Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

'CARO SINDACO...UN ABBRACCIO'. LE DIMISSIONI

eugenio-scagliusi-dimissioni-sindaco

 

 

Si aprono con una carezza (caro sindaco), e si chiudono con "un abbraccio". Così, nella tarda serata di ieri - "in modo che non si diffondessero notizie non corrette" - si giustica, un pò prevenuto, il presidente Eugenio Scagliusi con esemplare litote tipica del suo savoir parler - ha dato le dimissioni, attese da oltre un anno. Da sempre minacciate, mai formalizzate. Come una molla, la tensione alla fine si è rotta. Dopo il viaggio in Brasile, che avrà portato consiglio.

La recente battuta del sindaco suona profetica; Bovino, rivolgendosi dallo scranno più alto a Salvatore Colella, fece sul conto di Eugenio Scagliusi queste testuali osservazioni, poco lusinghiere: "Miglior presidente? Deve ancora dimostrarlo...".

Le dimissioni di Eugenio Scagliusi da presidente erano l'argomento più chiacchierato e dibattuto stamani, in piazza, e per le principali vie del centro, oltre che sulla piazza virtuale di facebook.

Per quale motivo si è dimesso? Per poter liberamente esprimere l'esercizio di critica una volta indossati i panni di consigliere comunale? Ma siamo sicuri che da lunedì prossimo l'avvocato sarà consigliere comunale? Oppure il sindaco gli offrirà un ruolo più prestigioso, magari quello di vicesindaco, e disarcionare la De Donato? (Altro scenario che si prospetta nel chiacchiericcio dei bar).

Come mai queste dimissioni sono state consegnate solo alle ore 19 di ieri, una volta sicuri che i giornali fossero in stampa? Eppure qualche fuga di notizia è stata fatta volutamente circolare. Del rimpasto, invece, ne parliamo da settimane. E si verificherà, con tutta probabilità, nella serata di lunedì prossimo, a inizio del consiglio comunale.

Intanto, leggiamo e riflettiamo sulla lettera integrale di dimissioni protocollata dal presidente Eugenio Scagliusi, che non a caso rivolge tutte le sue attenzioni al sindaco, che nel frattempo 'gongola' tra le 'calli' di Venezia, per l'inaugurazione della Biennale. Alcuni passi della lettera sembrano rievocare il refrain degli annunci di 'Operazione Neapolis'.

L'avvocato, da ieri, ha spento il cellulare, subito dopo la consegna della lettera. Noi, come sempre, siamo certi che il sindaco Bovino sarà curioso di leggere, a distanza, la lettera integrale (in basso) e soprattutto i primi vostri commenti alla notizia. Potere del web. E da qui non si sfugge.

 

LA LETTERA DI DIMISSIONI

Caro Sindaco,

il Consiglio Comunale di Polignano a Mare mi ha scelto come Presidente, eleggendomi alla carica, nel Luglio del 2007. In questi quattro anni mi sono adoperato in vari modi, con varie iniziative, per far emergere l’importanza del ruolo istituzionale. Tra non poche difficoltà, ho sempre tentato ed auspicato una elevazione dei toni del dibattito consiliare attraverso il rispetto delle prerogative e dei ruoli di ogni consigliere. Mi pare che, in linea di massima, i risultati ottenuti possano essere positivi. Anche quando, in casi che nei quattro anni hanno rappresentato modesta eccezione, la dialettica consiliare ha superato la normalità, mi pare che i colleghi consiglieri mi abbiano aiutato nel ruolo, sapendosi comunque riprendere e limitare, recuperando compostezza e rispetto per l’Alto ruolo pubblico al quale i cittadini-elettori ci hanno chiamati.

Ho rispettato il ruolo e la funzione di terzietà richiesta per garantire equilibrio ai lavori consiliari, limitandomi nell’attività politica e astenendomi, sia in Consiglio che negli altri contesti pubblici cui la carica mi chiamava, di partecipare opinioni che avrebbero comportato anche per me giudizio “di parte”. Se ed in quanta parte sia riuscito a rispettare ruolo e funzione non compete a me giudicarlo, bensì al Consiglio che ho presieduto ed ai cittadini-elettori.

In questa fase politica, che vedrà a breve la nostra Città ritornare alle urne, sento il bisogno di tornare a confrontarmi con essa: con la “politica”. Sento il bisogno di poter parlare, discutere, dialogare, esprimere opinioni, contribuire al dibattito politico, in maniera libera e franca. In questo – riterrei – anche a vantaggio Tuo e della maggioranza consiliare cui appartengo, adoperandomi in maniera ancor più incisiva di quanto non abbia potuto fare per condividere e promuovere gli obiettivi politico-amministrativi che ci vedono lavorare comunque insieme da quattro anni e che, con Te e gli altri amici, vorrei rilanciare con maggior entusiasmo.

Rassegno, pertanto, le mie dimissioni dalla carica di Presidente del Consiglio Comunale.

Ti partecipo solo adesso questa mia scelta. Comprenderai che essa, se diffusa in anticipo, si sarebbe prestata a letture ed interpretazioni distorte. Invece, essa trova ragione solo nella volontà di continuare, con Te e gli altri amici, il lavoro intrapreso, magari attraverso modalità diverse. Ti confermo, pertanto, se mai fosse necessario, la condivisione delle scelte politico-amministrative intraprese, con l’auspicio che si possa produrre un lavoro sempre più proficuo ed utile, nel superiore interesse della Città, assicurandoTi la mia presenza ed il mio impegno tra i banchi della maggioranza, insieme al consigliere Nicola Messa ed all’assessore Fabio Colella, come me eletti nella lista “Alleanza Nazionale”.

Da ultimo, credo sia giusto notiziarTi che prima del prossimo Consiglio Comunale, che prima di protocollare questa lettera ho convocato disponendo un “ordine del giorno aggiuntivo” avente ad oggetto le mie dimissioni e la elezione del nuovo Presidente, incontrerò i giornalisti locali per partecipare ufficialmente ad essi questa mia scelta, che non a caso ho formalizzato nella tarda mattinata di venerdì, in modo che, prima dell’incontro con i giornalisti, la notizia non si diffonda in maniera sbagliata.

Un abbraccio,

Eugenio Scagliusi


Link a notizie correlate:

L'ULTIMA STOCCATA DI BOVINO: 'EUGENIO MIGLIOR PRESIDENTE, DEVE DIMOSTRARLO...'

FABIO COLELLA: 'EUGENIO NON VUOLE FARE IL SINDACO'

LA RIUNIONE DI AN NEL SETTEMBRE 2009 E IL RIMPASTO E I COMMENTI

LA LETTERA SCARLATTA E LE DIVISIONI

VEDI ANCHE LA LETTERA DI DINO LAMANNA E I COMMENTI

PAOLO MAZZONE SU SCAGLIUSI E ALTRI

BOVINO SU OPERAZIONE NEAPOLIS

OPERAZIONE NEAPOLIS. SCAGLIUSI: 'PER ORA NON E' MOVIMENTO POLITICO'

L'ADESIONE ALL'APPELLO DI FINI

 


Commenti  

 
#27 @ ex vs lettore oram 2011-06-10 16:52
caro 'ex vs lettore oramai' ho verificato dal suo ip ma non vedo altri commenti... può provare a ripostarlo? ci sarà qualche problema... perché non vedo altri suoi commenti. provi a utilizzare un altro nome...
a presto
Nicola
 
 
#26 ex vs. lettore ormai 2011-06-10 14:30
perche non pubblicate tutti i commenti ?
eppure non avevo scritto nulla di sconcio... solo pure verita........
Cosi non deve essere..................
Da oggi non vi leggo piu ne' compro piu il vs. giornale, anzi .....non lo faCCIo comprare neppure ai miei amici.... VERGOGNA
SIETE DI PARTE.....................CHIUDETE
 
 
#25 fast 2011-06-08 08:33
Ma più che perder tempo su questa storia delle dimissioni perchè nn allargare il dibattito sull'interessanto 38% vale a dire ALTRO nel sondaggio su chi vorresti come sindaco? insomma nn si perda altro tempo...individuiamo qualcuno al di fuori di tutto..ci sono? esistono?
 
 
#24 fast 2011-06-08 08:30
...circa la grande "bassezza" dei consigli comunali non è una novità...Bovino ormai è una palla al piede e si è capito...Scagliusi libero e bello vada avanti per la sua strada. Io mi sono già fatto una opinione di lui..le dimissioni avrebbe dovuto darle molto tempo prima ormai per quel che mi riguarda è tardi..mi sembra solo un volersi pararare il...
 
 
#23 nn c restakepiangere 2011-06-07 23:48
....dopo aver assistito al consiglio comunale di Lunedì sera...ho capito ke nella maggioranza nn c sono mai stati i fondamentali di principi sani di buon governo...cari "compagni" l'arroganza, la superbia, la maleducazione & altro ancora... nn fanno altro ke esasperare gli animi & nn risolvere i problemi reali di questo paese...sinceramente avrei preferito le dimissioni in toto del consiglio comunale anziché quelle del solo presidente...tali bassezze & ingiurie che si sono sentite nn sono degne delle bellezze di Polignano & della gente ke x fortuna c viene a trovare...x tanto invito la maggioranza a fare meno gli interessi personali ma ad affrontare problemi ben +seri...xkè ormai la torta è finita...& i commensali sono fin troppo sazi!!grazie
 
 
#22 politica 2011-06-07 22:06
io leggendo qsta lettera ho pensato: KE BELLO QUALKUNO HA VOGLIA ANCORA DI FARE POLITICA, QUELLA VERA!!! invece mi trovo a leggere commenti tipo: scagliusi litiga con bovino... oppure kissà quale altra carica rivestirà!!! per la prima ipotesi mi sembra kiaro ke csì non è dalla stessa lettera di dimissioni; per la seconda vorrei precisare ke qualora l avv scagliusi ricevesse una carica, il tutto rientrerebbe in LEGITTIME scelte ke spettano al sindaco sottolineo legittime!!! ahimè da qsti commenti emerge ke per qualuno la politica è solo una questione di poltrone dato ke sembra impossibile pensare ke c'è ki voglia fare politica quella vera! valeria
 
 
#21 Abbiamo morti 2011-06-07 20:50
Hooooouuuuu e che calmi, state calmi ci saranno poltrone e pagnotte anche per voi, pian piano si sistemeranno anche i fatti vostri, calma.
 
 
#20 mamma maè!! 2011-06-07 16:37
Per Francesco Frugis e Annastasia.
Vò V CANDET I Vò V SNET!!
 
 
#19 FrancescoFrugis 2011-06-07 15:37
Per "HO MORTO"....
Mi dispiace per te...scusami per Voi....ma con DOMENICO VITTO sindaco dobbiamo ricominciare a rivivere questo paese......sono i fatti (opere ) che lo dimostrano...non i vostri programmi mai rispettati.Grazie
 
 
#18 ANNASTASIA 2011-06-07 12:36
Mio caro "HO MORTO" io ho 38 anni e nonostante seguo in modo indiretto la politica da diversi anni non ricordo un altro politico che in soli due anni di gestione diretta del potere esecutivo abbia prodotto tanto per il proprio paese cosi' come ha fatto DOMENICO VITTO,il tuo amato Sindaco nonostante sia in maggioranza alla provincia da ben due anni ,ti ricordo,che non ha ancora fatto arrivare un soldo per il bel paese che tu sogni.Mi auguro che da settembre in poi si parli :di programmi,di come si intende amministrare il paese e di come si deve pianificare il futuro turistico del nostro paese. Bisogna spiegare a chi dalla politica ci vive(nel vero senso della parola intendo)che non sempre si vince screditando gli altri e non sempre e' possibile rimanere nascosti dietro i cespugli lanciare sassi e non apparire mai.Per finire vorrei ricordare al sig. "ho morto" che con la morte non bisogna mai scherzare neanche metaforicamente in quanto e un qualcosa che sta al di sopra di tutti noi e che esige rispetto. STEFANO VITTO
 
 
#17 Abbiamo morti 2011-06-06 20:16
Tutti criticano e criticano...... Voglio vedere la fine che faremo con Vitto ed i suoi amici, forse da questa amministrazione ne usciamo feriti, come sempre, e con Vitto??????? io quasi quasi mi costruisco la mia cappella così sono già pronto. Poveri noi che abbiamo sempre sperato in un bel paese,
 
 
#16 alex 2011-06-06 13:34
Caro Sindaco complimenti ogni anno fai fuori un Scagliusi, fai attenzione Raffaele questo e l'ultimo anno.
 
 
#15 Rottamazione 2011-06-06 12:53
Scagliusi stessa fine di Gianfranco Fini. Da rottamare
 
 
#14 alex 2011-06-06 10:41
Presidente per quattro anni non siamo riusciti a sentire la tua voce in consiglio neanche tra i cittadini ma solo in qualche presentazione. Adesso cosa stai chiedendo da quello che leggo vice sindaco assessorato, in un'anno devi rivoluzionare Polignano per avere delle credenziali in quanto mi risulta che quando ti hanno chiamato per un problema non hai risolto un bel niente.
 
 
#13 Vota Antonio 2011-06-05 20:28
Eugenio prossimo candidato sindaco dopo Vitto e Allegro, Bovino ancora incerto. Lucia Brescia probabile...
 
 
#12 SEMPRE FRANCPAPE 2011-06-05 18:56
p.s non sarai mai l'alternativa......
 
 
#11 SEMPRE FRANCPAPE 2011-06-05 18:54
Troppo tardi!!! dopo 4 anni..... un anno non ti basta per ripulirti.....
 
 
#10 down 2011-06-05 15:16
e io quoto il piccio! di scagliusi ne sta solo uno buono ed è il segretario del PD!
 
 
#9 fara28 2011-06-05 11:20
quoto "fast" alla grande!
 
 
#8 Giuseppe52 2011-06-04 22:45
Finirà tutto a tarallucci e vino!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI