Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

Le liste del PD Puglia. Polemiche e reazioni. Lofano 16° al Senato

Bersani a_Polignano

 

La direzione regionale del Partito Democratico ha ratificato le liste dei candidati alle politiche 2013.

Le sorprese nelle posizioni in lista non mancano. Le primarie per la scelta dei candidati da "sistemare" nel listino bloccato sembrano già aver ignorato il responso delle urne. Tra candidati non pugliesi imposti alle primarie dai vertici nazionali di partito (Anna Finocchiaro capolista al Senato, ndr), candidati esterni (Scalfarotto) o che non hanno partecipato alle primarie (Franco Cassano, Bordo e Bray primi tre alla Camera, ndr) e assurde defezioni (Fabiano Amati, fatto fuori... secondo i piani di Latorre e company?, ndr), non sono mancate le polemiche (vedi reazioni e polemiche a fine articolo).

Intanto, è interessante rilevare i posizionamenti dei candidati onorevoli sostenuti da esponenti polignanesi alle primarie di domenica 30 dicembre 2012.

La candidata polignanese Tina Lofano, che ha chiuso le primarie al 10° posto con 1198 voti, sarà 16° in lista per il Senato; condannata a non farcela (al Senato passeranno al massimo i primi 8-9 in lista). Davanti a lei, era arrivata Gilda Binetti (1787 voti) che sarà 10° in lista per il Senato.

L’onorevole uscente, Gero Grassi, sostenuto dal sindaco Domenico Vitto e gran parte della maggioranza, sarà 11° in lista per la Camera. Grassi, solo a Polignano aveva guadagnato ben 551 preferenze (su 2305 in tutta la Provincia di Bari), senza le quali non sarebbe entrato in posizione "comoda".

Chiariamo subito che, in caso di vittoria del Pd, condizione per cui scatterebbe il premio di maggioranza del 55 %, i candidati eletti potrebbero essere almeno 19-20. Dunque, Gero Grassi non corre rischi.

Rischia invece la candidata monopolitana Adalisa Campanelli, 20° in lista e sostenuta alle primarie dall’amico consigliere comunale Angelo Focarelli e dall’esponente “renziano” Francesco La Volpe. Potrebbe farcela sul filo.

Ce la fa sicuramente Antonio Decaro, capogruppo alla Regione del Pd, 6° in lista per la Camera, sostenuto dall’amico polignanese Onofrio Lilla che gli ha portato ben 85 voti.

Vito Antonacci, sindaco di Adelfia, segretario provinciale del Pd, ha ricevuto il sostegno (con ben 103 voti!) della famiglia Pellegrini (presidente del Consiglio Comunale di Polignano). Vito Antonacci sarà 5° in lista per il Senato. Con la vittoria del Pd e il premio di maggioranza, dal Senato potrebbero scattare 8-9 candidati. Quindi, anche Antonacci ipoteca la vittoria e prenota un seggio a Palazzo Madama.

Ha poche possibilità di farcela Alessandro Emiliano (fratello del sindaco di Bari), che da Polignano (66 voti) ha ricevuto il sostegno dell’ex sindaco Simone Di Giorgio, del consigliere delegato Franco Mancini, e dell’ex direttore artistico Domenico Simone. Emiliano sarà in lista per la Camera: 21° posto.

Ecco le formazioni (Camera e Senato) e l'ordine delle liste:

 

ALLA CAMERA

1) FRANCO CASSANO
2) MICHELE BORDO
3) MASSIMO BRAY
4) LILIANA VENTRICELLI
5) TERESA BELLANOVA
6) ANTONIO DECARO
7) FRANCESCO BOCCIA
8) MICHELE PELILLO
9) SALVATORE CAPONE
10) DARIO GINEFRA
11) GERO GRASSI
12) ALBERTO LOSACCO
13) IVAN SCALFAROTTO
14) ELISA MARIANO
15) COLOMBA MONGIELLO
16) FRITZ MASSA
17) LUDOVICO VICO
18) ENZO LAVARRA
19) MARGHERITA MASTROMAURO
20) ADALISA CAMPANELLI
21) ALESSANDRO EMILIANO
22) COSIMO CASILLI
23) GLORIA SARACINO
24) PAOLO FORESIO
25) ANTONELLA VINCENTI
26) PIETRO DE NICOLO
27) PIERLUIGI BIANCO
28) TERESA ZACCARIA
29) GIOVANNI GIANNINI
30) ANTONELLA MAGLIE


AL SENATO

1) ANNA FINOCCHIARO
2) NICOLA LATORRE
3) SALVATORE TOMASELLI
4) LOREDANA CAPONE
5) VITO ANTONACCI
6) ELENA GENTILE
7) CORRADO PETROCELLI
8) GIUSY SERVODIO
9) COSIMO DURANTE
10) GILDA BINETTI
11) ROCCO RESSA
12) VINCENZO MONTANARO
13) ALESSANDRA ANTONICA
14) ASSUNTELLA MESSINA
15) ELISABETTA MATERA
16) FONTE LOFANO
17) MARIA MAUGERI
18) MARIA GRAZIA CASCARANO
19) CLAUDIA BATTAFARANO
20) MARIA TERESA BARDOSCIA

 

REAZIONI E POLEMICHE

È duro il commento dell’ex assessore regionale Fabiano Amati, fatto fuori dalla corsa a Montecitorio. Amati si sfoga così, su facebook:Approvate le liste dalla direzione regionale PD. Sono intervenuto (senza avere interessi diretti) chiedendo di evitare che la quota nazionale sia ripartita solo sui posti utili (non previsto dal regolamento) e rispettando al massimo i risultati delle primarie. Questa ovvia proposta è stata accolta da assordante silenzio anche da coloro che se ne sarebbero beneficiati, dimostrando (se ve ne fosse bisogno) che la diseducazione ha ormai raggiunto livelli di masochismo. Ormai la regola è quella di non disturbare, nella speranza di poter guadagnare indulgenza e benevolenza, che ovviamente non arriveranno mai. È incredibile persino a dirsi, ma io non mi arrendo”.

Sergio Blasi, segretario regionale del Pd lancia forti accusa – “Traditi i risultati delle primarie” – salvo poi fare marcia indietro in serata, dopo aver sentito il candidato premier Bersani.

Più audace Dario Ginefra, la cui proposta è una vera utopia di partito: “… perché non accettare la proposta votata all'unanimità dal PD pugliese di riservare gli ultimi posti utili a coloro che non hanno partecipato alle primarie? Per il rispetto degli elettori e delle regole…”.

Infine raccogliamo alcuni stralci dal cahiers de doléances, direttamente dal profilo facebook di Antonio Decaro: “Il PD nazionale non è stato coraggioso fino in fondo, mantenendo una quota di persone bloccate e impedendo o ostacolando candidature spontanee… La direzione nazionale non ha rispettato la proposta pugliese del segretario Blasi. Costringendolo anche alle dimissioni per arginare le “nomine bloccate” che arrivavano addirittura da fuori regione e che avrebbero snaturato completamente il senso delle primarie. Un mio grande rammarico in questa vicenda è quello di non poter proseguire il cammino con il mio amico, prima che collega, Fabiano Amati a cui i vertici nazionali hanno negato la deroga per la candidatura”. 


VEDI ANCHE ELEZIONI PRIMARIE, COMMENTI E RISULTATI DA POLIGNANO

Commenti  

 
#23 Il dibattito 2013-01-10 16:38
In tanti, pur di raccontare male e senza uno spirito positivo le primarie del PD, si lasciano andare a visioni negative e non serene. Alcuni fingono di non sapere ma lo sanno bene che il M5S e Pdl le hanno fatte male o le hanno annunciate e basta! Altri commenti invece, si evitano di rispondere nel merito della lista civile di Ingroia: si presenta con tanti riciclati, già pensionati d'oro a spese di tutti, di piccoli partiti. Il che rende poco credibile e poco serio tutto.
 
 
#22 XFLAVIO OLIVA 2013-01-10 14:16
STATE CERCANDO DI FAR FUORI L'ASSESSORE SIMONE PER PRENDERE IL SUO POSTO. NELLA SUA CARRIERA POLITICA, SOLO QUELLA, LOMELO HA CAMBIATO TANTE CASACCHE PUR DI RAGGIUNGERE I PROPRI OBIETTIVI. E' STATO FURBO, SCALTRO, MA NON HA MAI E DICO MAI PENSATO AI PROBLEMI DELLA POVERA GENTE. TU CARO OLIVA CONTINUA AD OSANNARLO! ORMAI SIETE RIMASTI IN DUE: TU E IL GIORNALAIO A SOSTENERLO! IL 25 FEBBRAIO SARO' CURIOSO DI VEDERE IL RISULTATO CHE IL TUO EROE RAGGIUNGERA'. LA GENTE NON E' STUPIDA...
GLI ANZIANI, LA SAPIENZA, LA SAGGEZZA, I DOLORI E LE POCHE GIOIE... STORIE DI RACCOMANDAZIONI COME QUESTA CHE MI AUGURO NON FACCIANO PARTE DELLA "CULTURA" ITALIANA...
MIO NONNO, SEMPRE DURANTE UN MIO VIAGGIO IN ALBANIA MI LESSE UNA STORIA SCRITTA DA UN SINDACALISTA DI TIRANA DAL TITOLO "IO DO' UNA MANO A TE E TU DAI UNA SPINTA A ME" SOTTOTITOLO "NON SI FA NIENTE PER NIENTE".IL NONNO LEGGEVA E SI ARRABBIAVA PERCHE' AVEVA UN NIPOTE, MIO CUGINO, CHE INSEGNAVA IN UN PAESINO A 250 KM DA TIRANA E NON RIUSCIVA AD AVVICINARSI A CASA E IL SUO LAVORO, PURTROPPO, ERA SALTUARIO. MANTENERE LA FAMIGLIA IN ALBANIA E' MOLTO DIFFICILE SE NON SI HA UN LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. "NONNO PERCHE' TI ARRABBI QUANDO LEGGI QUESTA STORIA?" GLI CHIESI. IL NONNO MI GUARDO' CON GLI OCCHI PIENI DI LACRIME MENTRE CON LE MANI CALLOSE SI COPRIVA IL VISO SEGNATO DALLE RUGHE E MI DISSE: "NIPOTE MIO NELLA MIA VITA HO SBAGLIATO TUTTO! SONO SEMPRE STATO COERENTE , ONESTO E NON HO MAI CHIESTO NULLA. AVEVO DELLE CONOSCENZE NELLE ALTE SFERE DELLA POLITICA ALBANESE E NON NE HO APPROFITTATO PER CHIEDERE DI TRASFORMARE IL CONTRATTO DI TUO CUGINO A TEMPO INDETERMINATO E FARLO AVVICINARE A CASA. CI RIUSCIRA' CON LE SUE FORZE MI DICEVO". "E ALLORA NONNO COSA E' SUCCESSO?" GLI CHIESI. IL NONNO COLPENDO LA SEDIA CON UN CALCIO MI RISPOSE DICENDO: "IL FIGLIO DELLA MIA VICINA HA FATTO LE CAMPAGNE ELETTORALI SOSTENENDO, SENZA PUDORE ALCUNO, UNO CHE NELLA SUA VITA NON AVEVA MAI LAVORATO. QUELLO SCANSAFATICHE DOPO LE VOTAZIONI IN UN ATTIMO CON LE SUE CONOSCENZE LO HA FATTO PASSARE A TEMPO INDETERMINATO E FATTO AVVICINARE A TIRANA". CON ORGOGLIO ASCIUGAI LE LACRIME DI QUEL DOLCE "VECCHIO" LO STRINSI FORTE A ME E GLI DISSI: "NONNO TU SEI UN VERO UOMO!GLI ALTRI SONO OMINICCHI E QUAQUARAQUA..."
 
 
#21 giov 2013-01-10 10:44
De caro = Lilla ?
De Caro = Montanaro Vito ?
Allora De Caro no buono
 
 
#20 mah... 2013-01-10 09:45
ed ancora il nuovo, il cambio, i giovani, il diverso, qua, lá, sopra, sotto...e ci ritroviamo Lomelo...
 
 
#19 buffon 2013-01-10 02:58
"RIvoluzione Civile" e Lomelo, un ossimoro!
 
 
#18 Giò 2013-01-10 00:50
Denigrare la lista "Rivoluzione Civile" solo perché non piace un candidato mi pare puerile e ingiusto verso tutti coloro che fanno della Politica disinteressata una passione di vita. Come in tutte le Democrazie il pluralismo va accettato come valore di segno positivo; l'alternativa è l'autoritarismo: proprio quello che rimproverano a noi comunisti e che invece vedo così superficialmente e passivamente accettato in liste monocratiche e personalistiche...
Polignano da sempre ha votato il "Principe più grasso" sperando di ottenere elemosine più cospicue. Noi, figli di "quella politica", tocchiamo con mano il disastro provocato da tali scelte sciagurate...
Non sarebbe il caso di invertire senso di marcia e dare fiducia a chi da sempre ha combattuto - INASCOLTATO -il famelico mercato delle banche e del liberismo???
Io voterò Ingroia! Con convinzione e serenità! E mi auguro che siano in tanti a preferire un futuro più equo piuttosto che un presente... come quello che stiamo vivendo!
 
 
#17 Flavio Oliva 2013-01-09 23:45
Quanto ai DEPRIMENTI sondaggi che hai nelle mani, leggiti quello di Ballarò del 8 Gennaio 2013, dove siamo già al 5,5% e ancora non siamo comparsi in televisione !!!
 
 
#16 Flavio Oliva 2013-01-09 23:43
Nomina sunt consequentia rerum, dicevano i Latini !!se qualcuno si attribuisce il nome di DEPRIMENTE, un motivo ci sarà !! leggere qualche giornale non ti farebbe male, cosi sapresti che Lomelo non ha cambiato leader, che sabato 5 febbraio ha proposto una mozione VOTATA ALL'UNANIMITà (ANCHE DAL SOTTOSCRITTO) dal Consiglio federale dei Verdi Ecologisti, che prevede l'adesione alla coalizione con INGROIA PRESIDENTE !!! se non sai neanche cosa sia entrare in una coalizione sfoglia qualche giornale prima di pontificare qui sopra !!! e prendi un buon digestivo nel caso ti si rovinasse troppo il fegato !!!!
 
 
#15 che delusione 2013-01-09 23:39
Ho partecipato ad entrambe le primarie con tanto entusiasmo e convinto di contribuire con altri al cambiamento ed al nuovo. Sono deluso. Mi avevano parlato dell'antidemocrazia del M5Stelle, ma ho scoperto la dittatura soft del PD, grazie per avermi reso chiara la situazione vedendo la composizione delle liste. A votare ci andrò e voterò quel movimento che mi avevano descritto come un male per l'Italia, voterò il movimento dei grillini.
 
 
#14 robadamatti 2013-01-09 23:11
vogliamo parlare di tutte quelle persone che sono venute qui e su altri articoli di codesto giornale online ad ammettere che hanno votato "sotto suggerimento/richiesta di"?!?!! E credono sia normale!! Ma che vi passa per la testa?
 
 
#13 cristiano 2013-01-09 19:59
Caro Signor - Io sono io - ti voglio mettere al corrente che anche se qualcuno esclama il fatto che il Dott. DECARO a Polignano ha preso pochi Voti sono sufficienti e senza ricatti come qualcuno insinua a partecipare alle prossime votazione per il parlamento. Inoltre ti voglio ricordare che il Dott. DECARO si è classificato al primo posto nella classifica Regionale, viceversa altri cosi decantati non sappiamo neanche se rientrano nella classifica finale.
Considerando che DECARO oltre ad essere amico del Sig. LILLA è anche amico di Montanaro Vito, Benedetti Vitino ecc.ti posso assicurare che è una persona per bene infatti ti invito a trovarci per fartelo conoscere così potrai giudicare
la persona.
 
 
#12 Il corvo! 2013-01-09 19:20
Il fantasioso, ben informato di cronache albanesi, "deprimente" non si è fatto raccontare dal nonno citato, che il "giornalaio" si era fatto anche portare all'altare una sua congiunta. Quindi fatti sistemare i propri cari congiunti, al "giornalaio" è rimasto solo il compito di pompare il suo compare onorevole. Caro "deprimente", nei nostri luoghi vi sono "giornalai" cartacei e televisivi che tirano volate penose ed indegne a favore dei propri mitici politicanti e di possibili onorevoli.
 
 
#11 concordo 2013-01-09 18:23
anch'io ho votato da socialista Antonio Decaro con tutta la mia famiglia (siamo in 5). Anch'io se avessi saputo che il suo rappresentante a Polignano si chiamava Onofrio Lilla avrei detto mi dispiace faccio altro...
 
 
#10 luciano 2013-01-09 18:15
gentile direttore, mi preme ricordarle che gli 85 voti al signor Antonio Decaro non sono del tutto attribuibili al signor Lilla, dato personalmente ed in famiglia abbiamo votato il su citato consigliere regionale in tandem con una persona nota di monopoli,su esplicita richiesta di un altro gruppo politico, sicuramente vicino a questa amministrazione.lo stesso gruppo politico, a che mi consti, non si sta certo vantando localmente di tale risultato, ma le assicuro che ha ricevuto da chi di dovere i ringraziamenti dovuti,segno tangibile della fonadatezza del risultato ottenuto. Grazie
 
 
#9 Io sono io 2013-01-09 17:14
Come fate a dire che gli 85 voti che è riuscito a prendere Decaro sono tutti voti di Lilla ? Una persona non può essere libera di pensare come vuole, io personalmente mi sento offeso da queste considerazioni che fate. Se sapevo che Decaro era sostenuto da Lilla io non lo avrei votato, con dispiacere, comunque, rimango sempre male.
 
 
#8 deprimente 2013-01-09 16:49
Tutto quello commentato sul PD lo condivido.
E di LOMELO non dite niente? Ennesimo salto della quaglia. Ora il suo leader è Ingroia. Quanti leader e quanti partiti ha cambiato in questi anni per la fatidica poltrona?
Anche se il suo amico si affanna dalle righe del giornale di conversano a farci credere che l'unico che possa farcela è LOMELO penso che nella sua coalizione non scatterà alcun parlamentare perchè a malapena raggiungeranno il 3% (serve il 4 su base nazionale). Veramente patetico quel "giornalista" o meglio quel giornalaio...
Altra storia.
Durante un mio viaggio dall'altra parte dell'adriatico ho ascoltato, involontariamente, una storiella che raccontava un nonno a suo nipote.
Una volta in Albania un giornalista scriveva sul suo giornale articoli che elogiavano, qualsiasi cosa facesse, un signore sfaticato e nullafacente che di mestiere faceva il politico! Un giorno, non ricordo quanti anni fa, il politico per ricompensare il suo "servo" lo chiamò e gli disse. "caro amico ho la possibilità di far lavorare tua moglie in una scuola di Tirana. Cosa ne pensi?" Il nostro amico giornalista albanese accettò subito... Il nonno alla fine della storiella disse al nipote: "molte volte la deontologia che dovrebbe contraddistinguere chi scrive sui giornali va a farsi benedire per questi motivi, facendo credere alla povera gente cose e fatti non veri. Tu, caro nipote, nella tua vita devi essere sempre corretto con tutti e scrivere sempre la verità. Se un giorno diventerai giornalista ricordati di lasciar perdere il potere e chi ti vorrà "comprare" per i propri interessi. Ricordati di rimanere sempre un uomo libero". Naturalmente questo è un esempio banale che non fa riferimento ad alcuno.
Grazie alla redazione di Polignano web
 
 
#7 gegè 2013-01-09 14:16
Ho votato qui a Polignano per le Primarie, ero veramente convinto che scegliere un simpatico candidato da sponsorizzare in Parlamento, era per me una cosa bella e giusta.
Ho votato..... :-)
Ho letto le liste..... :sad:
Mi sono ripromesso di non votare PD.
Monti è un criminale, Monti ha falciato ed indebitato l'Italia.
E la legge elettorale, come mai non l'hanno mai discussa ?
Comodo per i Poteri Forti continuare con il Porcellum.
Ditemi Voi, se vado a votare......offro il mio voto a La Torre? alla Finocchiaro ?.....non esiste proprio :lol: :D .
ed io non voto PD,
altrimenti fatemi scegliere la persona che stimo di più.
Bersani e Co. dove siete ?
 
 
#6 elly 2013-01-09 13:18
per un pò ci avevo creduto... ma, davanti alla sfilata dei "soliti" nomi, prendo atto del fatto che la politica "tradizionale" non cambierà mai e mi oriento su un voto di "rottura" cioè Grillo ed il suo M5S!!!
 
 
#5 ASSURDO 2013-01-09 12:55
UNO CHE NON HA VOTI PER SE LI TROVA PER GLI ALTRI. un po' di umiltà non guasterebbe.
 
 
#4 il nuovo che avanza 2013-01-09 10:22
Si predica bene e si rozzola male...
Avevo deciso di votare PD per la prima volta nella mia vita alle prossime politiche convinto che Bersani potesse dare una sterzata a 360°, invece...
Invece nulla, delusione totale. La Finocchiaro come gli altri nomi catapultati in Puglia potevano candidarli nelle loro regioni di appartenenza. Sono decenni che la Puglia non viene rappresentata da un ministro "vero" (Fitto aveva il ministero senza portafoglio delle gomme da masticare...) e adesso ci tolgono anche i parlamentari. Sono andato a votare alle primarie con enfasi per scegliere il parlamentare che mi avrebbe rappresentato e mi ritrovo nomi che non conosco e che faranno certamente gli interessi della propria terra sostenendo la politica di chi li ha voluti. CHE SCHIFO!
Povera Italia e poveri noi! Da una parte Berlusconi con la Lega, dall'altra Bersani con Vendola (cosa hanno in comune?), ai lati Grillo (neanche a parlarne) e Monti con Casini e Fini...primo partito quello dell'astensionismo...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI