Lunedì 17 Giugno 2019
   
Text Size

AUMENTO TASSE. IDV ATTACCA: 'ARMATA BRANCA-BOVINO'

italia-dei-valori-polignano

STASERA, ALLE 18, IL CONSIGLIO COMUNALE CHE SANCIRA' L'AUMENTO DELLA TARSU SUI RIFIUTI.

 

Intanto, il coordinatore dell'Italia dei Valori, Nico Amodio passa all'attacco e diffonde un comunicato stampa che pubblichiamo qui, di seguito.

IL COMUNICATO

Eccoci arrivati in piena estate, un’estate piena di turisti di eventi (?) e con qualche sorpresa per i cittaini polignanesi, intenti a godersi il Sole e le fresche acque del nostro mare.

Oggi 5 Agosto 2011 l’amministrazione Bovino ha convocato un Consiglio Comunale a dir poco importante non fosse per il prospettato aumento dellanico_amodio Tarsu di circa il 20% e il raddoppio dell’addizionale comunale sulle forniture di energia.

Ecco arrivato il regalo che questa amministrazione fa ai suoi concittadini, impegnati ancora nelle spese post grandinata di Giugno e sempre più preoccupati della loro situazione finanziaria sempre meno florida in cui versano la maggior parte delle famiglie polignanesi.

E’ vero che è aumentato il costo di conferimento dei rifiuti nella discarica di Conversano ma, questa amministrazione Bovino (armata branca-Bovino) nulla ha progettato al fine di risparmiare ai cittadini questo aumento.

I dati in nostro possesso (pubblici d’altronte) ci danno ragione. Nei primi quattro mesi di conferimenti la percentuale di raccolta differenziata è del 16,957% a fronte del 17,45557% dell’intero anno 2010. Se poi si raffrontano i dati con i primi quattro mesi del 2010 il dato è più sconfortante in quanto il dato è del 17,3175%.

Rifiuti_tarsu_vignettaspazzatu

I dati parlano chiaro, con un bando di gara pendente ma mai svolto si è scelto di prorogare un contratto con la Tecknoservice che non produce gli effetti desiderati sia sotto l’aspetto ambientale che economico.

La raccolta differenziata non decolla comportando un mancato guadagno dalla vendita dei materiali riciclabili e sanzioni a livello ambientale inoltre conferiamo una percentuale troppo alta di rifiuti in discarica che gravano sulle tasche di tutti i cittadini.

Una amministrazione attenta avrebbe meglio progettato il tutto, risparmiando sul conferimento in discarica e imponendo alla società che gestisce la raccolta una maggiore presenza sul territorio al fine di invogliare alla raccolta differenziata.

Un aumento della Tarsu sarebbe stato meglio compreso se fosse in essere un nuovo appalto con servizi migliori, strumenti adeguati in numero e capacità di ricezione.

È ancora sotto gli occhi di tutti come la Ditta oggi in proroga non ha tenuto conto di quanto gli imponeva il Capitolato d’Appalto a riguardoc2-quartiere-polignano-abusi-disagi della consistenza e capacità dei cassonetti di raccolta, è sotto gli occhi di tutti che la Ditta in proroga non effettua quanto previsto dal Capitolato d’Appalto in relazione alla derattizzazione e disinfestazione soprattutto nelle aree residenziali periferiche come la “C2”. Aree che non vedono a tutt’oggi, anche a fronte delle lamentele dei residenti, una bonifica concreta delle aree comunali. Sembra che l’ultima notizia in questa zona di una derattizzazione risalga a Settembre 2010 e sia stata dalla stessa Ditta in proroga subappaltata.

Oggi invece siamo di fronte ad un aumento della Tarsu a causa di una errata valutazione progettuale, aumenta l’addizionale comunale sulle fonti energetiche che ogni cittadino pagherà in bolletta per far fronte agli sprechi di questa amministrazione poco accorta nello stilare bilanci, la stessa amministrazione che pur soccombendo in giudizio per suoi stessi errori (confermati dal Dirigente) nei confronti dei suoi dipendenti (vedasi il caso degli straordinari della Polizia Municipale) ricorre alla stessa Sentenza gravando sulle casse comunale invece di citare per grossolani errori i dipendenti che nello svolgere le loro mansioni sono stati disattenti.

L’Italia dei Valori di Polignano a Mare domani sarà in Consiglio Comunale per rendersi conto in prima persona di quanto avverrà, annoterà quanto si proporrà e sarà pronta alla battaglia per una cancellazione di questi aumenti atti solo a nascondere le incapacità di questa Amministrazione Comunale prossima alla fine e a cui si chiede vista la prossima scadenza elettorale di esercitare le sole funzioni ordinarie del suo mandato per non depauperare ancor maggiormente le Casse Comunali e le tasche dei cittadini con incapacità a Governare la nostra Città.

Il coordinatore

Nico AMODIO

Commenti  

 
#7 U Pover Crist 2011-09-08 10:01
Vorrei sapere se è possibile, ki é il referente di Polignano, x il partito dell'Italia dei Malori? Grazie
 
 
#6 rubbish 2011-08-08 10:32
Invito tutti a visionare i bidoni incrocio via Lenoci/Via Sarnelli.

Il sindaco nello scorso consiglio comunale sosteneva che in Viale Rimembranza (sotto casa sua!) i bidoni sono pulitissimi...forse puliranno solo quelli sotto casa sua...il lezzo (sue parole) di quelli sotto casa mia è insopportabile...NON vengono MAI dico MAI lavati...per non parlare della differenziata plastica e carta che deborda dai bidoni ed è lì da giorni..Ammettiamo almeno che le cose stanno così. In via Rimembranza no, nelle altre zone del paese si.

Sindaco si faccia un giro (a piedi!) per le strade del suo paese transitando nei pressi dei bidoni...Redazione, per favore vi recate personalmente e accertatevi dello stato dei bidoni in questione ne avrete la prova (dubito che il sindaco vada ad odorare il lezzo di sponte sua!!.

Sono stufo di chiamare i vigili e non essere ascoltato. Spero che le pubbliche lamentele attraverso Polignano Web abbiano un seguito. Grazie!
 
 
#5 Nico Amodio 2011-08-07 17:05
D'accordo,la colpa è sempre di un altro,in questo caso la regione,troppo semplice scaricare le responsabilità a Tizio o Caio.Potrei dire che il governo Berlusconi non mette le mani nelle tasche degli italiani però costringe regioni e comuni a farlo per lui.Dicendo questo scagionerei la giunta Vendola e il sindaco Bovino,purtroppo non è così.è DOVERE di chi amministra tutelare i cittadini anche dal punto di vista economico,non mi sembra che questa amministrazione faccia questo,non è passato un anno dall'ultimo aumento del 20% della TARSU,in quella occasione l'aumento in discarica non c'era e il sindaco non dette mai spiegazioni chiare in proposito forse era colpa di Vendola anche in quella occasione?Non è la prima volta che l'IDV denuncia delle inefficenze da parte di questa amministrazione ormai allo sbando che naviga a vista dall'inizio del suo mandato senza un minimo di programmazione.Facile gravare sulle tasche dei cittadini senza aver prima provato a tagliare gli sprechi,questa è l'amministrazione che intraprende una causa per 500euro senza sapere quanto costerà il legale alla comunità.questa è l'amministrazione che ha mandato una nutrita delegazione in Russia a spese della comunità,più volte abbiamo chiesto quali sono stati i costi di quella gita e quali i benefici.Ancora oggi aspettimo risposte,non mi sembra di vedere molti moscoviti in giro per il paese.Siamo il comune che migliaia di euro per la BIT di milano e non partecipa all'opuscolo per altro patrocinato dalla regione CITTàPERTE dove POLIGNANO non figura nemmeno sulla cartina geografica.qualcuno dirà che la colpa è di Vendola perchè Bovino guida una giunta di destra,non penso sia questo il motivo,infatti MONOPOLI,MOLA,CONVERSANO che hanno giunte di destra sono presenti con le loro bellezze.Polignano secondo me non è presente perchè chi di dovere non ha seguito la cosa o peggio ha snobbato l'opuscolo.In ultimo per sottolineare la gestione dilettantesca e approssimativa del paese da parte di chi fa finta di amministrarci,ABBIAMO e DICO ABBIAMO perchè io come tutti mi sento parte attiva di questa comunità,fatto una figura se mi si passi il termine di cacca,concedendo prima la sala consigliare alle ore 20,30 per un concerto salvo poi convocare il consiglio comunale alle ore 18,00.Se potessi vi descriverei l'imbarazzo dei concertisti e della gente molto numerosa intervenuta all'evento.SALVATI dal senso di responsabilità dell'opposizione,ma resta la brutta figura.
 
 
#4 Flavio Oliva 2011-08-07 02:01
Sbaglio o da quando il FEDERALISMO è entrato in vigore, ce le stanno dando di santa ragione ? o vi siete tutti scordati che i soldi partono dal governo centrale ?
 
 
#3 pensierostupendo 2011-08-06 14:39
x roberta, anzichè scaricare il barile sulla regione che comunque è malgestita, chi governa la città dovrebbe reagire a questo pensando altr risoluzioni come quelle adottate altrove e denominate " RIFIUTI ZERO ". Se la mia strada è rotta a causa del cattivo uso di altro utente io considero non buona la condotta dell'ALTRO, MA CAMBIO STRADA, CI VUOLE TANTO??
 
 
#2 ROBERTA 2011-08-06 08:13
salve, volevo far notare al sign. amodio e a tutti che se cè l'aumento della tarsu è xchè la nostra regione(x di più di sinistra)ha emanato una circolare di aumento dei costi di conferimento e quindi questa amministrazione deve x forza di questa circolare aumentare la tarsu.non cè altro rimedio(vedi anche comune di monopoli).tengo a precisare che gli aumenti subiti negli ultimi 2 anni e nn solo sulla tassa rifiuti , li dobbiamo alla regione puglia: vedi aumento costi sanità e aumento costo benzina. quindi siate coerenti con ciò che dite
 
 
#1 COERENTE 2011-08-05 13:49
SIG.AMODIO L,AUMENTO SULLA TARSU E' ZERO NEI CONFRONTI DI ALTRI PAESI LIMTROFI E IL PAESE E' PULITISSIMO
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI