Martedì 18 Giugno 2019
   
Text Size

Dino Lamanna, da Berlino con furore

dino-lamanna

Domenica prossima si vota per il coordinamento provinciale del Pdl

 

 

 

Le primarie per la scelta del candidato sindaco sono alle porte. I coordinamenti del Pdl sono all’opera per eleggere i rappresentanti. A tal proposito, abbiamo intervistato il consigliere Dino Lamanna, di ritorno da Berlino, alla fiera Fruit Logistica 2012.

Segretario, com'è andata a Berlino? 

“Anche quest’anno abbiamo voluto presentare i nostri prodotti in una delle rassegne fieristiche dedicate all’ortofrutta tra le più importanti al mondo. Polignano ha prodotti agroalimentari d’eccellenza che meritano certi palcoscenici”.

Sappiamo che era in buona compagnia: Onofrio Lilla, ma anche Vitto, Salvatore Colella...

“Mi consenta una battuta; Io sono andato a Berlino a lavorare, come hanno fatto Lilla e Vitto, credo. Qualcun altro forse, aveva “appuntamento” con la Merkel, per risolvere i problemi di Polignano o magari dell’Italia intera”.

Voi produttori lamentate sempre difficoltà nel settore. A cosa sarà mai servito questo viaggio?

“Il Fruit logistica di Berlino è una tappa fondamentale per quanti vogliono  Presentare la propria azienda i prodotti ed i nuovi servizi offerti, rafforzandone  l’immagine. La fiera è l’occasione per  scoprire nuovi mercati ed avviare nuovi affari incontrando nuovi clienti e fornitori.

E’ l’occasione per incontrare i nostri partner internazionali e per scoprire le novità di mercato anche attraverso l’analisi della concorrenza delle ultime tendenze e degli sviluppi del settore”.

Parliamo del Pdl a Polignano. Dicono di un partito inesistente ... che sta succedendo?

“Inesistente dici? A prescindere dal fatto che in qualsiasi competizione elettorale il PDL ha sempre risposto presente con numeri all’altezza delle aspettative, Il partito conta oggi a Polignano ben 404 iscritti ed è notizia di questi giorni l’acquisizione di una nuova sede che nei prossimi giorni sarà inaugurata ufficialmente. Il partito è più vivo che mai”.

Intanto, proseguono gli incontri in maggioranza. Lunedì, martedì, da settimane, da mesi. Vuole rendere partecipi i contenuti e gli obiettivi?

“Stiamo lavorando costantemente per dare al paese una proposta elettorale seria, democratica e soprattutto partecipata. Non è nostro costume imporre alla coalizione un candidato sindaco che non sia passato attraverso un processo di confronto e condivisione. In ogni caso i nostri incontri sono sempre più frequenti perché siamo alle svolte risolutive. La settimana prossima saremo in grado di presentarci ufficialmente con un progetto politico elettorale da contrapporre a Vitto che i suoi amici hanno già nominato sindaco, ma che non ha ancora ufficializzato nulla, men che meno il programma che si dice essere pronto da mesi”. 

La candidatura di Bovino a sindaco non è così scontata come, invece, lei affermava qualche mese fa. Si è ricreduto o è della stessa opinione?

“Io sto a quanto chiesto dal Sindaco, mesi fa mi esposi dicendo che Bovino sarebbe stato il nostro candidato, e sono pronto a confermarlo, qualora sia lui a proporci la sua riconferma. Ne avrebbe tutto il diritto e noi avremmo il dovere morale di sostenerlo in nome del lavoro fin qui svolto e della continuità amministrativa”.

Quali sono i nodi da sciogliere per approdare alle primarie dopo mesi di lunghe e difficili trattative?

“Le primarie hanno un senso solo nell’ipotesi di un allargamento della coalizione ad altri amici che non si riconoscono nel progetto di Vitto & Company. Vogliamo dar voce al popolo che da più parti ci fa pervenire richieste di rinnovamento e per questo è nostra intenzione ascoltare il giudizio della gente se sarà necessario anche attraverso lo strumento delle primarie. Un mezzo di alta democrazia, inventato dalle sinistre e dalle stesse sinistre snobbato a Polignano in favore di un investitura decisa da pochi addetti ai lavori. Non certo un esempio di libertà e partecipazione”.

Quali sono i motivi della lunga attesa verso i coordinamenti provinciali e locali del Pdl? 

“Si è appena conclusa l’elezione per il coordinamento di Bari città che ha visto la nomina del senatore D’Ambrosio Lettieri, il 26 Febbraio si voterà sempre a Bari per eleggere il coordinatore provinciale e noi di Polignano saremo chiamati ad esprimere la nostra preferenza. In rapida successione si procederà anche a strutturare le sezioni locali che obiettivamente hanno bisogno di riferimenti consolidati e radicati sul territorio, dopo anni di colpevole assenza. L’obiettivo è ripartire con slancio sfruttando l’onda lunga delle amministrative del prossimo Maggio”.

Segretario, più volte in consiglio ha fatto dell'ironia sulle responsabilità anche dell'opposizione rispetto ad alcune questioni ancora attuali. Non è arrivato forse il momento di ammodernare la classe politica di Polignano?

“Assolutamente si. Si sente palpabile la richiesta di una nuova stagione politica attraverso una ventata di freschezza che solo nuove forze possono immettere nella macchina amministrativa. Questo non significa che dobbiamo tutti andare “in pensione”, anzi. Ma andrebbe intrapreso un percorso di tutoraggio e affiancamento verso le nuove leve che dovranno prendere in mano le sorti del nostro paese. In questo senso ho molto apprezzato il Dott. Di Giorgio che si è fatto da parte dicendosi disponibile, magari indirettamente, con tutto il suo bagaglio di esperienza. Un esempio di grande apertura mentale e altruismo a tutto vantaggio di Polignano. Purtroppo stessa cosa non si può dire dei nostri avversasi politici che anche stavolta ritroveremo in prima linea nella corsa alla poltrona. E dire che proprio loro vogliono far credere di essere il “nuovo” per Polignano. Un nuovo fin troppo riciclato…” 

Commenti  

 
#13 indignato 2012-02-27 10:03
ah ..dimenticavo..forse sarò troppo esigente...ma un giorno desidererei un consiglio comunale fatto di persone che si esprimono nell'italico idioma....e non in vernacolo diventando la parodia di se stessi..ed in questo consiglio ce ne sono..proporrei i sottotitoli per gli stranieri (frastir))...
 
 
#12 indignato 2012-02-27 10:00
per "un amico" ma guardati intorno....il paese è in un totale stato di abbandono...vedo le coste piena di spazzature arredo urabno distrutto...opere pubbliche mai concluese e a metà, la nuova sede del palazzo pino pascali che rimane lì a farsi avvolgere dalla salsedine del mare..mentre una cricca si mette a posti i familiari e fa i suoi interessi...
 
 
#11 UN AMICO 2012-02-26 14:47
CARO INDIGNATO IL SIGNOR DINO LAMANNA E' SCESO IN CAMPO CN UNA COERENZA POLITICA E SOPRATTUTTO PERSONALE, A QUESTO PUNTO PERCHE' NN SCENDI IN CAMPO ANCHE TU INDOSSANDO UNA "CASACCA" E VEDIAMO QUANTO VALI,VISTO CHE IL SIGNOR DINO LAMANNA IN QUESTI 5 ANNI HA LAVORATO PER IL PAESE,ASSIEME A TUTTA L'AMMINISTRAZIONE,E PER FAVORE E' ARRIVATO IL MOMENTO D TOGLIERSI LE BENDE DAGLI OCCHI
,GUARDATEVI IN TORNO E CERCATE D CAPIRE QUELLO CHE E' STATO FATTO (OPERE PUBBLICHE ecc ecc.. )CN LO SFORZO DELL'INTERA AMMINISTRAZIONE - BOVINO .
 
 
#10 casa vacanza 2012-02-24 14:02
....che tristezza leggere tutte queste sciocchezze....vedere un paese che ad oggi nn ha ancora appreso cosa sia l'educazione civica è la conferma che nn si è mai fatto niente....è anche vero che lasciando un popolo nell'ignoranza sia più facile ottenere voti! :-*
 
 
#9 indignato 2012-02-23 12:43
Se questi devono essere i nostri rappresentanti...meglio stendere un velo pietoso! Poi io michiedo ma è possibile che i politici debbano provenire (con tutto il rispetto ) dal mondo dell'ortofrutta??? Mahh...Il sign Dino Lamanna come tutti i suoi Simili farebbe bene a fare solo l'mprenditore, e non a occupare quei ruoli amministrativi che necessitano di una maggiore cultura e non solo di voti facili....
 
 
#8 x un affezzionato 2012-02-23 11:14
ma che cosa vai farneticando, dopo aver rivalutato vitto, colella, lomelo, de girardis, focarelli, mazzone, ora ci aspettiamo gli asini che volano...
coraggio, puoi essere ancora piu' comico.
 
 
#7 Per condor 2012-02-22 20:42
Caro Condor, mi dispiace per te, ma Vitto le conferme le ha avute nelle ultime elezioni provinciali quando ha superato di gran lunga il sindaco in carica! Per quanto riguarda invece le presunte vendite agli amici...be'....qualora fossero realmente amici, Nn l' ha " venduto " solo lui e soprattutto Nn si e' arricchito personalmente! Argomento tricom :chi era il parente di Vitto....per ora al municipio, a lavorare, ci sono solo parenti o amici dell'attuale amministrazione.....o sbaglio? certo che sbaglio, gli attuali dipendenti comunali sono vincitori di "legali concorsi".....ahahahahahahahahahah
 
 
#6 CONDOR 2012-02-22 18:31
PER AFFEZIONATO IL POTERE LOGORA CHI NON CE L'HA, QUANDO DICI CHE VITTO è IN MEZZO ALLA GENTE e NON NEI RISTORANTI è VERO PERCHè LUI è IN CERCA DI CONFERME PERCHè DATA LA SUA POCA CULTURA ALMENO BASTA LA PRESENZA. VITTO ORMAI PER LA POLITICA è UNO PASSATO. COSA HA FATTO QUANDO ERA NELL'AMMINISTRAZIONE, ANNO 2005 HA VENDUTO IL PORTO AL SUO AMICO FUSILLO, IL CIMITERO SEMPRE ALLO STESSO AMICO, **** I PARENTI NELLA TRICOM E MENO MALE CHE TORRES UNA COSA BUONA L'HA FATTA MANDARLO A CASA. VADA A CONTROLLARE IL PROGRAMMA PORTATO A TERMINE DALL'AMMINISTRAZIONE BOVINO E SI INFORMI DI TUTTE LE OPERE FATTE IN 5 ANNI.
 
 
#5 UN AMICO 2012-02-22 13:50
EGREGIO POETA DI TEMPI PASSATI,IL SIGNOR DINO LAMANNA E' UNA PERSONA CHE VIVE IL PAESE E LA REALTA' DI QUESTO A 360 GRADI E NN SI NASCONDE NEGLI STUDI O NEI RISTORANTI COME TU DICI, MA CON I FATTI RISOLVE I PROBEMI DELLA GENTE, SE DINO LAMANNA E' UN GRANDE IMPRENDITORE NN E' GRAZIE ALLE TUE BARZELLETTE !
 
 
#4 franco.1 2012-02-22 12:05
Purtroppo in questo paese il potere logora chi non c'è l'ha, ma la fame di potere ha logorato e continua a logorare il cittadino di Polignano che da tutte queste schermaglie ottiene solo ed esclusivamente disservizi e promesse che lo fanno ancora di più ricadere negli abbissi della povertà e da una mancanza di stabilità soprattutto a livello lavorativo, alla faccia di chi è nato ricco si fa le fiere per promuovere se stesso il proprio business e se ne frega del prossimo, perchè qui alla fine il problema piu' importante per questa gente non è il cittadino di polignano ma spartirsi la fetta piu' grande della torta, e non importa di che colore essa sia di destra o di sinistra, l'importante e metterci su le mani.Ci vorrebbe un amministrazione tecnica anche a polignano oltre che nel governo centrale fatta di gente che non ha inciuci a destra e manca, solo così un paese che sta diventando un vanto a livello nazionale per le sue bellezze verrebbe sfruttato a pieno con la nascita di nuovi posti di lavoro che ne deriverebbero dallo sfruttamento delle proprie risorse paesaggistiche e non da un fittizio clientelismo elettorale!!
 
 
#3 uN affezionato 2012-02-21 17:55
LETTERA DI UN POLIGNANESE AI CORINZI;un giorno entrando in betlemme (polignano a mare) Vidi un popolo di saggi che parlava al popolo dicendo che loro lavorano bene amministrano bene che le ricchezze del paese sono a disposizione di tutti che loro sacrificano le giornata a favore del popolo,un fariseo eccepi ma padrone se tu amministri cosi bene perchè io sono ancora povero e tu sempre più ricco perchè i tuoi appalti dici che sono a favore nostro ma io nn ne vedo benefici nn è che tu vai a Berlino e t'inventi un mondo che nn c'è nn è che Vitto lo sognate ed è diventato un incubo il padrone allora intervenne chiedendo subito l'immediata messa alla gogna del fariseo che aveva sollevato le problematiche e senza dare risposta prosegui cercando di calmare il popolo che ormai aveva capito che il male del paese sono loro e nn i vari vitto colella lomelo amodio mazzone o Zupo.Caro lamanna il paese nn ha più l'anello al naso e il vs tempo volge al termine .io conosco il Sig vitto e nn si sente sindaco xchè sa che sceglie il popolo ma ha l'umiltà di stare tra noi e nn negli studi tecnici o nei ristoranti.
 
 
#2 Roberto 2012-02-21 16:46
Marò con 3 polignanesi in pianta stabile qui a Berlino potevate mandarci un pò di frutta e verdura di casa nostra :)
 
 
#1 paesano 2012-02-21 10:17
Bravo Dino, si nu spettacl !!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI