Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

Emergenza rifiuti: se entro il 24 ottobre...

rifiuti-polignano-portalga-sel

Riceviamo e pubblichiamo una lettera sull'emergenza rifiuti a firma del Movimento 5 Stelle di Polignano. La faccenda dei rifiuti continua a complicarsi. E se entro il 24 ottobre (domani) non venisse affidato l'appalto in maniera definitiva, potremmo correre altri rischi.

*****

 

 

Strategia rifiuti...anno zero

“Ormai è tardi per ritirare il bando” ha affermato il Sindaco in un intervista rilasciata alla stampa la scorsa settimana.
Grazie a …. verrebbe da dire.

L'Amministrazione è stata ferma per 5 mesi, dopo aver declamato solenni promesse in campagna elettorale ( il lupo perde il pelo ma non il vizio! ). In questi 5 mesi si poteva tranquillamente ritirare il bando in autotutela (come da consulenza legale da noi presentata) e proporne uno più vicino alla strategia “Rifiuti Zero”. In questo lasso di tempo, trascorso invano, si poteva essere  già in una fase avanzata e forse conclusiva di un nuovo progetto per la gestione dei rifiuti. Avremmo evitato così, nel modo più virtuoso, che la gestione fosse assorbita dall'Ato, come previsto dalla legge regionale n.24 e come paventato dal Sindaco nei suoi interventi.

Noi abbiamo sollecitato più volte questo percorso ed anche presentato pubblicamente un piano dettagliato “Rifiuti Zero”, che è stato totalmente ignorato dalla vecchia amministrazione e dall'attuale. Ribadiamo che molti Comuni più virtuosi del nostro, anche pugliesi, (Rutigliano, Modugno) hanno già ottenuto buoni risultati adottando la suddetta strategia.

Il mancato ritiro del bando in tempi utili vi (ci) ha cacciati in un ginepraio da cui ora è difficile uscire.
La situazione oggi è molto confusa e non ci dà la possibilità di andare verso una raccolta differenziata spinta e di abbattere i costi per i cittadini, infatti :

1) Se entro il 24 ottobre ( come previsto dalla legge regionale 24 ) l'incarico non venisse affidato in maniera definitiva, verrebbe prorogato il contratto al vecchio gestore fino al subentro degli ATO.

2) Il Consiglio dei Ministri ha impugnato la legge regionale n.24 del 20/08/2012 in quanto contiene alcune disposizioni in materia di tutela della concorrenza che contrastano con i principi statali e, pertanto, violano l’art. 117 secondo comma, lett. e), della Costituzione.

Scenari futuri:

- Se entro il 24 ottobre c'è l'assegnazione definitiva, subentra la SIECO e per i prossimi anni ci possiamo dimenticare la raccolta differenziata spinta.
- Se entro il 24 ottobre non c'è l'assegnazione definitiva, ritorna la TEKNOSERVICE e finchè non subentrano gli ATO ci possiamo dimenticare la raccolta differenziata spinta. Intanto la Corte Costituzionale potrebbe sopprimere la legge che conferisce agli ATO la gestione dei rifiuti, a questo punto si farebbe un altro bando o tutto tornerebbe nella mani della SIECO ??
- L'unica verità incontestabile è che restiamo ad un vergognoso 17% di differenziata ( a cui pochi credono)  e ci resteremo ancora a lungo.

- Le osservazioni da noi prodotte, già a gennaio 2012, al bando attuale evidenziavano problemi che resteranno tal quali nella nuova gestione rifiuti. Essendo l'attuale un bando blando, in cui non sono indicati gli obiettivi da raggiungere, il controllato nomina il controllore ed altre  gravi lacune che potete leggere su: http://polignanorevolution.blogspot.it/2012/01/osservazioni-al-bando-di-gestione-dei.html

Ci rendiamo conto che Kafka al confronto di questa vicenda risulterebbe un dilettante e si metterebbe le mani nei capelli. Noi stiamo cercando di capirci qualcosa, possiamo sbagliare ma intanto nessuno ci ascolta , ci corregge nè tantomeno ci spiega perchè il bando non è stato ritirato o perchè non poteva essere ritirato, visto che da una nostra consulenza legale, mai contestata, risulta che il suddetto poteva essere annullato.

Cosa bisogna pensare a questo punto? Si tratta soltanto di incapacità nel risolvere problemi e nel confrontarsi con i cittadini o ci sono interessi occulti che non possono essere disturbati? Cosa ci guadagna un'amministrazione in termini di consenso e di immagine a non fare scelte virtuose che migliorerebbero la qualità della vita dei cittadini, produrrebbero risparmi e farebbero crescere la stima nei confronti degli amministratori. Citando un nostro vecchio post: “Ci siete o ci fate?”Diteci qualcosa !!!

Polignano R-Evolution
 

Commenti  

 
#10 paolo d giocart 2012-10-26 18:38
non litigate ragazzi fatevi una risata che il mondo va a merda
 
 
#9 giaun 2012-10-25 19:00
infatti è così, siamo in regola.
 
 
#8 MoVimento5Stelle 2012-10-25 12:50
---- Aggiornamento 24 ottobre 2012 ----
Ieri 23 ottobre, come previsto dalla legge regionale 24/2012, la Giunta ha approvato la perimetrazione degli ambiti di raccolta ottimali previsti dalla legge sulla nuova organizzazione dei servizi pubblici locali.
L'Articolo 24, comma 2 recita: "Dalla data di pubblicazione della deliberazione della Giunta regionale di perimetrazione degli ARO di cui all’articolo 8, comma 6, è fatto divieto ai Comuni di aggiudicare in via provvisoria gare a evidenza pubblica per l’affidamento dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto".
Poiché nel nostro Comune siamo in fase di aggiudazione provvisoria da prima della deliberazione della Giunta Regionale, la gara in itinere è ancora valida.
 
 
#7 giaun 2012-10-24 14:48
secondo me hai solo frainteso le mie parole, io ho solo puntualizzato e il dato oggettivo è che la gara d'appalto è stata vinta provvisoriamente, non c'è una percentuale, ne del 10 % ,ne del 90%. per il resto sono d'accordo, ci troviamo in questa condizione per colpa dei nostri amministratori,difatti ad oggi nessuno ha espresso un parere su questa vicenda,forse perchè gli va più che bene risparmiare 100 mila euro l'anno con un servizio scadente e con una ditta che ha creato solo malcontenti ,non solo a polignano ,ma anche in altri comuni come si evince dal giornale la voce del paese della settimana scorsa,portandosi il peso di una condanna per danno ambientale.se questo è poco per escluderla. Dio perdonali ,xchè non sanno quel che fanno!
 
 
#6 Polignanese medio 2012-10-24 10:49
x giun
grazie al piffero, ma siccome la sieco al 90% è la vincitrice, di cosa stiamo parlando? E' tutta una ipotesi. Pensa al dato oggettivo, stiamo in una situazione critica a causa dei nostri amministratori.
 
 
#5 giaun 2012-10-24 09:00
x polignanese medio, credo che tu hai bisogno di occhiali, i SE li vedo bene, contestavo solo la tanta sicurezza che" se entro il 24 ottobre c'è l'assegnazione definitiva, subentra la SIECO. "ci può essere anche l'assegnazione ad altra ditta se questa sieco non ha i documenti apposto.
ci siamo intesi??
 
 
#4 Polignanese medio 2012-10-24 07:45
x giuan
Credo tu abbia bisogno di occhiali e di un prof. di italiano. I "SE" nell'articolo sono GROSSI COSI'.
Andate avanti ragazzi, cercate di fare sempre più informazione che qui stiamo proprio frecati!
 
 
#3 giaun 2012-10-23 09:16
e ancora scrivete :
Intanto la Corte Costituzionale potrebbe sopprimere la legge che conferisce agli ATO la gestione dei rifiuti, a questo punto si farebbe un altro bando o tutto tornerebbe nella mani della SIECO ??
ma ci siete o si fate voi???
non potete scrivere cose a vanvera , la sieco si è aggiudicata il bando provvisoriamente, nn potete affermare con certezza che tutto andrà nelle sue mani, finchè non si sarà prodotta la documentazione aziendale .
non fate una buona impressione!
 
 
#2 giaun 2012-10-23 09:12
ma che cavolo raccontate???
come fate a dire: Se entro il 24 ottobre c'è l'assegnazione definitiva, subentra la SIECO. bisogna vedere se la ditta ha i requisiti e i documenti a posto. x ora è in aggiudicazione provvisoria.
quindi dovevate scrivere se entro il 24 ottobre non avviene l'aggiudicazione definitiva ad una delle azienze che ha partecipato alla gara(e nn è detto che viene la sieco)
ma leggetevi prima di mandare e fare pubblicare lettere
 
 
#1 Cittadinanza Attiva 2012-10-23 08:45
Cari amici grillini, la vostra domanda finale vale anche per voi? Voi state continuando a polemizzare con il Sindaco Vitto, ma questo bando (in occasioni pubbliche lo abbiamo contestato insieme) viene dal periodo di Bovino e, sopratutto, prima e dopo è stato fatto e gestito dalla Dott. Centrone. Quindi, capisco il vostro intento politico/polemico, ma vista la grossa autonomia dei dirigenti, volete anche evidenziare questi aspetti. Non sono ininfluenti e di poco conto. D'altra parte se ci troviamo a questo punto è il paese che lo ha determinato con i suoi, da molti anni!, pronunciamenti elettorali e comportamentali!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI