Giovedì 06 Agosto 2020
   
Text Size

BORSE DI STUDIO, DOMANDA ENTRO IL 30

borsa-studio-polignano

Pubblichiamo il bando per l'assegnazione di Borse di Studio a famiglie a basso reddito, diffuso dall'Assessorato alla Cultura, Settore e Dirigenza Cultura del Comune di Polignano.

ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO

A sostegno delle famiglie per l’istruzione degli alunni delle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado.
Anno scolastico 2009/10

 

La Regione Puglia, con nota AOO 114/ n. 3362 del 18.03.2010, ha comunicato che, anche per l’anno scolastico 2009/10, è prevista l’assegnazione di borse di studio.
I soggetti beneficiari sono i genitori o gli esercenti la patria potestà di alunni delle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado - sia statali che paritarie - e gli stessi studenti, se maggiorenni, appartenenti a famiglie la cui situazione economica equivalente (I.S.E.E.) non sia superiore a € 10.632,94.

TERMINE DI SCADENZA PER LA DOMANDA - Le istanze dovranno essere consegnate direttamente alla scuola frequentata nell’a.s.2009/10 - entro e non oltre il 30 aprile 2010 - utilizzando esclusivamente il modello disponibile presso le scuole o il Comune, cui ci si potrà rivolgere per chiedere ulteriori informazioni in merito.

 

Alla domanda dovranno essere allegate, a pena di esclusione:

· copia dell’attestazione ISEE riferita ai redditi dell’anno 2008;
· copia del codice fiscale del richiedente.

Avranno diritto al beneficio coloro i quali dichiarino di aver sostenuto, nell’anno scolastico 2009-10, una spesa non inferiore ad € 51,65.


Entro il 15 maggio 2010 le scuole dovranno trasmettere al Comune di Polignano a Mare le domande pervenute, purché riferite ad alunni residenti nel territorio comunale. Considerato che le istanze vengono presentate nella forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, l’Ente si riserva di chiedere la dichiarazione sostitutiva unica ai richiedenti sottoposti al controllo di veridicità.


Gli importi delle borse di studio
da erogare saranno stabiliti dal Comune in rapporto alla somma assegnata dalla Regione Puglia nel proprio piano di riparto, al numero di istanze ricevute e alle fasce di indicatore della situazione economica. Tali fasce sono state determinate dividendo in tre parti (A-B-C), in linea di massima uguali fra loro, la soglia di reddito ammissibile stabilita dalla Regione, pari ad €10.632,94.

FASCIA E LIMITI DI REDDITO
A  0 - € 3.615,20
B  € 3.615,21 - € 7.230,40
C  € 7.230,41 - € 10.632,94

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI