Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Rifiuti, il bando può essere revocato. Ma che farà Vitto?

giuseppe-labbate-vitto-grillo

 

Giuseppe L’Abbate del Movimento 5 Stelle ha chiesto delle consulenze legali

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Giuseppe L’Abbate, del Movimento 5 Stelle, che annuncia: “Il bando di gestione dei rifiuti può essere revocato”.

 

L’ANNUNCIO - Durante la campagna elettorale numerosi concittadini, ma anche alcuni politici di altri schieramenti, hanno apprezzato la strategia Rifiuti Zero da noi proposta  ed attuabile anche a Polignano (come già hanno fatto molti comuni italiani), che ci permetterebbe di migliorare la qualità della vita di tutti. Questa strategia si propone di riprogettare la vita ciclica delle risorse così da riutilizzare tutti i prodotti, facendo tendere allo zero la quantità di rifiuti da conferire in discarica e quindi  contrapponendosi alle pratiche che prevedono incenerimento e discarica. Alla fine si rivela un’importante soluzione per ridurre un sempre più crescente inquinamento ambientale, caratterizzato non solo dalle discariche, ma soprattutto dagli inceneritori, che oltre a danneggiare l’ambiente, “intervengono” anche sulle persone.

Praticamente la strategia rifiuti zero può essere sintetizzata in tre punti: 

1) eliminare l’incenerimento dei rifiuti e strutturare un sistema di raccolta che aumenti la quantità di materiale differenziabile ed ottimizzi la qualità del materiale da riciclare, diminuendo contestualmente la quantità di rifiuti prodotti;

2) incentivare il riuso del materiale riciclato, la riparazione di oggetti e operare scelte di vita che diminuiscano la percentuale di scarti (es. uso di prodotti alla spina);

3) sostenere la progettazione e la produzione di prodotti totalmente riciclabili, riutilizzabili e riparabili.

Abbiamo adattato questa strategia al nostro Comune (la proposta specifica per Polignano è consultabile nella sezione “Rifiuti Zero”) e lo scorso 14 dicembre abbiamo consegnato le nostre osservazioni alla dott.ssa Centrone, proponendo altresì alla vecchia amministrazione di optare per questa strategia piuttosto che continuare a seguire il solito iter, cioè quello di assegnare ad una ditta esterna la gestione del servizio per ben 6 anni, più 1 di eventuale proroga.

Oggi, anche se mancano ancora pochi giorni, il bando sui rifiuti (che anche secondo il nostro sindaco Domenico Vitto presenta aspetti molto limitativi in termini di qualità e di costi) può essere revocato in modo da poter avviare la Strategia Rifiuti Zero. A dispetto di coloro che vaneggiavano l’accusa di turbativa d'asta, abbiamo richiesto una consulenza legale (che abbiamo fatto presente al sindaco Vitto e al nuovo assessore competente Simone), da cui risulta che allo stato delle cose, l'operazione è fattibilissima e non comporta onere alcuno a carico del Comune.

Giuseppe L’Abbate (Movimento 5 Stelle)

Commenti  

 
#22 bello ma impossibile 2012-06-22 21:09
prendo atto del chiarimento e vi ringrazio, anche perché, a parte qualche amante delle polemiche fini a se stesse, avevo premesso di aver apprezzato l'idea, pur con le riserve che avevo espresso che, per la verità non avete fugato, ma è una questione amministrativa che non possiamo approfondire in questa sede. Per quanto mi riguarda resta il problema del personale che non può essere risolto con conteggi basati su previsioni riferite agli esempi che citate, perché le regole della contabilità pubblica impongono dei requisiti che non possono essere superati neppure dalla società a capitale pubblico. I vincoli graverebbero sul bilancio del comune e non sappiamo se quello del comuns di Polignano permetta l'operazione. Comunque è evidente che spero sia possibile trovare una diversa soluzione che permetta di raggiungere il risultato auspicato. Il dibattito su questi argomenti è importante e costruttivo
 
 
#21 MoVimento 5 Stelle 2012-06-22 10:19
Giovedì 7 giugno abbiamo pubblicato un post in cui, a seguito di un parere legale richiesto per dare maggior credito alle nostre tesi, abbiamo sostenuto che allo stato attuale il bando sui rifiuti può essere revocato.
Qual è lo stato attuale? La dirigente incaricata, Dott.ssa Maria Centrone, ha sostenuto che attualmente sono state aperte le buste solo per controllare che la documentazione richiesta alle aziende, per poter partecipare alla gara, è regolare.
Non c'è, quindi, nessuna azienda che si è aggiudicata la gara. In questo stato di cose il bando può essere tranquillamente revocato e il Comune NON dovrà risarcire alcunché a nessuno.

Continua su ... polignanorevolution.blogspot.it/2012/06/non-ce-peggior-sordo-di-chi-non-vuol.html
 
 
#20 competenza 2012-06-21 18:15
a meno che non sia cambiata la legge, ed in tal caso chiedo scusa per non essermi aggiornato, la pulizia delle spiagge e degli arenili non spetta ai Comuni bensì all'Amministrazione Provinciale.
Se qualcuno è più aggiornato, comunichi gli estremi della nuova normativa per piacere
 
 
#19 Cittadinanza Attiva 2012-06-21 14:28
Per quanto riguarda Grottone, e la pulizia delle spiagge, frequentandolo abitualmente, non vi è traccia del passaggio di personale addetto alla pulizia. Se tanto mi da tanto, che pensare degli altri luoghi costieri? L’ass.re Simone (Verdi), non si fermi a far vedere che fa lucidare qualche chianca, ma vada in giro e chieda conto ai responsabili. Novemila euro pagati ad una cooperativa per il mese di giugno, non sono, per niente!, noccioline!

P.S. Se la memoria non ci inganna a Marzo scorso, alla stessa cooperativa, furono pagati altri settemila Euro, per quel solo mese! Allora vi era Bovino e company, adesso Vitto e company, ma la tanto proclamata discontinuità con il passato dov'è? Cominciamo a pensare che passata la festa (elezioni da vincere) gabbato lo santo (impegno di far uscire gli scheletri dagli armadi pubblici) ed i candidati ed elettori che vi hanno dato una mano e permesso di vincere! I silenzi e l'arroganza (tipici del periodo Bovinian-Di giorgian) non portano lontano ed alla lunga si pagano!
 
 
#18 bello ma impossibile 2012-06-20 04:30
ad oggi ancora nessuna risposta: volete vedere che il progetto è tanto bello quanto impossibile da realizzare?
 
 
#17 nik and nik 2012-06-19 23:38
x bello ma impossibile: siamo grati anche al tuo corso di scienze, oltre a quello di lettura, scrittura etcc...,
 
 
#16 bello ma impossibile 2012-06-18 19:08
x movida: ma di che scrive? mi sono riferito al bando di cui l'allora maggioranza chiese l'annullamento in sede di autotutela. Mi riferivo evidentemente a quello relativo all'attuale gestore. Per piacere non sparate ******* (mi auto-censuro perchè non mi viene in mente un sinonimo altrettanto efficace, in quanto corbellerie non rende esattamente l'idea). Ma ci vuol tanto a capire? ho premesso che l'iniziativa mi piace in linea di principio (rigo 1 commento n.6, ma questo pare che nessuno riesca a leggerlo), successivamente ho posto quattro domande molto precise e inequivocabili alle quali non ho ricevuto risposta. Attendo ancora sperando che non si svegli qualche altro scienziato che crede di poter ipotizzare chissà quali manovre.
 
 
#15 movida 2012-06-18 16:46
X BELLO E IMPOSSIBILE: ma lei cm fa a sapere che la gara è terminata? e sopratutto cm fa a sapere chi è il vincitore? mi sembra che non ci sia nulla di ufficiale...nemmeno sull'albo pretorio del comune è stato pubblicato l'esito della gara
 
 
#14 domanda 2012-06-17 20:21
e ci voleva l'avvocato per dire che il bando può essere revocato? bastava l'ultimo di noi per dire una cosa tanto facile. e una volta revocato che facciamo? chiedete al vostro esperto che fine fanno i lavoratori. la risposta ve l'anticipo io: restano sul groppone del comune o della società che immaginate. ma dite sul serio?
 
 
#13 nik and nik 2012-06-16 17:22
x bello ed impossibile, quando il tempo è limitato si cerca di saperlo gestire, ma vedo che ti nascondi dietro a lunghe argomentazioni, sicuramente frutto del corso di scrittura, e siccome sono io che non posso, sinceramente perdere tempo con lei, la lascio alla sua scrittura.
 
 
#12 ProOmnibus 2012-06-16 15:17
Non c’è più un istante da perdere. L’attuale bando dei rifiuti è revocabile. A garantirlo una perizia che abbiamo allo Studio Legale De Felice di Bari. Basandosi sulle dichiarazioni del Consiglio di Stato che ritiene che “la revoca di un bando di concorso pubblico rientra nei normali ed ampi poteri discrezionali della pubblica amministrazione che, fino a quando non sia intervenuta la nomina dei vincitori, può provvedere in tal senso (vantando i meri partecipanti una semplice aspettativa alla conclusione del procedimento) in presenza di fondati motivi di pubblico interesse che sconsigliano la prosecuzione dell’iter concorsuale rendendone evidente l’opportunità”; il parere degli avvocati sancisce, infatti, che “è legittima la revoca in autotutela di un bando di gara, prima dell’aggiudicazione” e che “la revoca legittima in autotutela di un bando di gara, prima che avvenga l’aggiudicazione, non comporta l’obbligo di riconoscere alcun indennizzo ai partecipanti alla gara”.

polignanorevolution.blogspot.it/2012/06/legge-e-buon-senso-approvano-la-revoca.html
 
 
#11 bello ed impossibile 2012-06-15 13:10
non le risponderei semplicemente perchè, piuttosto che dedicarle del tempo, sono maggiormente interessato a conoscere le argomentazioni giuridiche che sottendono la proposta del movimento 5 stelle e che, a quest'ora, non sono riuscito ancora a leggere. Mi domando se il silenzio dei proponenti dipenda da un loro maggior impegno per altre questioni, oppure se dipenda da una sottovalutazione delle problematiche loro sottoposte. Per quanto riguarda la sua preoccupazione di vedere "ritirato il bando", mi basta risponderle che non si può far nulla per la semplicissima ragione che non c'è nessun bando da ritirare. A costo di apparirle scorretto, la informo che il bando attiene la fase preliminare della gara di appalto. Nel caso che ci occupa la procedura di gara è stata espletata e si è conclusa con l'aggiudicazione del servizio alla società che attualmente lo gestisce in virtù di un contratto che per essere risolto, richiede delle argomentazioni (inadempimenti o mancato rispetto del CCNL per citare due esempi)il cui accertamento spetta all'ufficio preposto e non alla giunta. Evidentemente lei si riferisce al periodo precedente rispetto all'espletamento delle operazioni di gara allorquando l'opposizione chiese la revoca (per lei ritiro) del bando di gara. Rispetto a quella legittima richiesta, la giunta in carica ritenne (altrettanto legittimamente) di espletare la gara. E' soddisfatto della risposta? oltre che il corso di lettura, suggerirei quello di diritto amministrativo
 
 
#10 nik and nik 2012-06-15 00:42
x il signore bello impossibile forse è meglio istituire un corso di correttezza ed educazione e non di lettura. Lei dovrebbe rispondere solo ad una precisa domanda, perchè prima delle elezioni si chiedeva il ritiro del bando ed adesso che si amministra non lo si ritira, la domanda bene precisa da leggere e rispondere correttamente, dove sta la coerenza di questa amministrazione che ha predicato bene, prima, ed adesso razzola male? Questa è sostanzialmente la domanda fondamentale e non le chiacchiere e la storiella del corso di lettura altrimenti si potrebbe dire la stessa cosa per lei..
 
 
#9 bello ma impossibile 2012-06-14 12:58
mi domando se sia possibile istituire un corso di lettura: io ho espresso dei dubbi chiedendo una risposta possibilmente circostanziata e ancora non ho letto nulla. Leggo invece che la giunta avrebbe richiesto un contratto di minor durata. Che c'azzecca? cosa c'entra la durata del contratto con la proposta del movimento 5 stelle? caro nik e nik: hai letto il progetto? io si e l'ho pure studiato e capito e proprio per poterlo attuare ho chiesto dei chiarimenti in un'ottica costruttiva e non per il gusto di scrivere qualche cavolata contro gli uni o gli altri. Chi se ne importa di cosa ha proposto Vitto dall'opposizione? il movimento 5 stelle ha diritto di proporre qualsiasi cosa voglia ed io chiedo soltanto che l'idea, ribadisco, buona, possa essere attuata. Niente di più niente di meno. Attendo risposta non certamente dagli amanti delle polemiche fini a se stesse
 
 
#8 nik and nik 2012-06-14 00:04
x bello è impossibile,
l'attuale maggioranza quando era minoranza sollecitava l'amministrazione a ritirare per fare un altro bando con durata minore ed altri accorgimenti, almeno un pò di coerenza bisogna averla, altrimenti ci avete imbrogliati anche voi e fanno bene questi ragazzi del movimento 5 stelle a tallonarvi, forza ragazzi la prossima volta voterò voi.
 
 
#7 nino 2012-06-13 22:51
se si blocca la gara bisognerà pagare tutte le ditte che hanno partecipato.(forse è il danno minore o la spesa minore visto l'importo e le condizioni della gara).
Un consiglio da chi qualcosa la sà di mestiere:facciamo aggiudicare la gara per poi avere a che fare con una sola ditta,a cui si puo proporre di ridimensionare qualche punto(vedi l'incentivazione della raccolta differenziata).
 
 
#6 bello ma impossibile 2012-06-13 08:23
ho letto il programma pubblicato sul sito polignanese del gruppo. Lo apprezzo in linea di principio. Tuttavia avrei da porre alcune domande: 1) chi è l'esperto che avrebbe validato la vostra proposta? 2)come ritenete di risolvere la questione società pubblica visti i precisi limiti alla costituzione di queste società? 3) come ritenete di aggirare l'ostacolo del divieto legislativo dell'affidamento dei servizi pubblici in-house senza gara pubblica? 4) come ritenete di aggirare l'ostacolo della normativa che impone alla società aggiudicataria dell'appalto di mantenere i livelli occupazionali esistenti? mi permetto di farvi presente che, assistendo alcune società del settore, le stesse non hanno ritenuto di poter partecipare alla gara bandita dal Comune di Polignano, proprio a causa dell'eccessivo numero di dipendenti sproporzionato rispetto all'effettiva necessità del comune (in relazione a parametri troppo tecnici per poterne trattare in questa sede), nonché al prezzo posto a base di gara che rende non remunerativo il sevizio a meno di.......
 
 
#5 indigeno 2012-06-13 07:23
x UP...puoi esplicitare meglio il post???
 
 
#4 niknik 2012-06-12 22:12
io seguirei i consigli del grillino
 
 
#3 up 2012-06-12 14:49
insomma più essere che avere , ma davvero siamo pronti per questi cambiamenti epocali, i cui frutti immediati sono disoccupazione e decrescita, visti da tutti i governi mondiali, come nemici dell'umanità ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI