Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

LETTERA DEL SEL: "CARO SINDACO ..."

paolo-mazzone

Riceviamo e Pubblichiamo


Caro Sindaco, quella che Lei recita con le parole di suo padre: “.... quando si opera con onestà e coscienza e nella convinzione di aver fatto quello che era giusto fare, bisogna essere sereni e camminare a testa alta”, è una frase piena di saggezza e consapevolezza, devo dirle che condivido perfettamente questa concezione di vita che racchiude nella parola "Onestà"  gran parte della sua essenza.

Avrei, e mi creda, tanta voglia di crederle, avrei veramente voglia di pensare che questa frase è stata nel suo percorso politico e in modo particolare in questa brutta storia delle assunzioni, la sua stella polare... Mi consenta però, nonostante cerco con tutta la buona volontà (e le assicuro che chi mi conosce, sa che ne ho tanta...), di crederle, non ci riesco proprio. Mi scusi ancora, mi permetta di chiederle per un istante di togliersi la fascia di Sindaco, cerchi per un istante di essere un uomo libero dalle istituzioni, cerchi per un istante di essere un semplice e buon papà lavoratore che con fatica cerca di portare da mangiare alla propria famiglia .....; cerchi per un istante di immaginare la scena in cui Lei deve spiegare ai suoi figli che hanno partecipato al "concorso" che non sono riusciti a vincerlo perchè qualcuno è stato più bravo di loro ricordandosi di aggiungere che quei "qualcuno" sono tutti figli o nipoti di persone legate alla politica locale o a impiegati comunali. Mi consenta, deve anche spiegare loro che il sindaco del suo comune ha detto: “Io non credo che si possano fare discriminazioni su parenti.”

Bene, forse dirà ai suoi figli che si è trattata di una pura coincidenza?
Forse dirà loro, per l' ennesima volta da quando quel sindaco amministra, di non preoccuparsi, dirà loro che è solo coincidenza che le assunzioni al comune sono state fatte solo per figli o nipoti di consiglieri, assessori (ed ex), e dipendenti comunali? Forse dirà ai suoi figli che è tutto regolare!!! Senza quella fascia sul suo corpo, è ancora convinto di quella sua frase? E' ancora convinto di condividere le parole di suo padre? Ed è sicuro che i suoi figli, che sono ragazzi intelligenti, magari con lo stesso curriculum vitae (se non migliore), si ritrovano nuovamente non idonei in un concorso? Perchè non chiede ai suoi figli di commentare e magari di aderire a un gruppo virtuale che uno dei vincitori (figlio di .....!!!!) ha creato sul circuito di facebook con una lettera commovente e strappa lacrime? Chieda ai suoi figli che hanno un curriculum migliore di quel signore lì come si sentono!!!

No; lei, la sua famiglia, i suoi figli, siete gente comune, semplice...., non vi abbassate a questi livelli, non perdete tempo dinanzi a queste cretinate; sono sicuro che i suoi figli parteciperanno con grande umiltà e fatica al prossimo concorso, ripartiranno con grande speranza, quella stessa speranza che si legge nelle parole di suo padre.

No, i suoi figli non sbandiereranno ai quattro venti il proprio curriculum, sono persone che hanno troppa dignità, non si vendono a nessuno; loro, il proprio curriculum l'affidano solo nelle sedi opportune, in quelle stesse sedi dove stanno riponendo per l'ennesima volta le proprie speranze.

Vede caro sindaco, forse lei continuerà a leggere la realtà avvolto dalla sua fascia tricolore, forse continuerà a gridare che: "è tutto regolare", forse continuerà a dire che sono solo coincidenze; ma per favore, accetti anche il pensiero di chi non è avvolto da quella fascia, accetti il pensiero di chi non ha il proprio papà o zio in comune, accetti anche l'arrabbiatura dei giovani e dei papà, accetti anche il fatto che ci sono forze politiche che nella piena legittimità decidono di chiedere l'intervento della magistratura; tanto Lei non ha ragione di preoccuparsi lei ha agito tenendo fede alle parole di suo padre e allora vorrà dire che noi tutti, io per primo, Le dirò e mi convincerò che è stata una pura coincidenza!!!!

La ringrazio per l'attenzione concessami.

 

Commenti  

 
#6 cittadino skifato 2010-10-22 20:19
E' logico che alla conferenza stampa c'era pochissima gente: è stata convocata per le 12,00!!!! Si presuppone che a quell'ora la gente è al lavoro!!! Quindi di cosa parliamo?? E' comodo ed utile sparare sempre sulla cittadinanza assente, come se la cittadinanza usufruisse dei permessi per assistere alla conferenza stampa su ***Perchè non è stata convocata di pomeriggio o adddiritura nel tardo pomeriggio? Allora sarebbe stato più corretto parlare di assenza della popolazione, se ve ne fosse stata riscontrata.
 
 
#5 Cittadinaza Attiva 2010-10-21 17:22
Visto che siamo tirati in ballo, positivamente, aggiungiamo: abbiamo inviato due post ieri sera, quello riferito all'artic olo dell'avvenuta C.S., al momento non è stato ancora pubblicato. Non riusciamo a capirne la ragione! Visto che aggi ungevamo dell'altro, richiedendo ed ottenendo risposta dal Sindaco.
 
 
#4 x perla 2010-10-21 13:34
Perla, se credevi in lui perchè non glielo chiedi di persona, piuttosto che apostrofarlo qui pubblicamente.
O forse è il solito becero tentativo di screditarlo agli occhi degli altri, nel tentativo di fargli perdere "punti".
Tu non sai nemmeno di cosa parliamo, senti a me! Dov'eri quando il Sindaco ha tenuto la conferenza stampa? Dov'erano tutti quelli che qui criticano e offendono, chiedendo spiegazioni e dimissioni.??
Non c'era nessuno oltre ai giornalisti ed a 4/5 altre persone (tra cui cttadinanza attiva) piu o meno interessate all'argomento che scrivono qui.
Un consiglio anche a te....cambiate strategia....la gente lo sta capendo e così le votazioni non si vincono.
 
 
#3 perla 78 2010-10-21 05:09
Angelo,ma xchè!!!! Io credevo in te e nella tua tempra,che delusione.
 
 
#2 kyoko 2010-10-20 20:21
Ma basta!!Voi conoscete quei "figli di..." come li chiamate voi che sono stati assunti?E quando dico assunti nn mi riferisco all'ultima "sanatoria" fatta per riaprire le graduatorie, mi riferisco ai primi concorsi, quelli svolti in modo regolare!Li conoscete?Conoscete il loro curriculum??Informatevi prima di continuare a parlare, perchè basta fare di tutta l'erba un fascio!
 
 
#1 Gio 2010-10-20 19:30
«Certo che è tutto regolare ma è proprio la regola che è sbagliata» Sono le vibranti parole di un esponente di sinistra nel bellissimo film di Francesco Rosi "Mani sulla città" del 1963. Ne è passato di tempo ma il lupo perde il pelo non il vizio!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI