PESCARELLO A VENEZIA, GRIECO PROPONE CARNEVALE ESTIVO

pescarello-maschera-polignano

LA PROPOSTA DEL CARNEVALE ESTIVO DI POLIGNANO SUL GOZZO

Comincia da oggi, al Carnevale di Venezia, l’avventura di Pescarello Scherzarello, maschera ufficiale del comune di Polignano a Mare. Ufficialità tra l'altro sancita da una delibera di giunta comunale. Abito elegante (vedi le foto), sfarzoso, come si conviene in laguna: Pescarello sfilerà da stasera tra le calle labirintiche del borgo antico, in piazza San Marco. Pescarello alias Vanni Di Leo (16 anni, studente al liceo) che impersona da circa sette anni il protagonista dei racconti di Michele Grieco, porterà l’immagine e il nome di Polignano nella capitale del Carnevale più aristocratico e fastoso del mondo.pescarello-scherzarello

PESCARELLO IN CONCORSO A VENEZIA - Cucito a quattro mani da Maria Domenica Talenti e Dora Giannoccaro, l’abito è attraversato da un lungo mantello verde azzurro con elementi di richiamo del mare, raccolto sul dorso in un tessuto a rete da pesca ai cui nodi restano imbrigliati pesci, elementi ittici e una foto di Cala Monachile, la veduta più caratteristica del nostro tratto di costa. Il mantello è tenuto ben stretto al collo da un bavero bianco che richiama la schiuma delle grandi mareggiate sostenute, nei mesi invernali, dai venti di maestrale.

“A Venezia serviva un abito particolare, di gala. N’è venuto fuori un nuovo Pescarello, non proprio distante dal personaggio del libro di Grieco, un nuovo Dio del mare. E’ il nuovo principe Pescarello che porterà a Venezia l’azzurro del mare di Polignano”. Così, Maria Talenti descrive ai nostri microfoni la sua opera. “Il personaggio Pescarello, così come è stato ideato, indossa i jeans del ragazzo che gira a zonzo per le stradine di Polignano. Tiene stretto, tra le mani, uno scettro particolare, da pesca, con la fantasia a pesce, perché si dedica alle attività tipiche di Polignano”.

Per realizzare l’abito ci son volute due settimane di intenso lavoro: “Pensato come biglietto da visita per presentare la nostra comunità e le nostre bellezze a Venezia, io e Dora lo abbiamo rifinito a mano, dopo averlo spillato per testarne l’effetto. Nel novembre scorso abbiamo inviato il bozzetto al comitato e ora quattro delegati lo presenteranno a Venezia, per partecipare alle semifinali e alla finalissima di domenica prossima. Pescarello concorrerà per il titolo di maschera più bella del Carnevale di Venezia.".

IL CARNEVALE ESTIVO A POLIGNANO - “Richiama l’eleganza e la prosopopea della maschera, diversa rispetto a quella del carnevale di Putignano, certamente goliardico e più semplice. A Venezia trionfa la stoffa, del resto i veneziani sono antichi mercanti di stoffe”. Michele Grieco è soddisfatto: si ritrova nel personaggio del suo racconto e lancia la proposta del carnevale estivo di Polignano.

“A Venezia portiamo il nostro paese, i colori del nostro mare. Pescarello racchiude in sé la metafora di chi possiede la voglia innata in noi di voler evadere, di dare un cambiamento, uno scossone culturale e sociale in questo paese. Io punto a far si che Polignano abbia già da quest’anno il suo bel carnevale, non invernale, bensì estivo. Immagino un sfilata sui gozzi, lungo il nostro litorale".

SFILATA IN BARCA - L’idea di Grieco è quella di organizzare una sfilata in barca: Pescarello e Perticchio, la maschera di Monopoli. "Una sfida in mare, Perticchio vs Pescarello. E’ un peccato che la nostra collettività non abbia ancora sviluppato le attività collegate al mare: sport, pesca, folklore. Pescarello è la maschera dei polignanesi, Pescarello è di tutti, patrimonio della collettività. Su facebook troverete le coordinate bancarie per contribuire e sostenere le nostre iniziative.”.

pescarello-carnevale