GIULIANO PALMA E BLUEBEATERS: TANTA GENTE FUORI

Giuliano_Palma_foto_concerto

GIULIANO PALMA E BLUEBEATERS: RIFLESSO ZERO

IERI SERA IL CONCERTO A POLIGNANO

Più vanno avanti questi primi dieci anni del nuovo millennio e più si rimpiangono gli anni Novanta, specialmente quando si parla di musica made in Italy.

Giuliano Palma ce lo ricordiamo in molti all’alba degli anni Novanta con i suoi Casino Royale, un miracolo di stile, sound e argomenti, quelli che davvero ci mancano in questi ultimi anni. Sarebbe ora che la nostra musica tornasse a dare dei messaggi, a dire parole chiare, come un tempo faceva anche Giuliano.

Tuttavia, resta sempre il grande animale del palco che è sempre stato, da professionista quale è tiene in ballo il pubblico accompagnato da questo prodigio di band che lo accompagna, i Bluebeaters. Balli, coreografie, un concerto veramente suggestivo e la voce di Giuliano Palma la fa da padrone con il suo stile inconfondibile. E’ una personcina molto a modo stretta in questo look, camicia rossa e occhiali scuri, giacca ben stirata, ormai incoronato come re dello ska all’italiana.

Non concede interviste altrimenti al nostro profeta avremmo chiesto “quando tornerai a scrivere canzoni?”, ricordandogli che ci sono stati prologhi che hanno preannunciato un dramma, la morte di un movimento che aveva le sue radici nella musica antagonista, la fine di quella magia per cui un concerto non era solo l’art pour l’art, ma anche un momento di condivisione di ideali, di diffusione di contenuti alti.

LE COVER DI GIULIANO - Tutto questo nelle cover non trova spazio, ma sia, come diceva Raymond Borde nessuno più fa nulla senza preoccuparsi di quanto denaro guadagnerà. In barba agli ideali, quando si cresce forse iniziano a prendere il sopravvento le logiche del “tengo famiglia”, ma noi continueremo a fare i nostalgici  nei confronti di quella che è stata la stagione meglio riuscita per le produzioni italiane indipendenti.

E’ stata comunque una bella serata, ricca di suoni, la gente ha ballato, si è divertita, e molti hanno preferito accontentarsi di assistere ad un concerto di ombre e suoni oltre la rete di recinzione, perché è vero anche che la musica per molti non vale  abbastanza per poter pagare dieci euro di biglietto.

E’ stato forse più mortificante per gli stessi artisti vedere tutta quella gente fuori più che per l’organizzazione, ma si continua a lavorare sodo.

12 AGOSTO: CASINO ROYALE - Il prossimo appuntamento è il 12 agosto con i Casino Royale accompagnati da un ospite molto speciale, il salentino Papa Ricky.