Giovedì 23 Maggio 2019
   
Text Size

Rimpasto in Provincia. Bovino Assessore?

bovino-sindaco-conferenza-marzo-2011

 

Da "La Voce del Paese - edizione Turi e Polignano", in edicola da giovedì 18 ottobre 2012

 

 

Rimpasto di Giunta alla Provincia? Onofrio Resta: “Me ne vado solo se…”.

Bovino: “Non ho chiesto nulla”

 

Il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli è riuscito a far quadrare i conti, riequilibrando un bilanciom anche se sforando il patto di stabilità. Da un lato è una mano tesa verso gli imprenditori che devono riscuotere crediti (lo abbiamo spiegato due numeri fa), d’altro canto è il segno delle cicatrici lasciate dai tagli che incombono su scuole e manutenzioni (oltre 8 milioni).

In ogni caso, il riequilibrio di bilancio rischiava di non passare per una questione tutta politica: al momento del voto, i consiglieri provinciali Angelo Bovino e Claudio De Leonardis (Puglia Prima di Tutto) hanno abbandonato l’aula, per il mancato rimpasto di giunta atteso da un anno e mezzo.

Sull’altare sacrificale qualcuno ci ha messo l’assessore provinciale Onofrio Resta, nonché sindaco di Turi. Ai nostri microfoni, Resta si è dichiarato disponibile a lasciare l’assessorato, ma a patto che si faccia chiarezza.

“Premetto – fa una premessa Resta – che i rapporti con la PPDT e i miei colleghi, e soprattutto con Bovino, i rapporti sono ottimi”.


Ma per quale motivo Resta dovrebbe lasciare la poltrona?

Ipotesi uno: Ha lavorato male? “Se è così, Schittulli mi sfiduciasse e non ci saranno problemi” – osserva Resta.

Ipotesi due: Il suo Assessorato era a tempo determinato? “No – esclude Resta – i patti non erano questi”.

Ipotesi tre: Ha il doppio incarico di sindaco e assessore? “Se è così – fa notare – mi devono spiegare perché finora non era un problema”. In effetti, i sindaci di Mola e di Gioia hanno il doppio incarico. Altri, come Angelo Bovino, sono anche consiglieri comunali. “Se le cose stanno così – rivendica Resta – io lascio, ma poi, fatto il rimpasto, tutti gli altri, consiglieri comunali compresi, devono abbandonare il doppio incarico. Tra l’altro, con i miei 1300 euro, sono l’assessore provinciale meno costoso”. Della serie: “ca qua nisciuno è fess”!

Ipotesi quattro: La giunta non ha lavorato bene? L’intoppo è in maggioranza e non nella voglia di “Poltronissime”? “Se così fosse – precisa Resta – il presidente azzeri la giunta!”

Onofrio Resta parla chiaro, senza troppi giri. Se sarà “licenziato” senza giusta causa, allora qualcosa potrebbe accadere, anche perché il prossimo anno si vota e il professore potrebbe disimpegnarsi o tentare una scalata altrove, nell’alveo dei moderati con le tante sirene in agguato.

“Ho fatto tre campagne elettorali – ricorda Resta – mi sono speso, quindi pretendo che la mia sfiducia sia regolata da criteri chiari e comprensibili all’elettorato e non dalle solite liturgie della politica. Devono riconoscermi che ho portato il centrodestra alla vittoria a Turi, laddove tutti ci davano per persi.” 

Ne deriva che Onofrio Resta ha vinto, e gli altri hanno perso…

Dunque, ipotesi cinque: Bovino dice che la Puglia Prima di Tutto è sottodimensionata. Ma Bovino che vuol fare? Gioca sempre a non decidere? Vuole l’Assessorato si o no? “Io non ho chiesto nulla – ha dichiarato l’ex sindaco di Polignano ai nostri microfoni – abbiamo solo chiesto a Schittulli di rivedere la situazione, cercando di mettere a fuoco le doppie cariche. Il presidente si è preso tempo per decidere”.

E se Bovino diventasse assessore provinciale? Lascerebbe la carica di consigliere a Polignano? Alla domanda, Bovino risponde così: “E’ un problema che non mi sono ancora posto. Sono stato citato da molti, ma sono convinto che non ci sarà nessun rimpasto, conoscendo la situazione…”.

Commenti  

 
#8 Gola profonda 2012-10-27 23:04
Qualcuno mi ricorda un'opera pubblica che possa dirsi a paternità dell'Ing. Bovino ? una sola almeno, come Sindaco, o come Consigliere provinciale, almeno unaaaaaaaaaa, ideata da lui ????
 
 
#7 Io 2012-10-27 03:18
Questo paese non sa riconoscere i meriti e i sacrifici di un grande uomo, una grande persona, un grande personaggio come Angelo Bovino...Riesce solo a farsi coinvolgere dall'arretratezza e dall'incompetenza dell'attuale maggioranza.... Basta con le solite storie. ... Bovino vale e polignano lo appoggia e lo sosterrà sempre..
 
 
#6 no bovino, PLEASE 2012-10-24 20:47
Il presidente Schittulli è un uomo che ha governato con grande pacatezza la Provincia di Bari, sono certo, non si macchierà di questa colpa di innalzare Bovino ad Assessore. Cosa che non merita affatto. Il Movimento Schittulli è andato via dalla sua Giunta prendendone le distanze, spero che questo onore il Presidente Schittulli non glielo dia. Auspichiamo un segnale, una rottamazione politica non altro.
 
 
#5 Nathan Never 2012-10-23 10:07
Non mi pare che Vitto si sia dimesso da consigliere comunale quando aveva la carica di assessore provinciale, ne viceversa, per cui di cosa si sta parlando?
 
 
#4 mai 2012-10-22 15:45
Bovino non sarà mai assessore provinciale.
Perchè? Semplice: per fare l'assessore bisogna dimettersi, come al comune, da consigliere. Il primo dei non eletti della puglia prima di Tutto , di Alberobello, è passato con la sinistra. Potrà mai Schittulli permettersi il lusso di dare un consigliere in più ai suoi avversari?
Speriamo sia così e che il "cane che abbaia" rimanga nella cuccia legato alla catena.
 
 
#3 belin 2012-10-22 13:30
per fortuna stanno chiudendo la provincia di bari, bovino assessore ci manca
 
 
#2 re 2012-10-22 10:25
per una notte
 
 
#1 coerente 2012-10-22 07:46
vai angelo che come politico sei sprecato in qesto paese
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI