PIANO CASA: RIAPERTI I TERMINI

L'assessore Domenico Scagliusi

L’assessore Domenico Scagliusi ci aggiorna sul Piano Urbanistico Generale (PUG)

I termini per l'avviso del Piano Casa per le aree sottoposte a vincolo sono stati riaperti. Possiamo dire promessa mantenuta.

“Era un impegno che avevamo preso in consiglio comunale – fa notare Domenico Scagliusi, assessore all’Urbanistica – e abbiamo mantenuto anche i tempi che ci eravamo dettati. Più volte, anche dalle sue colonne, avevamo sottolineato l'importanza dello strumento e stigmatizzato l'atteggiamento di quei pochi che sostenevano che il piano casa è un "condono". La partecipazione al bando ha evidenziato la bontà dell'intervento, che va in un'ottica di riqualificazione del territorio e di eliminazione dei detrattori in zone di particolare pregio”.

 

Quali sono le tappe di questo nuovo Piano Casa?

“L'avviso è già stato pubblicato sul sito del Comune di Polignano a Mare e seguirà la stessa prassi di quello appena chiuso. I polignanesi potranno candidare il loro immobile oggetto di intervento; successivamente la commissione valuterà - attraverso una procedura di selezione e di determinazione del punteggio oggettiva e trasparente - se gli immobili potranno subire interventi di solo ampliamento del 20% o di "demolizione e ricostruzione" con ampliamento della superficie del 35%. Successivamente all'approvazione dell'elenco in consiglio comunale, l'immobile dovrà scontare tutti i pareri previsti dalle normative edilizie e paesaggistiche. Siamo convinti che attraverso il piano casa si potrà dare una mano agli artigiani e all'indotto dell'edilizia e dei professionisti che sta vivendo un periodo di congiuntura economica difficile. Il termine ultimo per presentare le domande è il 12 settembre”.

 

Il Piano Urbanistico Generale a che punto si trova?

“In data 16 luglio abbiamo pubblicato in gazzetta ufficiale e all'albo pretorio del Comune di Polignano il bando di gara mediante procedura aperta per l'affidamento di incarico professionale per servizi tecnici di ingegneria ed architettura per la progettazione del piano Urbanistico Generale. Abbiamo così dato avvio ad un progetto ambizioso ma necessario per Polignano. Serverà a definire il territorio sulla base delle nuove nascenti esigenze di sviluppo sostenibile e un uso consapevole del territorio comunale. Le mutate condizioni socio-economiche non rendevano più prorogabile l'adozione del PUG per il quale abbiamo anche intercettato un finanziamento di 60.000€ per la progettazione. Inoltre faremo del confronto e della condivisione con la cittadinanza il punto di forza di questo strumento, per ridisegnare in maniera funzionale e socializzata il nostro territorio. La scadenza del bando è fissata per le ore 12 del 14 settembre”.

 

Come vede questi primi mesi di Governo giallo-verde in Italia?

“Stiamo assistendo a quello che avevamo previsto… un cambiamento solo di facciata, fatto ancora di proclami e senza proposte concrete. Non solo… non c'è una sola promessa della campagna elettorale che potrà essere mantenuta. Si è passati da No Tap a SI TAP, da No Tav a SI TAV, non ci sarà la chiusura dell'ILVA in due settimane, niente pace fiscale, niente flattax (e se si farà qualcosa, sarà una riduzione del regime forfettario con la riduzione dell'aliquota del 5% a tre anni invece che dei 5 attuali). Sono partiti i primi licenziamenti dovuti al decreto (in)dignità così come preannunciato dall'Inps. E' imbarazzante, anche dai grillini, il silenzio sui 49milioni di euro sottratti dalla Lega alle tasche degli italiani. Nel frattempo non abbiamo notizie dell'abolizione delle Accise sui carburanti, sull'abolizione della Fornero, sulla quota 100 per andare in pensione, sul reddito di cittadinanza. Come vede da questo breve elenco, non si può essere che insoddisfatti da questo Governo che con una campagna mediatica basata sulle fake news, sulle promesse irrealizzabili, sulla denigrazione sistematica dell'avversario, ha sì vinto le elezioni, ma rischia di far perdere terreno all'economia italiana e far implodere il paese”.