Mercoledì 16 Gennaio 2019
   
Text Size

'DI GIORGIO? NON E' DETTO CHE SI STACCHI DAL PD'

mimmo-scagliusi-pd

VENTO A RAFFICA: IL PD DEVE LASCIARE LA PIAZZA

 

Nel giorno memorabile di Wikileaks e della scoperta che da domani l’informazione nel mondo non sarà più la stessa, il forte vento di scirocco rovina la ‘festa’ del Partito Democratico. In piazza era tutto pronto per lo stand informativo, con la temperatura ideale e la colonnina che stamani ha sfiorato i 20°C. Come se non bastasse sono finiti gli spazi espositivi in città per affiggere il manifesto di denuncia del gruppo consiliare dell’opposizione: Api, Verdi e Pd. Una giornata storta.

Il segretario locale del Pd, Domenico Scagliusi, prova ad immaginare ai nostri microfoni come sarebbe stata la giornata. Le aspettative in casa Pd erano positive.

“Ripeteremo la giornata domenica prossima – assicura il segretario Scagliusi - se le condizioni meteo ce lo permetteranno. Doveva essere una giornata dedicata intanto a livello nazionale a comprendere il fallimento del centrodestra. Un momento dedicato alla riflessione politica a livello nazionale e locale, visto che il centrodestra ha fallito anche a Polignano. Basti pensare al problema rifiuti, grotta delle rondinelle e tutela della costa, rinegoziazione dei mutui. Quanto ai manifesti ne avete dato notizia. Il testo è chiaro a tutti, la maggioranza fugge davanti a problemi seri del paese e al momento delle interrogazioni. Non ci sono gli altri partiti del centrosinistra perché è un manifesto del gruppo consiliare dell'opposizione, per fatti accaduti in consiglio.”

Nonostante le divisioni interne al centrosinistra, il Pd guarda già alle prossime amministrative.

“Oggi avevamo del materiale informativo sia nazionale che locale da distribuire - osserva Domenico Scagliusi - Si comincia a lavorare sul programma elettorale. Nella prossima giornata chiederemo ai polignanesi la Polignano che noi tutti vorremmo. E’ la prima volta che una partito si presenta nelle piazze per capire le esigenze dei polignanesi, partire dal basso per sviluppare il programma che presenteremo da qui a due anni alle prossime votazioni.”

Oggi avrebbero dovuto occupare piazza Moro gli esponenti del centrodestra. Poi è stato raggiunto un accordo tra le parti e lasciato campo libero al Pd. Ora si corre il rischio che domenica prossima il Pd si ritrovi nuovamente a dividere la piazza con la maggioranza.

“Domani andrò a riprotocollare la domanda e vediamo cosa succede. Comunque per oggi avevamo protocollato la richiesta lo stesso giorno. Poi mi sono sentito con il segretario Antonio Sardano che mi ha comunque lasciato spazio per problemi organizzativi nel loro partito Pdl e Movimento Schittulli.”

Sullo ‘strano caso del dottore' Di Giorgio che potrebbe fondare una lista civica, Domenico Scagliusi è possibilista: “Non è detto che si stacchi dal Pd. Comunque è una questione che andremo a discutere all’interno del partito, della segreteria. Ci sarà un confronto aperto. Ma ciò non vuol dire che il dott. Di Giorgio sia fuori dal Partito Democratico.”

Link correlati e la 'moda dei manifesti' :

VEDI ANCHE IL MANIFESTO DI DENUNCIA NON ANCORA AFFISSO PER MANCANZA DI SPAZI

VEDI LO 'STRANO CASO': DI GIORGIO E LA LISTA CIVICA

'POLIGNANO DEVE USCIRE DAGLI ANNI '90 ': LA LETTERA

VEDI ANCHE IL PD IN PIAZZA E FOCARELLI: 'ANDRO' ALLA CORTE DEI CONTI'

VEDI IL PRECEDENTE MANIFESTO CON L'OPPOSIZIONE ALLARGATA

IL MANIFESTO FORMATO CAMBIALE DELLA MAGGIORANZA

IL MANIFESTO FORMATO CAMBIALE DI SEL

I PRECEDENTI MANIFESTI DEL PD 1 - PD 2

ALTRI MANIFESTI PD - API - VERDI

 

 

Commenti  

 
#9 cittadino comune 2010-12-01 17:29
ahhhh....dimenticavo il pd non è un partito unito perchè al suo interno ha troppe correnti che si fanno battaglia tra loro...e mi dispiace per il segretario messo li per unire i cocci di un vaso ormai frantumato....il partito è unità spirito di sacrificio, stima tra tutti i componenti, creare nuove idee e iniziative e alternative per il paese... tutto questo non c'è e vengono a mancare i presupposti del pd quando nacque...nel quale speravo...quindi una cosa è certa non voterò più pd perchè sono molto deluso...
 
 
#8 cittadino comune 2010-12-01 16:47
sarà pur giovane il segretario del pd... ma non si può condividere un cammino con vecchi nomi come alleati ***ecc....senza contare gli interni al partito..... viva Di Giorgio permettetemi di dire l'unico a dimostrare di non essere attaccato alla poltrona!!! e cmq tu sarai un interno del pd ke non si firma...io invece un cittadino comune di nome smone l'abbate!!! ed appoggerò simone di giorgio checchè tu ne dica. E' ovvio che tu debba tirare l'acqua del mulino di un pd che come al livello nazionale ha deluso un po tutti......
 
 
#7 x cittadino comune 2010-12-01 15:56
ma credi davvero che DiGiorgio abbia a cuore i giovani?***.Se davvero credesse nei giovani avrebbe appoggiato il giovane segretario del PD e fatto con lui un cammino condiviso e per i giovani.Invece la sua è una politica di facciata coperta dal tema di fare una lista di giovani (ma lui intende giovani politici, non necessariamente giovani d'età) che saranno poi facilmente ***.Una lista con queste premesse,che si affiancherà a chi in queste settimane gli sta facendo pubblicità sui giornali locali, non può avere futuro.ascoltami cittadino comune...rimani a votare pd
 
 
#6 rocco 2010-12-01 15:50
fa bene ad uscire da un partitito allo sbando come molti altri e trovo la sua idea brillante: cioè dimmettersi dal consiglio dove non si discute più e creare qualcosa di nuovo... almeno lui si è dimesso gli altri e chi li smuove dalle poltrone???
 
 
#5 rosy pellegrini 2010-12-01 15:41
Mi piace Di Giorgio come persona, sono una ragazza di 27 anni e come ha scritto Franco Frugis su un articolo di fax che non possiamo dimenticarci quello che è stato fatto nei suoi anni di mandato: ponte piazza san benedetto con fogna nel centro storico, ha creato la passeggiata piazza - ponte centrostorico che ha portato i turisti, alberghiero, lungomare domenico modugno, lungomare cristoforo colombo, campo sportivo con spogliatoi,palestre delle scuole medie ed elementare, calcetto vicino alla posta, miglioramento della viabilità, ottime estati polignanesi con tanti cantanti di spicco Renga, articolo 31, alex baroni, renzo arbore, anna oxa, zarrillo, antonella ruggiero e il ritorno di Modugno....onore alla persona ed al segnale di dimettersi da quello *** di consiglio dove ormai ci sono solo litigi e non si può più discutere....anche io sarò una sostenitrice della sua linea...
 
 
#4 cittadino comune 2010-12-01 12:35
Di Giorgio pare sia chiaro a tutti dalle sue dichiarazioni farà una lista civica che andrà da sola o con qualche altro partito tendente al centrosinistra come e' sempre stato inserendo giovani che in un partito non troverebbero spazio, basta vedere anche su facebook la sua pagina...sta iniziando a chiamare i ragazzi. Personalmente sono di sinistra e del pd in particolare ma se vedro' nuove idee e candidature nel progetto di giorgio sarò un suo elettore!!! e poi mi è sempre piaciuto lui preso singolarmente...
 
 
#3 umitkdigiorg 2010-11-29 09:15
di giorgio decida da che parte stare. se a destra, se a sinistra, o se sarà terzo polo... vogliamo il nuovo in politica!
 
 
#2 roby 2010-11-29 08:03
Una folata di vento vi ha spazzato via............e ha fatto piazza pulita........
Non vi vuole piu' nessuno.
Anzi, non vi vuol sentire piu' nessuno..................
 
 
#1 roby 2010-11-29 08:01
Era destino che il pd non scendesse in piazza, ***.....chi sarebbe sceso in piazza ? Non certo tutto il pd di polignano......
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI