Gialluisi: bilanci museo, porto e libro possibile siano pubblici

gialluisi-cittadinanza

 

In questa storia, del libro possibile, comunque la si pesi e valuti emerge prepotente la scarsa e quasi nulla, preparazione dell'intera macchina politico-amministrativa!

Vi è di che rimanere sbalorditi: durante l'evento sono stati venduti 27 mila libri e nulla si sa degli altri gadget e delle sponsorizzazioni!

All'attenzione di tutti e di una intera classe dirigente (non digerente!): va posta la utile e formale richiesta/pretesa di farsi avere i bilanci -pubblicati ed on line- de Il libro possibile, Museo P. Pascali, Porto (partecipati e finanziati da noi).

Non è, non dovrebbe essere, un reato!

Men che meno una “strumentalizzazione”. In tutti e tre i casi il controllo da parte pubblica è, e si è rivelato scarso se non nullo ed ininfluente.

Essendo, tutto ciò, responsabilità da spalmare su più Giunte ed amministrazioni (Di Giorgio, Bovino, Vitto), chiediamo alla Giunta di centro-sinistra, con grande senso di responsabilità, di mandare a casa e/o sostituire chi palesemente è incapace! In alcuni casi, qualcuno, gioca in proprio e contro la propria squadra (Il Comune).

P.S. Le interviste cui non seguono i fatti (atti e decisioni) rimangono aria fritta e nulla di più! Eletti e nominati battete un colpo.

Gialluisi Giuseppe Sante


QUASI UN ANNO FA L'ENNESIMO APPELLO: CLICCA QUI PER RILEGGERLO