ORE 19: CONSIGLIO COMUNALE DI FUOCO

consiglio-comunale-2010

TEMPERATURA ALTA, DENTRO E FUORI L'AULA DI CONSIGLIO.

Lo avevamo anticipato su La Voce del Paese. Alle ore 19 di oggi, si terrà un consiglio comunale scoppiettante. Non solo per le dimissioni del presidente Eugenio Scagliusi, ma anche per l’atteso rimpasto o cambio di deleghe che dovrà infuocare, o al contrario, legare il dibattito durante la seduta.

Si deciderà tutto questo pomeriggio, a Palazzo di Città, dove la maggioranza si è riunita in gran segreto, attorno al sindaco Bovino, per trovare soluzioni, per non scontentare nessuno, e soprattutto guardare al futuro imminente, quello della prossima campagna elettorale. Bisognerà fare in modo che non si scontenti nessuno, per conservare integro il consenso nel centro-destra. L’ipotesi di rimpasto, a un anno dal voto, è un’operazione delicatissima, che rischia di mandare in frantumi la maggioranza.

Dal rimpasto, molto probabilmente, capiremo il motivo delle dimissioni del presidente. Cosa potrà offrirgli il sindaco Bovino? L’incarico di vicesindaco? Quello di assessore ai lavori pubblici, tagliando la testa al suo omonimo, Raffaele? Disarcionare la De Donato? Questi e tanti altri gli interrogativi. Di sicuro, leggendo la lettera di Eugenio Scagliusi, a tutto somigliano, tranne che dimissioni. C’è tanta melassa, tra le righe, i toni sono troppo moderati, all’apparenza, perché odorano di avvertimento per il sindaco. Staremo a vedere.

Intanto, Domenico Vitto si godrà lo spettacolo dallo scranno più alto delle due arcate: per la seconda volta (la prima il giorno dell’insediamento dell’amministrazione Bovino) siederà al posto di Eugenio Scagliusi, per poi lasciare il posto, così dicono, a Onofrio Torres.

VEDI ANCHE LA LETTERA DI DIMISSIONI DEL PRESIDENTE SCAGLIUSI E I COMMENTI