Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

REFERENDUM: HA VINTO LA GENTE. 'PARTITI DERISI'

referendum-urne-polignano

‘I partiti derisi’. Polignano R-Evolution: ‘Centrosinistra di Polignano assente dalle conferenze su acqua e nucleare’

 

Il successo dei referendum (anche a Polignano quorum oltre il 54%) appare come una vittoria dei comitati e della società civile e una sconfitta dei partiti. Sentiamo che ne pensa Polignano R-Evolution, il movimento ‘grillino’ locale, quanto di più distante possa essere dai partiti, almeno nei proclami.

E' stata una vittoria bellissima, una maratona emozionante. La paura era per il raggiungimento del quorum perché dopo l'oscuramento delle TV e dei giornali era dura raggiungere il 50%+1 dei voti specialmente a giugno. I partiti non tollerano i referendum (l'unica forma di democrazia diretta) ed hanno fatto di tutto per sabotarli, per questo il MoVimento 5 Stelle cercherà di introdurre il referendum sia abrogativo e sia propositivo senza quorum (chi non vota conta zero), come riportato nel suo Programma.”

Secondo voi chi ha vinto realmente?

“La vittoria è stata della rete, è stata della gente. Per la prima volta nella storia si è visto come la rete possa muovere così tante coscienze.

Poi il grande lavoro dei movimenti come il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua oppure il Movimento No Nucleare o ancora l'ottimo lavoro svolto da Greenpeace. Hanno allestito centinaia di banchetti reali, firme, convegni, volantinaggi, flashmob, video, canzoni e brocche di acqua del rubinetto!

Sono stati derisi da tutti i partiti quando hanno lanciato la raccolta delle firme, ed ora proprio quei partiti vogliono salire sul carro dei vincitori, ma loro lo sanno bene che quel carro non gli appartiene.

Oggi dinanzi a tutti mass-media, soffrendo di una certa amnesia, si sono dimenticati di quando parlavano di privatizzazioni e di atomo sicuro, ma la rete per fortuna ha il pregio di non dimenticare.

Come si fa a dimenticarsi delle affermazioni pro nucleariste di Fini o di Casini: “Sarebbe il caso che il governo passasse dalle parole ai fatti altrimenti tra dieci anni saremo ancora fermi a discutere”.

E le affermazioni del Pdmenoellino Bersani che ha spiegato come l'acqua "per forza" non va bene, ma l'acqua privatizzata "per volontà" dei pubblici amministratori è più buona.

Ed infine proprio oggi, in seguito alla segnalazione del Comitato 2 Sì per l'Acqua Bene Comune, assistiamo a come il Governo Regionale con il Presidente Vendola abbia tradito il risultato elettorale lasciando l'Acquedotto Pugliese una società per azioni non in grado, fra l'altro, di garantire l'erogazione gratuita del minimo vitale e, quindi, il diritto all'accesso all'acqua potabile.”

Polignano ha partecipato, nonostante il problema calamità. Secondo voi ha vinto il centrosinistra che ha mobilitato i polignanesi alle urne?

“L'affluenza a Polignano è stata del 54,3% e questo ci fa capire come anche nella nostra cittadina si respiri un'aria di cambiamento. La gente è stufa di questi partiti che sono lontani dai cittadini e dai loro problemi.

Ma dov'era la sinistra quando abbiamo tenuto la conferenza sull'acqua pubblica il 10 marzo? E a quella sul nucleare il 28 aprile? Nessun esponente era presente!

Poi a 1 mese e mezzo dal voto si sono svegliati ed hanno organizzato un Comitato per il Sì al quale anche noi abbiamo partecipato dato che il Comitato stesso si dichiarava apolitico.

ACQUA PUBBLICA, DOPPIA FACCIA? - Attraverso il comitato abbiamo avanzato una “Proposta di modifica e integrazione dello Statuto comunale per il riconoscimento del servizio idrico come servizio pubblico privo di rilevanza economia” che è nelle mani dei consiglieri comunali di opposizione che devono protocollarla per i prossimi consigli comunali. Noi vigileremo affinché tutto ciò accada.

Ribadiamo quindi che la vittoria di questo referendum è dei cittadini e tale deve rimanere, non abbiamo bisogno di strumentalizzazioni politiche, perché i partiti oramai sono morti e non rappresentano più la volontà dei cittadini.”

