Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

PARCO DEI TRULLI E GOLF: PARLA L'ASSESSORE COLELLA

parco-dei-trulli-polignano-campo-da-golf

FRA 30 GIORNI IL PROGETTO TORNA IN CONSIGLIO COMUNALE E POI ALLA REGIONE


In consiglio ha preso in chiaro le difese dell’Ing. Stama, dirigente tecnico dell’UTC, sotto assedio da Lomelo e Focarelli. Con Stama lavora gomito a gomito, progetto su progetto, setacciando piani, leggi, particelle, cartografie.

“Esprimo la mia personale solidarietà a Stama, più volte attaccato, oggetto di insinuazioni e richieste su atti che a oggi si sono concluse con un nulla di fatto.” Così, l’assessore Fabio Colella si dice sorpreso per gli attacchi dell’opposizione sul piano di lottizzazione adottato lunedì in consiglio, “Parco dei Trulli” e annesso campo da golf.

Le parole sibilline di Lomelo, in particolare, hanno risvegliato vecchi torpori, parlando di “speculazione edilizia” e ricordando il passato cupo, gli anni delle trame oscure ordite a colpi di “cartografie intere che scomparivano e si perdevano dagli uffici tecnici”.

“Col decreto Galasso - ha sentenziato l’esponente verde - quelle cose non si sarebbero potute fare. Il progetto dell’accordo di programma da noi approvato dieci anni fa aveva come valore la tutela della fascia costiera”.

L’assessore Fabio Colella non ci sta. Polemiche sterili che non terrebbero conto di un dato di fatto: il piano di lottizzazione è stato adottato su consiglio di questa Regione Puglia ed è solo all’inizio del suo iter procedurale.

“Intanto - fa notare ai nostri microfoni con il progetto grafico illustrato in consiglio - riuniremo una Commissione edilizia. Fra trenta giorni si ritorna in consiglio comunale per la presa d’atto. Dopo le osservazioni e l’approvazione in consiglio, il piano torna in Regione Puglia, al CUR che deciderà se modificarlo o meno, se abbiamo fatto bene o male, se gli atti sono in ordine oppure no. Io non credo ci saranno problemi, perché ripeto, il piano è stato consigliato dalla Regione.”

C’è un passaggio topico del consiglio comunale di lunedì, durante il quale si vede Lomelo che prova a ‘sedurre’ il consigliere di maggioranza e imprenditore edile Francesco Ritoli. Lo riportiamo per inciso: “Avete bisogno di imprenditori che vengono dall’esterno per fare piani di lottizzazione? Ritoli, tu non sei capace di fare le villette di 35, 50 metri? Ritoli, quell’intervento toglie a te, ai tuoi figli e a noi la possibilità di intervenire”. Per Lomelo è speculazione edilizia anche Neapolis, approvato dal centrosinistra nel 2006.

“In Commissione - ricorda l’assessore Colella - i consiglieri non hanno mai sollevato problemi. Si sa che poi in consiglio piace l’uscita a effetto, davanti alla telecamera. Attraversiamo momenti in cui dobbiamo stendere un tappeto rosso per chi investe qui a Polignano. L’edilizia, con tutto l’indotto economico possibile, alberghi e lavoro, ne trarrà beneficio. Certo, il vecchio progetto era fantastico, prevedeva posti di lavoro a iosa. Purtroppo erano progetti che forse all’epoca potevano sembrare sostenibili, oggi non è così. Quanto a Stama, la politica ha il compito di esaminare nel merito i progetti. Sul come farli ci sono i tecnici”.

Dello stesso avviso è l’architetto Luigi Morelli, progettista del Parco dei Trulli, ma anche del nuovo hotel Sportelli nel centro storico, tratto di costa sopra cui grava da oltre due anni il peso di una gru.

Morelli spiega: “L’attuale volumetria alberghiera è certamente ridotta rispetto agli accordi di programma, ma risponde meglio alle attuali esigenze di mercato. E’ più sostenibile. E’ un intervento di importanza storica per le caratteristiche paesaggistiche del luogo. Con il campo da golf tutta la zona a valle viene salvaguardata. A monte erano comunque già previste volumetrie, a prescindere dal progetto, perché ci sono le maglie 3 e 4”.

 

I CONTENUTI DEL PROGETTO

Tre percorsi a valle da 9 buche ciascuno (27 in totale) dislocate su circa 7,5 km

Hotel e Spa da quattro stelle e 120 camere. Hotel a cinque stelle lusso da 60 camere.

250 residenze turistiche e ville private da vendere

DATI TECNICI

Zona balneare 17.879,00 mq

Area da cedere al comune 24.939,00 mq (zone naturalistiche attrezzate) su un totale di ben 1milione 157.150,00 mq (proprietà totale di Andidero in opzione della GIEM – Gruppo imprenditori edili meridionali, estesa quanto il centro di Polignano).

Parco pubblico (da cedere) Parcheggio pubblico zona mare (da cedere): 64.947,00 mq

Parcheggi di uso pubblico: 8.130,00 mq

Parcheggi: 27.779,00 mq

Campo da golf a valle: 438.789,00 mq

Golf e servizi: 324.595,00 mq

Servizi commerciali e turistici: circa 37.000,00 metricubi (con Agape e gli accordi di programma del 2000 ne erano previsti 201mila)

Residenze e ville: 72mila metricubi (con Agape erano circa 110mila mc)

parco-dei-trulli-golf-andidero-giem

 

parco-dei-trulli-andidero-giem-monte

Link alle notizie correlate:

VEDI ANCHE SARDANO: 'VITTO SI ASTIENE DAL DIBATTITO'

VEDI ANCHE DIBATTITO LOMELO - ONOFRIO TORRES E COMMENTI

DOMENICO SCAGLIUSI DEL PD: 'E' UN VERO SCEMPIO

GIALLUISI: 'S.O.S. PER LA COSTA'

MAZZONE E LE PALLE DA GOLF: 'SERVE UNA RETE DI PROTEZIONE PER GLI AUTISTI'

Commenti  

 
#26 thepifer 2011-01-04 13:20
Non occorre entrare nel merito del chi ha autorizzato cosa, perché ormai il metodo é sempre lo stesso: Chi amministra la cosa pubblica, o riesce ad evitare di fornire numeri dimostrabili, oppure, se qualcuno chiede dati documentati, non risponde. Alcune domande precise, polignanese che leggi: Diteci non solo quanti posti di lavoro creerebbe il progetto (i posti di lavoro promessi e mai realizzati sono la solita c...ta con cui si imbonisce l'elettorato fin dal dopoguerra) ma spiegateci anche in che modo, dateci l'elenco dei posti, con il tipo di impiego, il piano decennale; diteci non solo quanta area resta al Comune, quanta ai parcheggi, quanti "polpi ricci a te e taratuffi a me": diteci piuttosto quanto demanio marittimo resta liberamente accessibile a tutti e come, dove saranno i passaggi con cui si arriva e dove si arriva; diteci non quanti alberghi e quante villette, ma chi le costruisce, dove (non sulla mappa, dovete darci il tridimensionale e fare il confronto con lo stato attuale per sovrapposizione, come fanno tutti i progetti seri ad elevato impatto ambientale in tutto il resto dell'Italia civile) ... Vedete, concittadini, qui c'é anche chi ha scritto non una, non due, ma tre volte una lettera firmata a Vendola per chiedergli di venire a vedere lo scempio che potrebbe creare il primo, dei campi da golf, quello di Pozzovivo, e l'ha fatta così circostanziata che il buon Vendola, semplicemente, non una, non due, non tre volte ha pensato bene di non rispondere. E al cittadino che qui obietterà, come gli hanno abilmente insegnato ad obiettare: "Vabbè, ma sapete solo criticare, dove stano le proposte?", la risposta é semplice: ascoltate i giovani (quelli di testa, non anagrafici) del nostro paese, sono tanti, ed ogni anno le idee sono centinaia, e belle, dai percorsi ciclabili veri, agli stabilimenti balneari veri, ai percorsi naturalistici veri, alla pescaturismo vera, ... solo che le idee vere hanno due limiti in questo Paese: il primo, é quello di essere tropo elementari per essere credibili ... del resto, che tutto il resto dell'Italia a vocazione turistica non punti su campi da golf e villette ma su valorizzazioni della natura vergine é troppo noto, per essere degno di nota; il secondo, é quello di rendere pochi quattrini per tutti, invece che tantissimi per pochissimi, e allora non interessano a chi, di quei tantissimi quattrini, può sperare in una piccola mancia.
 
 
#25 TERMINETOR 2010-12-13 18:11
Mi sa tanto che PASQUINO ha centrato il problema perchè non rispondete agli interrogativi che vi si pone?sono così scomode le domande che vi si fanno a cui dare risposta?Anzichè polemizzare con tizio o con caio non fareste meglio a dissipare questi dubbi rispondendo ai quesiti che vi si pongono anzichè criticare chi le domande le fa Xavere chiarezza?Vi ammantate di boriosa saccenza senza tenere conto che chi pone domande ha voglia di risposte(meglio se chiare).Voi invece date X scontato che chi fa domande lo faccia da avvrsario politico X mettere in crisi chi le risposte le deve dare,a dir la verità io sono fra quelli che non voterà mai X voi,ma non X questo non merito delle risposte,che voi in qualità di amministratori siete tenuti a dare a tutti i cittadini.La trsparenza dovete darla di fatto non sulla carta,non rispondendo come pensate che noi cittadini abbiamo fiducia in voi?Ho provato più volte di ottenere delle risposte chiare in merito al porto,cimitero,concorsi,e altro al sig.SARDANO e TORRES mai nessuno si è degnato di dare risposte.Capisco anche il loro disagio dopo il polverone sollevato in estate quando si comportavano come forza di opposizione,forse l'ASS COLELLA vorrà dare delle risposte? o sorvolerà ignorando comodamentele mie osservazioni? Cari amministatori vi siete assunti delle responsabilità governando il paese,il minimo che potete fare è di dare a chi ci abita anzi avete il dovere di rispondere.
 
 
#24 PASQUNO 2010-12-13 16:55
X ASS. COLELLA.
Cercate sempre di sviare i problemi sollevandone altri.Un ASS.attento come te sarà certamente al corrente che anche NEAPOLIS EX UNIDOMUS è opera della precedente AMM.ancora una volta capeggiata dal sindaco Bovino.X cui di cosa stiamo parlando?***Il paragone mio caro *** è stato fatto quando hai accennato alla lottizzazione NEAPOLIS EX UNIDOMUS facendola passare X una COLPA della sinistra sottointendendo che gli scempi non li fate solo voi.Però ha dimenticato forse volutamente che anche quella è opera vostra,gradirei da parte vostra più onestà intellettuale e un assunzione di responsabilità chiara senza fare ricorso a sotterfugi dialettici puerili che lasciano il tempo che trovano.
 
 
#23 Colella Fabio 2010-12-13 15:51
Caro Pasquino metti qualche punto interrogativo in meno e dimmi dove ho fatto il paragone con Unidomus.
 
 
#22 Barrister 2010-12-13 11:53
Caro Sig. Longo, a parte il fatto che non ho mai avuto l'occasione di fare la sua conoscenza, La informo che la regola dell'anonimato è sempre stata condivisa dai partecipanti ai forum di Polignanoweb al quale sono registrato proprio per non addossare in capo alla redazione la responsabilità circa il contenuto dei miei scritti. Visto che i suoi orizzonti sono così ampi, entri nel merito delle questioni di cui scrive citando le fonti del suo sapere. Quali e quanti sarebbero questi turisti del nord europa disposti ad acquistare le ville del riformato progetto Agape? e ci dica per quale ragione essi sarebbero disposti ad acquistare una villa invece che preferire la formula residence prevista dal progetto iniziale? per quale ragione i turisti dovrebbero preferire l'acquisto di una villa rispetto ad una soluzione molto più economica e maggiormente idonea a permettere la conoscenza del nostro territorio a minor prezzo? se lei parlasse in base agli atti (la relazione presentata dalla Giem)e non alle sue supposizioni, certamente avrebbe potuto notare come non vi sia cenno alcuno rispetto al mercato immobiliare cui lei fa riferimento. Sarebbe bello che nell'anno che verrà "sarà tre volte Natale e festa tutti i giorni ed anche i muti potranno parlare mentre i sordi già lo fanno".....ma questa è una canzone e non la realtà portata all'approvazione del consiglio comunale.Per piacere mi risponda dopo aver letto gli atti allegati alla delibera che ad oggi rappresentano l'unica argomentazione, piuttosto debole, utilizzata per giustificare l'approvazione della variante mentre il resto sono solo sue supposizioni. Con i migliori saluti Barrister
 
 
#21 TERMINETOR 2010-12-13 11:40
X LONGO il problema non è chi sia BARRISTER ma se le obbiezzioni che fa sono pertinenti!PIù contenuti meno demagogia.
 
 
#20 PAsquino 2010-12-13 11:13
X LONGO,FELICE,ASS.COLELLA,ECC.ECC:
Vi state ormai arrampicando sugli specchi!Volete spacciarci X buona una speculazione edilizia???QUESTA doveva essere l'amministrazione della trasparenza,del palazzo di vetro!!!BEH!penso sia arrivato il momento di chiamare un impresa di pulizie.I vetri sono sempresteti opachi le operazioni sempre poco chiare.QUELLA che doveva essere l'amm.della trasparenza si è subito rivelata come un porto delle nebbie.Voglio elencare alcuni vostri atti non propio cristallini:PORTO,CIMITERO,CONCORSOPOLI,AGAPE,ECC.ECC.Caro ASS.COLELLA fino a quanto durerà il debito politico con il PROF.MAGLIONICO????Avete affidato in comodato gratuito X 22 anni una struttura pagata dai cittadini trsformandola di fatto in una struttura PRIVATA DOVE ANCHE IL COMUNE X USUFRUIRNE DEVE PAGARE????con la carenza di impianti sportivi di Polignano non siete in grado di gestire un bene di tutti??Certo avrei dato l'utilizzo all'US ma allo stesso tempo avrei dato spazio anche ad altri Soggetti.Avete X caso fatto caso che la S.GIOVANNI BOSCO è priva di palestra???Sapete che sia gli edifici scolastici che le relative palestre SONO PRIVE DI AGIBILITà????CARO ASS.COLELLA risolvere questi problemi vuol dire FARE IL BENE DEL PAESE.
 
 
#19 CARLOS 2010-12-13 10:41
Caro giovane polignanese.Le convenzioni bisogna stipularle prima dell'approvazione,adesso dovremo tenercela così purtroppo.Quando si contrabbanda una speculazione edilizia X il bene è lo sviluppo turistico del paese mi vengono i brividi.In questa faccenda c'è chi ha fatto L'AFFARE e chi deve subire l'arroganza di questa maggioranza politica(I CITTADINI).l'assessore COLELLA paragona AGAPE al piano NEAPOLIS EX UNIDOMUS?????Se ben ricordo l'UNIDOMUS nasceva come una cooperativa di FERROVIERI ed è relativo agli anni 70.l'UNIDOMUS NON è MAI STATO SPACCIATO X insediamento TURISTICO ALBERGHIERO ma trattavasi già in origine di villette a vendere.Uno come te molto attento non può paragonare le 2 cose addossando la responsabilità dell' approvazione alla sinistra, caro COLELLA così si da una cattiva informazione,secondo me state cercando di spostare l'attenzione su altro così facendo manifestate un Disagio crescente.L'UNIDOMUS è frutto delle innumerevoli amministrazioni DC cosa centra la sinistra???soltanto perchè ha dovuto rilasciare le licenze dovute X legge vuol dire essere responsabili???Le vere colpe caro assessore sono di chi i piani di lottizzazzione li approva in consiglio non di chi dopo 30 anni rilascia le licenze non le sembra ASSESSORE????
 
 
#18 x 2010-12-12 19:12
...tale approvazione.. deve essere accettata come un contubuto significativo allo sviluppo del territorio stesso ed alla salvaguradia dell'ambiente nel senso più alto possibile.
..Continua l'Assessore, che oltre ad avere fiducia nelle Isituzione che la mala fede fosse provata con i fatti.
Purtroppo, mi rimpiange dirlo al nostro Caro Assessore, che oggi nel 2010 siamo tutti abbastanza istruiti con Grandi capacità di leggere atti e di scrivere commenti a riguardo.
Dunque Assessore, se Barrister,Aldo Sportelli,Gordian, Uno Qualsiasi,Carlo De luca,Giovane Polignanese..hanno espresso dei loro dubbi in merito alla questione,lo hanno fatto solo dopo aver letto minuziosamente tutti i vari Atti convenuti Fra Imprese, Imprenditori e Regione, intrapresi fra le parti negli ultimi Nostri Ventanni.
Dunque ..tramite i loro Commenti, dimostrano che la malafede può essere dimostrata dai fatti
 
 
#17 Schittulliano 2010-12-12 10:18
Caro Avv.Barrister, penso proprio di aver capito chi lei sia.
Ma cosa le fa credere che quell'edilizia residenziale sarà venduta e comprata dai baresi....?? Dove lo ha trovato scritto, in quale relazione?
Non crede che sia possibile che un turismo "nordico" con particolari propensioni al gioco del golf, trovi un buon connubio tra Polignano,il suo mirabile paesaggio e le proprie abitudini tra le quali, giustappunto, il Golf!
Ha idea di quante agenzie immobiliari nazionali ed estere e svariati tour operator sondano quotidianamente il nostro mercato alla ricerca di situazioni analoghe a questa?
Apra un attimo gli orizzonti del suo ristretto e forse prevenuto panorama focale e provi a zoomare con un obiettivo positivista.
E magari quando ci incontreremo (se lo faremo) queste considerazioni le condivida anche con noi, senza trincerarsi dietro il "triste" anonimato di questo sia pur utilissimo spazio web.
La saluto con stima.
Daniele Longo
 
 
#16 aldo sportelli 2010-12-12 00:14
L'assessore colella,col tipico candore dei giovani,ha detto in una intervista resa al sig. Centrone in un duetto col consigliere Lomelo che il progetto da lui proposto al consiglio è giusto che preveda un incentivo di edilizia privata al fine di rendere "appetibile" (cioè speculativo)l'intervento da parte della impresa committente. Ma all'impresa quale medico primario ha imposto la cura proprio a polignano? L'assessore poi sappia che se di elargizioni si deve parlare, le faccia di tasca (politica) sua lasciando in pace gli interessi della collettività polignanese. Per la storia vi racconto che negli anni '80 la ditta proprietaria dei terreni presentò un progetto alberghiero che si chiamava "agape" che mi pare significhi "banchetto per pochi";nella circostanza circolò per talune vetrine di locali del centro di Bari il plastico dell'intervento, destando curiosità e interesse.Un certo giorno due attempati e distinti signori bussarono alla porta dell'UTC del comune del quale il sottoscritto a quei tempi era il direttore. Accomodatisi mi chiesero se per loro, alla soglia del pensionamento, fosse opportuno investire in quel progetto. La mia risposta fu negativa perchè si trattava di una struttura di uso pubblico che non avrebbe potuto contemperare la loro esigenza di trascorrervi le vacanze con le loro famiglie. Mostrai loro gli atti del piano a sostegno della bontà del mio suggerimento. Mi guardarono pensierosi, ringraziarono e si avviarono alla porta, ma un attimo prima di aprirla si voltarono e dissero:eppure pare che venderanno dei bilocali e servizi tipo suite. A maggior ragione suggerii loro di non fare investimenti al buio.
Questa amministrazione gli ha risolto il problema. Intuii dopo che quei due signori volessero attingere notizie non per comprare ma... Spero che tornino ora,certo non proprio loro fisicamente dato il tempo trascorso (25 anni circa):mai dire mai...
 
 
#15 Barrister 2010-12-11 21:44
trasparenza? questa sconosciuta. L'assessore invece di scrivere di buona fede ci dica come mai in consiglio non è stato portato l'atto con cui la Giem ha semplicemente opzionato il suolo che resta di proprietà Andidero. Ci spieghi cortesemente a che titolo abbia proposto la variante un soggetto non proprietario rinunciando alle volumetrie in base ad una opzione che prevede addirittura che in caso di mancata conclusione dell'atto di compravendita la Giem curerà la revoca degli atti adottati dalla pubblica amministrazione. Per la serie scusate abbiamo scherzato. Stamattina il Tgnorba ha trasmesso un servizio sullo sviluppo del turismo in relazione alle potenzialità del gioco del golf cui sono interessati milioni di praticanti residenti nei Paesi nord europei. A Polignano cosa "programmano" il campo di golf collegato a centinaia di ville da vendere ai baresi e la drastica riduzione dei posti letto da destinare ai turisti/golfisti! Caro assessore, le rinnovo l'invito a comunicarci gli studi che hanno ispirato questa scelta urbanistica in relazione alla sua idea di sviluppo turistico ed economico del nostro territorio. Io gli atti ho avuto modo di leggerli e pure con attenzione, ma dalla relazione non si evince un tubo. C'è solo scritto che sono mutate le condizioni del mercato in relazione ad insediamenti similari rispetto a quello approvato con l'accordo di programma. Quali sono le fonti da cui il proponente ha attinto queste informazioni? Caro assessore, basta con enunciazioni prive di contenuti. Ci informi citando fonti,studi sullo specifico settore, statistiche, dati economici. Altrimenti la presunzione circa la sua buona fede andrà a farsi benedire
 
 
#14 PolignanoInMovimento 2010-12-11 14:45
Siamo contenti che finalmente qualcuno abbia toccato il tasto sull'argomento "trasparenza".
Questa è una delle idee importanti che il Movimento 5 Stelle sostiene, perciò se siete stufi di delegare il vostro futuro a questi politicanti, partecipate alla creazione del Movimento 5 Stelle. Un movimento fatto di idee e di persone. Non mancate al congresso che si terrà sabato 18 alle ore 18 presso l'Hotel L'Abbate, si potrà scrivere una nuova pagina di storia per il nostro paese.
Basta delegare ognuno deve scendere in campo, ognuno vale uno.
www.facebook.com/home.php?#!/event.php?eid=160350604010303
 
 
#13 carlo de luca 2010-12-11 11:34
UNO QUALSIASI, Lei non è per nulla “uno qualsiasi” perché è stato bravissimo con il suo commento appena pubblicato! ha centrato benissimo uno dei problemi più urgenti e indispensabili, a Polignano in particolare: quello della trasparenza degli atti pubblici. Una "normale" Amministrazione comunale meglio ancora se capace, sana, efficiente, ben disposta verso la sua civitas o che voglia evitare polemiche, dissidi, incomprensioni, veleni etc. dovrebbe, anche a mio avviso, pensare a realizzare la massima informazione dei suoi atti.
Ma Polignano non è Pordenone e neanche Cassano Murge, e chissà quando succederà quello che Lei auspica quando dice che il cittadino che voglia informarsi deve farlo "bussando alle varie botteghe" e mai direttamente alla fonte a meno che non si rechi presso gli uffici comunali.
Però amo pensare che finche c’è gente come Lei c’è speranza….
 
 
#12 Giovane Polignanese 2010-12-11 09:56
io concordo pienamente con "uno qualsiasi" che propone di rendere facilmente accessibili gli atti del consiglio comunale. Vorrei rivolgermi invece all' assessore Colella io sulla questione Agape non sono ne favorevole ne contrario però ho provato molto fastidio quando lunedì sono venuto in consiglio comunale e voi tutti della maggioranza sembrava che faceste solo gli interessi del villaggio (stessa cosa dicasi per la questione US)senza andare a trovare il pelo nell' uovo. Comunque ormai il progetto è stato approvato e va bene cosi' adesso però vorrei farle due richieste alla quali penso tutti i polignanesi siano favorevoli.
1) porre un vincolo in cui una determinata percentuale di lavoratori addetti sia alla costruzione che alla manutenzione debba essere polignannese, come è successo per il comune di Casamassima nel caso Auchan
2 porre un vincolo in cui debbano essere prima costruiti gli alberghi e i campi da golf e dopo le villette per evitare che si creiiun caso come quello del cimitero in cui Fusillo prima a fatto i suoi interessi costruendo i loculi e arricchendosi e poi se ne è scappato senza darci la chiesetta il parcheggio ecc. Mille grazie sarebbe gradita una risposta dell'Assesore colella che credo che sia l' unica persona del consiglio (sia di maggioranza che di minoranza) a salvarsi. A me da l' impressione di essere un giovane con tanta voglia di dimostrare. (Scusate gli errori grammaticali)
 
 
#11 uno qualsiasi 2010-12-11 09:28
.....vorrei fare una considerazione anche se nello specifico non riguarda direttamente l'argomento.
Sul sito del Comune c'è poca, anzi nessuna informazione.......il cittadino che voglia informarsi deve farlo "bussando alle varie botteghe" e mai direttamente alla fonte a meno che non si rechi presso gli uffici comunali. Intendo sollevare il problema della trasparenza dell'azione politica, della gestione amministrativa e quindi della possibilità del cittadino qualunque di essere informato per partecipare attivamente e costruttivamente allas vita del proprio paese. Le uniche informazioni sono quelle passate da amici politici, dai giornali. Sui siti di altri Comuni, vedete per esempio Cassano delle Murge si può addiruttura da casa leggere il contenuto degli atti.
Sul sito del comune di Polignano non c'è neppure un semplice elenco. Ma mi dite come si fa a sapere quali atti compie la Giunta, il Consiglio e gli stessi dirigenti????? Io mi riferisco ad una informazione generale e non da portatore di interessi particolari se non quella della informazione per una partecipazione consapevole e respoonsabile. Chiedo è possibile bvisualizzare sul sito il piano regolatore e gli altri strumenti urbanistici???? Mi sorge il sospetto che la mia, la nostra generale "ignoranza" cioè non conoscenza dei fatti sia voluta e comoda. :sigh:
 
 
#10 lino 2010-12-11 08:49
ha ragione pasqualino, il comune incassa gli oneri di urbanizzazione , ma intanto proprio a san vito, fogna zero, parcheggi zero, strade di piano non completate , ma abitabilita' concesse lo stesso ai soliti amici ..etc etc
 
 
#9 tizio 2010-12-10 22:17
fatta la doverosa e sincera premessa che ho dubbi sulla buona fede di tutti, non ho nient'altro da aggiungere
 
 
#8 Gordian. 2010-12-10 21:04
Allora perchè non iniziamo a fare sul serio???
Perchè non iniziamo a demolire le villette che rendono Porto Cavallo uno schifo di spiagga e procedere a catena con tutte le altre villette?
I "signori" di Porto Cavallo oltretutto vogliono vivere indisturbati e per loro, turisti e non turisti che frequentano quella spiaggia sono pure di troppo.
Sono loro ad essere abusivi lì e non le persone che amano il mare.
 
 
#7 Bravo Fabio 2010-12-10 20:35
Appoggio Fabio Colella, Non diamo colpa solo a questa amministrazione....l'avrebbe fatto anche chi ora stà all'opposizione....Se viene presentato un progetto che al paese può portare giovamenti è normale che il comune approva...solo che Brucia se una cosa l'ha fatta un'amministrazione piuttosto che un'altra. ***
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI