Lunedì 13 Luglio 2020
   
Text Size

ISCRIZIONI LICEO ARTISTICO, APPELLO DELLA DE DONATO

DE_DONATO

La vicesindaco Beatrice De Donato, nel corso dell'ultima assise comunale, si è appellata alla comunità per favorire l’apertura delle iscrizioni al liceo artistico. Il termine ultimo di consegna delle richieste è il 26 marzo prossimo.

L'APPELLO - “Chiedo a tutti, amici di maggioranza, opposizione e cittadini un aiuto per le iscrizioni che scadono il 26 marzo. Finora sono stati convocati tutti i genitori dei ragazzi che frequentano la terza media. Se avete amici, conoscenti, parenti i cui figli frequentano la terza media spendete una parola perché si iscrivano al liceo artistico. Come spiegava la dottoressa Branà si prevede un futuro per questo liceo proprio in relazione alla nascita della fondazione Pino Pascali e alla vocazione turistica e culturale della nostra città”.

L'assessora alla cultura ha donato ai presenti in aula due libri (Pino Pascali raccontato ai bambini e Uebi Scebeli di Vito Cosimo Basile) considerati due lavori straordinari. Ha incassato il pieno sostegno da parte dei consiglieri dell'opposizione per l'apertura del liceo artistico e ha ringraziato il dirigente Paladino per le soluzioni ricercate a favore della Fondazione Pino Pascali.

VEDI ANCHE FONDAZIONE PINO PASCALI, INTERVENTI BOVINO E FOCARELLI

Commenti  

 
#9 programmare per risultati 2010-03-27 00:07
qualcuno non sa pur essendo impegnato nel mondo della scuola che un recente decredo del MIUR, leggasi Gelmini, ha riformato i licei revocando, dal prossimo anno scolastico, gli Istituti Prof. d'arte trasformandoli in licei artistici, ne abbiamo uno ben avviato a circa 4 miglia precisamente a Monopoli, mah questa è l'attenzione e la programmazione?????? Largo ai giovani metteteVi insieme per un solo scopo "cambiare la classe politica dirigente il ns paese......
 
 
#8 da easter 2010-03-26 12:20
...come ci si sposta per andare alle scuole superiori ci si continuerà a spostare anche altrove per il lavoro...basta vedere negli ultimi anni quanti ragazzi sono andati definitivamente via da Polignano...o le cose cambiano seriamente o purtoppo sarà sempre peggio..
 
 
#7 progrediamo...guardando al futuro... 2010-03-25 20:25
E' mio desiderio invitare ciascun concittadino a valutare quanto da me scritto già in data 21.3.2010; Li invito ulteriormente a voler ascoltare il video di Luigi SCAGLIUSI candidato UDC, per me persona completamente sconosciuta, ve lo assicuro in parola, solo il caso ha voluto "ribadisco di non conoscere questo SCAGLIUSI", che 4 giorni prima del suo video pubblicato in questo sito, io abbia fatto una analisi importante dei progetti da sviluppare nel nostro territorio/Paese e quanto dallo stesso Scagliusi... Mi sorge una domanda? Sarà proprio un caso tutto ciò o forse è estremamente importante che tutti noi iniziassimo a pensare che questa si ala strada giusta per il nostro sviluppo?? Se anche voi la pensate così, bene, allora non ci resta che scendere in piazza per riprendere il comando della nostra nave, mandiamoli tutti a casa questi emeriti fannulloni e cialtroni di politici di ogni schieramento di destra, di sinistra o centro che sia, la città è nostra, di noi cittadini e noi dobbiamo condurla verso un futuro migliore lo dobbiamo a noi e sopratutto a nostri figli..... Pghegnè si bell a sè!!!!
 
 
#6 progrediamo...guardando al futuro.... 2^ parte! 2010-03-21 22:20
Si rischia con ciò quindi una ulteriore disillusione e disattesa in tutti quei ragazzi e ragazze e loro famiglie che contrariamente avevano creduto in un progetto scolastico formativo con sbocchi lavorativi privi di concrete possibilità occupazionali.
Al contrario invece tornando all’analisi delle tre dinamiche ut sopra, perché non pensiamo alle seguenti alternative: un linguistico; un agrario; un commerciale; un industriale (sapete che il futuro è nella green Energy), che va a braccietto con la green economy…. Nel primo caso il linguistico: se il nostro paese come vogliamo credere svilupperà il turismo sotto tutte le sue forme, bene avremo bisogno di ragazzi che sappiano ben interagire con i nostri turisti; per l’agrario, bene anch’esso è un’altra forma di turismo da sviluppare, i prodotti tipici della nostra terra (Tours Agroalimentari); il commerciale è quell’indirizzo che dovrebbe formare quella parte di nostri ragazzi da impiegare nella buona gestione delle varie aziende financhè un giorno l’Amministrazione locale; infine passiamo all’industriale, premesso di non svolgere questa professione, sono però fermamente convinto in questo indirizzo.. per almeno un aspetto che rappresento: premesso sempre il turismo da sviluppare nel nostro paese, ogni nuova azienda dedita quindi, necessariamente impiegherà un tecnico professionale e la sua impresa per la realizzazione dei vari impianti; detto questo, se avremo tecnici professionali potremo realizzare tutti quei progetti di cui ho parlato pocanzi cioè la “GREEN ENERGY”, quella energia impatto zero cui oramai il globo richiede la massima attenzione, al fine di poter godere negli anni avvenire, nostro paese incluso, di tutti quei doni che il nostro Dio ci ha donato, la naturale bellezza del nostro paese, il sole il mare la terra….
Scusate se mi sono dilungato ma ho ritenuto utile argomentare per tutti quei concittadini che vorrebbero maggiori indicazioni sul tema..
 
 
#5 progrediamo...guardando al futuro.... 1^ parte! 2010-03-21 22:20
Caro Vice-sindaco e Carissimi concittadini, un paese con alti profili di scolarizzazione è di per sé in grado di poter meglio gestirsi e amministrarsi riuscendo per questo a diversificare l’economia propria. Detto questo va riconosciuto un apprezzamento per gli sforzi realizzati dagli amministratori al fine di istituire un istituto superiore nel nostro paese, per questo dico un grazie come detto è sintomo di progressione e levatura culturale cui si vuole conseguire...
Adesso però va fatta un’analisi attenta: per le sue caratteristiche il mio paese come può e potrà svilupparsi? Bene, partiamo dal territorio, terra, mare, sole… Sono tre dinamiche che nel nostro paese, esisteranno sempre se sapremo rispettare il nostro ambiente… Domanda: Cosa può o potrà sviluppare nel lungo periodo, il liceo artistico oltre alla cultura personale di chi conseguirà il diploma, nel nostro territorio? Nella più rosea delle aspettative un numero ristrettissimo di persone da poter occupare in qualche progetto locale… E gli altri? Avrebbero poche speranze occupazionali e per di più, sarebbe anche privi di un curricula formativo scolastica utile alla loro occupazione da impiegare nel nostro territorio…. quindi sarebbe per loro emigrare.
 
 
#4 Barrister 2010-03-20 23:40
Fabio Pellegrini è una bravissima persona dotata di buon senso. E' evidente che avesse compreso la necessità di puntare su istituti scolastici più utili rispetto al liceo artistico che qualche "piazzista" di scolaresche vorrebbe ammantare di chissà quale utilità. Ovviamente Fabio non è più componente della giunta...........
 
 
#3 ariamara 2010-03-20 11:30
L'Assessore Pellegrini Fabio, fino alla sua sostituzione si è sempre battuto per l'apertura, in Polignano a mare di un Istituto Linguistico Turistico, vista la vocazione futura della nostra città nell'investire sul turismo.
Non e' da considerare, che l'anno scorso.....mentre l'Istituto Artistico rimaneveva senza iscritti...30-40 ragazzi si spostavano su Monopoli-conversano, per frequentare il Linguistico.
Assessore.....ti pare poco ??
 
 
#2 turista per caso 2010-03-17 17:43
Ma come si può chiedere questo sacrificio ai ragazzi, visto che in questo paese non si da spazio all'Arte...quale sarebbe il futuro?....e dov'è la vocazione culturale?....io non l'ho ancora vista
 
 
#1 Barrister 2010-03-17 10:05
Cara Vice-Sindaco, non crede sia il caso di spiegare ai genitori degli alunni di terza media quali siano in concreto le prospettive occupazionali connesse alla nascita della fondazione Pascali? ammesso e non concesso che possa formarsi una sezione liceale, ritiene sia una proposta seria ipotizzare sviluppi occupazionali per i 20/25 ragazzi che ogni anno conseguiranno la maturità artistica? ha una vaga idea di quante persone potrebbero essere assunte dalla fondazione? tra quanto? tra 9 anni? (5 di liceo e 4 di università) Mentre a Bari l'ITC Lenoci istituisce l'indirizzo turistico gestionale, Polignano vorrebbe sfornare disoccupati "artistici"? Siate seri e non utilizzate i ragazzi per giustificare l'esistenza di una scuola secondaria che non serve a nulla. Lo sviluppo turistico non transita dal liceo artistico, nè la fondazione Pascali potrà mai rappresentare occasione di sviluppo socio-occupazionale nei termini numerici richiesti dal vice-sindaco. Giù le mani dai nostri ragazzi!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI