Giovedì 21 Marzo 2019
   
Text Size

ALLA PROVINCIA AUMENTANO GLI STIPENDI: INSORGE IL PD

vittodibattitopd_410_x_200

SCHITTULLI: 'nessun aumento dello stipendio'

VITTO: 'Così meno credibili nella lotta agli sprechi'

 

370 euro per il presidente Schittulli, 270 per il suo vice Altieri, 230 agli assessori e ‘solo’ poco più di 90 euro per i consiglieri provinciali, tra i quali Domenico Vitto e il sindaco Angelo Bovino per Polignano. Sono le cifre dell’aumento lordo in busta paga deciso dalla giunta provinciale di Bari.

LA DELIBERA - Venerdì 16 luglio la giunta, guidata dal presidente Francesco Schittulli, si è riunita per approvare il provvedimento: aumentarsi l'indennità di funzione del 5%. Il provvedimento non è in contrasto con i nuovi tagli previsti dal governo, piuttosto si tratterebbe di una maggiorazione automatica annunciata da un vecchio decreto del ministero dell'Interno per gli enti che vantano un certo rigore e ordine nei bilanci. E’ un premio che si somma agli stipendi che sono di: 7.320 euro per il presidente, 5.490 per il suo vice e 4.747 per gli assessori.

I conti in ordine, la spesa procapite nei limiti e il rispetto del patto di stabilità, nonostante la crisi economica, hanno convinto il servizio Finanziario.schittulliintervista3

'NESSUN AUMENTO DI STIPENDIO' - "Nessun aumento di stipendio - ha fatto sapere il prof. Schittulli - anzi. Abbiamo confermato gli stipendi dello scorso anno che erano stati tagliati del 10 per cento. Un consigliere guadagna solo 800 euro netti al mese, un impiegato arriva a 1.200. Sono cifre ridicole e troppo distanti da quelle degli altri enti".

Secondo il presidente è ingiusto parlare di aumento di stipendio poiché, scrive "all'atto del suo insediamento, la giunta ritenne, in linea con i principi di contenimento della spesa pubblica, di rideterminare la misura delle indennità in questione diminuendola e riportandola entro i limiti massimi dei valori previsti dalla legge, ferma restando la maggiorazione automatica del 5 per cento, ma senza le maggiorazioni discrezionali del 30 per cento di cui avevano goduto per anni gli amministratori precedenti sino a giugno 2009".

"Aumento? – gli fa eco il vice, Nuccio Altieri - Qui lo stipendio continua a diminuire. L'ultimo mese ho avuto un taglio di 200 euro: la mia busta paga è scesa da 3.400 a 3.200 euro netti".

LA RIVOLTA DEL PD: 'DATELI AI DISABILI' - In via Spalato scoppia la rivolta. Il Partito Democratico promette battaglia. "In tempi così difficili - parla il capogruppo del Pd alla Provincia, Vito Antonacci - ci sembra eticamente scorretto destinare 258mila euro per concerti e spettacoli, scordandosi dei disabili e dei più deboli". L'altro ieri invece, in una discussione interna alla maggioranza, gli assessori e i consiglieri provinciali hanno minimizzato la questione, riducendola a "polemica pretestuosa per pochi spiccioli di aumento".

VITTO: 'MENO CREDIBILI NELLA LOTTA AGLI SPRECHI' - Domenico Vitto, consigliere provinciale dell’opposizione, ai nostri telefoni si dichiara in linea con il capogruppo del Pd Antonacci: "Altrove, anzi dappertutto, si riducono stipendi nonostante il carovita, la gente deve far fronte a sacrifici enormi. La Provincia - prosegue Vitto - dovrebbe dare l’esempio. Gli aumenti sono poca cosa, ma la questione è di principio. Così la maggioranza sarà meno credibile nella lotta agli sprechi. E comunque, noi del Pd alla Provincia siamo uniti: quei soldi si potevano impiegare per il trasporto dei disabili”.

Non è la prima volta che la maggioranza alla Provincia punta l'indice contro il 'calo stipendi'. Qualche mese fa, ricorderete, i cinque sindaci-consiglieri provinciali di Bari, Antonio  Baccellieri (sindaco di Sannicadro), Angelo Bovino (sindaco di Poligano), Bruno de Luca (Sindaco di Alberobello); Emilio Romani (Monopoli); Giuseppe Rana (primo cittadino di Modugno), fecero ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza 1326/2010 del Tar di Bari, che negava il doppio stipendio di sindaco e consigliere provinciale. Schittulli dichiarò: 'La mia indennità di 3.300 euro netti fa ridere'.    CLICCA QUI PER RILEGGERE LA NOTIZIA (APRILE 2010)

Commenti  

 
#2 scusate lignoranza 2010-07-26 12:51
scusate l'ignoranza...ma un sindaco che è anche consigliere provinciale,percepisce entrambi gli stipendi?no,perchè sennò ci faccio un pensierino per le prossime elezioni...
 
 
#1 magnamagna 2010-07-25 20:56
che ridere , ma secondo voi sti "signori" si sono presentati alla provincia per far che? Semplicemente per avere piu' soldi e piu' potere. Ricordiamoci i candidati del "grande movimento" La puglia prima di tutto quali fossero per capire di che personaggi pittoreschi stiamo parlando..bovino docet
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI