Martedì 22 Gennaio 2019
   
Text Size

Elezioni 2013: il grande sconfitto è Bovino

Elezioni-amministrative-2012-polignano-a-mare

 

Il PdL va meglio del Pd: Bovino era il candidato sindaco sbagliato

 

Il dato locale delle elezioni politiche 2013, che si sono disputate domenica e lunedì scorso, e che hanno scosso il Parlamento italiano, offre diverse letture e spunti di riflessione. Cominciamo dal PdL (Popolo della Libertà). A Polignano, il partito di Berlusconi, sebbene non abbia brillato rispetto alle ultime elezioni comunali, batte il Partito Democratico locale, segna il primato (anche se di poco) al Senato ed è davanti al Pd alla Camera.  Alle disastrose comunali del 2012, con Angelo Bovino candidato sindaco, il PdL aveva ottenuto 1276 preferenze. La coalizione di centro-destra non andò oltre i 3.006 voti. Alle elezioni politiche di domenica scorsa il PdL riscopre improvvisamente gli antichi fasti e, nonostante sia un partito allo sbando, senza dirigenti e senza una guida, raccoglie 2805 voti alla Camera e 2671 al Senato. La coalizione di centro-destra, nel totale conferma più o meno il risultato delle comunali e supera la corazzata Pd di Polignano.

Che cosa è accaduto? Molti parlano di bocciatura nei confronti dell’attuale amministrazione di centro-sinistra.vignetta-alessandro-politiche A noi, questa, ci sembra un’analisi piuttosto frettolosa. O comunque tutta da verificare.

La verità è che questo risultato abbatte un tabù e certifica che alle comunali del 2012 Angelo Bovino era il candidato sbagliato della coalizione di centro-destra. Certifica, inoltre la sonora scoppola che gli elettori polignanesi hanno rifilato a Bovino. Il centro-destra polignanese ha gettato così la maschera esprimendo, con un matita, e nel segreto delle urne, ciò che avrebbe da sempre desiderato: un candidato sindaco alternativo a Bovino. Un desiderio covato da molti ma che pochi hanno avuto il coraggio di esprimere nelle opportune sedi.

Certo, qualcuno obietterà che, rispetto alle politiche del 2008 (un trionfo per Berlusconi e il centro-destra), il Pdl di Polignano ha perso ben 2213 voti. Ma anche il Pd, rispetto a quella data (nefasta per il centro-sinistra e per il sindaco Di Giorgio nel 2007) ha perso quasi 1000 voti. Dunque, dobbiamo considerare che tutti i voti persi dal centro-sinistra al centro-destra sono stati assorbiti dall’attuale fenomeno Grillo.

Nonostante l’evidenza dei dati, il centro-destra resta una nave senza guida, con più leader immaginari alla guida di uno stesso timone.

L’altro dato su cui riflettere riguarda il centro-sinistra. Un Pd calante, nel 2013, certifica che il vero catalizzatore di voti alle ultime elezioni comunali del 2012 è stato Domenico Vitto. “Con lui si vince” – confidavano sprezzanti alcuni vecchi tromboni-trombati, inciucioni e volponi del centro-sinistra locale. Vale l’equazione: “Fatta l’Italia, bisogna fare gli italiani”, ergo, “Fatto Vitto, bisogna ancora fare il centrosinistra”. Senza contare il fatto che molti esponenti di centro-destra si sono annidati nelle liste collegate a Vitto candidato sindaco e sono stati determinanti per la sconfitta di Bovino e la vittoria del centro-sinistra. Se così fosse, vorrebbe dire che il progetto del centro-sinistra non è compiuto.

Concludiamo con il MoVimento 5 Stelle. Giuseppe L’Abbate, candidato sindaco nel 2012, ottenne ben 1097 preferenze, ma solo 572 voti di lista, un dato che gli ostacolò l’ingresso in consiglio. Dopo le comunali si diceva che i “grillini” sarebbero scomparsi. “Dove andrà L’Abbate candidato sindaco?” – confessavano nelle segrete stanze. A meno di un anno, L’Abbate e Scagliusi sono in Parlamento. “Via l’auto blu. Vogliamo la foto con la Punto in Parlamento!” Così sono stati acclamati i nuovi “onorevoli” polignanesi da simpatizzanti e semplici elettori. Togliendo i 1100 voti di L’Abbate, vuol dire che alle ultime politiche, ben 2000 polignanesi hanno votato spontaneamente e in libertà il movimento del comico Grillo.

La genuinità della base degli elettori può dunque sintetizzarsi in quella acclamazione. Per la prima volta, molti polignanesi, giovani e anziani, testimonianze alla mano, hanno votato senza seguire alcun diktat, le promesse o le “minacce” degli esponenti locali. Un fatto storico e un voto di coscienza che, in un paese ultra-conservatore come il nostro, è il vero segnale da non sottovalutare. 

 * vignetta a cura di Alessandro De Donato


CLICCA QUI PER I RISULTATI DELLE POLITICHE 2013 A POLIGNANO: M5S 1° PARTITO

Commenti  

 
#33 x direttore 2013-03-25 18:08
Caro direttore arriva la notizia dell'assunzione a tempo indeterminato di Vincenzo Calabria al settore cultura. Puoi pubblicare i dettagli con un articolo chiaro. Siamo in fervida attesa di conoscere l'ultimo capolavoro. E' finita la "primavera di Vitto".
 
 
#32 x n. teofilo 2013-03-22 17:37
caro direttore avrai letto meglio i risultati x il centro destra che ha confermato tutti i voti della coalizione delle amministrative. MORALE... IL CANDIDATO SINDACO BOVINO, che è il migliore politico polignanese degli ultimi vent'anni per serietà, lealtà, onestà e competenza, AVEVA OTTENUTO GLI STESSI VOTI. Cioè il centro destra (in sua assenza) non è aumentato!!! Le cose giuste sono queste. Semmai è il centro sinistra che ha perso. I voti della lista Vitto sono andati ai grillini. E meno male che erano in lista la LOFANO ...COLELLA ... GERO GRASSI ed EMILIANO ...
 
 
#31 PIA ILLUSIONE 2013-03-07 11:59
certo che si, mi sovviene un Franco Ardito, un Lino Carone, una Lucia Spilotro, una Maria Abbatepaolo, un Eugenio Scagliusi, una Lia Focarelli, il criterio è sempre bino : COMPETENZA E MANI PULITE !!!!!
 
 
#30 x Pia Illusione 2013-03-06 16:25
Hai elencato uno per uno tutti quelli della tua comitiva da ragazzo. Oltre i tuoi amici del cuore hai qualche altro nome da proporre ????
 
 
#29 X tutti i commenti 2013-03-06 13:35
Ad oggi sappiamo che Matteo Colella stringe una buona amicizia con Bovino, altro non c'è. Invece sappiamo che altri hanno le lottizzazioni su tutto il territorio, hanno le quote in cooperative edilizie, hanno interessi al Pip, ecc, ecc, ecc..... Quindi se avete cervello parlate d'altro.
 
 
#28 la verità 2013-03-05 21:51
Ho votato Bovino sulla scheda ... e mi sento proprio soddisfatto !!! U sapaev iu ca iè u megg.
 
 
#27 giovane polignanese 2013-03-05 21:48
Io voglio vedere i fatti e conoscere la verità. Non è possibile più aspettare le tante promesse di Vitto e compagni. E poi aspettavamo il segnale per i nuovi concorsi e invece veniamo a sapere che le graduatorie dei concorsi sono state tutte utilizzate pure dal comune di Modugno. Allora questi ragazzi (a proposito sono veramente quattro ?) si sono salvati grazie a Bovino. Rispondeteci è proprio vero? E perchè ora non li hanno presi a Polignano ? Sindaco Vitto perchè fai figli e figliastri ? anche questi erano laureati? Mancini, LOfano,Salvatore, Giampiero, Facciolla, Lomelo, dove state ... Ho sbagliato a votare centrosinistra, non riesco proprio a credere a tutto questo.
 
 
#26 interrogazione 2013-03-05 21:35
SE è vero che la caduta del centrosinistra a Polignano ha portato il M5S al granderisultato (come peraltro in tutta Italia) allora ha fallito l'amministrazione Vitto che non riscute più la fiducia di ben 3000 votanti. In altri tempi si diceva dimettiti Vitto perchè non hai più la fiducia della popolazione... Ed proprio quello che ormai sentiamo dire dalla gente.
 
 
#25 mimmo 2013-03-05 12:23
direttore mi rattrista che non riesca a ben intendere,non è bovino o tizio e caio che perdono e BERLUSCONI che stravince quando decide di fare per bene le cose,TOGHE ROSSE PERMETTENDO!!!!!
 
 
#24 PIA ILLUSIONE 2013-03-04 23:04
Esimio signor De Luca, ci spiega su quale base il M5S dovrebbe avere il prossimo Sindaco ??? o su quale base dovremmo dispiacerci se uno dei 2 onorevoli non fosse disponibile ??? sbaglio o nessuno dei 2 è stato precoce negli studi ?? (a dir poco) uno che si laurea a 29 anni non lo voglio come sindaco della mia città e neanche come assessore.... se nuovo deve essere che sia preparato !!! Datemi un Donato L'Abbate, datemi un Vito Montanaro, datemi un Sebastiano Giangrande, datemi un Flavio Oliva, datemi un Sandro Ruggiero, datemi un Nicola Pellegrini, datemi un Camillo Di Grassi, datemi un Leo Catucci, datemi un Antonello Matarrese, datemi un Antonio De Finis, datemi cioè gente che ha studiato, si è formata, e non si é mai sporcata le mani pur avendo già rivestito ruoli di responsabilità !!!
 
 
#23 cimitero 2013-03-04 22:37
Per cortesia lasciatelo riposare in pace. Ho paura che Bovino riapra gli occhi e dica: "avete visto? la gente vuole solo me. Ha votato PDL perchè io volevo così..." Grillo esiste perchè in politica abbiamo avuto tanti Bovino ad amministrare!
Zitto Nicola fai piano, piano, piano...lasciamolo nel sonno eterno...
politico naturalmente
 
 
#22 Divertente 2013-03-04 21:04
Leggere quel che scrivono e pensano gli utilizzatori (assunti in banca) "dei servigi dell'utilissima partitocrazia dell'ancien regime" (poi costretti a pulire i viali di pietregea), è divertente! All'epoca, si notarono per l'annunciata battaglia a difesa della costa, l'assunzione, grazie all'accorta regia del vecchio e buon (per i beneficiati, alcuni gran timorati di Dio) "Penna bianca", li distrasse! Oggi, alcuni di loro, divenuti grillini, ci invitano a votare a prossimo Sindaco uno del M5stelle! Qualche ex fascista, come sempre, è affascinato per "L'uomo solo al comando".
 
 
#21 chissaperche 2013-03-04 19:47
vorrei chiedere umilmente al direttore di spiegare a noi comuni mortali il significato dell'articolo. sopratutto dal punto di vista politico... perchè in termini giornalistici sappiamo già il perchè!!! infine vorrei conoscere il titolo dell'articolo se l'attore in questione fosse stato Vitto; sarebbe stato più di effetto caro Nicola.
 
 
#20 x matteo colella 2013-03-04 19:06
Il tempo è certo porta chiarezza. Aspetta grande ... assessore alle finanze, vedrai che la vita ti ridarà
il riconoscimento alla tua onestà intellettuale. Paghi lo scotto di esere amico di tutti.
 
 
#19 raccapricciante 2013-03-04 18:51
ancora una volta parliamo del sindaco Bovino. Probabilmente una persona capace e onesta (lo ha dimostrato con le innumerevoli oper pubbliche realizzate) che in religioso silenzio ha assistito alla sonora sconfitta di Vitto e compagni. Eppure il suo rispetto fà tremare i polsi ....
Il centrodestra,con o senza di Lui, rimane pressocchè immutato... invece i voti del M5S li ha persi tutti il centrosinistra ...
Meditate gente, meditate!!!
 
 
#18 Evidente 2013-03-04 15:26
Ma non è evidente a tutti che più pensano di giocare e peggio è? Questo vale per tutti. Non è più il tempo di partire con risultati in tasca. I voti si conquistano sul campo. Mi auguro che questo senso di libertà dell'elettore pervada tutte le future votazioni. Ne vedremo delle belle.....
 
 
#17 Filippo 2013-03-04 13:40
Per tutti quelli che hanno scritto che Bovino è morto, volevo solo sottolineare che la Puglia prima di tutto il suo segretario e il direttivo hanno scritto un comunicato prima delle elezioni dove noi sottolineavamo l'appoggio al centro destra, in questa campagna elettorale, pur non avendo una segreteria locale della PDL e non avendo avuto nessun candidato locale e nessuna indicazione dai vertici regionali, che piaccia o non piaccia Bovino e i suoi amici hanno votato centro destra. Attualmente rimane il leader della coalizione di centro destra.
 
 
#16 Quaglia 2013-03-04 11:33
Matteo Colella farà il salto della quaglia, cioè una maniera piu' allegorica per dire che farà il voltabandiera, non per ideali politici ma perchè lui vuole stare solo dove puo' potenzialmente rivestire una seppur piccolo ruolo di potere, per sentirsi qualcuno.
Di centro, destra, sinistra, che sia Tizio Caio o Sempronio non gliene puo' fregare di meno.
 
 
#15 Sbagliato... 2013-03-04 10:03
...è dire che il futuro sindaco deve essere del M5S. Corretto è dire che il futuro sindaco deve essere il più meritevole, altrimenti puntoedccapo con le vecchie logiche di orto e partito. O no, signor De Luca?
 
 
#14 Chiacchiere 2013-03-04 09:40
Saremo subissati dalle chiacchiere a vento del presunto e falso cambiamento degli adepti di due santoni come grillo&casaleggio&associati che si stanno arricchendo e utilizzano la buona fede di tanti ignari cittadini.
Fa pietà e compassione chi non accetta una battuta sulle giacche a vento (che fanno veramente pietà) e subisce le autentiche buffonate di un cialtrone come grillo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI