E SE CI DIRANNO...

fitto-regionali-puglia

BOVINO POTREBBE CANDIDARSI ALLE REGIONALI?

E se ci diranno…noi risponderemo, noi risponderemo no no no. E’ il rifrein di uno dei capolavori dell’indimenticabile Tenco, colonna sonora dell'ultimo e ipotetico capitolo elezioni regionali che vi sveliamo in esclusiva.

“Il presidente Schittulli, il Ministro Raffaele Fitto, ci hanno chiesto una disponibilità a scendere in campo”. Lo ha dichiarato pubblicamente Onofrio Resta, assessore provinciale, in una conferenza di martedì scorso, alla Sala Enotria di Turi. Indovinate un po’ a chi avrebbero chiesto la candidatura? Naturalmente agli esponenti de La Puglia prima di Tutto e al nostro sindaco Angelo Bovino.

Riportiamo il passaggio cruciale delle dichiarazioni di Onofrio Resta. “Al momento non sono assolutamente un candidato alle regionali, non è nella mia idea, nelle mie ambizioni…ultimamente sono circolate queste voci… in un momento di difficoltà del centrodestra, perché è un momento difficile per il centrodestra, ci sono tre candidature, vedremo come andrà, vedremo l’appeal di Palese, però sappiamo che sarà una battaglia dura. Allora il presidente Schittulli e il Ministro Fitto ci ha chiesto una disponibilità a scendere…e a chi l’ha chiesta? A quelli che hanno preso i voti nei collegi, e io ricordo che ho preso quasi 3mila voti in quei paesi, e c’è anche il consigliere Bovino… tutti siamo in preallarme, perché si stanno facendo le liste… se non troveranno di meglio saremo costretti a scendere”.

Proprio così, stando alle dichiarazioni di Resta, se non ci dovesse sfuggire qualche passaggio da chiarire, Angelo Bovino starebbe in campana, nell’attesa che da un momento all’altro i vertici de La Puglia prima di Tutto chiedano la candidatura e, a questo punto, pure la sua testa, perché candidandosi si ritroverebbe costretto a rassegnare le dimissioni da sindaco.

Resta dice, in un passaggio successivo, di aver dato la disponibilità come tutti: “Non mi autocandidato alla regione, se mi vogliono io sono a disposizione, non potrei far altro, perché essendo in un partito si deve anche scendere, magari anche solo per fare la melassa, cioè di stare nel gruppo e non vincere. Ho dato la disponibilità come tutti a scendere…".

Domanda. E se glielo diranno, Bovino cosa risponderà?