Domenica 16 Giugno 2019
   
Text Size

MIGLIOR PRESIDENTE? BOVINO: 'DEVE ANCORA DIMOSTRARLO'

scagliusi-bovino

 

SCAGLIUSI: ‘NEI CORRIDOI TANTE FESSERIE’

C’è chi studia da candidato sindaco. Bovino: ‘umane debolezze’

 

 

Abbiamo incontrato Eugenio Scagliusi, il Presidente del Consiglio comunale, che nel tempo sembra essere diventato, a seconda delle interpretazioni che si vogliano dare, più prudente o più furbo. Sicuramente più esperto e diplomatico. Non si sottrae alle domande; ma presta molta attenzione alle risposte. Secondo noi sta studiando da sindaco, anche se lui sembrerebbe negare questa impressione. Per strategia. Del resto, chiunque abbia ricoperto la sua carica nei precedenti anni, ha poi aspirato alla fascia tricolore. Fa “parte delle umane debolezze” direbbe il sindaco Bovino nella nostra intervista, in questo numero. “Ci sono molti esempi, del recente passato, di gente che ha studiato per anni in questa cosa e poi non si è candidato” – ha confidato sibillino, Bovino, ai nostri microfoni.
Presidente, un anno fa nasceva Operazione Neapolis. "Un anno – scrive sulla sua pagina fb e promette - abbiamo appena cominciato. Ma se leggete tutte le note, le idee raccolte sono già tante. Ed ancora se ne aggiungeranno." Vogliamo fare un elenco delle idee raccolte e di quelle che si aggiungeranno?

 

 

“Quel post comparso sulla pagina di Facebook contiene già la risposta. Chiunque ne sia interessato può accedervi e leggere le note che Nico Laricchiuta scrive dopo ogni incontro. Quando il lavoro sarà completo sarà adeguatamente pubblicizzato. L’importante è sapere che gli incontri proseguono. Chi vuole, può partecipare. Le modalità sono state chiare fin dall’inizio. Il prossimo incontro è previsto domenica 22 Maggio.”
Dove finiranno tutte queste idee? In un programma elettorale? In una lista civica? Magari alle prossime comunali...

 

 

“Boh, chi lo sa! Nico è stato molto chiaro fin dal primo momento. Lo si deciderà tutti insieme.”
Quali di queste idee raccolte nei vostri incontri avrebbero potuto supportare, contribuire, magari migliorare l'attività amministrativa da quando operazione neapolis è nata, fino a oggi?

 

 

“Non è mai stato quello lo scopo. Dell’attività amministrativa, come dei suoi possibili miglioramenti, è giusto che si parli in altre sedi.”
Quali di queste idee suggerisce alla prossima squadra di governo?

 

 

“Ecco, questo è uno degli scopi di “Operazione Neapolis”. Il lavoro sarà offerto ai prossimi candidati. Se vorranno, potrà servire ad una base di programma. Sperando che non ci si riduca ai soliti “copia-incolla”.”
Noi giornalisti ricordiamo che un anno fa lei minacciò di abbandonare la carica di presidente. Non l'ha mai fatto. Si è pentito di questo?

 

 

“Secondo me ti ricordi male. Ho sempre detto che avrei voluto elevare i toni del dibattito e fare in modo che esso fosse quantomeno rispettoso. Mi pare che, nonostante il mio impegno, non sempre questo obiettivo sia stato raggiunto. Ho sempre detto, proprio per tal ragione, che sarei stato ben disponibile a lasciare in favore di qualcuno più idoneo a ricoprire la carica. Ma come spesso accade, le parole molto spesso vengono fraintese. Non sono affatto pentito; di nulla. Anzi, se le critiche sono giunte, a momenti alterni, dalla maggioranza e dalla minoranza, vuol dire che la funzione è stata esercitata bene.”
Nell'ultimo consiglio è accaduto un fatto tuttora inspiegabile. Salvatore Colella, ex presidente del consiglio, chiude il suo battibecco con Giuliani, esprimendo modestia nei suoi riguardi. "Questo presidente - dichiara Colella riferendosi a lei - è stato più bravo di me".
A quel punto il sindaco ribatte a Colella: "che sia più bravo di te è ancora da dimostrare".
Cosa intendeva Bovino? Come si spiega questo ammiccamento all'opposizione e a Salvatore Colella? Cosa lei ha da dimostrare al sindaco?

 

 

Secondo me è strano che tu lo chieda a me…! (Infatti, l’abbiamo poi chiesto pure al sindaco, ndr)
Forse Bovino si aspetta da lei qualche risposta? O forse, come si spettegola nei corridoi, Bovino teme la sua volontà di candidarsi a sindaco?

 

“Nei corridoi si dicono un sacco di fesserie. Angelo non teme proprio nulla. Se non altro perché qualsiasi candidatura, di Angelo o a lui alternativa, va concordata con lui stesso, gli altri amici e con altri ancora che potrebbero aggiungersi. Invece, te la faccio io una domanda: ma chi ti ha detto che io abbia “volontà di candidarmi”? Se lo hai sentito da qualcuno, per corridoi, prova a chiedere chiarimenti lì stesso…”.

 

Commenti  

 
#9 Nico Amodio 2011-05-15 18:19
ASSESSORE!!Ci faccia il piacere,la smetta di tergiversare e ci faccia capire.Quando un soggetto usa lo pseudonimo non è un uomo e si permette il lusso con questa affermazione di dargli del vigliacco.Quando invece si esce allo scoperto usando le propie generalità non si è mai degnato di proferire parola.Allora mi viene il dubbio che lei giochi a rimpiattino.Vuole essere illuminante nel farci ben capire se per avere risposte che non siano di quelle che di solito da agli anonimi cosa dobbiamo fare?Ora oltre a me ha anche Claudiano che le ha fornito il propio curriculum pensa che se non io perlomeno Claudiano in qualità di AVVOCATO una certa soddisfazione la meriti.Io riesco ad accontentarmi dei suoi rumorosi silenzi.Si ricordi però che chi ha incarichi di un certo rilievo in una amministrazione ha il dovere anzi L'obbligo di dare soddisfazione a chi gli muove delle critiche,cercando di giustificare il propio operato.Poi se lei ritiene di dover avere interlocutori di comodo non penso che si comporta in modo diverso da chi non usa il propio nome,un confronto aperto e leale non può che arricchire il confronto politico.Chi governa è sempre soggetto a critiche,è il gioco delle parti.Molto spesso una cosa fatta bene non giustifica degli errori fatti in seguito,di esempi per esperienza potrei farne e riguardano anche la mia parte politica,potrei giustificarmi dicendo che gli errori sono stati fatti quando non ero presente in amministrazione,ma so benissimo che non è così.Anzi mi sento responsabile come se l'errore lo avessi fatto io,perchè avevo contribuito alla vittoria di quel sindaco e di quel consiglio comunale.L'onestà anche quella intellettuale non si compra al supermercato.
 
 
#8 claudiano 2011-05-15 08:08
per F.C.: ma F.C. non è uno pseudonimo? vai all'ufficio anagrafe di Polignano e vedi quanti Claudiano ci sono! Credo solo uno Claudiano Scagliusi,il sottoscritto.
Ps: Sono Avvocato (bada bene, non solamente dottore in Giurisprudenza) ma non esercito; a tuo avviso posso dare dei giudizi, o devo necessariamente essere avvocato sul campo?
 
 
#7 Carlos 2011-05-14 16:53
Quello che penso caro assessore lo dico eccome! 6 tu che rispondi mentendo sapendo di mentire. Quel post da te scritto forse in un momento di sconforto???denota in tutta la maggioranza un crescente nervosismo e un notevole disagio. Con il tuo sfogo istintivo hai dichiarato quello che pensi degli elettori,tutti hanno diritto di critica sopratutto chi è governato da presunti laureati.Facci capire se ingegneri e avvocati sono esenti da critiche,perchè se la pensi in questo modo noi da zotici penseremo direttamente al turpiloquio.ti daremo così l'occasione di darci dei razzisti,negri, terroni,ignoranti e molto altro solo Xchè non siamo ING.e AVV.FAI UNA RIFLESSIONE ATTENTA ALLA TUA DICHIARAZIONE NON SIAMO NEL FINE 800.
 
 
#6 x claudiano 2011-05-14 15:53
non decido chi può esprimere o meno la propria idea, vorrei solo che si fosse più uomini, ho fatto le mie battaglie a viso aperto da sempre, essere iscritto al M.s.i. non era facile in un periodo in cui tutti i miei amici avevano il Che come mito, ma non mi sono mai nascosto dietro a nomignoli per dire quella che per me era la mia verità.
che tu sia di destra o di sinistra ricordati sempre che oggi puoi tranquillamente esprimere la tua idea perchè gente come Miki Mantakas o Peppino Impastato non si sono mai nascosti dietro ad uno pseudonimo.
 
 
#5 x carlos da Fabio C. 2011-05-13 16:18
sei uno che che non ha il coraggio di dire quello che pensa firmando le proprie dichiarazioni, è alla gente come te che mi rivolgo, quello che penso degli artigiani degli agricoltori e di tutti quelli che si sudano il salario lo sanno bene,
 
 
#4 claudiano 2011-05-13 14:57
caro F.C. dall'alto della tua posizione decidi chi può esprimere opinioni (ingegneri ed avvocati) e chi non
 
 
#3 Carlos 2011-05-13 11:03
Caro F.C.Faresti bene ad usare il nome x intero, così anche altri lettori capiranno che Fabio Colella fa il difensore d'ufficio del sindaco e del presidente Scagliusi. Ma davvero pensi che X dare dei giudizi sui nostri amministratori bisogna essere avvocati o ingegneri? L'operaio,il manovale,il bracciante agricolo non hanno diritto di critica? La vosra presunzione è veramente abominevole,chi credete di essere i depositari della verità assoluta??Per voi parlano i fatti e questi dicono che non siete in grado di amministrare al meglio il paese.Fate un bagno di umiltà ed un esame di coscienza approfondito.
 
 
#2 F.C. 2011-05-12 17:10
ma chi sei per poter giudicare il sindaco ed il presidente del consiglio? un ingegnere ed un avvocato....
 
 
#1 bellini 2011-05-12 08:44
finchè la torta se la spartiranno avidamente costoro, staremo sempre nel medioevo culturale ed economico in questo paese
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI