RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Lama_monachile_spoglia

LO STRUZZO IN SERVIZIO

Delusi e stanchi di bagnarci in acque né limpide né pulite, dato l’immobilismo delle autorità (trionfi per Bandiera Blu dubbie e discutibili), “250 firme di cittadini attivi” sono state consegnate all’Arpa regionale e al N.O.E.! Ignorando un Sig. Montalbò che vigila e tutela Polignano, la sua costa e il mare!

Per aver osato tanto, siamo stati dallo stesso redarguiti (lesa maestà?) e rimproverati “per aver creato allarmismi e denigrato Polignano!”.

Nel Salento l’Arpa l’hanno fatta intervenire due sindaci, preoccupati delle condizioni del loro mare e del danno che ne derivava alla loro economia turistica (denigratori e allarmismi anch’essi?).

Ci scusiamo per aver sopperito all’inerzia di amministratori, dirigenti locali, e ai silenzi legambientalisti di Montalbò!

In attesa di analisi, indagini e risultati, affermiamo: il nostro depuratore, concausa delle spesso sporche e discutibili condizioni del nostro mare è obsoleto, sottodimensionato, tecnologicamente superato. Comunque va potenziato e spostato a monte (negli anni ’80, da soli ci opponemmo per il luogo scelto, “lo Scoglio dell’Eremita”, inascoltati!), eliminando miasmi, puzze, ecc. da tutta quell’area ormai satura di abitanti. Quindi, il Montalbò, ex assessore ombra del PD (portavoce/difensore di questa amministrazione?), non dia ridicole e imbarazzanti lezioni ambientali con i copia e incolla tratti da Wikipedia!

E, visto che “vigila””, denunci: la brutta e pericolosa pista ciclabile, il rischio di privatizzazione di Grotta delle Rondinelle, la incredibile potatura estiva –Pino Marittimo compreso- fatta a Lama Monachile, ecc.!

A meno che, per ingraziarsi amministratori e qualche dirigente locale, “viste le regali concessioni”, è uso obbedir tacendo.

Appello a Lega Ambiente: denunciate misfatti, abusi, prepotenze, omissioni a danno della costa, senza isolare chi, da solo, lo fa.

Pulire pezzi di spiaggia, indossando maglie e cappellini associativi, va bene, ma non tutela la costa e i diritti di tutti, dati gli appetiti speculativi in gioco! Il Parco a tutela della costa è l’unica proposta che salverebbe i luoghi tutelando tutta l’utenza, valutatela e pronunciatevi, se darete una mano faremo prima e meglio!

Gialluisi Giuseppe Sante, Via Pompeo Sarnelli, 134 - Polignano a Mare - BA

VEDI ANCHE DENUNCIA ARPA E CARABINIERI NOE