Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Bilancio Comunale a Polignano: questo sconosciuto

giuseppe-labbate-grieco-polignano-r-evolution

Riceviamo e Pubblichiamo a firma del Movimento 5 Stelle di Polignano

****** 

 

“Trasparenza e Meritocrazia. Accesso agli atti pubblici uguale per tutti e gestione trasparente della cosa pubblica”. Recitava uno slogan della coalizione vincitrice durante la campagna elettorale. E si sa che le promesse elettorali non vengono MAI disattese... 

Forse non tutti sanno che in data 30 giugno 2012 scadeva il termine per l’approvazione e la pubblicazione del bilancio di previsione 2012, ma non temete, grazie ad una richiesta dell’ANCI il Ministero dell’Interno ha differito il termine al 31 agosto 2012. Possiamo quindi tirare un sospiro di sollievo, direte voi, invece non ci sentiamo affatto tranquilli. In barba alla trasparenza tanto decantata durante la campagna elettorale, ci risulta sempre difficile l’accesso agli atti comunali, e per avere le informazioni dobbiamo cercare altrove comunicati ufficiali, ad esempio sul sito del Ministero. 

Non è tutto, approvare un bilancio di previsione vuol dire anche scegliere in che modo sopperire alle difficoltà economiche che caratterizzano questo periodo, ergo, per far quadrare i conti il Comune potrà imporre nuove tasse o compartecipare ad altre tasse nazionali. È qui che può emergere l'abilità degli amministratori locali: la bravura sta nel razionalizzare le spese e tagliare eventuali sprechi.

La domanda sorge spontanea, come verranno decise queste “manovre”? Soprattutto, i cittadini polignanesi avranno voce in capitolo? “Mettere in atto tutte le azioni per fare del cittadino il vero amministratore della città”, recitava un altro slogan. È giunto quindi il momento di sapere in che modo l’Amministrazione vuole rendere protagonista la cittadinanza. 

In attesa di capire cosa intendessero gli oratori in piazza per TRASPARENZA (forse intendevano il divenire essi stessi trasparenti in modo da non essere visibili e controllati) e di trovare nel programma “il foglio del COME”, noi del MoVimento 5 Stelle ci sentiamo di consigliare all’Amministrazione uno strumento chiamato OpenBilanci, un’applicazione nata dalla collaborazione di Openpolis e Linked Open Data Italia, con la quale è possibile “aprire i bilanci” delle Amministrazioni dei Comuni italiani e renderli comprensibili, tracciabili e condivisibili dai cittadini. È un’operazione che ha come obiettivo la trasparenza dei bilanci degli oltre 8000 Comuni italiani che attinge ad un enorme patrimonio di dati pubblici, finalmente accessibili anche ai non addetti ai lavori. 

Guarda caso, questo progetto è stato appena approvato e adottato da un’Amministrazione “gemella di partito” a quella di Polignano, stiamo parlando della giunta di Firenze e del suo Sindaco Matteo Renzi. Ecco il link del portale di Firenze: http://opendata.comune.fi.it

Nella sezione Bilancio le entrate e le uscite del Comune sono suddivise per anni e capitoli, con grafici e tabelle. Non solo, dal portale è possibile anche accedere alle informazioni riguardanti servizi come i punti di accesso wifi, le aree verdi, le piste ciclabili, utilissime anche per i turisti. “L’operazione Open data – ha dichiarato il Sindaco Renzi – si va ad aggiungere al vasto sistema dei servizi online del Comune, in tutto 120, dalle mense scolastiche alla riscossione delle multe, con 5,4 milioni di pagamenti online e 200 mila download di documenti, moduli e pratiche su 640 mila richieste di servizi nel 2011”. Un’autentica rivoluzione per i cittadini fiorentini e non. Sono in via di definizione gli accordi con altre Amministrazioni, tra cui i Comuni di Torino, Udine, Bari. Un ottimo esempio di utilizzo intelligente dello strumento internet, quest’altro sconosciuto… 

Per la cronaca, restando nel tema informatico, da ieri è online il nuovo sito web del Comune di Polignano (che ci è costato 30mila euro solo per veder cambiato lo sfondo) in cui la sezione adibita al bilancio è definitivamente sparita, come se non fosse già abbastanza avvilente vederla in bianco sul vecchio sito. Di questo dobbiamo ringraziare la vecchia Amministrazione. 

Non parliamo dell’Albo Pretorio: una vera trappola per chi non lo conosce a menadito, difficile da consultare e aggiornato in tempi record, nel senso di tempi biblici! 

Concludendo, chiediamo agli amministratori polignanesi di comunicare chiaramente qual è la situazione economica del nostro Comune e di mettere in condizione noi cittadini di interagire, partecipare alla 'spending review' e di avere un ruolo centrale nelle scelte, prendendo anche in seria considerazione la possibilità di adottare l'Open Bilancio. In onore alla Trasparenza, quella vera. 



Comunicato permanente alla partitocrazia: "In Natura e nella Storia tutto ha un inizio e tutto ha una fine. Voi siete la fine, noi siamo l'inizio." 

link utili: 
http://www.chefuturo.it/2012/07/oggi-wikitalia-va-firenze-per-presentare-openbilanci/ 
http://www.openpolis.it/progetti/openbilanci/ 
http://networkedblogs.com/zvcHu

 

Commenti  

 
#6 ancora x poco 2012-07-10 21:32
X il polignanese la sua opinione è valida ma scrivere forza consiglieri di minoranza è il massimo, questi dell'opposizione fino a pochi giorni fa erano al governo della città ed operavano allo stesso modo, la città ha bisogno di un cambiamento totale e con questa amministrazione e questa minoranza non l'avremo mai inquanto tutti uguali.
 
 
#5 studiaicongiuntivi 2012-07-10 14:45
In merito al consiglio comunale di ieri, leggo: "Singolarissima la gestione delle interrogazioni da parte del Presidente del Consiglio, che, distratto, ha consentito che si producessero interventi liberi del tutto inopportuni ed irrituali."
Ma pellegrini era distratto, dormiva oppure cosa....???il sindaco che dice siccìta anzichè siccità.....che bruttura....che armata brancaleone.....
 
 
#4 permammamia! 2012-07-10 10:38
Si, è vero! C'ero anch'io e l'ho notato.
Veramente non si può! E pensare che l'ho votato.
 
 
#3 ilpolignanese 2012-07-09 21:13
l'opposizione non propone niente al bilancio? a bari il pdl propone di introdurre deduzioni in favore dell'imu sui comodati d'uso gratuito...mi riferisco a quelle case in cui abitano i figli dei proprietari. xchè non parlarne a polignano??tanto vitto e la sua maggioranza non sanno neanche da dove vanno. forza consiglieri di opposizione! da qui si riparte!!!!
 
 
#2 MAMMA MIA! 2012-07-09 19:01
Durante il consiglio comunale del 9 luglio 2012 il Sindaco parla dell'emergenza incendi e dice: "in questo periodo di siccità...". Pronuncia la parola siccità spostando l'accento sulla prima "i, senza mettera sulla "a" finale. Davvero non si può sentire! Ma guardate che fine abbiamo fatto e chi ci rappresenta! Che tristezza!!!!
 
 
#1 ... 2012-07-09 13:54
altro che bilancio preventivo.... ormai approvandolo a luglio sarà quasi un consuntivo... ma come si fa... è un previsionale degli ultimi 5 mesi altro che dell'anno 2012.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI