Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Venerdì 28 il consiglio comunale. Gli argomenti

consiglio-comunale-polignano

 

Ecco gli argomenti in discussione

 

Settimana piuttosto concitata. La politica locale tiene banco e fa parlare di se. L’Amministrazione comunale sta superando con difficoltà lo scrutino dei 100 giorni. Ma le bacchettate non arrivano dal mondo della scuola, che sembra tuttora l’unico ad aver accolto con soddisfazione il lavoro fin qui svolto dal delegato Salvatore Colella. Il problema è che si sta ancora perdendo tempo con la programmazione (vedremo, faremo, provvederemo…). Del resto, non ci sbagliavamo a sollevare dubbi sull’effettiva natura del comunicato stampa del “centrosinistra congiunto”, che tuttavia sembra riconducibile ad appena una o al massimo a due firme.

Anche noi vedremo, faremo, provvederemo… a vigilare sull’operato dell’Amministrazione. Il prossimo consiglio comunale (venerdì pomeriggio, 28 settembre) sarà determinante per chi vorrà approfittare dall’assise per cogliere umori o presunti malu-mori.

I provvedimenti all’ordine del giorno sono importanti. Finalmente si sbloccano alcune situazioni incresciose.

Sarà approvato il progetto di completamento della strada di accesso che collega Pietregea alla complanare della statale 16. La famosa strada della discordia, che qualche mese fa inasprì i rapporti tra il sindaco e Lomelo (Verdi). Che le minacce del sindaco rivolte all’imprenditore abbiano funzionato? Pietregea vorrà finalmente rispettare gli accordi di programma? Staremo a vedere.

Il consiglio porrà fine allo scempio della C2, del rudere abbandonato di cui vi parlammo la settimana scorsa, anche questo, pomo della discordia all’interno della stessa maggioranza. Al posto dell’immobile fatiscente sorgerà un altro immobile le cui cubature sono ancora un mistero.

Dal serio al faceto: si passa così all’approvazione del regolamento “Concessione della Cittadinanza Onoraria e Benemerita” e si pone fine alla querelle ridicola montata ad arte sui giornali riguardo la Cittadinanza a Checco Zalone. Una querelle dal sapore antico, che ricorda la bizzarra discussione inscenata nel 2007, quando si doveva decidere come posizionare la statua di Modugno, con lo stesso che probabilmente tribolava nella tomba per la vergogna.

Non ci sono più dubbi sulla ripresa dei lavori alle spalle del pronto soccorso, per la realizzazione di un ipermercato in pieno centro, poiché sarà concessa l’installazione di una cabina dell’Enel.

Infine, il consiglio affronterà il problema del servizio di pubblico trasporto delle Ferrovie SudEst, della linea Polignano-Conversano. I soliti problemi: studenti inscatolati come sardine e pullman in ritardo o, come accaduto in alcuni casi, corse annullate da Conversano senza preavviso.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI