Lunedì 17 Giugno 2019
   
Text Size

PRIMARIE PER LE CANDIDATURE A SINDACO?

gialluisi-cittadinanza

 

LE REAZIONI alla proposta di primarie per scegliere i candidati sindaci del centro-destra e centro-sinistra alle prossime comunali

 

La proposta delle primarie per la scelta dei candidati sindaci, lanciata da Giuseppe Gialluisi e da ieri sul numero del settimanale La Voce del Paese, fa già discutere tanto a destra quanto a sinistra. Una vera bomba sganciata in pieno fermento politico, in pieno attivismo nel dietro le quinte, lontano dall'orizzonte degli elettori.

Nel centro-destra e negli ambienti di maggioranza, già in fibrillazione per la scelta di un nuovo candidato sindaco o per la conferma di Bovino, i maggiori esponenti sembrano aver preso sul serio la proposta, che girano anche ai 'colleghi' del centrosinistra, dove sotto l'apperente clima di unità, invece sembrano nascondersi ancora vecchi dissappori e anche diversità di vedute rispetto alla candidatura in pectore di Domenico Vitto. Oltre al nostro sondaggio che chiede un nome alternativo nel centrodestra da contrapporre a Vitto, alcuni lettori nello spazio commenti si domandano perché non candidare Mimmo Lomelo a sindaco del centrosinistra.

Intanto, pubblichiamo la proposta di Gialluisi. Voi siete d'accordo alle primarie per scegliere le candidature a sindaco sia del centrodestra che del centrosinistra?

 

PROPOSTA PER LE ELEZIONI

Fra un anno si voterà anche a Polignano, nel frattempo si stanno agitando alcuni in modo pasticciato, imbarazzante anche per i candidati indicati, altri molto confusamente. A questo punto, visto il rumoroso silenzio di tutti, facciamo la proposta delle primarie. La facciamo prima del risultato di Milano (come radicali stiamo lottando per l’elezione di PISAPIA) e Napoli. Quindi saremo sul carro da vincitori o sconfitti, senza aspettare i risultati per scegliersi la posizione: questi metodi li lasciamo ai furbetti partitocratici ed agli opportunisti. Sia chiaro che le primarie le auspichiamo anche per il centro-destra: dicano pubblicamente cosa ne pensano. Esse sono un modo diretto di dar la parola ai cittadini (esclusi quelli che vorranno continuare ad essere manovrati da lobby e clan vari) per la partecipazione attiva alla POLIS quotidiana. Ovviamente lasceremo la primogenitura della proposta a quanti titolati, se la faranno propria!

C. A.

GIALLUISI GIUSEPPE SANTE

Commenti  

 
#8 INDIGNATO 2011-05-30 19:48
@ giuseppe
Ma se le figure di riferimento a livello nazionale del terzo polo sono quelle che sono, come si può sperare che quelle polignanesi siano migliori???
Hai scritto : " Ed io ne rimango convinto che gli amici di cui ho dinanzi citati, potrebbero essere un'alternativa al modo di fare un sana e corretta Politica......"
Siamo d'accordo, i tuoi amici sono una alternativa alla politica sana, quindi portatori di politica insana .
Saluti
 
 
#7 Cittadinanza attiva 2011-05-30 18:49
Scusate se reintervengo (è utile e dovuto!), mentre mi godo, come molti, i risultati dei ballottaggi. In particolare quelli di Milano e Napoli. La bellissima affermazione di PISAPIA e DE MAGISTRIS, è data dal rispetto dei partiti politici e dalla dura lotta alla partitocrazia (che premia i CONS. COM.LI, prezzolati e trasformisti pur di far reggere maggioranze traballanti) ovunque essa (ed essi) si nasconda(no)! I due sono stati capaci di far tornare alla partecipazione attiva i cittadini a tutela delle proprie COMUNITA'! Speriamo che questo serva a far riflettere coloro a cui è diretta LA PROPOSTA DELLE PRIMARIE PER POLIGNANO! Il loro far finta di niente è imbarazzante, speriamo non diventi vergognoso!
 
 
#6 giuseppe a. 2011-05-30 12:44
Mi dispiace risponderti Indignato, ma mi porti a farlo.
Inanziotutto parlo e parlavo dei Poteri Forte della nostra Polignano e non della nostra Nazione.
Mi dispiace che tu abbia preso Fischi per Fiaschi.
E.... mi rammarica dirtelo mio caro Indignato, che con le tue risposte non hai fatto altro..... e non farai altro che rafforzare i su citati "Poteri Locali"
Dei Vari ...Cuffaro, Caltagirone, Cosentino, Tedesco, Mastella,Quagliarello,Berlusconi e di tanti altri che si sono arricchiti dalla Politica, non me ne può fragare di meno.
Ed io ne rimango convinto che gli amici di cui ho dinanzi citati, potrebbero essere un'alternativa al modo di fare un sana e corretta Politica, senza alcun inciucio sia con Cuffaro che con Cartagirone.
Saluti, Giuseppe
 
 
#5 NO ALLE CLIENTELE! 2011-05-30 09:30
Scagliusi Domenico! Ma il problema restano le liste con loschi figuri (nessuno è immune) che incassano il voto per i favori che hanno fatto durante gli ultimi mandati. Bisognerà MARTELLARE contro il VOTO CLIENTELARE nella campagna elettorale. Invitare la gente a votare gente nuova e a non dare il voto in cambio di.. (difficile eh)
 
 
#4 sfiduciato 2011-05-29 17:34
forse l'unica vera alternativa potrebbe essere Domenico Scagliusi... In quanto agli altri nomi lasciano tutti il tempo che trovano!!!
 
 
#3 INDIGNATO 2011-05-28 13:53
@ giuseppe a.
Potrebbe essere l'alternativa ai Poteri Forti ???? L'UDC????
“UNIONE DEI CALTAGIRONE” ????
www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-12074.htm

o "UNIONE DEI CARCERATI" vedi CUFFARO !!!!

Buon Vivere a Tutti
 
 
#2 giuseppe a. 2011-05-28 06:54
Franco Allegro, appoggiato dal suo Partito (U D C) ha ufficializzato la sua candidatura.
Potrebbe essere l'alternativa ai Poteri Forti.
 
 
#1 mah 2011-05-27 22:56
film già visto... come le primarie del terzo polo nel 2007 che Colella taroccò a dovere per garantirsi l'illusione ed il brivido della fascia e che causò l'esclusione dal consiglio comunale di due persone perbene come Carmen Centrone e Innocente Galluzzi che ci avevano creduto davvero.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI