FITTO A POLIGNANO PARLA DELL'ARRESTO DI FRISULLO

bovino-fitto-di-staso

Bovino: 'Puglia indietro, perfino Polignano che ha avuto assessore regionale'

Della Poli Bortone Fitto dice: "E' un voto inutile..."

“Noi non siamo garantisti a intermittenza. L’augurio che rivolgiamo a Frisullo è che lui possa, nelle sedi competenti, dimostrare la sua estraneità dal punto di vista penale alle vicende che gli vengono contestate.”. E’ questa la reazione del ministro Raffaele Fitto all’arresto dell’ex vicepresidente della Regione Puglia, Sandro Frisullo, a proposito degli appalti sanitari, dello scandalo Tarantini, dei festini e donne a Palazzo Grazioli. Una opinione, la sua, sostanzialmente in linea con i vertici di spicco del centrodestra italiano e pugliese.

Ieri sera Fitto, dopo aver salutato a Bari l’amico Michele Boccardi candidato a consigliere regionale in Puglia con il Pdl, ha fatto visita a Polignano, a Specchia Sant’Oronzo, per incontrare il sindaco Angelo Bovino e l’on. Antonio Distaso.

IL SALUTO DI BOVINO - “Credo che sia un onore avere qui il ministro Fitto, una persona degna del nostro affetto, sempre presente, sta dedicando, in un momento di grandi difficoltà, il suo impegno politico a questa Regione Puglia, dopo averla guidata per cinque anni in maniera splendida. Siamo cresciuti con lui e vederlo arrivare ai vertici per noi è motivo di grande soddisfazione. Palese è un uomo serio, degno e capace di guidare questa regione.”.

Bovino tesse così, le lodi del ministro incalzando su argomenti di attualità locale. La sanità prima di tutto: “La giunta Fitto chiuse lasciando la Puglia senza debiti, con un sistema aeroportuale oggi invidiato da tutti. In questi cinque anni siamo andati tanto indietro. Perfino Polignano che ha avuto l’onore di avere un assessore regionale. A Polignano abbiamo solo un punto di primo intervento, il minimo della dignità per i cittadini pugliesi.”.

Bovino torna a sparare sulle politiche formative del governo Vendola: “Le speranze ai giovani, la presa in giro, la barzelletta dell’omnibus. Di questi tempi non si possono più propinare queste cose, le nostre intelligenze sono state abbondantemente offese. In questi cinque anni non si è fatto nulla di nuovo e di straordinario. Abbiamo bisogno di una spinta. Dobbiamo mantenere un governo di centrodestra coerente con quello centrale.”.

'PROMESSE MAI MANTENUTE' - Raffaele Fitto ha elencato tutte le promesse, a suo avviso, mai mantenute dall’amministrazione regionale uscente: “Voglio riproporre un’alternativa ricostruendo quello che è accaduto in questi cinque anni. Cinque anni fa Vendola disse che se avesse vinto, la prima cosa che avrebbe fatto sarebbe stata quella di revocare questo scellerato piano ospedaliero. Dopo cinque anni abbiamo in vigore esattamente il piano ospedaliero che fu varato dal centrodestra nel 2003. Questa è la prima grande bugia. Chiedere una visita specialistica oggi vuol dire avere una tempistica quadruplicata. Aveva promesso la soppressione del ticket sui farmaci. Oggi 2milioni e 100mila pugliesi pagano regolarmente il ticket sui farmaci. Una novità c’è stata, dobbiamo riconoscerlo, oltre 1miliardo di debiti di euro sulla sanità: l’aumento della benzina, del metano, dell’irpef sono tutte scelte di questa regione per pagare il debito. Questi sono i fatti di fronte ai quali noi dobbiamo inchiodare la sinistra e Vendola davanti alle responsabilità. Cinque anni fa fu promesso il salario sociale ai disoccupati pugliesi. L’agricoltura, il turismo, l’artigianato, sono settori in ginocchio. La Puglia ha 1miliardo 600milioni di euro di piano di sviluppo rurale assegnati dall’Unione Europea che non hanno avuto il coraggio di spendere. Bisogna ragionare sulle opportunità e realtà come Polignano, perché ci sono miliardi di euro che non hanno avuto la capacità di spendere. Bisogna elencare tutte le cose che non vanno e costruire una seria alternativa.”.

A proposito del candidato Presidente  Rocco Palese, Fitto dice: “è persona competente, seria che ha l’obiettivo di poter guidare in modo concreto questa regione insieme a una squadra di persone…come Nicola De Bartolomeo. Sono oltre 40milioni di euro le risorse assegnate da Vendola in consulenze, basta guardare sul sito della regione puglia. Assegnate con logica politica e clientelare.”.

'VOTARE POLI BORTONE E' INUTILE' - Raffaele Fitto ne ha pure per Adriana Poli Bortone, la candidata presidente per la coalizione di centro (Udc – Io Sud Mpa): “non ha alcuna possibilità di essere eletta. Non è un voto inutile, è un voto utile a Vendola, sprecato rispetto alla possibilità di avere una rappresentanza all’interno del consiglio regionale, rispetto alle potenzialità del territorio.”.

Tornando sull’arresto di Frisullo, conclude: “Oggi Vendola diventa garantista rispetto a Frisullo, noi lo eravamo ieri, lo siamo oggi e lo saremo domani. L’augurio che rivolgiamo a Frisullo è che lui possa nelle sedi competenti dimostrare la sua estraneità dal punto di vista penale alle vicende che gli vengono contestate. Frisullo è stato nominato da Vendola e insieme ad altri quattro assessori sono stati sostituiti dalla mattina alla sera per una questione morale sulla quale ancora ci si interroga. Vendola non può certo pensare di estraniarsi da questo. Dal punto di vista politico la condanna è secca e netta. C’è un fallimento totale di questa gestione. Non può chiamarsi fuori dalle responsabilità che gli appartengono per intero. “.