Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Ospedale. Domenico Scagliusi. "Fine della tragicomica"

domenico-scagliusi-pd-polignano

Sul caso ospedale ci scrive il segretario del Pd, Domenico Scagliusi e cita un video con dichiarazioni rilasciate da Gianpiero Risimini (Partito Democratico di Monopoli) in cui parla di "vicenda tragicomica". A fine articolo il link al video.

***** 

 

Gentile Direttore,

ringraziando per lo spazio che mi concede, mi permetto di fare sintesi sulla questione dell'ospedale San Giacomo di Monopoli.

Parlo di sintesi, poiché possiamo ritenere conclusa – e se permette, felicemente – la tragicomica vicenda, dall'esito pressoché scontato e dall'allarmismo ingiustificato (o quantomeno ritardato da parte dell'Amministrazione del Comune di Monopoli).

Fa specie però che anche in questa vicenda che dovrebbe essere vista come una battaglia di civiltà dettata dal timore della perdita di reparti efficienti e strategici per il sud-est barese, si trovi tempo e maniera per attaccare il Sindaco Vitto in prima persona e la giunta tutta.

Parlavo di sintesi, perché non dobbiamo dimenticare che fin dai primi giorni dell'insediamento, la giunta Vitto assume una fortissima posizione di contrarietà al piano di riordino ospedaliero della Regione, pubblicato in data 5 giugno 2012. Il 19 giugno, la Giunta di Polignano, preoccupata per i tagli previsti sull'ospedale di Monopoli, non solo chiede di conoscere chiarimenti, non solo stigmatizza come “tecnicistica e campanilistica” tale scelta, ma fa un passaggio ulteriore: chiede Confronto, Concertazione e Condivisione.

È fuor di dubbio che tale invito non solo non è rimasto inascoltato, ma ha consentito a Monopoli di conservare i suoi reparti!

Siamo dunque stati i primi a sollevare perplessità, solidali con iniziative volte al salvataggio dei reparti a rischio, in continua e costante comunicazione con la Regione Puglia. È evidente che tale delibera di giunta sia stata snobbata dalle minoranze, che non ne hanno letto il contenuto, né tantomeno avevano compreso con largo anticipo la gravità della situazione.

È altresì evidente che la protesta di Monopoli arriva con estremo ritardo, una battaglia che è iniziata quando già l'esito della vittoria era scontato. Avevamo ricevuto rassicurazioni che l'appello del Sindaco Vitto era andato a segno: ne è dimostrazione l'intervista a Giampiero Risimini rilasciata su una testata on-line (e che trovate sul mio profilo facebook e su quello del Sindaco Domenico Vitto). Ma i detrattori non hanno perso tempo nel contestare l'assenza ad una assemblea, anche questa dall'esito scontato. E soprattutto quando la dimensione del problema si trasformava da battaglia di civiltà a scontro politico che niente ha a che vedere con i problemi della sanità in Puglia. Si legge tra le righe la voglia di una sfida “a singolar tenzone” tra il Sindaco Emilio Romani e il Presidente Nichi Vendola, alle porte di una campagna elettorale su Monopoli che evidentemente è già iniziata e che non ci riguarda.

Non possiamo che tranquillizzare i cittadini: il San Giacomo di Monopoli non subirà alcuna riduzione dei servizi che eroga alla popolazione. Se la battaglia da intraprendere ora è quella di portate l'emodinamica a Monopoli (questa sì che è una battaglia di civiltà!) già prevista nel futuro ospedale, faremo quadrato e saremo ancora una volta in prima linea per ottenere il massimo e l'eccellenza dell'ospedale di Monopoli.

Commenti  

 
#14 che tristezza 2012-11-06 17:59
che tristezza. Il segretario del maggior partito del governo cittadino, che per giustificare il comportamento ingiustificabile del suo sindaco (purtroppo anche nostro) arriva a fare demagogia disinformativa su una cosa più seria di lui(scagliusi). Tutto ciò che si vuole nei confronti di Monopoli, che davvero ci ha trattato e ci tratta come peggio non si può; ma se stai a Polignano e ti senti male è al pronto soccorso di Monopoli che corri per salvarti. Per cui trovo il comportamento del sindaco Vitto e del suo giullare Scagliusi, maledettamente di cattivo gusto e irresponsabile verso tutti i cittadini di Polignano. Qualcuno per giustificarsi dirà di te, Scagliusi, è grande adulto e laureato, sa quel che scrive. Che tristezza.
 
 
#13 Lia focarelli 2012-11-03 11:23
Considerato che il nome e l'iniziale del cognome del precedente commento coincide con il mio e, visto che questo ha generato delle spiacevoli situazioni,rubo questo piccolo spazio per precisare che l'autrice dello stesso non sono io.Tra l'altro, non avendo mai votato PCI o DS, era chiaro che non potessi essere io!Grazie!
 
 
#12 Halloween 2012-11-03 10:43
Premesso che all'ospedale c'è andato subito l'Ass. Simone e che già il Sindaco aveva fatto una delibera come atto di solidarietà a Giugno, da ELETTORE DI SINISTRA VORREI DIRE AL SEGRETARIO DEL MIO PARTITO che è un pò azzardato parlare di TRAGICOMICA, trattandosi della salute di molta gente. Non va dimenticato però, caRI i miei amichetti di centrodestra, che quando Monopoli ci ha potuto affossare in passato l'ha sempre fatto, anche in materia di Sanità...o volete che vi rinfreschi la memoria ????
 
 
#11 Onofrio Torres PPDT 2012-11-02 16:11
Caro Segretario da quello che leggo nella tua lettera sembrerebbe che l'amministrazione era contraria al riordino ospedaliero nel mese di giugno, e come mai la gente di Polignano non era al corrente, come diceva il mitico ToTò ( Ma mi faccia il piacere). La Sanità non conosce nessun colore politico, il Sindaco Vitto con la sua Giunta doveva presidiare giorno e notte l'ospedale San Giacomo in rappresentanza del popolo Polignanese come hanno fatto altri.
 
 
#10 eunuco 2012-11-02 12:56
scagliusi: mah per favore! non ti arrampicare sugli specchi, l'ospedale andava tutelato e protetto e voi non c'eravate. punto. non c'è null'altro da aggiungere.
 
 
#9 Ma Chi spende? 2012-11-02 12:53
Certo che oggi protestiamo per il riordino e varie necessari per non non cadere in un FLOP ECONOMICO provocato da chi? Dai Marziani?; Ma quando spendevamo a più non posso E CONTINUIAMO A FARLO su cose inutili; per esempio energia elettrica che si spreca in quanto dobbiamo illuminare la strada anche agli scarafaggi; Raccolta differenziata (cosa ci fanno ancora per strada quei robot verdi che dovevano aiutarci a raccogliuere la monnezza); E queel'ecomostro di MERCATO ORTOFRUTTICOLO su via Conversano; In quanti pensano ad edificare con materiali ad impatto zero? In quanti consumano cibi a Chilometro zero? Perchè prima di lamentarvi non fate un esame di coscienza e pensate a risparmiare da qualche altra parte per poi investire, magari, anche nella Sanità e Possibilmente cercare di non far assumere personale raccomandato che costa molto più del personale PROFESSIONALMENTE Preparato. Se tutto funzionasse come dovrebbe oggi trascorreremmo molto più tempo a progettare il futuro e non a quanto male abbiamo SPESO e continuiamo a FARLO.
 
 
#8 ADedo x lettoreatten 2012-11-02 12:17
Lettore attento, forse non sei così attento. Invito te e tutti i politicanti a Parlare con il personale e leggere le ultime delibere ASL!! Con quella del 31 Ottobre (la n. 1849) la cardiologia dovrà CHIUDERE il reparto di UTIC PERDENDO i relativi 8 POSTI LETTO e gran parte del PERSONALE (da 17 a 9 medici, da 27 a 19 infermieri) proprio come da riordino ospedaliero deliberato precedentemente dalla regione. Quindi, in cosa viene potenziata questa cardiologia?! Stesse informazioni le trovate nella delibera n.1843 del 29 Ottobre (dove allora non c'era la pediatria), per cui le dichiarazioni rilasciate nella stessa data dal Sindaco Vitto, Attolini e Risimini che sostenevano la non chiusura dei reparti e il mantenimento degli stessi servizi sono doppiamente false!! http://polignanorevolution.blogspot.it/2012/11/aggiornamenti-ridimensionamento.htm
http://polignanoweb.it/politica/2736-ospedale-m5s-qniente-e-a-posto-ancora-bugieq.html

http://www.asl.bari.it/pdf/delibere2012.htm
 
 
#7 ADedo 2012-11-02 12:13
Parlate con il personale e leggete le ultime delibere ASL!! Con quella del 31 Ottobre (la n. 1849) la cardiologia dovrà CHIUDERE il reparto di UTIC PERDENDO i relativi 8 POSTI LETTO e gran parte del PERSONALE (da 17 a 9 medici, da 27 a 19 infermieri) proprio come da riordino ospedaliero deliberato precedentemente dalla regione. Quindi, in cosa viene potenziata questa cardiologia?! Stesse informazioni le trovate nella delibera n.1843 del 29 Ottobre (dove allora non c'era la pediatria), per cui le dichiarazioni rilasciate nella stessa data dal Sindaco Vitto, Attolini e Risimini che sostenevano la non chiusura dei reparti e il mantenimento degli stessi servizi sono doppiamente false!! Continua su.. http://polignanorevolution.blogspot.it/2012/11/aggiornamenti-ridimensionamento.html

Si consiglia anche la lettura di:
* http://polignanorevolution.blogspot.it/2012/11/ospedale-san-giacomo-tra-bugie-e-false.html
* http://monopoliinmovimento.blogspot.it/2012/10/a-monopoli-se-sei-un-cardiopatico-prima.html
* http://www.asl.bari.it/pdf/delibere2012.htm
 
 
#6 Lettore attento 2012-11-02 12:03
Un paio di fascisti e tre grillini non fanno un panel di discussione. E la sig.ra Lia non ha letto bene il comunicato. Scagliusi mette fine ad una vicenda assurda in cui solo il sindaco vitto ha visto lontano. I fatti di questi giorni gli danno ragione e tutti si sono spostati sulle posizioni di Vitto. Il resto sono chiacchiere al vento. Il segretario dimostra maturità, altro che "parte peggiore" A volte meglio dare in silenzio che dare fiato alla bocca inutilmente (come fa Giuseppe S. Che evidentemente non avendo argomenti scredita e attacca sul personale, dimostrando assoluta immaturità. Politica e Dialettica).
 
 
#5 Vittoria Luisi 2012-11-02 08:05
Saremo in prima linea??? E' da giorni che si protesta per portare anche l'emodinamica a Monopoli e di voi nemmeno l'ombra. Ma per piacere. Chi è assente ha sempre torto.
 
 
#4 Operatore sanitario 2012-11-01 21:40
Signor Scagliusi prima del riordino la cardiologia, Utic compresa, aveva 20 posti letto, 17 medici e 27 infermieri, erogava circa 1000 prestazioni al mesi agli utenti esterni per non parlare di tutta l'attività interna e delle consulenze di pronto soccorso. Oggi il reparto ha chiuso 8 posti letto, i medici e gli infermieri saranno ridimensionati rispettivamente a 9 e 19 unita' , l'attività esterna e' soppressa, secondo lei verranno garantiti gli stessi servizi? Se non crede alle mie parole la invito a verificare di persona.
 
 
#3 GIUSEPPE S. L ABBATE 2012-11-01 17:08
DOMENICO, CON QUESTE TUE DICHIARAZIONI, HAI TOCCATO PROPRIO IL FONDO, OGGI POSSO DIRE CON ASSOLUTA FRANCHEZZA CHE SEI LA PARTE PEGGIORE DELLA NUOVA CLASSE POLITICA POLIGNANESE!!!
 
 
#2 ADedo 2012-11-01 16:45
Meno male che sulla salute non si scherza! (Parole vostre). Allora spiegateci, di grazia, come mai suddetta delibera è stata fatta in giunta e non da un consiglio comunale?? Alla faccia della trasparenza. AH, poi, in quella occasione era inspiegabilmente (?) assente l'assessore SEL Mazzone.... Forse non si voleva calpestare troppo la regione dello stesso colore, altro che azione decisiva ahahah! Che poi, ma che valenza può avere per la regione?! Spiegateci anche perché sabato mattina l'assessore Simone dichiarava (anche a nome di Vitto!)di essere vicino alla protesta e che si sarebbero raccolte le firme anche a Polignano. Bhà...
Poi continuate a sostenere che l'assistenza sanitaria sarà la stessa, che non cambierà nulla. Ma come può essere vero se PERSONALE E POSTI LETTO DIMINUISCONO?! Ma le verificate queste cose prima di ciarlare? Voi parlate di un ospedale nuovo (che tra l'altro prevederebbe un emodinamica), OK!, ma per ora non esiste e nel frattempo che si fa???

PS il 'voi' del mio commento fa riferimento all'intero PD locale e regionale.
 
 
#1 Lia F. 2012-11-01 16:41
No caro Scagliusi, io ho sempre votato PD ( o PCI o DS) eppure ritengo, quello dell'amministrazione di Polignano, un comportamento molto pericoloso.
Secondo me avete rischiato di mandare all'aria la sicurezza sanitaria del nostro paese.
Le vostre rassicurazioni arrivano dopo la mobilitazione fatta da altri.
Quello che è giusto è giusto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI