PETROLIO: IL 23 GRANDE MANIFESTAZIONE

northern-via-autorizzazione-ministero-ambiente-comune-polignano-monopoli

IL 23 GENNAIO SIT IN A MONOPOLI: ATTESE 10MILA PERSONE

 

Il Comune di Polignano sapeva? Il documento che è stato protocollato al Comune di Monopoli in data 5 gennaio 2009 dovrebbe essere arrivato anche al Comune di Polignano. L’intestazione riporta il logo bruciante della Northern Petroleum (UK) Ltd, la potente multinazionale che vuole estrarre petrolio a largo delle coste.

Dall’oggetto si legge così: “Invio documentazione tecnica relativa alla Procedura di Valutazione di Impatto Ambiantale (VIA) per le Istanze di Permesso di Ricerca Idrocarburi alle amministrazioni provinciali e comunali”. Scorrendo il lungo listone dei destinatari della notifica, il comune di Polignano figura al secondo posto dopo Mola e prima di Monopoli. Per conoscenza l’ha ricevuta anche il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Dal documento si presume quindi, che l'abbia ricevuta anche il nostro comune.

Il documento (clicca in basso per visionarlo), mostrato pubblicamente dal consigliere Domenico Vitto (Pd) nell’ultimo consiglio comunale, potrebbe essere la prova che il Comune di Polignano era “informato” rispetto alle bramosie e ai grandi progetti in cantiere della Northern Petroleum.

Visita http://picasaweb.google.it/redazionepolignanoweb/ 2010/northern

Il consiglio comunale di venerdì 15, intanto, si è concluso con un nulla di fatto. Solo una presa di posizione politica, un accorato appello contro la piattaforma petrolifera “perché tra l’altro non ne trarremmo di fatto nessun beneficio economico” – tiene a precisare così, durante l’assise, il sindaco Angelo Bovino. Ma Vitto e l’opposizione vogliono vederci chiaro, vogliono capire se il documento è stato protocollato anche al comune di Polignano.

OSTUNI FA RICORSO AL TAR - L’invito dell’assessore monopolitano Pierantonio Munno rivolto ai comuni limitrofi, compreso il nostro, nella seduta monotematica dell’11 gennaio scorso dove Monopoli ha deciso di non ricorrere al Tar (Munno chiedeva maggiore solidarietà e unità d’intenti, una netta presa di posizione) è stato accolto anche da Viale delle Rimembranze, ma non dal comune di Ostuni che, invece, ha fatto molto di più, ha deliberato il ricorso al Tar. La città bianca ha espresso un no secco al nucleare e allo sfruttamento petrolifero del mare di Ostuni. Monopoli e Polignano devono così contare sul ricorso della Regione Puglia.

GRANDE MANIFESTAZIONE IL 23 GENNAIO - C’è grande mobilitazione e attesa per la manifestazione del prossimo 23 gennaio, annunciata già a Polignano dall’avv. Filippo Grattagliano durante il convegno Antenne e Salute: a Monopoli si prevedono oltre 10mila manifestanti in piazza Vittorio Emanuele, provenienti da tutta la Puglia. Grattagliano, in quella occasione, sferrò un duro attacco contro il depuratore al Madonna D’Altomare e denunciò lo stato di degrado dei luoghi nel rione Macello di Polignano.

 

TUTTI GLI ARTICOLI SUL CASO PIATTAFORMA PETROLIFERA:

PERFORAZIONI PETROLIFERE: SCARICA I DOCUMENTI

ANTENNE E DEGRADO A MADONNA D'ALTOMARE

TURISMO IN PERICOLO: IN GERMANIA PARLANO DI NOI E DEL PETROLIO

MODESTO DE GIRARDIS: A POLIGNANO POCO INTERESSE DALLE ISTITUZIONI

SCOPRI QUALI EFFETTI DEVASTANTI PROVOCA LA PIATTAFORMA

POLIGNANO ASSENTE, LACITIGNOLA E MUNNO CHIEDONO PARTECIPAZIONE

VIDEO CONVEGNO SUL PETROLIO

PERCHE' LA PRESTIGIACOMO VUOLE IL NOSTRO PETROLIO?

NORTHERN: CRONOLOGIE DOCUMENTI MAPPATURE DATI

BOVINO E LOMELO CONTRO LA PIATTAFORMA PETROLIFERA

PETROLIO: DOPO LA LETTERA ANCHE I SOLDI?

SOS AMBIENTE: I PETROLIERI AVANZANO NEL SILENZIO

PETROLIO E LETTERE: ROMANI RISPONDE

NORTHERN: PROPOSTE. INTERVENTI, TIMORI PER LE REGIONALI

SBUCA DAGLI ARCHIVI LA LETTERA SCARLATTA

IL DOCUMENTO