Domenica 21 Luglio 2019
   
Text Size

PETROLIO. IDV: 'COSTRUIAMO UN COMITATO'

italia-dei-valori-polignano  

 

Il circolo Italia dei Valori di Polignano a Mare preso atto delle ultime notizie esclusive apparse sui nostri siti www.monopolitube.it e www.polignanoweb.it in merito alle trivellazioni petrolifere a largo delle nostre coste, ha inviato una nota stampa chiedendo “a tutti i partiti del centro sinistra, i movimenti sani, le associazioni e i cittadini polignanesi di fare fronte comune e costituire un comitato cittadino per la tutela del nostro mare, associandoci ai comitati già presenti sul territorio”.

Nella nota stampa è riportato un intervento scritto suo blog dall'on. Pierfelice Zazzera (Idv) promotore di iniziative parlamentari su questo tema e che segue costantemente i nostri siti web.

Noi della redazione vorremmo chiedere all'Idv e ai politici dov'erano quando - prima di tutti gli altri giornali (che ora si svegliano cavalcando l'attualità) - sollevavamo la questione con dirette web dai convegni di Monopoli, articoli, approfondimenti con documenti esclusivi e dimostravamo quanto in certi uffici regionali e nazionali tutti fossero a conoscenza dell'imminente arrivo delle navi. Eppure tacevano. Come mai i politici locali si svegliano solo adesso? Perfino due anni fa bastava seguire i nostri siti de La Voce del Paese per intervenire tempestivamente. 

*********

Pubblichiamo l’intervento integrale dell'on. Zazzera:

 

Le navi della Northern Petroleum sono partite da Malta e stanno solcando il Mediterraneo per raggiungere le acque internazionali in Adriatico di fronte alle coste pugliesi. Arriveranno entro il 30 novembre prossimo, ma forse anche prima e già nelle prossime ore potranno iniziare l’attività geosismica. 

 

Le prospezioni non sono trivellazioni, ma è un requisito necessario per farle. Le prospezioni non sono neppure prive di impatto sull’ambiente. La mappatura geosismica infatti prevede l’uso di proiettili ad aria compressa responsabili del disorientamento dei cetacei. Ricordate i sette cetacei spiaggiati nel Gargano? Si parlò di attività geosismica nel mar Ionio. 

Il nostro mare e il nostro ecosistema sono sotto l’attacco delle multinazionali, il cui unico interesse sono i profitti in borsa. Queste multinazionali stanno aggredendo il territorio e la nostra vita. 
Ribelliamoci in modo democratico e nonviolento per fermare con ogni mezzo le navi della Northern Petroleum e tutte le multinazionali impegnate a ottenere autorizzazioni a trivellare il mediterraneo.

Da qualche ora si è insediato un governo, il cui scopo è ridare credibilità al nostro paese. Al Ministero dell’Ambiente è stato nominato il dott. Corrado Clini direttore generale per l’ambiente e la sostenibilità. Il dott. Clini si occupa di rinnovabili, è un segnale importante. 

Chiediamo al Ministro di bloccare immediatamente ogni autorizzazioni a trivellazioni nel Mediterraneo e in modo particolare in Adriatico. Il futuro del nostro paese non è nelle fonti fossili e nel petrolio, vogliamo investire nelle fonti energetiche rinnovabili e valorizzare il nostro territorio, le nostre ricchezze, il nostro ambiente. 

Mobilitiamoci, oggi più di ieri perché il nemico non è più così visibile. Non c’è più il Ministro Prestigiacomo e il suo conflitto d’interessi familiare. Non c’è più Berlusconi. 
Respingiamo l’assalto dei pirati della Northern Petroleum. 

Esponiamo sul nostro balcone un lenzuolo nero. Nero come il petrolio che non vogliamo, nero come la morte che porterà, nero come il colore che avrà il nostro mare.

Inviamo una mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 

segreteria del Ministero dell’Ambiente dott. Corrado Clini scrivendo:

 

NO TRIVELLAZIONI, NO PETROLEUM

 

 

 

 

Commenti  

 
#1 Nicola Menna 2011-11-18 18:22
Cara redazione,
Mi dispiace dovervi invitare a rettificare quanto scrivete in quanto forse dimenticate che l'idv partecipa attivamente al comitato no petrolio fin dall'inizio e che abbiamo fatto più volte delle interrogazioni parlamentari a tal proposito. Pertanto e' più plausibile che sia la redazione di polignanoweb a non recepire quanto si scrive su monopoliweb. A proposito polignanoweb dov'era quando 2 mesi fa il comitato, l'idv regionale e l'assessore regionale all'ambiente relazionavano all'intera regione e ai comitato nati in tutta la Regione su quanto accadeva? Io non vi ho visti a cala corvino
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI