Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Blitz dei Verdi a Pietregea: rimossa la sbarra - FOTO

pietregea-polignano-pietrablu-accesso-mare-sbarra-verdi-lomelo-foto

VIA LA SBARRA DA PIETREGEA

"Verdi in fiamme" ossidriche sul tratto di costa più conteso d'Italia

Il sindaco Vitto aveva dato l'ultimatum (entro il 2013) al villaggio PietraBlu, affinché rispetti la convenzione comunale

 

 

Da questa mattina, l’accesso al mare da Pietregea (Polignano) è totalmente libero. Cessa il balletto della sbarra fatta installare lo scorso anno dall’ing. Stama, Dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, provvedimento che, ricorderete, sollevò un polverone di polemiche.

L’iniziativa è stata promossa dai Verdi pugliesi e dal segretario, consigliere comunale Mimmo Lomelo, che stamane, con l’aiuto di due fabbri armati di fiamma ossidrica (vedi galleria foto in basso, a fine articolo), hanno definitivamente rimosso i paletti in acciaio che reggevano la sbarra all’ingresso dell’accesso, e i paletti in fondo, fatti installare alcuni giorni fa dall’amministrazione comunale di Polignano.

I PRECEDENTI - Un mese fa, il sindaco Domenico Vitto fece installare due fioriere in cemento, per impedire l’accesso di auto e mezzi in spiaggia. Il provvedimento suscitò le rimostranze della famiglia Sorressa con figlio diversabile che può liberamente accedere in spiaggia solo a bordo dell’auto di famiglia. Seguì la rimozione delle fioriere e l’installazione di due paletti.

Il consigliere Lomelo ha giustificato il “blitz” di stamattina per via del mancato rispetto della convenzione tra il comune e la società che gestisce il vicino villaggio turistico PietraBlu. L’impresa aveva firmato una convenzione impegnandosi ad allestire un parcheggio e offrire servizio di vigilanza all’ingresso dell’accesso a mare, per evitare che auto e mezzi possano liberamente scorazzare fino alla battigia.

La società non ha rispettato la convenzione. Infatti, alcune settimane fa il sindaco Vitto ha incontrato il gestore del villaggio turistico. “Se entro il 2013 la società non rispetta la convenzione, sarà revocata l’apertura al pubblico del villaggio turistico” – così, aveva minacciato Vitto, invocando il totale rispetto delle norme contrattuali entro l’estate 2013.

Con la rimozione della sbarra, i Verdi hanno preferito bruciare le tappe già da questa mattina.

L’azione dei Verdi ha soprattutto un significato di protesta: richiamare l’attenzione sul tema della «privatizzazione» del mare italiano. “Il 60% delle spiagge italiane – osserva Mimmo Lomelo – sono privatizzate e cementificate contro una media europea del 30/35%. Andare al mare è diventato un lusso: un diritto rubato a chi non può permettersi di pagare”.

Su internet è reperibile un manuale di difesa dai soprusi, cliccando sul sito: www.manualedelbagnante.it.


Link correlati alla notizia:

VEDI ANCHE 2011: I VERDI RIMUOVONO I MASSI  

VEDI ANCHE IL COMMENTO DI AUGUSTO CERNO'

2011: LOMELO DENUNCIA STAMA

Dal web: La vicenda di PietreGea e gli arresti del 2002 - 1

Dal web: L'ecomostro di Polignano - 2

Commenti  

 
#20 il saggio........... 2012-07-22 23:35
Il mio vero commento è questo e non quello che hanno fatto apparire sotto: Non so perchè in redazione succedono certi equivoci.
Rispondo al comm. N° 11 : Vitto comanda da Sindaco e Lomelo comanda da consigliere comunale, entrambi rappresentano l’Istituzione locale ed entrambi hanno il loro potere politico/gestionale del nostro paese, delegati da noi cittadini. Fatta questa premessa esterno al redattore del comm. n.11 che chi sta “afftesce” la situazione è proprio lui con queste baggianate da presuntuoso di turno. E’ inutile creare con malafede e bagatelle disarmonia tra Mimmo, Oliva e l’Assessore Simone, al momento non esiste alcuna tensione negativa tra quest’ultimi. E’ una squadra che al momento sta operando ottimamente per il bene dei polignanesi e non. Per concludere, a mio moderato parere il blitz eseguito alla sbarra di pietregea è da complimentarsi con Mimmo e con il suo Segretario (Verdi) Prof. Oliva. Nessuno è stato deriso per questa manifestazione, anzi ci sono stati solo rallegramenti agli ideatori di questa lotta compreso a tutti coloro che hanno partecipato. Si vede che sei un polignanese “diverso” e pettegolo!! Grazie a Mimmo e Vitto ed a tutta la Giunta!!!
 
 
#19 Flavio Oliva 2012-07-22 23:31
e la buffonata di 2 interventi COPIATI dove la mettiamo ? MORTIFICANTE o il SAGGIO ? CHI è il ventriloquo dei 2 e chi il copione ?
 
 
#18 augusto cernò 2012-07-22 18:35
post 17) : infatti è proprio sulla fruibilità del mare e della costa che si riferiva il mio intervento.Tutto ciò si inquadra nella carenza dei servizi che affligge polignano.Non a caso numerosi turisti dormono a polignano ma vanno al mare a monopoli.Spero in un radicale cambiamento di tendenza.
 
 
#17 chiaredom 2012-07-22 17:58
risposta ad augusto cernò....
purtroppo al mare in quel posto si va in macchina o in moto,quindi il problema si risolve come...?
creando parcheggi...è la scoperta dell'acqua calda..ma con tante terre incolte attorno a pietregea,i tanto solerti funzionari del comune non possono interpellare i proprietari di quelle terre attrezzando dei parcheggi?secondo me la gente pacherebbe volentieri un tot per un parcheggio(magari non sterrato)un bagno dove fare i propri bisogni,un baruccio dove comprare un gelato...
 
 
#16 chiaredom 2012-07-22 17:53
rispondo a mortificante.....
certo dare lavoro a 100 persone e avere un albergo da 700 posti letto vuol dire mortificare migliaia di persone che affollano pietregea perchè bisogna essere sempre asserviti al padrone,questi si sono costruiti le passerelle fino al mare con quali permessi?diceva totò..ma mi faccia il piacere...invece che regolarizzare la zona con un parcheggio naturalmente pagando il giusto e dovuto lasciamoci incantare da questa gente che con i soldi pensa di fare e di vietare qualunque cosa,spero che il sindaco ora non faccia mettere dei massi o altro,e che non faccia la guerra dei poveri(bagnanti)e sempre e solo a spese dei cittadini...i quali normalmente pagano le tasse(vorrei vedere il contributo del padrone dell'albergo alle casse di polignano)
 
 
#15 il saggio........... 2012-07-22 17:12
Mi chiedo: comanda il sindaco Vitto o il consigliere comunale Domenico Lomelo? L'unico vero albergo di Polignano, 700 posti letto e un centinaio di persone impiegate, merita rispetto e tutela da parte dell'amministrazione comunale. Si avvicinano le politiche e Lomelo esce dal letargo e decide di tornare ad essere il "prepotente" degli anni '70. Con tutte le violenze che ha subito il nostro territorio ( Lame chiuse e rese edificabili, verde inesistente, alberi di ulivo secolari sradicati, porto turistico, cemento e scivoli sulla costa, etc) ci si accanisce contro degli imprenditori che cercano di portare, in questo momento di crisi, soldi nel nostro paese. Mi auguro che il sindaco Vitto prenda dei seri provvedimenti politici contro questo atto che definisco "scellerato" perchè messo in atto da un consigliere comunale di maggioranza! Lomelo se ne sta fregando altamente dello spirito di coalizione, pensa soltanto a se stesso e al prosieguo della sua carriera politica. I suoi proclami contro l'amministrazione ormai sono giornalieri. Le interviste sui giornali, alla televisione e gli interventi in consiglio comunale sono da opposizione. Il suo rapporto politico con Eugenio Scagliusi è da far venire la pelle d'oca. Ritengo, personalmente, che Lomelo sia ormai alla frutta e sta facendo tutto questo solo per poter dire alla gente "io? ci sono!" Scusate , ma questo non era il motto di Eugenio Scagliusi alle comunali? Peccato che non se ne è accorto nessuno! Quando si fa parte di una squadra bisogna lavorare in sinergia. Sinergia che, sinceramente, non vedo da parte di Lomelo. A questo punto il sindaco Vitto dovrebbe avere il coraggio di dare un ultimatum a Lomelo della serie "o dentro (rispettando le regole della maggioranza) o fuori". Sono certo che l'assessore Daniele Simone e lo stesso Flavio Oliva derisi e "abbandonati" a se stessi da Lomelo non ci penseranno 2 volte a mandarlo a quel paese. Del resto come può Lomelo semplice presidente di una commissione consigliare chiamare a relazionare il proprio assessore su di un argomento, l'estate polignanese, che lo vede protagonista e di cui non condivide le scelte? Un appello a Domenivo Vitto: metti a posto questa situazione prima "cafftesce".
 
 
#14 wwc 2012-07-22 16:56
verdone,ma stò permesso scalinata grottone (miserabili)stai dicendo che è di lomelo fù alla regione o di chi,perchè non si può sapere,prima bovino ora vitto e la scalinata rimane al servizio del ristorante
 
 
#13 gozzoportocavallo 2012-07-22 15:18
lomelo verdi x caso a pietra blu va a togliere le sbarre mentre a portocavallo nn va a togliere il cemento e fa chiudere gli accessi privati sul demanio
sono sempre convinto che siete tutti uguali
 
 
#12 Flavio Oliva 2012-07-22 14:56
Forse qualcuno sarà deluso da quello che sto per scrivere, visto che si era arrogato il diritto di sapere quello che penso (?!?) ma voglio ribadire quanto detto ieri : 1) ripristinare un diritto dei bagnanti non significa che i VERDI vogliano danneggiare la struttura alberghiera, anzi, siamo convinti che se la struttura in questione avesse rispettato gli obblighi previsti dal capitolato, adesso non staremmo a parlare di niente. Creazione dei parcheggi, dei bagni, sistemazione delle aree per bambini, dove sono ?????? è chiaro e lo ribadisco, CHE CONDANNO ANCHE IL VASTASISMO, mi si passi il termine, DI COLORO CHE ARRIVANO A PARCHEGGIARE SULLA COSTA, LEDENDO I DIRITTI DI TUTTI !!! a tal proposito voglio far presente che nell'ultima riunione fra forze politiche e proprietà, si era parlato di mettere 2 persone a vigilare sugli spazi, pagati DA PIETRABLU', questo era l'accordo, per impedire il ripetersi dei PARCHEGGI SELVAGGI. TORNO A DIRE, e qui già so che farò storcere di nuovo il naso a qualcuno, che IL SOTTOSCRITTO, come consigliere comunale, votò FAVOREVOLMENTE per la costruzione di questo complesso, nell'allora AMMINISTRAZIONE DI GIORGIO. Insegno in un alberghiero, e so benissimo l'importanza della presenza di queste strutture, che io stesso ho reclamizzato presso numerosi gruppi di residenti del Nord Barese, ma è giunta una volta per tutte l'ora di finirla con la mezza legalità !!!!!
 
 
#11 mortificante 2012-07-22 11:00
Mi chiedo: comanda il sindaco Vitto o il consigliere comunale Domenico Lomelo? L'unico vero albergo di Polignano, 700 posti letto e un centinaio di persone impiegate, merita rispetto e tutela da parte dell'amministrazione comunale. Si avvicinano le politiche e Lomelo esce dal letargo e decide di tornare ad essere il "prepotente" degli anni '70. Con tutte le violenze che ha subito il nostro territorio ( Lame chiuse e rese edificabili, verde inesistente, alberi di ulivo secolari sradicati, porto turistico, cemento e scivoli sulla costa, etc) ci si accanisce contro degli imprenditori che cercano di portare, in questo momento di crisi, soldi nel nostro paese. Mi auguro che il sindaco Vitto prenda dei seri provvedimenti politici contro questo atto che definisco "scellerato" perchè messo in atto da un consigliere comunale di maggioranza! Lomelo se ne sta fregando altamente dello spirito di coalizione, pensa soltanto a se stesso e al prosieguo della sua carriera politica. I suoi proclami contro l'amministrazione ormai sono giornalieri. Le interviste sui giornali, alla televisione e gli interventi in consiglio comunale sono da opposizione. Il suo rapporto politico con Eugenio Scagliusi è da far venire la pelle d'oca. Ritengo, personalmente, che Lomelo sia ormai alla frutta e sta facendo tutto questo solo per poter dire alla gente "io? ci sono!" Scusate , ma questo non era il motto di Eugenio Scagliusi alle comunali? Peccato che non se ne è accorto nessuno! Quando si fa parte di una squadra bisogna lavorare in sinergia. Sinergia che, sinceramente, non vedo da parte di Lomelo. A questo punto il sindaco Vitto dovrebbe avere il coraggio di dare un ultimatum a Lomelo della serie "o dentro (rispettando le regole della maggioranza) o fuori". Sono certo che l'assessore Daniele Simone e lo stesso Flavio Oliva derisi e "abbandonati" a se stessi da Lomelo non ci penseranno 2 volte a mandarlo a quel paese. Del resto come può Lomelo semplice presidente di una commissione consigliare chiamare a relazionare il proprio assessore su di un argomento, l'estate polignanese, che lo vede protagonista e di cui non condivide le scelte? Un appello a Domenivo Vitto: metti a posto questa situazione prima "cafftesce".
 
 
#10 lilli il vagabondo 2012-07-22 10:42
vorrei rispondere.a diamine ,,perché non va via ,pietra blu,e lasciarci libero pietregea
 
 
#9 augusto cernò 2012-07-22 10:27
sono d'accordo nel rendere fruibile ai bagnanti il mare e la costa, ma penso che l'azione del Sindaco era mirata ad impedire l'accesso di decine di auto e moto. Ed in questo Domenico Vitto ha ragione da vendere; non è possibile invadere quelle stradine con tanti automezzi! E se per cause naturali dovesse divampare un'incendio?......come in costa smeralda anni or sono? Strano che i Verdi non apprezzino queste iniziative.....
 
 
#8 up 2012-07-22 10:07
la solita demagogia, a parte le necessità dei disabili che hanno diritto a delle strutture dedicate , quello che davvero serve sono i parcheggi , al mare si arriva poi a piedi .Con la rimozione della barra , ricomincera l'assalto delle auto che verranno parcheggiate sistematicamente sugli scogli .Alla faccia del Verde .Prenda esempio questo sindaco da quello che è stato fatto a Cala Sala da Bovino, dove è stata realizzata forse l'unica opera meritoria del suo mandato.
 
 
#7 VERDONE 2012-07-22 09:16
Bravi i verdi!
Quando interverrete a "Grottone"?
Luogo più bello e suggestivo, in pieno centro cittadino.
Per lomeno(LO)rimuovete le casse (per riserva posti) e i Cani (di grossa taglia) a custodia degli ultimi gradini riservati a noi cittadini per usufruire del nostro mare.
 
 
#6 ruge 2012-07-22 09:02
ma anche a capitolo ormai è tutto occupato da lidi, parcheggi a pagamento , anche lì il comune dorme perchè spesso gli assessori o consiglieri sono proprietari di tali lidi privati...
ricordate la colpa di tutto questo, la chiusura di vie per il mare e le costruzioni abusive a san vito sono tutta colpa di chi aveva il dovere di controllare e non autorizzare chiudendo occhi scempi, quindi utc, colpa dolosa
 
 
#5 POLIGNANO 2012-07-22 08:19
no alla sbarra... si alle moto sulla spiaggia.... ce sim pkket
 
 
#4 uno scempio!! 2012-07-22 02:36
Guardate le foto, neanche il tempo di togliere la sbarra, già i motori parcheggiati vicino le rocce, che inciviltà legalizzataa!! Andate a casa Vitto e Co.!!
 
 
#3 a sbarr mbrond!! 2012-07-22 02:31
Più che legalità, l'amministrazione risponde col disordine, tant'è vero che adesso rimetteranno le auto dove vogliono, in mare quasi, e voi siete i Verdi, gli ambientalisti, i rbbuscet siete voi!! Non ultimo Largo Ardito, che PAGLIACCIATAAA!! Siccome c'è qualcuno che va al mare lì vicino ai verdi, elettoralmente parlando, allora si stende il tappeto,via la sbarra, sennò al mare non può andare se non mette nell'acqua la macchina...vergogna!!.
 
 
#2 diamine 2012-07-21 19:44
Quante storie e azioni inutili per un tratto di mare che è schifoso, brutto all'inverosimile. Tutta scomodità. Ma perchè non se ne vanno a Capitolo Sud lato NORD cosi da vedere il vero mare.
 
 
#1 Voglia di Legalità 2012-07-21 19:11
Finalmente una linea DI DISCONTINUITA' col passato, a fronte di una struttura, PIETRA BLU per l'appunto, che disattende tutte le promesse fatte e scritte, comprese quelle di guardiania del divieto, l'amministrazione grazie ai VERDI risponde con la LEGALITA' !!!! La capite questa parola ? LEGALITA'
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI