Domenica 25 Agosto 2019
   
Text Size

IL PELLEGRINAGGIO RACCONTATO DA DON GAETANO

don_gaetano-pellegrinaggio

Fra i numerosi appuntamenti che arricchiscono gli incontri del lunedì nell’ambito dei momenti  di spiritualità all’Università della terza età e del Tempo Libero, presieduta dal prof. Giovanni Colagrande, il reverendo Don Gaetano Luca ha raccontato dell'esperienza del pellegrinaggio in Terra Santa.

Gaetano ha illustrato la metafora del “pellegrino”, espressione figurata della vita quotidiana e del  cammino verso Dio; il pellegrino in Terra Santa ha come  obiettivo un passo in più ogni giorno verso i luoghi santi. Il pellegrino visita, attraverso la guida della Bibbia, sia geograficamente che spiritualmente, Cana, Betlemme, Nazaret,...e dà cosi un senso alla propria  fede; vive l'esperienza  della propria fede cristiana e usufruisce nel pellegrinaggio delle Sante Indulgenze, ossia ha la possibilità di cancellare il residuo di colpa che anche con la confessione non potrebbe. Il pellegrino viaggia nel tempo e nello spazio tornando sui luoghi di Gesù Cristo,  e quando lascia quella terra in cui ha ritrovato sé stesso sente ancora un legame “eterno”.

Don Gaetano ha raccontato la sua prima esperienza in Terra Santa, nel lontano viaggio del 1996, partendo con un  gruppo di frati: “il ricordo  più significativo è  tuttora il contatto avuto con la gente del luogo poiché la Terra Santa è terra di molte religioni: dai musulmani, agli ortodossi, dai cristiani ai copti. Si vive una realtà di comunione”. L’arciprete ha poi sottolineato il vero significato dell’ospite: “sia per i palestinesi che per gli ebrei l'ospite è sacro”.

 

dongaetano

Commenti  

 
#1 lulu 2012-03-23 19:07
:-| Come vorrei che non se ne fossino mai andati via!!!!!!!!!!!!!! :D
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI