Lunedì 27 Maggio 2019
   
Text Size

Metterci Passione potrebbe scomparire. L'intervista

domenico-scagliusi-aquilone-referendum

Da "La Voce del Paese", in edicola da giovedì 23 maggio.

 

Domenico Scagliusi duro sul gruppo dei "passionali": “Programma rispettato. Metterci Passione sia forza propulsiva”.

  

Il gruppo “Metterci Passione” del Partito Democratico, che include l’ex capogruppo Angelo Focarelli, lamenta il metodo amministrativo della maggioranza Vitto. Metodo da Prima Repubblica, secondo alcuni. Gli assessori o delegati fanno i dirigenti e nulla sembra cambiato. Invece, per il segretario del PD, Domenico Scagliusi, il programma è rispettato e si lavora “seguendo una tabella di marcia ben precisa”. Nell’intervista che segue, ribadisce e motiva così, la sua analisi.

Focarelli lamenta: le proposte del Pd sul nuovo servizio rifiuti sono rimaste inascoltate già da quindici giorni. Lei che ne pensa?

“Penso che 15 giorni siano pochi per giudicare un appalto che sulla carta cambierà le abitudini dei polignanesi. In realtà i primi accordi presi con la ditta sono al momento stati rispettati: i bidoni gettacarte del paese vecchio sono stati ripuliti e riverniciati e a breve ne arriveranno di nuovi; sono già al lavoro le unità estive; è stato stilato ed è già operativo un piano di pulizia straordinaria del paese e della costa. In 15 giorni la ditta sta dimostrando di tenere fede alla parola data. Il Partito Democratico sarà comunque vigile affinché quello che è sul progetto dei rifiuti venga rispettato”. 

Parliamo di Focarelli e del gruppo "Metterci Passione". Diciamo chiaramente cosa non sta funzionando e cosa ha spinto il gruppo a formarsi?

“Il PD è un luogo in cui si discute. I toni del documento di presentazione erano a mio giudizio sbagliati, così come censurabili sono alcuni comportamenti ed alcune azioni messe in campo, senza un confronto preventivo con il Partito. È una questione di metodo ancor prima che di merito. Se “Metterci Passione” sarà luogo di confronto sull'azione politica per permettere al PD di essere forza politica propulsiva dell'azione amministrativa e collettore di idee per il buon governo, ben venga! Altrimenti sarà un'iniziativa destinata a scomparire”.

Lei, come Focarelli, pensa che Salvatore Colella sia il dominus di questa maggioranza?

“A me piacciono le persone che lavorano per centrare gli obiettivi del programma elettorale. C'è chi lavora in silenzio e c'è chi per il ruolo che riveste e per il carattere più espansivo ha la capacità di essere più presente, anche sui media. Non ci sono iniziative personali da parte di nessuno, né Assessori, né consiglieri delegati. Ogni azione è concordata con il Sindaco Vitto e, se necessario, con l'intera maggioranza; crediamo nel lavoro di squadra e nell'apporto dell'idea del singolo al servizio della gestione della cosa pubblica”. 

Epifani "traghetta" il Pd verso un nuovo congresso. E a Polignano? Ci vuole il tasto reset? 

“Nessun reset. Teniamo la barra dritta con un orizzonte chiaro e ben visibile: il bene comune, dando il massimo nell'amministrare Polignano”.

Quindi, ci parli del suo segretariato. A che punto è, cosa vedremo nel prossimo futuro?

“Siamo parte integrante dell'amministrazione. Siamo forza di governo. Nel prossimo futuro ci concentreremo su tematiche che dovranno rispondere al disagio e alla povertà di molte famiglie, che sappia avvicinarsi ai disoccupati e ai senza reddito, che sia ponte tra cittadini e politica”.

Chi vedrebbe alla guida del Pd nazionale? 

“Al momento dare una risposta del genere senza candidature alla segreteria sarebbe come gettare un sasso in uno stagno. Ci sono una serie di figure interessanti che potrebbero guidare il PD con serietà, ma è una discussione che per il momento dobbiamo rimandare”.

Bilancio a un anno di attività amministrativa. Quali obiettivi sono stati raggiunti, quali no e perché.

“Tra pochi giorni partiranno una serie di iniziative sia per l'estete che per il turismo, che per quanto riguarda opere pubbliche importanti. Abbiamo finalmente riaperto un dialogo con la Cala Ponte spa con l'impegno del ripristino della quota societaria e dei 40 posti barca; il Park and Ride del campo sportivo è già realtà; stiamo ampliando gradualmente le isole pedonali a beneficio anche della salute dei cittadini; crediamo in una mobilità sostenibile che stiamo incentivando; l'ufficio turistico è stato aperto a marzo in largo anticipo rispetto al passato e sono già operativi i vigili stagionali per rafforzare viabilità e sicurezza.  Insomma lavoriamo per rispettare il programma elettorale secondo una tabella di marcia ben precisa”. 

Commenti  

 
#10 a domenico 2013-06-11 19:21
Caro segretario sei troppo buono per stare in mezzo a questi lupi. stattene lontano. La cosa che mi piace di te che almeni non stai come quei due leccapiedi sempre dietro senza dignità.
 
 
#9 reset 2013-06-06 12:48
caro segretario è proprio necessario azzerare questo imbroglio elettorale che ci avete regalato. Avete ancora il coraggio di parlarci di affidabilità, credibilità, trasparenza, partecipazione. Ma veramente ci credete tanto imbecilli o creduloni. Dopo un anno che avete combinato esattamente il contrario di quanto ci avevate promesso.
Non vediamo niente di nuovo ed il sindaco per un ufficio che apre un mese prima pensa di annebbiarci gli occhi o la coscienza.
Questa storia è finita ed a breve torneremo a votare i galantuomini. Voteremo quelli che hanno il coraggio di dirci in faccia la verità e non le bugie. Speriamo solo che non ci portate alla bancarotta. Che delusione questi ragazzini a comandare. Andate via con i vostri piedi che forse almeno ci potrete guardare in faccia. Altro che primarie, ce le facevate fare ma stava tutto pronto il piatto. Molto meglio i cento fatti di prima non le migliaia di bugie di oggi.
 
 
#8 Segretario domenico 2013-06-05 14:06
non giri più il paese a fotografare il degrado urbano? ah dimenticavo sei occupato sui terrazzi del comune col fotovoltaico, che pochezza, gli altri comuni da tempo con finanziamenti a fondo perduto hanno riempito i terrazzi delle scuole pubbliche e tu con i soldi nostri hai messo quattro pannelli sul comune, che GRANDE OPERA E CON I NOSTRI SOLDI. Che vergogna
 
 
#7 Non è finita 2013-06-03 18:18
Caro amico simpatizzante PD come ti capisco. Domenico faceva tanti articoloni in opposizione ma ora è in silenzio perchè le cose vanno proprio male. Non è finita la tragedia. Adesso sentiamo rumori di tempesta. Chi parla viene subito messo in silenzio. Te lo aspettavi tu? Speriamo che Focarelli e passionari resistano. Altro che primarie io non vado più a votare. C'è na ma fè di chiachrr.
 
 
#6 MASANIELLO 2013-05-29 10:12
CREDO CHE IL SEGRETARIO DEL PD DOMENICO SCAGLIUSI SI FACCIA I FILM A COLORI.
LA SMETTA DI FARE IL VENTRILOQUO E FACCIA PARLARE CHI DI DOVERE. FATTO STA CHE IL SINDACO HA APPESO ALLA SUA PORTA "NON DISTURBATE IL MANOVRATORE", PER SEGUIRE QUALE POLITICA? BOOOO.
IL NULLA E' CIO' CHE VI CONTRADDISTINGUE.
 
 
#5 cristiano 2013-05-28 13:16
Purtroppo il Segratario parla in questo modo perchè sono argomenti dettati dal Sindaco, altrimenti vai pure tu a casa come i segretari precedenti.
 
 
#4 THE WHITE RUSSIAN 2013-05-28 11:37
Quando ieri a Valle Giulia avete fatto a botte
coi poliziotti,
io simpatizzavo coi poliziotti.
Perché i poliziotti sono figli di poveri.
Vengono da subtopie, contadine o urbane che siano.
Quanto a me, conosco assai bene
il loro modo di esser stati bambini e ragazzi,
le preziose mille lire, il padre rimasto ragazzo anche lui,
a causa della miseria, che non dà autorità.

La madre incallita come un facchino, o tenera
per qualche malattia, come un uccellino;
i tanti fratelli; la casupola
tra gli orti con la salvia rossa (in terreni
altrui, lottizzati); i bassi
sulle cloache; o gli appartamenti nei grandi
caseggiati popolari, ecc. ecc.

E poi, guardateli come li vestono: come pagliacci,
con quella stoffa ruvida, che puzza di rancio
furerie e popolo. Peggio di tutto, naturalmente,
è lo stato psicologico cui sono ridotti
(per una quarantina di mille lire al mese):
senza più sorriso,
senza più amicizia col mondo,
separati,
esclusi (in un tipo d’esclusione che non ha uguali);
umiliati dalla perdita della qualità di uomini
per quella di poliziotti (l’essere odiati fa odiare).

Hanno vent’anni, la vostra età, cari e care.
Siamo ovviamente d’accordo contro l’istituzione della polizia.
Ma prendetevela contro la Magistratura, e vedrete!
I ragazzi poliziotti
che voi per sacro teppismo (di eletta tradizione
risorgimentale)
di figli di papà, avete bastonato,
appartengono all’altra classe sociale.

Questa poesia, sottolineava, già tanti anni fa, il declino della sinistra italiana, la base, non riconosceva più i suoi leader....poi arrivò la Finocchiaro e tutto fu più chiaro.
 
 
#3 credibilità 2013-05-27 15:53
Il povero segretario Scagliusi spera ancora in una credibilità che è stata perduta per sempre ormai per due motivi principali. Prima di tutto la trasparenza che non esiste in alcuna decisione presa. Secondo perchè si è fatto tutto il contrario delle promesse: tutti i concorsi convalidati, dirigenti che hanno lo stesso stipendio, bandiera blu, consigli comunali vuoti perchè di mattina...ecc. E' penoso solo parlarne.
 
 
#2 passionista 2013-05-25 21:53
Ormai gli elettori del PD sono disperati, non hanno più nessuno, ma sono brave persone tradite da una nomenclatura interna che è tenuta da Berlusconi, stessa scena ed altri attori commedianti anche qui a Polignano ed è naturale che le brave persone pian piano si convincono della rivoluzione culturale che sta portando avanti il MOVIMENTO 5 STELLE, buon movimento a tutti
 
 
#1 È finita 2013-05-25 16:34
Come posso metterci passione e votare ancora pd dopo lo scempio che state combinando (a livello nazionale) ormai la stragrande maggioranza dell' elettorato si sta riversando verso sel o grillo.
Secondo me è finita. E mi dispiace.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI