Il PSI bacchetta Vitto: 'Alle parole non seguono i fatti'

partito-socialista-polignano-centrone-martinelli

C'ERAVAMO TANTO UNITI

 

Sbugiardato il comunicato inviato dal Partito Democratico

Il centro-sinistra polignanese è tutt'altro che unito!

 

 

Il Partito Socialista di Polignano ha inviato alla nostra redazione un comunicato stampa, prendendo le distanze dai contenuti della nota pubblicata sul nostro giornale “PolignanoWeb – La Voce del Paese” e inviata dal Partito Democratico.

La nota è stata presentata come documento unitario di tutta la coalizione di Centro-Sinistra, in realtà il PSI non ha mai preso visione dello stesso documento. Tra l’altro, dubbi sull’effettiva condivisione del documento li avevamo espressi pure noi. Ora non ci sono più dubbi, ma certezze. Della serie, c'eravamo tanto uniti...

Intanto, con il comunicato che segue, il PSI, partito che ha sostenuto il sindaco Vitto alle ultime elezioni comunali, oggi, a distanza di 100 giorni, prende le distanze dall’operato amministrativo in quanto, scrivono i socialisti, “stride in maniera decisa con quello che è stato proclamato in campagna elettorale”.

 

SEGUE IL COMUNICATO DEL PSI:

Siamo rimasti estremamente sorpresi nel leggere sui quotidiani locali, il comunicato presentato come unitario di tutta la coalizione di Centro-Sinistra. La nostra sorpresa è aumentata quando, su uno di quei  quotidiani, abbiamo letto testualmente “ I segretari dei sette partiti del centro-sinistra si sono riuniti e alla presenza del Sindaco, hanno redatto un comunicato, con il bilancio dei primi tre mesi di amministrazione Vitto”.

Ciò non corrisponde al vero, in quanto la nostra partecipazione all’asserita riunione si è limitata ad un paio di telefonate ricevute dal segretario del PD, Domenico Scagliusi il quale ci avvisava che a seguito di sedicenti voci incontrollate, relative a presunti litigi tra consiglieri sarebbe stato opportuno produrre un comunicato di smentita. In merito a questo, abbiamo dato il nostro assenso telefonico. E’ evidente che non avevamo preso visione del documento, sicché è stata notevole la meraviglia dopo averne letto integralmente il contenuto. Ci sembra giusto premettere questo ad onor di cronaca.

In realtà riteniamo che l’attenzione debba essere piuttosto focalizzata sul profilo politico-ammintrativo di questi primi cento giorni.

Aldilà della facile demagogia sui primi cento giorni di qualsiasi governo, perché cento giorni sono pochi per trasformare radicalmente l’amministrazione di un  paese, siamo tuttavia coscienti che cento giorni siano più che sufficienti a dare l’impronta circa il percorso che si vuole intraprendere. Ecco è proprio questo che stride in maniera decisa con quello che è stato proclamato in campagna elettorale o, quantomeno, lascia spazio a molte perplessità.

Innanzitutto non ci convince l’apparato amministrativo poiché deleghe strategiche come bilancio e lavori pubblici non hanno trovato spazio in giunta laddove nel programma i due settori sono stati considerati cruciali per il futuro di Polignano.

Dubbi sorgono poi sull’aumento delle addizionali Irpef, sulla mancanza di chiarezza circa le sorti della gestione dei rifiuti urbani e dei tributi minori, altrettanto sulla viabilità e i parcheggi, la vicenda cimitero e il piano delle coste, e così via.

La sensazione è quella che alle parole non seguano i fatti e che, in ogni caso, lo stile gestionale non sia improntato alla trasparenza. Noi socialisti, con questo comunicato vogliamo pungolare l’amministrazione Vitto a mantenere fede agli impegni assunti perché ci sentiamo garanti, tuttora, di quanto scritto nel programma politico elettorale, portato anche sulle nostre gambe e con la nostra faccia, all’attenzione dei nostri concittadini/elettori.


CLICCA QUI PER RILEGGERE IL COMUNICATO DEL PD