VEDI ANCHE SCAGLIUSI (PD): 'SPINTA ANCHE DAI PARTITI'

 

Commenti  

 
#38 sasa 2011-07-03 09:32
al caro nico amodio, ecco l'islanda e ciò di cui parlo:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/02/lalternativa-allausterity-greca-lislanda/136104/
 
 
#37 anonimo incazzato 2011-06-30 23:10
vedo che non avete ancorapostato la mia risposta a nico amodio. Devo forse pensare che mi avete censurato? Eppure non mi sembra di essere stato ne volgare, ne accusatorio. Pensavo si trattasse di un portale libero, ma probabilmete misbagliavo.
 
 
#36 vento giallo 2011-06-30 14:32
quando una persona esprime la sua idea più volte e il suo interlocutore non capisce o non si esprime bene o il suo interlocutore pecca!se avessi letto per bene ciò che ho scritto ti saresti accorto che non ne voglio più partiti siano essi di sinistra o di destra.il "nemico" lo vedo nel sistema cosi come è strutturato, vecchio e sorpassato ormai!è cosi difficile da capire?o sono io che non riesco ad esprimermi?in ogni caso hai detto che non avresti perso altro tempo a rispondermi...la coerenza si vede anche da questo!inoltre insiti con la stupidità del firmarsi?sono un cittadino che crede solo nelle idee senza soffermarsi sulla persona...invece il tuo comportamento mi ricorda la volpe che non arriva all'uva!
 
 
#35 Nico Amodio 2011-06-30 09:40
X anonimo incazzato
Dici che non attacco nessuno?
Pensi che basti attaccare a testa bassa tutto e tutti per avere la vostra considerazione??1)non e' vero che non attacco nessuno,siamo stati critici riguardo molti provvedimenti dell'amministrazione Bovino senza ricevere risposte. 2)Se contesti un modo di fare politica o l'operato di una amministrazione,devi proporre un alternativa al loro modo di fare.
Pensi che siamo lo zimbello del mondo?
Io penso che ci sia di peggio,del resto ogni paese ha l'amministrazione che merita. Si parla spesso di ETICA della politica,mai una volta che si parli di ETICA dell'elettorato. Quando la gente smetterà di chiedere agevolazioni ai politici di turno allora gli eletti dovranno guadagnarsi il voto con fatti concreti. Mi sembra di aver già detto in un precedente intervento che l'Italia è il paese delle raccomandazioni dei furbi e molto altro,il malcostume degli elettori è la fortuna dei politici.
Si può essere o non essere d'accordo rispetto le opinioni di tutti,non ho la pretesa di essere depositario della verità assoluta,ho polemizzato con vento giallo solo perchè non ho visto nei suoi commenti una proposta alternativa a quello che contestava.Non capisco poi tutto questo accanimemento nei confronti del centrosinitra,sembra che il nemico da abbattere sia il centrosinistra.Il governo centrale è di CENTRODESTRA il governo comunale è di CENTRODESTRA mentre le critiche per vento giallo sono tutte per il CENTROSINISTRA. Allora è legittimo pensare che vento giallo è uno di destra travestito da altro,mentre firmando le proprie tesi nessuno potrà avere dubbi.
 
 
#34 anonimo incazzato 2011-06-29 21:13
Non conosco vento giallo, ma devo riconoscere di essere completamente d'accordo con lui. Qua non si tratta di partiti o grillini, ma semplicemente di pura e inequivocabile logica che vento giallo usa per arrivare alle sue conclusioni. E' vero che Nico Amodio mette il suo nome, ma è anche vero che non attacca nessuno. Così è troppo facile metterci la faccia. Altro che palle. Vai sulla rete per informarti caro Amodio . Per quello che mi riguarda rappresenti ciò che fa di questo paese lo zimbello del mondo, e cioè la non capacità di pensare con la propria testa. Se le tue opinioni fossero corrette mi spieghi perchè non c'è nulla che funzioni in questo paese? Prova a pensare di tanto in tanto e soprattutto rifletti sulle opinioni altrui prima di sparare
 
 
#33 mondolibero 2011-06-28 13:47
Pero', gli unici che sono usciti tra la gente sono stati i legambientini, nessuno di voi e uscito in piazza neanche con un comizio, poveri a noi, BRAVI A TUTTI I POLIGNANESI PER IL RISULTATO, BRAVIIIIIIIIIIII
 
 
#32 vento giallo 2011-06-28 12:06
prima di dare aria ai denti ricordati delle missioni in libano,afghanistan e iraq votate dall'IDV!
 
 
#31 Nico Amodio 2011-06-28 09:14
A guardare il TG1 ci si rinbecillisce,TU NON leggi i giornali e guardi male la TV.L'IDV è stato l'unico partito che ha votato contro la missione libica.Se non hai argomenti è giusto TACERE.Non è sminuendo il lavoro degli altri che valorizzi il tuo,non hai fatto uno straccio di proposta hai solo criticato.Ma che razza di persona sei?
Con gente come te non berrei nemmeno un caffè.Penso di averti dato anche troppa soddisfazione ti auguro di mettere presto i piedi per terra,svegliandoti spero tu capisca chi sei e dove vuoi andare.
 
 
#30 vento giallo 2011-06-26 13:58
se non capisci il problema dello pseudonimo come puoi capire altre questioni?detto questo termino qua il mio intervento mi par di parlar a vuoto!e comunque si in genere sono sordo e refrattario alle cazzate!come l'idv partito pacifista che vota per le guerre italiane all'estero come servi dell'america
 
 
#29 Nico Amodio 2011-06-25 13:16
Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.Non sottovaluto affatto le potenzialità della rete,ma il modello di politica che voi proponete è molto simile all'anarchia,avete una visione delle cose che all'apparenza può sembrare aperta ma secondo me molto ristretta anche nei contenuti.Caro amico l'IDV locale non lo conosci, probabilmente ne senti parlare solo ora,la nostra linea politica ricalca pari pari quella nazionale,certamente quando abbiamo delle rimostranze da fare non abbiamo peli sulla lingua e sappiamo assumerci la responsabilità di quello che diciamo e facciamo.Abbiamo dimostrato di essere molto attenti a quello che succede sul nostro territorio,abbiamo portato all'attenzione dell'opinione pubblica qualche piccola anomalia del sistema.Il nostro obbiettivo principale è il ripristino della legalità e la certezza che i diritti di tutti i cittadini vengano rispettati.Potrete anche ritenere che questo è poca cosa,noi siamo abituati a smuovere le cose sfruttando le opportunità che il momento ci concede.Ragionare di massimi sistemi è bello sognare non costa niente,penso che un po di umiltà non guasta e ogni tufo che si mette al servizio della comunità alla fine torna utile per costruire la casa comune.Morale della favola,Islanda,Egitto,Tunisia,Cina,le guardo con interesse e attenzione,la rete risorsa importante ha migliorato le comunicazioni ha ancora potenzialità inespresse ma non è l'unica mia ragione di vita.La mia coscienza mi impone una domanda,come possiamo migliorare la vivibilità dei nostri concittadini?Ma soprattutto che paese lasceremo ai nostri figli?Nel nostro piccolo cercheremo di dare il nostro contributo.VOI QUALE APPORTO DARETE????
P.S.La storia dello pseudonimo non mi ha convinto per niente,chiunque può firmarsi vento giallo.Se un altro usa il tuo nome e cognome impropiamente si può denunciare e rintracciare,Non vi siete accorti che siamo nell'era del grande fratello???Siamo tutti spiabili e tracciabili in qualsiasi momento,inventane una migliore sarai più credibile.
 
 
#28 vento giallo 2011-06-25 08:36
vedo il tg1 invece perchè per combattere il nemico devi prima conoscerlo.non scrivo il mio nome perchè è STUPIDO farlo visto che non è certificato su questo sito e altri potrebbero scrivere col mio nome.sei contradditorio.non mi parlare di politica,sigle ed elezioni che non mi interessa.non abbiamo le palle hai ragione, le palle ce le avete voi che volete ancora sottostare a capi e se stiamo diventando un paese sottosviluppato e tra poco anche con censure varie è grazie a voi.mi dispiace che non capisci le potenzialità della rete e ripeti di vedervi nelle palle degli occhi...voglio vedere come fai con gli italiani che stanno in giro per il mondo...allarga le vedute e apri la mente se no,non funziona!
 
 
#27 Ritornello 2011-06-24 23:28
X Nico Amodio: chi non riesce a capire i giovani non è mai stato giovane, il cambiamento del '93 non ha dato quello che avrebbe potuto dare al paesello in quegli anni, allora c'erano enormi risorse e non le avete saputo sfruttare, Vi piaceva solo guardare negli occhi e conteplare la quiete dei teorici politici del tempo, ma bravi i giovani degli anni '80; adesso nei giovani dovreste interpretare la loro inqietudine che si trasforma in vera azione tramite la rete, le proposte che chiedi da questi giovani non le sapete tradurre o/e riconoscere.Per esempio il tuo IDV di Polignano non somiglia a quello centrale di Di Pietro che bastona ogni giorno le radici della cattiva politica ( PD - elle e PD + elle ).
 
 
#26 Nico Amodio 2011-06-24 18:32
X vento giallo
Non vedo il TG1 spero neanche tu.
in quello che ho detto nell'intervento del 23-06 non c'è alcuna contradizione giovane amico. Si spera nei giovani,non credo alle rivolte a parole ma nella politica dei piccoli passi. Quanti giovani hai visto MANIFESTARE per i CONCORSI TRUFFA??? Sulla rete tutti leoni!DOPO? Bello protestare in anonimo vero? Non Sarai per caso uno che sotto sotto si fa raccomandare????
 
 
#25 Nico Amodio 2011-06-24 18:18
Allora non ci siamo capiti per niente!Per essere diciamo avanti negli anni pensate forse che giovane non lo sono mai stato??I probblemi i giovani li avevano negli anni70-80 li hanno adesso e li avranno in futuro.La mia generazione si rifugiava negli ideali politici SINISTRA o destra oppure diventava democristiano,si frequentavano le sezioni di partito ci si confrontava guardandosi nelle palle degli occhi e capitava anche che le palle non degli occhi le dovevi mettere sul tavolo.Ora favoleggiamo sulla bontà e l'efficacia della rete?Certo la rete ha i suoi pregi,ma non si vive solo per o con la rete.Caro vento giallo per tua fortuna TU non vivi ne in CINA o EGITTO tantomeno in IRAN,VIVI in un paese dove ancora puoi esprimere la tua opinione liberamente senza essere arrestato.Quei popoli che si sono hanno manifestato rovesciando i regimi erano popoli affamati dal loro dittatore,non per niente una è stata denominata la rivolta del pane,VOI quanta fame avete e di cosa??parlate di rivoluzione trincerandovi sotto pseudonimi fantasiosi, di quale rivoluzione parlate ?se non avete nemmeno il coraggio di scrivere con il vostro vero nome.Io giovane lo sono stato e lo rimango con lo spirito,le mie battaglie le ho fatte,molte volte le ho perse qualche volta ho anche vinto,come nel 1993 quando con altri 19 illusi e idealisti sfidammo l'apparato della potente DC polignanese.Sai chi era allora il candidato sindaco della temuta DC?L'attuale sindaco BOVINO,non vi sta bene il centro destra,non vi sta bene il centrosinistra?Allora fuori le palle è mettetevi in gioco!!Tirate fuori uno straccio di proposta e avrete tutto il mio rispetto e la mia ammirazione.P.S.sono padre di 2 figli di 22 e 13 anni mi sforzo di capire le loro esigenze ci parlo qualche volta do loro qualche consiglio che accettano o fanno finta di accettare,prima di giudicare e dare giudizi assolutila gente la devi conoscere.Le mieb scelte le ho pagate sempre in prima persona soprattutto quelle politiche anche di recente.Se volete confrontarvi ancora per favore NOME e COGNOME.
 
 
#24 vento giallo 2011-06-24 10:25
un topo (islanda)e un elefante (italia)sono solo fatti da un numero differente di cellule le cui dimensioni singole e le funzioni sono identiche...la rete è nata dalla necessità di scienziati di trasmettere e condividere dati,ipotesi,studi e quant'altro...e non vogliamo usarla per organizzarci?visto che l'islanda non vi aggrada spostiamoci al caldo africano (tunisia egitto libia siria yemen)le proteste e le rivolte partono sempre dalle rete!dai giovani e dalla rete!e se proprio non riuscite a stare dietro le notizie vi do l'utlima:anche in cina i cittadini si organizzano dal basso con la rete...forse la cina è troppo piccola come territorio e popolazione per pensare di atturale anche in italia certe cose? statv bun
 
 
#23 vento giallo 2011-06-24 09:08
ci vuole una generazione nuova,aspettare che questi giovani prendano consapevolezza dei propi mezzi per riformare il paese.

parole e musica di nico amodio che nel giro di una stessa frase si contradice...prima non ci può essere la rivoluzione poi ci vogliono i giovani,ma se i giovani propongono qualcosa di diverso dal suo pensiero allora non si può fare!anzi,eresia!!!ci vuole una generazione nuova ma un idea nuova non l'accetti?
del resto in italia non c'è censura (pacche sulla testa di compassione...si si si buono nico buono,non è niente a te) ma dove vivi?hai visto il tg1 negli ultimi 2 anni? e poi giu con il solito disfattismo nico,con questo tuo ragionamento il mondo sarebbe sempre uguale ma per fortuna non è cosi!
il cambiamento parte dalle piccole cose di tutti i giorni...ognuno il suo e nel suo piccolo e si può cambiare!il mare è fatto di gocce,ma non per i pessimisti disfattisti come te...sono giovane e sento di dare il mio contributo per cambiare la situazione, ma se cresci e non hai più la voglia di farlo?sei morto dentro allora!
 
 
#22 Giò 2011-06-24 08:13
Vorrei tanto non cadere nella trappola di commentare l'arroganza di chi pretende di sapere e sentirsi, al tempo stesso, "la verità"; ma la voglia di imparare non mi è mai passata e, per questo, eccomi a chiedere ai nostri amici:
avete mai visitato un "Paese del Nord"? La densità di popolazione è così bassa e le distanze (a causa della morfologia geografica) sono così ampie che l'utilizzo della "rete" è inevitabile (prima di essa vi era un fortissimo utilizzo di CB). Data l'intensissima popolazione italiana non si avverte la stessa necessità di comunicare attraverso la rete...
A chi sosteneva che io non credo nel cambiamento vorrei replicare che si, io non voglio il cambiamento per il cambiamento, voglio un cambiamento che mi e ci porti dei miglioramenti! La “seconda repubblica" fu un "cambiamento" che servì a non migliorare la "prima". Oggi le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.
Per ultimo, ascoltate il suggerimento di Nico: non nascondetevi sotto l'anonimato... sarà tanto di moda ma è così... anonimo.
 
 
#21 stg... 2011-06-23 23:45
per N.Amodio: ha fatto un bello elenco di questa amm.com. e parla dei concorsi, adesso stai lavorando con una coalizione di centrosinistra che ha saputo darci il porto e la tricom ..
Lei riesce anche a giudicare i giovani di Polignano, ma bravo sai già che non voteranno la tua bella coalizione e nemmeno quella al governo del paese e nemmeno un eventuale terzo pollo, ma che ne sa lei dei giovani???
 
 
#20 Nico Amodio 2011-06-23 18:16
Rifletti:pensi sul serio che in ITALIA possa accadere quello che è successo in ISLANDA?Tu affermi questo ma per quale motivo tutti i Media avrebbero ignorato queste notizie?Censura!da parte di chi?possibile che succeda una rivoluzione anche se pacifica senza nemmeno una voce fuori dal coro?Penso che L'ISLANDA NON é L'ITALIA,in questo contesto storico dove per 18 anni la gente ha votato un tele venditore di patacche e forse solo ora si sta risvegliando da un brutto sogno vorresti fargli fare la rivoluzione pacifica.Io mi accontenterei di vincere le prossime politiche.Dove hai pensato di vivere fino ad ora?Questo è il paese dove dopo 40 anni ancora non si conosce il colpevole della strage di PIAZZA FONTANA,non si conosce ancora un responsabile per USTICA,L'ITALICUS,LA STRAGE DELLA STAZIONE di BOLOGNA.L'ITALIANO non si è indignato per tutto questo figurati se gli frega dell'ISLANDA.Questo è il paese delle raccomandazioni dei furbi e degli opportunisti,ci vuole una generazione nuova,aspettare che questi giovani prendano consapevolezza dei propi mezzi per riformare il paese.del resto nel nostro piccolo comune abbiamo avuto modo di sperimentare quello che succede ad alto livello(vedi CONCORSI COMUNALI)pensi riusciremo a cambiare almeno in parte l'andamento delle cose?Spero di si,cominciamo a rivoluzionare dal basso partiamo dal nostro comune poi si vedrà.IN BOCCA AL LUPO.
 
 
#19 lalalalalalalalala 2011-06-23 08:28
grazie islandese,non avresti spiegato meglio...in questi casi caro nico amodio non c'era nessun punto di vista da esporre,io parlavo di fatti e se volevi informarti effettivamente, avresti trovato tutto in rete in uno dei tanti blog che la da la notizia (dove ancora la censura è minima)!ribafisco che siete cechi difronte al cambiamento!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI