentato da legge regionale.
In genere, l'iter burocratico prevede un atto preliminare di adozione del piano nella sua prima stesura da parte del Consiglio Comunale al quale segue il deposito presso la segreteria del Comune per la successiva fase delle osservazioni da parte dei cittadini. Una volta raccolte le osservazioni ricevute, il Consiglio Comunale approva il piano nella sua forma definitiva recependo, se il caso, alcune o nessuna delle osservazioni proposte e controdeducendo su tutte quelle che non si intendono accogliere. Terminata questa fase, il piano viene trasmesso alla Regione per la definitiva approvazione. La Regione, può approvare il piano a condizione che siano introdotte variazioni da quest'ultima proposte. Il consiglio comunale può recepire le osservazioni regionali procedendo alla definitiva approvazione del piano con delibera di Consiglio Comunale oppure con la stessa delibera proporre proprie controdeduzioni e/o ulteriori soluzioni per le quali occorre ripetere il passaggio in regione. Alcune regioni prevedono una fase iniziale di approvazione di documento preliminare alla progettazione oltre alle altre tre classiche di adozione, approvazione e trasmissione alla Regione. I tempi variano molto a seconda della estensione territoriale e della popolazione del comune che influenzano la prima fase di stesura del piano. Molto dipende dai problemi presenti sul territorio e dalla complessità dell'iter che vede coinvolti più enti, i cittadini e molti interessi particolari. Nel caso di una variante ad un piano vigente, se questa ha una portata limitata, è possibile che l'iter si concluda più velocemente. Così si agisce da vero amministratore della cosa pubblica e non come agisce Domingo e Don San Salvador. Mettetevi una mano sulla coscenza e confessatevi con Dio, noterete voi stessi che tutto potete fare ma non gli amministratori di Polignano a Mare. Sventolate la bandiera della trasparenza, ma quale trasparenza? A me pare CHE AGITE da padre padrone. Chi era il padrino della cosca mafiosa Totò Rina? quanti "TOTO' RINA VIVONO A POLIGNBANO A MARE" !!! altro che mafia e business a danno dei cittadini. Negli stati uniti c'era il capo nafia "Capone" a Polignano c'è il "centralinone" e lo "Stronzone".
 
 
#56 chissà 2013-08-22 13:17
Apr i ucch ciagdel & comitiv d gruss!!
 
 
#55 uomini onesti 2013-08-21 19:15
VIVA GLI UOMINI CORAGGIOSI!!!! SIETE VERI UOMINI E NN ABBIATE PAURA DELLE INFAMITA'.....ORMAI ABBIAMO CAPITO CHE LE PERSONE CHE HANNO IL CORAGGIO DI DENUNCIARE VENGONO DIFFAMATE MA NOI ABBIAMO FEGATO E LORO SOLO VILTA'. Tutta la mia stima!!!!Accertati che qualcuno non voglia sapere per vie traverse le notizie, quindi avvisati tutti i giornalisti...guai a voi e non solo a voi! a buon intenditore..
 
 
#54 x commento53 2013-08-21 13:02
Per il commento n° 53 - Carissimo amico, ti vengo a precisare che quanto richiestomi nel tuo commento ho già provveduto ad informare chi di competenza. Resto alla finestra, come il cinese, in attesa delle dovute conseguenze. Nella speranza che qualcuno si sveglia e faccia piazza pulita. Non manca il coraggio di denunciare la mia vera identità, ma conosco benissimo il sistema di ritorsione che usano quei signori (cioè l'infamità) perchè non hanno gli attributi giusti al posto giusto.
 
 
#53 x Polignaneseverace 2013-08-21 11:48
Nel tuo post n. 49 ci sei andato giu' molto molto pesante. Non conosco affatto i termini di questa faccenda pero' se tu sei al corrente di cose sicuramente illegali, e visto che fai accuse gravissime parlando addirittura di mafia presumo tu ne debba essere a conoscenza altrimenti le tue sarebbero solo calunnie gratuite, ti invito a nome della comunità polignanese onesta, a recarti in Procura a Bari per sporgere una denuncia circostanziata dei fatti basata su prove certe: è gratis, non costa niente, e sei coperto dall' anonimato.

Dimostra a te stesso di essere un uomo, fino ad ora stai solo spargendo accuse pesantissime e gravissime fini a se stesse.
 
 
#52 denunciateli 2013-08-21 10:18
focarelli e G. Mancini se li denunciate alla Guardia di Finanza vi facciamo un monumento e una mega festa....Parola d'onore!
 
 
#51 schifo 2013-08-21 08:00
ma c'era bisogno che il tutto passasse dal consiglio comunale ? i giochi, quelli sporchi, erano già stati fatti.
ma c'era bisogno che qualcuno si alzasse e se ne andasse ? ma se ognuno di loro (opposizione)ha gia intascato qualcosa da questa operazione... ma quante macchiette...
ma credete che noi cittadini siamo degli imbecilli ???????? siete vergognosi, maggioranza, opposizione, assessori, presidente, vice sindaco (terreni casalicchio) e sindaco.
 
 
#50 polignaneseverace 2013-08-20 20:18
n.b. Per me, Focarelli e Mancini Gianpiero si sono comportati da persone più oneste per quanto riguarda la questione in oggetto. E' scandaloso quello che hanno combinato chi si comporta solo per sembrare persona onesta, ma, in effetti la loro coscenza è più sporca di un canale di fogna!!!!
 
 
#49 polignaneseverace 2013-08-20 20:13
Non voglio entrare nel merito di tutti i commenti espressi dagli altri signori commentatori, ma una cosa è certa che tutto quello che hanno approvato in giunta ed in consiglio (provvedimenti relativi alla Casa di riposo) è illegale e fuori da ogni norma amministrativa, civile, penale e soprattutto politica. Tutto è bello essere amici e sostenitori delle maggioranze sia di destra e sia di sinistra, ma Vi invito di raccontare alla comunità polignanese che cos'è il vero progetto del malaffare nel malaffare, non fate gli sprovveduti che alla vista di chi sa leggere e di chi sa la storia di polignano siete più mafiosi "Voi" che i mafiosi della criminalità organizzata. Questi ultimi aiutano gli amici che per sfortuna vivono dietro delle sbarre di ferro, ma voi aiutate solo il vostro portafoglio e le vostre famiglie. VERGOGNATEVI!!!!!!!!
 
 
#48 Un consiglio? 2013-08-20 07:20
X Oliva, Mazzone etc. e company
Spesso troppo spesso vi vedo in paese ad Ascoltare la gente.
Forse vi sfugge un particolare: Siete in maggioranza, la gente dovevate ascoltar la prima della campagna elettorale, durante dovevate produrre un programma credibile e Oggi il Vs. Ruolo impone di dare Risposte. Il Problema Grosso è che non date risposte corali. Sembra che ogni assessore rappresenta il proprio assessorato.
Manca lo scambio di informazioni tra le diverse anime della maggioranza. In sintesi sembra che i Lavori Pubblici vadano troppo spesso X i Cavoil loro è che nessuno può intromettersi. Quindi solite imprese, soliti tecnici, Solite modalità di appalto. Non vi è stata alcuna discontinuità con il passato. Cari giovani assessori volete svegliarvi e dare una ventata di aria Fresca e Pulita?? Vogliamo risposte. Sembra più tenace e giovane Salvatore Colella di tanti giovani assessori Assenti come dei Vecchi e Malati. A Colella si oppone Mimmo Lomelo solo xchè deve salvare la faccia. Sindaco Vitto vorremmo assistere a un dibattito politico serio e costruttivo Se possibile può mandare a casa qualche giovane privo di vitalità ed investire qualcuno che accenda la scena politica? È possibile che in paese non ci sia alcuno che può far immaginare un futuro migliore con qualche idea? In sintesi state competendo, per incompetenza, con l'amministrazione Bovino e non è poco.
 
 
#47 Padre padrone 2013-08-19 16:35
Vai colella padre padrone di questa amministrazione...fai vedere chi vale...a chiacchiere?!?!!!! Sono passati 16 mesi e nn avete fatto ancora una sola cosa concreta x il bene del paese,ma solo x il bene delle tasche vostre con incarichi personali!ahhhh dimenticavamo...e dai un incarico,anke il più piccolo,giusto x farlo sentire importante al tuo candidato "mento lungo" (ex direttore artistico del cdx) ed ora zerbino vittiano...parla parla parla,dice che sta amministrando ma di concreto e' sempre a millantare e a girare a vuoto!!! Comunque fatevi da fare perché polignano tra un po' vi farà una rivolta popolare sotto il comune! Saluti
 
 
#46 belin 2013-08-19 16:34
il problema vero, saranno gli anziani che ci saranno che verranno non curati da personale che sicuramente sara' li non per passsione ma per chiamata divina...
 
 
#45 filo 2013-08-19 08:02
la casa di riposo ci sta, ma tutti gli inciuci che stanno dietro, questi no, non mi piacciono,anzi mi fanno schifo...
sia in maggioranza che in opposizione tutti erano favorevoli perchè....perchè...ognuno di loro sa il perchè....
 
 
#44 lux 2013-08-18 13:31
muovere una critica a mezzo stampa nei confronti dell'operato riguardante uno o più soggetti che esercitano pubbliche funzioni prevale sul diritto alla riservatezza(sacrosanto per il soggetto privato)come più voltesostenuto dalla Corte Europea dei diritti dell'uomo. I giornali sono o dovrebbero essere i cosiddetti watch dog(cani da guardia)della democrazia e delle istituzioni.
 
 
#43 Bruno Giordano 2013-08-18 11:15
diciamo che le osservazioni avremmo gradito che fossero fatte dalla Regione Puglia così come è stato per gli alberghi in c.da Santa Caterina. Come mai per la casa di cura non si deve passare dalla regione? Forse si teme qualcosa, qualche diniego, qualche cosa non è proprio perfettamente in ordine?

Il paese deve progredire per tutti, non solo per qualcuno...a buon intenditor poche parole.
 
 
#42 X com. 41 2013-08-18 10:20
Spero che non ci siano solo i disegni, ma anche le relazioni e tutto quello che riguarda la procedura adottata per arrivare a progredire.
 
 
#41 un cittadino 2013-08-17 17:59
Per il comm.39 il progetto e' in visione per le osservazioni. Consultatelo con i tecnici di fiducia e se qualcosa non va fate le vostre osservazioni. Questo vale per tutti quelli che non vogliono che il paese progredisca.
 
 
#40 Crociere on line 2013-08-16 09:00
Ma e' vero che il proprietario del terreno venduto per fare la RSSA oltre ad aver intascato una cospicua somma per la vendita conserverà anche il diritto di costruzione degli appartamenti che si realizzeranno in quella zona?
Ma è legittimo tutto questo? Possibile che uno possa avere un doppio ricavo su un terreno che fino a poco fa era poco più che agricolo?
No perche' se è così, penso che andrò a farmi una bella crociera, per dimenticare :lol:
 
 
#39 zappatoriello 2013-08-16 08:54
Una domanda per i più tecnici ed esperti:

Ma il Comune può acquisire e CEDERE gratuitamente delle aree a standard e considerarle di utilità pubblica in un comparto edilizio ancora privo di piano di lottizzazione?
E' possibile tutto ciò? E come mai non sono stati interessati i proprietari dei terreni limitrofi, visto che il Comune e il soggetto proponente stavano decidendo anche per loro, in un'area edificabile di loro interesse?
E' normale che il Comune decida la presenza di una casa di cura in un comparto senza avvisare gli altri proprietari, con il rischio che le eventuali abitazioni future possano subire un eventuale calo del valore delle loro proprietà, vista la presenza di una casa di cura?
Ed in ogni caso, come può il comune, fare cessioni di aree pubbliche per uso privato (vedi parcheggi che serviranno per la casa di cura) spacciandoli per parcheggi pubblici?
Del resto credo che una casa di cura senza parcheggi non possa ottenere le relative agibilità per poter lavorare.
Vorrei proprio capirci qualcosa! Scusate la mia ignoranza in materia, ma se siete più preparati di me gradirei un "illuminazione" :lol:
Grazie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI