Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

Lomelo-demagogo dichiara guerra a Vendola

lomelo-pinocchio-polignano  

(da La Voce del Paese, in edicola da giovedì 13 giugno)

Lomelo spazzola bene, e rosica tanto

Sulla legge "taglia-ulivi" propone una petizione popolare. Ma chi si occuperà degli accessi negati al mare e del porto recintato?

 

Prosegue la riscossa ambientalista targata Verdi Ecologisti. Sacchi e guanti in spalla, dopo la pulizia di Pozzovivo domenica scorsa il folto gruppo di volontari guidati dal segretario Flavio Oliva, dal consigliere comunale Mimmo Lomelo e dall’Assessore all’Ambiente Daniele Simone si è addentrato negli ostici sentieri frastagliati lungo la costa a sud di Polignano per recuperare materiale di scarto depositato in tre calette poste di fronte allo Scoglio dell’Eremita, addirittura sconosciute a molti di essi, pur essendo polignanesi, ma di una bellezza unica.

Rispetto alle operazioni di Pozzovivo i bustoni riempiti sono stati nettamente meno perché i rifiuti fortunatamente non avevano ostruito completamente l’accesso al mare, ma erano sparsi lungo la costa. Per lo più blocchi di polistirolo, che andavano a deturpare il paesaggio e certamente dovevano essere raccolti. I Verdi hanno ribadito che gli eventi ecologisti promossi hanno avuto in primis la funzione di sensibilizzare anche le giovani generazioni al rispetto dell’ambiente e all’impegno per la salvaguardia dello stesso e poi quella di accertare la criticità di alcuni punti in cui per troppi anni evidentemente si era chiuso un occhio e mezzo, o anche due. La pulizia sarebbe soltanto simbolica.

Di fatti la Teknoservice è già stata impegnata nelle scorse settimane in operazioni di pulizia, come quella a Portalga, seppur i risultatilomelo-mimmo-elezioni non siano così entusiasmanti, date le segnalazioni che ci sono giunte in redazione circa le condizioni di sporcizia in cui versa nuovamente il lido. Dopo la pulizia si dovrebbe però affrontare il vero nocciolo della questione: come rendere fruibili questi tratti di costa e queste bellezze paesaggistiche anche ai turisti, che del nostro paese fotografano solo Ponte Lama Monachile e poco più? Dai Verdi nessuna risposta, anzi tanto fumo.

L’unica che politicamente si sta occupando degli accessi al mare negati e del porto in procinto di essere recintato è la consigliera Lucia Brescia, che ha riscoperto da tempo l’anima ecologista e ha già preparato un manifesto di denuncia contro la recinzione del porto. “A breve” – fa sapere, invierà alle Autorità preposte le carte della convenzione, non del tutto rispettata dalla società.

Intanto, Lomelo continua a razzolare bene (nel senso che spazzola coste e spiagge dimenticate, posando davanti a obiettivi fotografici) e nel contempo rosica tanto, della serie “Non passa il dolore” per la netta batosta elettorale e per il siluramento da assessore regionale.

Domenica 9 giugno, all’incontro con i Rangers, con l’avvocato Giuliani, il proprietario del terreno su cui ha messo radici il carrubo più grande di Puglia (carrubo di cui pubblicammo la foto già mesi fa), e con il parlamentare polignanese Giuseppe L’Abbate - Lomelo ha nuovamente dichiarato guerra al governatore Vendola. Lomelo propone una petizione popolare contro le modifiche alla legge regionale ribattezzata “taglia ulivi”, dimenticando gli ulivi distrutti nell’area del nuovo porto turistico: era il prezzo che dovevamo pagare… Mentre L’Abbate è più cauto; preferisce incontrare sottosegretari al governo, come ben ha fatto martedì scorso.

Questo il tenore delle osservazioni rese durante l’incontro da Lomelo: “Vendola ha paura delle petizioni popolari”. E ancora: “Aspettando Godot, dobbiamo porci l’obiettivo di far tremare Vendola”. Infine: “A Vendola bisogna cambiare slogan: non “dì qualcosa di sinistra, ma di ecologista”. Insomma, brucia ancora il siluramento. È chiaro che una petizione popolare è l’azione più demagogica che si possa desiderare per un politico a caccia della visibilità ormai perduta.

 

 

Commenti  

 
#17 Divertente 2013-06-22 13:54
Il commento n.15 è una summa di stupidaggini e cattiverie che dovrebbero far riflettere anche i tanti commentatori anonimi ed in buona fede. 1) Rimproverato in altri post, perché ha infangato Lomelo omettendo De Girardis, ha risposto: "noi stiamo parlando di Lomelo De girardis quando si esprime avrà le sue risposte". Lomelo può essere, per questa mente malata e frustrata, infangato e deriso in libertà, a De Girardis, nel caso, gli risponderà. Al primo infamie, al secondo risposte! Aggiungendo: "Caro Oliva chi ti ha detto che tu buttavi qualcosa in mare chi lavava e puliva il pesce sul banco che scaricava in mare". Come si può prendere sul serio e pubblicare simili fesserie? Trasparente, solo la tua area cerebrale lo è, affacciati lungo la costa e troverai tanti marinai e pescivendoli che puliscono il pesce e buttano in mare gli scarti. Anche loro inquinano? Se fossimo gli interessati ti avremmo già querelato, con richiesta di danni da devolvere in beneficenza, anche per vedere la tua faccia e capire se sei stupido o vile calunniatore prezzolato.
 
 
#16 ishtar rossa 2013-06-21 15:52
si, ma.... la ruspa del commento 5, Lo Melo, quando la attiva?
 
 
#15 trasparenza 2013-06-21 14:55
Caro lilli il mio cervello e' abbastanza azionato quando parlo, viceversa sei tu che non hai capito un c.... poi noi stiamo parlando di Lomelo De Girardis quando si esprime avrà le sue risposte.
Precisando che il pozzo nero serviva per altre cose. Caro Oliva chi ti ha detto che tu buttavi qualcosa in mare chi lavava e puliva il pesce sul banco che scaricava nel mare.
 
 
#14 #lilli il vagabondo 2013-06-20 14:53
per trasparenza,ma forse non sei di polignano .per non sapere,che al ristorante era socio anche de girardis ,o vedi solo lomelo dapertutto.e comunque avevano il pozzo nero che periodicamente veniva pulito prima di azionare la bocca aziona il cervello per una VOLTA.
 
 
#13 Flavio Oliva 2013-06-20 11:46
in risposta a TRASPARENZA 4 e al 2 ARTURO PAGANELLI (bello il nickname) : io alla COLONNA ho lavorato dal 1985 al 1987 (dai 19 ai 21 anni, non ero piccolo mi sa), e mai niente è stato buttato in mare nè da me ne dagli altri....se poi volete pontificare sotto un nickname anonimo, abbiate almeno il buon gusto di documentarvi !!!
 
 
#12 THE WHITE RUSSIAN 2013-06-20 10:34
u PROFESO' ogni tanto il silenzio è cosa buona.
 
 
#11 Un cittadino 2013-06-20 08:29
Sunto, molto appropriato del commento 9, molte grazie a nome dei tanti cittadini. Come mai solo il Primo CITTADINO non capisce quanti danni gli stà procurando il Lomelo. Ma perchè non lo molla. Devo pensare che il nostro sindaco ragiona allo stesso modo, MAI SIA, allora ho sbagliato a votarlo. Come MAI non ha ancora capito che dove stà quel signore neanche l'erba cresce, figuriamoci se acconsentirà l'approvazione di grandi opere, per es. le strutture turistiche - alberghiere. Rag. Vitto, visto che i conti li sai fare è già passato un anno, avete prodotto solo una normale amministrazione, che per i polignanesi è già tanto, noi cittadini, siamo quelli che si accontentano..... ma di certo, grosse innovazioni, cose eclatanti, cantieri aperti, non se ne vedano. Strano che gli ARTIGIANI si accontentano di così poco. Superare la crisi, dipende molto dalla crescita che si vuole dare al paese, il nulla non basta. NON CI RESTA CHE SPERARE NELLA PROSSIIMA, AMMINISTRAZIONE.
 
 
#10 bellissimo 2013-06-19 19:07
complimenti per il commento 9. In pochi versi dice tutto.
Bravo Bravo Bravo
 
 
#9 the white russian 2013-06-19 17:19
so che tante volte commento con un link o una frase di un libro, il fatto è che tutto è stato già detto, visto e vissuto e la mia condanna è la conoscenza e l'amore che provo per la stessa, allora ho provato a leggere questo articolo mettendo come sottofondo musicale "vesti la giubba" e proprio mentre il grande Pavarotti (the king) cantava questa strofa la storia si è ripetuta
"Recitar! Mentre preso dal delirio
non so più quel che dico
e quel che faccio!
Eppur, e d'uopo sforzati! Bah
sei tu forse un uom? Ah! ah! ah!
Tu se' Pagliaccio!
Vesti la giubba e
la faccia infarina.
La gente paga e rider vuole qua.
E se Arlecchin t'invo la Columbina,
ridi, Pagliaccio e ognun
applaudira!
 
 
#8 nn c restakepiangere 2013-06-19 15:32
Caro Lomelo....sei quello delle battaglie dei mulini a vento, delle incazzature momentanee contro presunti abusi edilizi e delle rotture in politica kon i tuoi fedelissimi + cari...oggi non t vo send kiu nscoooun..." hai pensato solo a te stesso, nn sei mai stato mai propositivo..hai sempre detto detto di no..ma mai costruttivo..hai la tua pensione d'oro di circa 8.000,00 euro al mese..hai fatto i tuoi invesimenti immobiliari ed ora hai pure il coraggio di sputare nel piatto in cui hai mangiato!! Fossi in te mi sarei già ritirato dalla scena politica avresti guadagnato di + in immagine..altro ke !!!...cmq cane ke abbaia nn morde..!!
 
 
#7 peppe 2013-06-19 09:16
lomelo chi?
ahh quello che vendola ha cacciato dalla regione per ragioni giuste, ho capito., ora lomelo cerca in tutti modi di fargliela pagare.,, beh questa è la politica attuale ormai, pensano ai fatti loro
 
 
#6 nicola lamanna 2013-06-18 21:47
Cosa ha fatto Lomelo? assolutamente niente da 30 anni è in politica ricoprendo cariche talvolta anche importanti sia a livello comunale che regionale e provinciale, diciamo che si è seduto su diverse poltrone ma di fare qualcosa per il suo paese neanche a parlarne. Ragazzi possiamo dire tante chiacchiere ma i fatti sono davanti ai nostri occhi, se poi ci vogliamo prendere in giro va bene......
 
 
#5 u fatue 2013-06-18 21:05
Lomelo, faccia così: dimostri che sono tutti detrattori senz'arte ne' parte: prenda la sua ruspa (la prego, lo faccia!), si porti a Pozzovivo ed apra una buona volta un area che da 15 anni -dico: 15 anni! - e' abusivamente chiusa con la scusa (legalmente comunque non valida, ma a Polignano poco importa) di un permesso di costruire scaduto senza muovere una pietra, un'autorizzazione paesaggistica scaduta, una VAS da rifare... Ponga fine a questa tristezza unica persino in Italia, dimostri che lei é super partes e non ha paura neppure dei palazzinari più arroganti, su cui anche Vendola non vede-non sente-non parla (ora che sono in gattabuia é un po' più facile, vabbè... ma ciò non sminuirà l'impresa). Ci faccia vedere!
 
 
#4 trasparenza 2013-06-18 18:10
Si e' proprio lui quello del Ristorante .
Tutto quello che si faceva in cucina in mare.
Tutto quello che si faceva fuori sul piazzale.
L'unico canale di condotta tubo sotterraneo in mare.
Complimenti per l'ambiente.
Di tutto questo flavio tu non lo puoi sapere perche' eri piccolo, io invece ci lavoravo.
 
 
#3 Ancora Lomelo !!! 2013-06-18 17:51
Lomelo, dopo che hai fatto ridere Polignano con lo scandalo delle assunzioni delle false impiegate , ancora a parlare stai ? Ma stattene a Conversano dove beatamente abiti, goditi la tua immeritata pensione d'oro e facci il piacere di non "onorarci" piu' con la tua presenza a Polignano che non ne possiamo piu' di te.
 
 
#2 arturo paganelli 2013-06-18 17:42
ma è lo stesso che,quando gestiva un ristorante a san vito,gettava liquami a mare?
 
 
#1 Flavio Oliva 2013-06-18 13:11
Spiagge chiuse ? colpa di Lomelo ! spiagge sporche ? colpa di Lomelo ! Raccolta differenziata che non parte ? Colpa di Lomelo ! Direttore direttore, Mimmo non ha certo bisogno di me come difensore, ma perchè non guardi a ciò che è stato fatto per l'ambiente negli ultimi 30 anni grazie ai Verdi (ed a Lomelo) ed a quanto ancora facciamo ??? gli articoli ad personam continui sul tuo giornale iniziano ad essere troppi..... c'è per caso qualcos'altro dietro questi attacchi continui ??? mah.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI