Venerdì 06 Dicembre 2019
   
Text Size

"Unica strada, un governo a 5 Stelle"

giuseppe-labbate-movimento-5-stelle-risultati

ESCLUSIVO - LA VOCE DEL PAESE 

 

Il neodeputato Giuseppe L'Abbate ha rilasciato una intervista esclusiva al nostro inviato di Noicattaroweb - La Voce del Paese, Carlo Picca. Nell'intervista rivela alcuni retroscena dell'incontro con Grillo. L'unica strada, l'unica soluzione, l'out out imposto è un governo a 5 stelle.

 

L'INTERVISTA.

In queste ore ricorrente è la domanda -Cosa faranno i grillini?-. Pare evidente dopo i recentissimi sviluppi che per il Movimento 5 Stelle l'unica opzione sarà un governo targato a 5 stelle.

Contattato per -La Voce del Paese- lo conferma anche Giuseppe L'abbate, polignanese neo eletto alla camera per il Movimento e appena reduce dall'incontro di Roma dei Grillini.

Scartata la fiducia a qualsiasi partito o governo tecnico, il governo a 5 stelle è per i grillini l'unico scenario possibile da mettere in campo.

Non è detto chiaramente che ciò avvenga, fra qualche giorno il capo delle stato inizierà le consultazioni. Il governissimo Pd-Pdl è un'opzione poco quotata al momento mentre invece, salvo conigli politici dal cilindro, molto probabile a questo punto è il ritorno al voto.

Buona lettura!

L’Abbate, intanto auguri e buon lavoro, come ha accolto questa notizia lunedì scorso? Quali emozioni e riflessioni?

Con molto entusiasmo ma avvertendone, sin da subito, il peso della responsabilità. Il cambiamento ormai è stato avviato e nessuno potrà fermarlo.



Come ha giudicato il risultato elettorale, chi ha vinto a suo parere?

È fin troppo chiaro che abbia vinto il cambiamento, una nuova prospettiva di vedere il futuro dell’Italia. Del resto, da queste elezioni, emerge come il primo partito sia il MoVimento5Stelle.

Venendo al sodo, in queste ore si parla fondamentalmente di tre possibilità: ingovernabilità e conseguente ritorno alle urne, di governissimo Pd/Pdl, e di una relazione politica non meglio specificata con il Movimento, ecco su questa ipotesi in che modo dovrebbe avvenire o funzionare un’intesa politica con il Movimento?

Non è prevista alcuna intesa, il M5S non fa alleanze e inciuci con nessuno, chi accetterà il nostro programma sarà il benvenuto.

Che cosa ne pensa della petizione comparsa su internet per stimolare Beppe Grillo ad un’intesa su dei punti programmatici fra il movimento e il Pd e che superato 100 mila firme in poche ore?

Si tratta di una petizione di una cittadina che non rappresenta affatto il MoVimento 5 Stelle, ma che si occupava della comunicazione del “Partito Pirata” smascherata immediatamente – perché il web non si può ingannare a lungo – e che, secondo la stessa Maria Teresa Meli del Corriere della Sera -dichiarazione rilasciata a “Omnibus” su La7- ha ricevuto una “spintarella” dall’interno del Partito Democratico. I nostri elettori non sono su questa posizione perché ci hanno votato anche sulla volontà di non fare alleanze con i vecchi partiti: scelta che snaturerebbe il movimento e lo costringerebbero a svendere contenuti e, con essi, il futuro del Paese. Tra l’altro gli 8 punti proposti da Bersani sono molto generici e inconcludenti, dicono le stesse cose da 20 anni.

 

In queste ore ricorrente è la domanda -Cosa faranno i grillini?-. Pare evidente dopo i recentissimi sviluppi che per il Movimento 5 Stelle l'unica opzione sarà un governo targato a 5 stelle.

Contattato per -La Voce del Paese- lo conferma anche Giuseppe L'abbate, polignanese neo eletto alla camera per il Movimento e appena reduce dall'incontro di Roma dei Grillini.

Scartata la fiducia a qualsiasi partito o governo tecnico, il governo a 5 stelle è per i grillini l'unico scenario possibile da mettere in campo.

Non è detto chiaramente che ciò avvenga, fra qualche giorno il capo delle stato inizierà le consultazioni. Il governissimo Pd-Pdl è un'opzione poco quotata al momento mentre invece, salvo conigli politici dal cilindro, molto probabile a questo punto è il ritorno al voto.

Buona lettura!

 

L’Abbate, intanto auguri e buon lavoro, come ha accolto questa notizia lunedì scorso? Quali emozioni e riflessioni?

Con molto entusiasmo ma avvertendone, sin da subito, il peso della responsabilità. Il cambiamento ormai è stato avviato e nessuno potrà fermarlo.



Come ha giudicato il risultato elettorale, chi ha vinto a suo parere?

È fin troppo chiaro che abbia vinto il cambiamento, una nuova prospettiva di vedere il futuro dell’Italia. Del resto, da queste elezioni, emerge come il primo partito sia il MoVimento5Stelle.

Venendo al sodo, in queste ore si parla fondamentalmente di tre possibilità: ingovernabilità e conseguente ritorno alle urne, di governissimo Pd/Pdl, e di una relazione politica non meglio specificata con il Movimento, ecco su questa ipotesi in che modo dovrebbe avvenire o funzionare un’intesa politica con il Movimento?

Non è prevista alcuna intesa, il M5S non fa alleanze e inciuci con nessuno, chi accetterà il nostro programma sarà il benvenuto.

Che cosa ne pensa della petizione comparsa su internet per stimolare Beppe Grillo ad un’intesa su dei punti programmatici fra il movimento e il Pd e che superato 100 mila firme in poche ore?

Si tratta di una petizione di una cittadina che non rappresenta affatto il MoVimento 5 Stelle, ma che si occupava della comunicazione del “Partito Pirata” smascherata immediatamente – perché il web non si può ingannare a lungo – e che, secondo la stessa Maria Teresa Meli del Corriere della Sera -dichiarazione rilasciata a “Omnibus” su La7- ha ricevuto una “spintarella” dall’interno del Partito Democratico. I nostri elettori non sono su questa posizione perché ci hanno votato anche sulla volontà di non fare alleanze con i vecchi partiti: scelta che snaturerebbe il movimento e lo costringerebbero a svendere contenuti e, con essi, il futuro del Paese. Tra l’altro gli 8 punti proposti da Bersani sono molto generici e inconcludenti, dicono le stesse cose da 20 anni.

Commenti  

 
#16 u fatue 2013-03-11 00:14
Oggi sono andato a fare una passeggiata proprio lunga la strada che costeggia la lama di Pozzovivo, di cui parlavo nel commento precedente. Stavo per raccogliere dei begli asparagi, ma mi ha fermato l'inconfondibile colore giallino della vegetazione circostante: tutta l'area, fino ai piazzali direttamente sopra le grotte, era stata chiaramente diserbata. Ora, sappiamo tutti che per prendere il patentino che abilita all'uso di diserbanti e pesticidi non ci vuole praticamente nulla, e questo sicuramente é un limite della nostra struttura legislativa che di fatto NON tutela l'ambiente. Mi rendo anche conto che di tutti i soldi che arrivano dalla comunità europea per finanziare l'agricoltura, in Italia sarebbe chiedere troppo se ci si aspettasse che qualche politicante "illuminato" ne stanziasse una piccola parte per incentivare gli agricoltori virtuosi che, invece di diserbare, scelgono di arare o sfalciare, il che costa più tempo e più nafta agricola. Ma chiedere che la forestale, sempre così solerte a piazzare multe e denunce penali, ormai persino a chi decide di riportare in governo un uliveto lasciato in abbandono per decenni (si, sono arrivati anche a questo, é fatto vero!)si accorga di un criminale che irrora di glifosato un suolo fatto esclusivamente di roccia arenaria fessurata, a 50 metri dal tratto di mare sotto cui sgorga una delle più abbondanti e note falde acquifere di Polignano, é davvero chiedere così tanto, accidenti? E quindi torno a coppe: se quegli accessi a mare non fossero illegittimamente chiusi, non sarebbe più facile per tutti controllare, avvisare, denunciare? Perché i nostri solertissimi amministratori d'opposizione si sono dedicati per un anno intero alla "sfida alla sbarra" di Pietregea (come se venti metri dopo la sbarra, invece della roccia imparcheggiabile, ci fosse un attrezzato parcheggio per disabili), dimenticando sistematicamente di "vedere" tre chilometri di costa resi inaccessibili ai mezzi motorizzati (di forze dell'ordine, dei disabili, di soccorso)da oltre dieci anni? E separati dalla pubblica via non da venti metri, ma da 500 metri di sterrato impercorribile in carrozzina. For the white russian: La cultura al potere ben venga, ma che sia saggezza, non solo sapere fine a se stesso: il sapere non imbrigliato nella saggezza può portare a capolavori di civiltà come di scelleratezza. Molti preti che si fecero donare intere tenute a fine ottocento erano molto colti, ma non mi risulta che quegli ex-feudi siano da essi stati dati in uso alla gente bisognosa. Mi risulta che si siano invece tramandati a nipoti di nipoti, più o meno legittimi. Stesso dicasi di medici eccelsi, senz'altro colti e capaci, che solo raramente fecero delle ricchezze donategli dai possidenti cui avevano salvato (o fatto credere di aver salvato) la vita, fonte di sostentamento di scuole ed università, come avrebbe voluto lo spirito d'Ippocrate, bensì ricchezza per i loro successori. Cultura non é necessariamente amore per la collettività...
 
 
#15 XRAINBOW RED 2013-03-10 18:47
Tanto Vendola ormai è finito...
 
 
#14 the white russian 2013-03-08 13:05
povero quel popolo che ha bisogno di eroi........un capello di Benigni vale mille Grillo e Grillini vari, preparazione, cultura e professionalità devono tornare ad avere un valore. i ladri in galera, la gente onesta e preparata a rappresentare il popolo.

www.poverItalia.it
 
 
#13 the white russian 2013-03-08 12:54
http://www.youtube.com/watch?v=nNL1fil_O7M
 
 
#12 Cittadinanza Attiva 2013-03-08 10:50
Caro "u fatue": Sono contento che sia d'accordo sulla proposta fatta da me ai grillini (ad oggi non è stata data alcuna risposta! Forse perchè è più facile fare demagogia e prendere in giro gli allocchi?). Inoltre, ti informo: da tanti anni chiedo il ripristino della legalità ed il recupero delle aree pubbliche cedute in quel di T.Incina!
 
 
#11 u fatue 2013-03-06 22:33
Concordo con Cittadinanza Attiva. Faccio addirittura un passo oltre: cosa vieta al M5S di proporre non assessorati, ma rapporti di consulenza tecnica a titolo gratuito, senza imporre necessariamente al consulente l'iscrizione in alcuna lista politica, ivi incluso il M5S stesso? L'Italia é così piena di incompetenti (in buona o mala fede che siano) seduti nei posti di potere sia amministrativi che di consulenza amministrativa lautamente retribuita, e di gente profondamente competente che sta dall'altra parte a guardare -e, spesso, inorridire- che con buona probabilità molti di questi ultimi non dovrebbero sottrarre tempo significativo alle proprie occupazioni per dare consigli utili e immediatamente attuabili. Un esempio stupidissimo: Sabbia del porto turistico inquina si/inquina no/inquina forse: un tecnico qualunque é in grado di inquadrare la questione in quattro e quattr'otto: esiste un Regolamento Regionale specifico che stabilisce, per l'ottenimento di qualunque titolo abilitativo edilizio, l'obbligo da parte del richiedente di predisporre preventivamente una relazione a doppia firma sullo smaltimento dei rifiuti da escavazione e demolizione. La normativa indica chiaramente quali rifiuti possano essere recuperati e come, e quali debbano essere smaltiti in discarica attrezzata. Quindi il da verificarsi é assai semplice: sono le sabbie del fondo del porto smaltibili per spargimento diretto su terra? In principio e senza analisi e validazione delle autorità competenti no. Lo smaltimento su terreno era stato previsto nella relazione di smaltimento da parte del DL e impresa? Se si, in che modo avevano dimostrato che i rifiuti fossero smaltibili su terreno agricolo? Se lo avevano dimostrato, chi aveva validato il contenuto della relazione si era attenuto a tutte le norme di legge per dare il nulla osta? Se le risposte sono tutte si, pace all'anima di tutti, lo smaltimento é regolare. Se c'é un solo no, basta vedere dove sta nella catena sopra e si capisce se errore c'é stato e di chi.
Secondo esempio: Non ci sono accessi al mare, la gente non sa dove andare, attrezziamo a destra, attrezziamo a sinistra, mega-piano coste se verrà e quando verrà, mirabilia e scintille ... ma qualcuno é andato a guardare da quanto tempo, sia l'autorizzazione paesaggistica che il PDC del "Campo da Golf" di Pozzovivo, sono scaduti (una per decorrenza dei 5 anni, l'altro per effettivo ed evidente mancato inizio dei lavori entro il tempo di proroga)? E qualcuno si é chiesto come mai il Comune illuminato continui a non riaprire l'accesso, blindato "per sbaglio" dal guard rail stradale, che a sinistra della lama porta dritto dritto al piazzale (Demanio Marittimo) del "pozzo" sulla grotta centrale, da sempre accesso al mare acquisito al pubblico uso? Di più: Qualcuno si é accorto che il Comune é proprietario(forse per cessione standard)di ampio terreno convertibile in parcheggio adiacente alla complanare, con relativo percorso di accesso al mare che? Così facile!
 
 
#10 La signora 2013-03-06 20:40
Il nostro politico polignanese che le fece assumere lo sanno tutti chi è, tanto per non fare nomi.

Una delle due signore, per quanti disoccupati ci sono a Polignano appartenenti a famiglie che hanno davvero bisogno di soldi per campare, era l'ultima persona a cui bisognava regalare un posto di lavoro del genere per raccomandazione dato che solo di affitti vari percepisce molto piu' di uno stipendio.

Questo è stato un atto di giustizia non solo legale ma anche SOCIALE.
 
 
#9 olis47 2013-03-06 20:02
x secondo me, al mio segnale scatenate l'inferno!
 
 
#8 carciofo 2013-03-06 19:07
Più che accanirsi contro le due signore bisognerebbe dare una lezione a chi le fece assumere!
Mi auguro che la magistratura riesca ad arrivare a questo pseudo paladino della giustizia. Vogliamo che la magistratura faccia dire al dirigente della cooperativa da chi arrivò la segnalazione per l'assunzione. Comunque ripeto, personalmente non mi accanirei contro le due signore che si guadagnavano lo stipendio lavorando.
 
 
#7 Giustizia finalmente 2013-03-06 16:58
Caro Direttore Nicola,
la prego di non censurare questo post, prima di tutto perchè non ve ne è motivo, e poi perchè il fatto è di dominio pubblico. Scrivo in questo post solo perchè lei non ha scritto nessun articolo al riguardo di questo recentissimo episodio di cronaca.

Premesso cio' vorrei comunicare a tutti che finalmente giustizia è stata fatta in merito a quei due schiaffi in faccia che furono dati a tutti noi studenti, diplomati e laureati polignanesi disoccupati quattro anni fa.

Come penso già si sappia, quelle due famose impiegate di sportello assunte quattro anni fa presso quel certo ente pubblico che quotidianamente serve decine di polignanesi, sono state rimosse dal loro incarico in quanto esse avevano indebitamente ricoperto quel posto di lavoro senza averne titolo.

Infatti le 2 signore in questione, erano state assunte tramite una cooperativa come donne delle pulizie presso la struttura pubblica in questione mentre invece sedevano tranquillamente davanti ai computers allo sportello atteggiandosi ad impiegate di concetto !!!

Adesso sono state rimosse dagli sportelli e dovranno per forza di cose svolgere le mansioni per cui furono assunte, cioè le pulizie. Chi delle due non vorrà "sporcarsi le mani" perchè si sente "superiore" al resto del popolo, ha come unica alternativa quella di licenziarsi.

Adesso si spiega come avevano fatto ad ottenere due posti da impiegate senza concorso e senza selezione: c'era il trucchetto ! Ma che ci fosse il trucchetto lo aveva intuito tutta Polignano sin dal primo giorno.

Nicola per favore non censuri: questo è stato un segnale forte, un trionfo della legalità e della giustizia nel nostro paese, i giovani sanno che ancora possono credere e sperare che si puo' fare strada con lo studio ed ottenere un posto di lavoro pubblico vincendo concorsi e non tramite la raccomandazione del politichetto di turno.


P.S.: per favore acconsenta anche che si aggiungano i commenti di altri utenti, ci sono interessantissimi risvolti dietro questo episodio, vedrà che ne verranno fuori.
Inoltre pare che ci saranno serissime responsabilità a livello penale e giudiziale.
 
 
#6 Cittadinanza Attiva 2013-03-06 15:11
Dopo le elezioni amministrative, il M5S propose a tutti gli interessati di inviare i propri C.V. all’attenzione dell’appena eletto Sindaco Vitto. Al fine di poter essere valutati e presi in considerazione per le nomine Ass.rili che lo stesso si stava accingendo a fare. Proponiamo agli eletti del M5S di fare altrettanto, in coerenza con la loro proposta, adesso che tocca a loro il compito di scegliersi “i propri portaborse (Ass.ti Par.ri)”! I giornali locali vorranno dare il loro contributo dando spazio e rilievo alla proposta (fatta pubblicamente e non attraverso fonti confidenziali e clanistiche) dialettica e collaborativa!
 
 
#5 secondo me 2013-03-06 12:36
ci sono cose che fanno più danni di una guerra...Beppe Grillo è una di queste.
....poveri ragazzi.....
presto il tempo degli onori sarà finito per te...principe
http://www.youtube.com/watch?v=NmtiiKYhXrw
 
 
#4 indigeno 2013-03-06 09:10
Seguo il Grillo parlante da anni sono stato prima suo fan e dopo suo lettore ed estimatore del blog...oggi sono un convinto sostenitore delle sue politiche...ma devo dissentire sulla piega iniziale presa da chi mi deve rappresentare!
Tra gli elettori di grillo ci sono finalmente tanti non iscritti al movimento così come non sono mai stati iscritti ad un partito ma che vorrebbero partecipare alla "rivoluzione"...sono convinto che molti dei neoeletti avrebbero dovuto studiare e prepararwe meglio la loro elezione per non prestare il fianco a facili ironie...oggi mi aspetto che il movimento oltre a dire no e a dire via i vecchi politici (giusto e sostenibile...) proponga, come è stato detto per Dario Fo alla presidenza della repubblica, o dei nomi (legittimati da curriculum) o una sorta di bando referendario...purtroppo sono in tanti a non poter attendere "i tempi, oltre ai modi ed alle strategie, della politica tradizionale. Mi aspetto che il M5S sappia trovare subito i modi per coinvolgere tutti i propri elettori e non alle scelte politiche..siete la nostra ultima speranza non bruciatela! Con stima
 
 
#3 RAINBOW RED 2013-03-05 21:47
...subito al voto!!!
 
 
#2 UDC 2013-03-05 20:26
Mentre il M5S litica con il PDL e PD-L come dicono loro ,il tempo passa e la nazione sprofonda.Bisogna avvisare Grillo e compani che governare non è uno spettacolo che fa ridere la gente,se non prendono delle decisioni serie per la stabilità di governo qui si gioca con la vita della gente.....e questo non fa ridere
 
 
#1 evviva il .... 2013-03-05 20:18
http://www.pensieriparole.it/frasi/benito-mussolini/
Nessuno ha potuto fermarci... nessuno ci fermerà.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI