RACCOLTA OLI ESAUSTI: BUONA LA PRIMA, 250 KG

raccolta_oli_da_cucina

ECONOMIE ALTERNATIVE ECOLOGICHE REC.OIL: NELLA PRIMA GIORNATA RACCOLTI GIA’ 250 KG DI OLIO

Angelo Palazzo è soddisfatto. Dal lunedì al giovedì servizio a domicilio su prenotazione per quantità superiori ai 5 lt.

 

Il servizio di raccolta gratuita oli vegetali esausti deve diventare un appuntamento fisso per i polignanesi. Un’iniziativa che, come quella del latte sfuso in piazza Sant’Antonio, va sostenuta fino in fondo con energia e pazienza. Una pratica che può entrare nella cultura del quotidiano.

La prima è buona: giovedì mattina, dalle 9.30 alle 12 sono stati raccolti oltre 250 kg di oli da cucina esausti. Angelo Palazzo, titolare della ditta Rec.Oil, società che si occupa della raccolta, con la collaborazione del comune di Polignano, si dice soddisfatto: “Abbiamo raccolto oltre 250 Kg di olio, malgrado il fatto che non eravamo in una posizione favorevole. Tanta gente si è avvicinata. Quando consegnare l'olio usato diventerà una routine per i polignanesi, ci aspetteremo che il dato tenda a salire sensibilmente”. Noi della redazione non solo ce lo auguriamo, ma invitiamo davvero tutti a incentivare queste forme sane di economia alternativa e pulita, che detto francamente non costano proprio nulla. Anzi, dove sono le associazioni ambientaliste?

COME FUNZIONA IL SERVIZIO - I ritiri verranno effettuati ogni giovedì del mese di ottobre. Il servizio avviato in maniera sperimentale sarà così articolato:

-          PRENOTAZIONE TELEFONICA del ritiro (per quantitativi non inferiori a 5 lt. Telefonando al numero 3315942890 dal Lunedì al Giovedì dalle ore 8.00 alle ore 12.00 o mediante segnalazione al locale Comando di Polizia Municipale (tel. 080/4240014);

I RITIRI RELATIVI ALLE PRENOTAZIONI TELEFONICHE VERRANNO EFFETTUATI OGNI GIOVEDI’ DEL MESE, OVVERO:

-          1° e 3° giovedì – dalle ore 9.30 alle ore 12.00;

-          2° e 4° giovedì – dalle ore 14.30 alle ore 17.00.

-         STAZIONE MOBILE che sarà presente il 2° e 4° GIOVEDI’ del MESE di Ottobre 2009, in occasione del mercato settimanale c/o Via J.F.Kennedy n.15 dalle ore 8.00 alle ore 12.00

Sarà possibile conferire tale rifiuto in contenitori di qualsiasi tipologia forma e provenienza purché in materiale plastico (per esempio manichette, bottiglie, contenitori di detersivi liquidi, ecc.).

 

PERCHE’ E’ IMPORTANTE DIFFERENZIARE LA RACCOLTA DELL’OLIO - L’olio alimentare esausto è un residuo che proviene dalla frittura di oli di semi vegetali e da olio d'oliva.

Dopo l’uso domestico, l’olio si trasforma in un rifiuto speciale causa di grave inquinamento qualora non venga effettuato un corretto smaltimento e se disperso nell’ambiente.

Bisogna quindi prestare molta attenzione alla gestione del rifiuto, non è possibile abbandonarlo nel suolo e/o nel sottosuolo o anche smaltirlo nelle acque superficiali e sotterranee attraverso la rete fognaria, anche in presenza di depuratori.
L'olio è un rifiuto speciale non pericoloso che deve essere recuperato tramite la raccolta differenziata e conferito ad aziende raccoglitrici autorizzate iscritte al C.O.N.O.E. (Consorzio Obbligatorio Nazionale di raccolta e trattamento di Oli vegetali e grassi animali esausti). La Rec.Oil è iscritta al C.O.N.O.E.

La Rec.Oil conferisce l'olio ad imprese rigeneratrici che trattano il prodotto rendendolo materia prima. L'olio vegetale esausto da agente inquinante viene riciclato e trasformato in preziosa risorsa energetica evitando così un dannoso spreco e l’inquinamento ambientale.

riutilizzoOLIO

Che fine fa l'olio raccolto? Il riciclaggio di questo rifiuto produce un notevole risparmio sotto diversi punti di vista: il suo riutilizzo come materia prima ma notevole è anche la riduzione nei costi di manutenzione degli impianti di depurazione, gravemente danneggiati dalla sostanza vischiosa che si forma nelle condutture.

 

LA RIGENERAZIONE - L’olio alimentare esausto diventa sostanza grezza e in relazione al grado di purezza e trasparenza raggiunto è riciclabile come base per svariati prodotti: